Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - I televisori Samsung di punta del 2017 portano il nome QLED , un nuovo marchio per i televisori di alto livello dellazienda.

QLED è stato chiamato in molti modi, ma ci sono due cose importanti da considerare: in primo luogo, QLED è la terza generazione di Quantum Dot; in secondo luogo, il nome è davvero lì per risuonare con i clienti.

Sebbene la tecnologia della TV sia migliorata rispetto agli anni precedenti (e alcuni rivali simili), non è una nuova tecnologia. Invece è uno che mira a competere con OLED nella posta in gioco TV premium, che è dove questo Samsung è lanciato.

Il Q7F si trova appena sotto la vera ammiraglia, il Q9F, ma offre più o meno la stessa esperienza: è completamente connesso, completo di tutte le funzionalità e merita la tua attenzione.

Il nostro parere veloce

Lavventura QLED di Samsung fa un passo avanti rispetto ai suoi TV SUHD di punta del 2016. Linterfaccia è semplificata, velocissima e facile da usare. La connettività è buona e la scatola One Connect è pratica per mantenere tutto più pulito. La scelta di supporti e supporti su misura ti offre opzioni, con quel cavo di connessione invisibile che consente uninstallazione ordinata, purché tu possa ospitare quel cavo di alimentazione corto.

Le funzionalità smart TV di Samsung ti offrono tutte le app e i servizi di cui hai bisogno, offrendo tantissimi contenuti 4K HDR da una varietà di servizi in abbonamento e in molti casi annullando la necessità di altri dispositivi. I dispositivi che colleghi vengono configurati in modo intelligente e controllati dal telecomando intelligente, anche se questo processo potrebbe infastidire alcuni.

Le prestazioni dello schermo sono eccellenti con lHDR che ottiene tutta la gloria con colori meravigliosi e di grande impatto e alti fantastici. Cè abilità nel gestire i neri e un sacco di contrasto, anche se lilluminazione a bordo singolo può portare a un po di sbavatura di luce in scene estremamente scure/chiare. I contenuti di qualità inferiore possono avere difficoltà a estrarre dettagli più scuri, ma hai opzioni per modificare le impostazioni su ciascun input in base alle tue preferenze.

Nel complesso, cè molto da farti divertire con il Q7F come centro della tua casa. Forse lunico ostacolo è il prezzo: a £ 2.299 per il modello da 55 pollici recensito qui, puoi ottenere leccellente KS8000 dellanno scorso in 55 pollici per circa £ 800 in meno. Il Q7F è un ottimo televisore, ma sembra che anche il passaggio al marchio QLED abbia aumentato il prezzo.

Alternative da considerare...

Pocket-lintsamsung qled q7f 4k tv alternativa immagine 1

LG OLED B6

Il tempo è unarma a doppio taglio nella proprietà della TV, ma il prezzo in calo della TV OLED "entry-level" di LG lo rende una proposta realistica per chiunque cerchi una smart TV premium. La tecnologia OLED ha alcuni vantaggi distinti quando si tratta di illuminazione di scene scure e angoli di visione eccellenti. Questo è un pacchetto molto raffinato, ma forse la cosa più interessante è che ora puoi ottenere questa TV OLED a 55 pollici per meno di £ 1600 . Gli svantaggi sono che la consegna HDR non ha abbastanza il pugno e questa TV ha tutte le connessioni sul retro, il che significa che i cavi sono ovunque.

Leggi la recensione completa: recensione LG OLED B6

Pocket-lintsamsung qled q7f 4k tv alternativa immagine 2

Samsung SUHD KS8000

I televisori QLED di Samsung ora si trovano in una categoria al di sopra dei televisori SUHD del 2016, ma non si può sfuggire al fatto che i nuovi modelli sono unevoluzione dellanno scorso. Ciò rappresenta un problema, perché puoi procurarti una TV che sia quasi altrettanto ben collegata e quasi altrettanto capace, ma per molti meno soldi. Il KS8000 è un grande televisore e meravigliosamente capace. Soffre alcune delle stesse carenze del Q7F nellaffrontare scene estremamente scure/chiare. Non ottieni lultimo telecomando intelligente con controllo vocale o Invisible Connection, ma ottieni comunque un cracker di una TV, con un 55 pollici che ti costa circa £ 1400 .

