Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Mentre gli schermi OLED Sony ultra-costosi hanno da tempo goduto di una reputazione invidiabile nel mondo del video mastering professionale, il marchio non ha immerso le dita dei piedi nel mercato OLED consumer da quando ha lanciato un minuscolo modello da 11 pollici nel 2008. Fino ad ora.

Per il 2017 Sony è finalmente rientrata alla grande nel mondo dei TV OLED. Letteralmente. La sua nuova serie A1 di TV OLED è disponibile nelle versioni da 55 pollici, 65 pollici e 77 pollici, con ogni schermo che si stringe in un conteggio di pixel con risoluzione 4K.

Come ci si aspetterebbe da una gamma TV premium in questi giorni (il prezzo di partenza dellA1 è di £ 3.500 per il modello da 55 pollici in esame qui), la risoluzione dello schermo 4K nativa è supportata dal supporto per la tecnologia HDR (High Dynamic Range) e un design innovativo e accattivante.

In effetti, Sony afferma che parte del motivo per cui ci è voluto così tanto tempo per tornare con un TV OLED è che solo ora si sente in grado di contribuire con il proprio DNA di design e prestazioni per distinguersi dalla massa. Questo suona vero?

Il nostro parere veloce

Il 55A1 è quasi tutto ciò che potresti desiderare da una TV OLED. Ha un aspetto sbalorditivo, è ricco di quel tipo di innovazione e unicità che Sony sta cercando sempre più di ottenere in questi giorni e, soprattutto, produce immagini davvero belle e una qualità del suono forte.

Tieni presente che, sebbene adorabili, le sue immagini non sono le più luminose in circolazione. Quindi, nonostante le eccezionali capacità di contrasto di OLED, lA1 non vende lHDR in modo così esplosivo come alcuni rivali e potrebbe non essere la soluzione migliore per una stanza davvero luminosa.

Sony è tornata nel mercato OLED con il botto.

Le alternative da considerare

LG OLED55E6

  • £ 2.000

Questo TV OLED da 55 pollici 2016 incredibilmente progettato di LG è ancora ampiamente disponibile e ad un prezzo fortemente scontato. Sebbene sia unottima opzione OLED se si desidera risparmiare denaro, tuttavia, manca di un po di luminosità e non è così sofisticata con la sua elaborazione delle immagini come il Sony 55A1.

Leggi larticolo completo: recensione LG OLED E6

Sony KD-65ZD9

  • £ 3.299

Se riesci a far fronte ai suoi 10 pollici in più di dimensioni dello schermo, questo TV LCD Sony di punta offre unimmagine HDR molto più incisiva e luminosa rispetto allA1, che è più adatta a un tipico ambiente luminoso del soggiorno. Ora è anche molto più economico di quando è stato lanciato alla fine del 2016.

Leggi larticolo completo: recensione Sony ZD9

Recensione della TV Sony A1 OLED 4K: ritorno allOLED con il botto

Recensione della TV Sony A1 OLED 4K: ritorno allOLED con il botto

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Un design robusto
  • Una buona qualità del suono
  • Belle immagini grazie alla combinazione della tecnologia dello schermo OLED e dellelaborazione senza pari di Sony
Contro
  • Non è così luminoso come vorremmo
  • Android TV spesso frustra
  • Costoso per un televisore da 55 pollici
  • Il design potrebbe essere poco pratico per alcuni

squirrel_widget_139896

Recensione Sony KD-55A1: Design

  • 4 ingressi HDMI
  • 3 porte USB multimediali
  • LAN e Wi-Fi
  • Uscita audio digitale ottica

Non cè mai stato un televisore che assomigliasse a un Sony A1 OLED.

Dal davanti sembra che lunica cosa visibile sia limmagine. In parte perché la cornice attorno allo schermo è notevolmente sottile e rifinita in un tono nero che si abbina perfettamente ai neri incredibilmente profondi che si ottengono con le sue immagini OLED (ne parleremo più avanti). Ma anche perché non cè uno stand visibile; Sony ha progettato lA1 come una cornice per foto, in cui lo schermo è supportato da una gamba posteriore pieghevole.

SonySony A1 Bravia OLED 4K TV image 3

Ancora più innovativa è la soluzione di Sony per inserire altoparlanti invisibili nel 55A1. In sostanza, lo schermo dellA1 sono gli altoparlanti; due array di eccitatori fissati dietro il pannello OLED fanno vibrare lo schermo per produrre il suono della TV. Sony ha persino escogitato un modo per consentire a ciascuna metà sinistra e destra dello schermo di produrre il proprio suono, per fornire un effetto stereo adeguato.

Lo svantaggio della vista frontale incredibilmente minimale del 55A1 è che è più grosso sul retro rispetto alla maggior parte dei televisori di oggi. Inoltre, mentre il supporto per le gambe pieghevole incorpora abilmente un altoparlante per bassi per sostenere gli innovativi altoparlanti anteriori, il modo in cui questa gamba quando piegata diventa un supporto a parete significa che il montaggio a parete di questa televisione può compromettere le prestazioni dei bassi.

Recensione Sony KD-55A1: caratteristiche dellimmagine

  • Supporto HDR: HDR10, HLG, Dolby Vision tramite futuro aggiornamento del firmware
  • Motore di elaborazione: chipset Sony X1 Extreme, che pilota i sistemi Triluminos e 4K X-Reality Pro

Lutilizzo di un pannello OLED allinterno del 55A1 significa che ognuno dei suoi 3840 x 2160 pixel può produrre luce e colore propri, indipendentemente dai suoi vicini. I fan dellAV sono da tempo consapevoli dellimpatto positivo che questo può avere sul contrasto, rispetto ai televisori LCD che condividono fonti di luce esterne su più pixel.

Le immagini del 55A1 sono alimentate dal motore X1 Extreme di Sony, che si dà il caso che sia il sistema di elaborazione più potente che Sony abbia mai creato. Tra i suoi punti salienti cè un sistema a doppio database che confronta i contenuti sub-4K in entrata con un tesoro integrato dellesperienza TV di Sony per offrire una migliore riduzione del rumore e un migliore upscaling al volo.

SonySony A1 Bravia OLED 4K TV image 7

Il processore X1 Extreme ti offre anche la splendida gestione del colore Triluminos di Sony, che continua a offrire sottigliezze tonali da primato in mezzo a tonalità ricche e spettacolari. Vale la pena menzionare anche lesclusivo e brillante sistema Super Bitmapping di Sony, per il modo in cui rimuove le strisce di colore dalle sorgenti HDR del tipo che a volte si infiltra nella riproduzione HDR dalla maggior parte, se non da tutte le altre marche di TV.

X1 Extreme ci offre anche probabilmente la migliore elaborazione del movimento nel mondo della TV, il sistema Motionflow di Sony, oltre ad essere abbastanza potente da aggiungere il supporto per il sistema HDR avanzato Dolby Vision (che avverrà tramite un aggiornamento del firmware entro la fine dellanno). In questo momento lA1 è in grado di gestire la riproduzione del formato HDR10 standard del settore e le emittenti della piattaforma HDR Hybrid Log Gamma (HLG) dovrebbero iniziare a utilizzare presto.

Recensione Sony KD-55A1: funzioni intelligenti

  • Sistemi intelligenti supportati: Android TV, YouView

Linterfaccia intelligente e le caratteristiche del 55A1 sono il classico gioco delle due metà.

Nella metà perdente cè Android TV. Linterfaccia di Google presumibilmente compatibile con la TV è ingombrante, spesso lenta, quasi immune alla personalizzazione, praticamente senza speranza nel semplificare laccesso ai tuoi contenuti preferiti e non possiede quasi alcuna comprensione del tipo di contenuto che la maggior parte delle persone desidera effettivamente trovare su una TV piuttosto che su un smartphone. È anche soggetto a crash.

Nella metà vincente cè YouView. Questo è progettato per semplificare laccesso alle piattaforme TV di recupero delle principali emittenti terrestri del Regno Unito, tra cui BBC, ITV, Channel 4 e Channel 5. Particolarmente apprezzato è il modo in cui ti consente di accedere a programmi che potresti esserti perso includendoli in una guida elettronica ai programmi che scorre avanti e indietro nel tempo.

Unultima nota che vale la pena aggiungere è che le app Netflix e Amazon del 55A1 supportano entrambi i flussi 4K e HDR.

Recensione Sony KD-55A1: qualità dellimmagine

Per la stragrande maggioranza del tempo, le immagini del 55A1 sembrano a dir poco belle.

I colori, per cominciare, sono squisiti nella loro presentazione di toni ricchi e vividi con più della finezza della miscela e della sottigliezza tonale che è diventata un marchio Triluminos negli ultimi anni. In realtà, Triluminos funziona anche meglio del solito qui, grazie in parte alla potenza del chipset X1 Extreme, e in parte alla capacità di OLED di attaccare colori ricchi e brillanti proprio accanto a neri profondi e naturali.

SonySony A1 Bravia OLED 4K TV image 2

In effetti, con gli scatti che combinano aree scure con aree luminose, i colori dellA1 sembrano più ricchi di quelli dei televisori QLED di Samsung, nonostante quei set basati su LCD supportino volumi di colore sensibilmente più alti. Questo perché la tecnologia OLED significa che non cè inquinamento della retroilluminazione che indebolisce la saturazione che incombe sui colori in scene così miste.

Anche le prestazioni del livello di nero del 55A1 sono davvero sorprendenti. Le parti più scure delle immagini più scure appaiono senza nemmeno un accenno di grigio o blu, lasciandole naturali e coinvolgenti.

Recensione Sony KD-55A1: livello di potenza del nero

Ancora meglio, nonostante questo sia il primo TV OLED di Sony da anni, il 55A1 evita un paio di comuni problemi di livello di nero OLED.

In primo luogo, garantisce che non ci sia un "aumento" improvviso della luminosità quando limmagine richiede che i pixel passino dal nero completo a leggermente più luminoso del nero completo. In secondo luogo, ci sono molti dettagli sottili nelle aree scure, il che significa che non iniziano a sembrare buchi posteriori vuoti.

SonySony A1 Bravia OLED 4K TV image 4

Il 55A1 beneficia anche della capacità di OLED di essere guardato da angolazioni molto più ampie rispetto a qualsiasi TV LCD senza subire alcun calo della saturazione del colore o del contrasto.

Se hai ancora dei dubbi sul fatto che una TV da 55 pollici possa offrire i vantaggi di una risoluzione 4K nativa, il 55A1 ti mette in chiaro. I suoi bellissimi controlli di colore e luce gli consentono di individuare fino allultimo pixel in unimmagine 4K senza alcun inquinamento dal colore o dalla luce dei pixel accanto, e puoi sentire questa chiarezza in ogni fotogramma di una sorgente 4K nativa di alta qualità.

Recensione Sony KD-55A1: forte upscaling

Questo non vuol dire che il 55A1 non riesca a far sembrare buone anche le sorgenti HD. Il motore di upscaling X1 Extreme di Sony stabilisce gli standard per iniettare con precisione i milioni di pixel extra necessari per trasformare unimmagine HD in 4K.

A sigillare la chiarezza del 55A1 è la sua brillante gestione del movimento. Anche se preferisci non utilizzare la sua elaborazione Motionflow, gestisce il movimento e le panoramiche della fotocamera in modo eccezionalmente pulito. Non cè davvero nulla di male nel provare Motionflow con le sue impostazioni Standard o True Cinema, poiché entrambi riducono il tremolio senza generare molti degli effetti collaterali luccicanti e contrazioni associati alla maggior parte dei motori di elaborazione del movimento.

SonySony A1 Bravia OLED 4K TV image 6

Anche se belle, le immagini del 55A1 non sono perfette. Cè una leggera tendenza a divampare nelle aree più luminose delle immagini HDR (quelle a gamma dinamica standard, però, in realtà sembrano praticamente perfette) e le immagini non sono luminose come sarebbero idealmente.

Questultimo problema significa che le immagini HDR non sembrano così equilibrate, audaci e realistiche nei loro livelli di luminanza come su alcuni set premium rivali. Soprattutto i set LCD premium, ma anche altri modelli OLED 2017 tra cui la gamma 2017 di LG e Bild 7 di Loewe.

Molti appassionati di video potrebbero considerare questa luminosità leggermente attenuata un prezzo relativamente basso da pagare per labilità del 55A1 in altre aree (lequazione "OLED + Sony processing = prendi i miei soldi" ha fatto il giro degli ambienti AV per anni). Soprattutto se stanno cercando un set per entrare in una stanza relativamente buia, o una TV, vogliono essere al meglio con le luci soffuse per una seria sessione di visione di film.

Recensione Sony KD-55A1: qualità del suono

  • Configurazione degli altoparlanti: 10 W x 5 (inclusi quattro eccitatori a superficie piana e un subwoofer)

Anche se non cè dubbio che la tecnologia Acoustic Surface del 55A1 sia intelligente da morire, è sicuramente troppo sperare che possa anche suonare bene, giusto? Sbagliato.

SonySony A1 Bravia OLED 4K TV image 5

Il 55A1 impressiona subito con la potenza pura del suo suono, pompando un palcoscenico abbastanza grande da riempire una stanza grande. Cè anche molta precisione allinterno del potere. I dettagli in un mix sonoro non vengono solo forniti in modo pulito e incisivo, ma sono anche posizionati nel posto giusto sullo schermo con una precisione quasi inquietante. Tanto che quando persone di diverse altezze parlano allinterno di uninquadratura, le loro voci sembrano provenire da altezze diverse.

Il suono si espande comodamente anche oltre i bordi della cornice della TV, per una maggiore immersione, e le voci suonano sempre arrotondate e ben contestualizzate allinterno dei loro sfondi.

Anche i livelli dei bassi sono migliori del previsto, grazie a quel subwoofer nel supporto inclinato. Tuttavia, come ci si potrebbe aspettare con un sistema audio con eccitazione a superficie piatta, se laudio del 55A1 viene spinto al massimo con un mix sonoro particolarmente denso ad alti volumi, può occasionalmente essere sopraffatto e collassare in unimprovvisa caduta, un forte ronzio o un crepitio che distrae.

squirrel_widget_139896

Per ricapitolare

Il 55A1 è quasi tutto ciò che potresti desiderare da una TV OLED. Sembra sbalorditivo, è ricco di quel tipo di innovazione e unicità che Sony sta cercando sempre più di ottenere in questi giorni e, soprattutto, produce immagini davvero belle e una forte qualità del suono.

Scritto da John Archer.