Leggi la recensione completa: recensione Samsung SUHD KS8000

Recensione TV Samsung QLED Q7F 4K: QLED parte alla grande

Recensione TV Samsung QLED Q7F 4K: QLED parte alla grande

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Design completo a 360 gradi
  • One Connect box mantiene le cose pulite
  • Invisible Cable fa quello che dice
  • Le prestazioni di colore e HDR sono impressionanti
  • App e funzionalità connesse
Contro
  • Un po di luce trasuda nei neri per scene estreme a causa dellilluminazione solo del bordo inferiore
  • Il prezzo è abbastanza alto
  • Il cavo di alimentazione è troppo corto

squirrel_widget_140975

Recensione Samsung Q7F: design

  • Box One Connect separato dal pannello per i collegamenti
  • Nuovi supporti passacavi, cavo invisibile
  • Montaggio a parete a distanza zero
  • Cavo invisibile

Samsung continua lidea del design 360 con il Q7F. Questo è un televisore che ha un bellaspetto sia dal retro che dal davanti. Scolpire la parte superiore e i lati sembrano conferire alla TV un aspetto sottile, mentre lintera parte posteriore è una plastica strutturata striata.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 2

Il vantaggio che offre rispetto alla plastica liscia è che non sembra così sporco. Se la tua TV si trova in una posizione in cui puoi guardare il retro, sembrerà sempre pulita, mentre le TV hanno labitudine di attirare molta polvere sulle loro superfici posteriori, anche se questa superficie aderisce ancora al grasso delle impronte digitali .

Lo schermo è incorniciato da una semplice striscia cromata attorno ai bordi per un aspetto premium, qualcosa che è anche presente nel design del supporto. Seguendo lesempio di Sony , Samsung ora offre anche il passaggio dei cavi nascosto, non che questo Samsung ne abbia davvero bisogno nel modo in cui lo fanno molti televisori.

Come con le ammiraglie 2015 e 2016, il cervello di questo televisore è nella scatola One Connect separata. Poiché tutti gli ingressi si collegano a questo, gli unici fili necessari per il collegamento alla TV sono il cavo di alimentazione e il nuovo cavo di connessione invisibile . Entrambi si collegano alla parte posteriore inferiore della TV e possono essere nascosti con una copertura. Alcune delle opzioni del supporto, come il piedistallo standard, possono ospitare anche questi cavi, in modo che non vengano lasciati drappeggiati sulle aree circostanti.

Samsung ha creato una gamma di opzioni di supporto, oltre a un supporto a parete su misura per questo televisore, oltre a unopzione di montaggio Vesa standard. Puoi utilizzare un supporto da parete standard per TV che potresti già avere, oppure puoi utilizzare il supporto Samsung progettato per avvicinare la TV il più possibile al muro.

Il vantaggio offerto dal supporto Samsung è che è progettato per adattarsi perfettamente al retro della TV, mentre molti supporti Vesa hanno un distanziatore, il che significa uno spazio maggiore tra TV e parete. Poiché non ci sono cavi di cui preoccuparsi con i modelli QLED, lopzione per il supporto Samsung offre potenzialmente una soluzione molto più pulita, anche se costa £ 129 in più .

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 3

Cè un problema: la lunghezza abbastanza corta del cavo di alimentazione incluso. Questo è di colore bianco sporco che potenzialmente si abbina allarredamento della maggior parte delle persone, ma a meno che tu non abbia montato la TV vicino a una presa, semplicemente non raggiungerà.

Tutto sommato, il Q7F è ben progettato. Sebbene ci sia una cornice minima attorno al display, non ha il fattore wow del design picture-on-glass di LG per i suoi televisori OLED .

Recensione Samsung Q7F: configurazione e connettività

  • 4x HDMI, 3x USB, Ethernet, Wi-Fi, ottico
  • Una scatola Connect richiede unalimentazione di rete separata per il pannello

La configurazione iniziale del nuovo QLED TV di Samsung non potrebbe essere più semplice. Il supporto si collega semplicemente se è quello che utilizzerai e quindi devi solo collegare il cavo di alimentazione e il cavo invisibile.

Questo cavo invisibile è così chiamato perché è essenzialmente un cavo ottico traslucido, il che significa che se stai montando a parete, è solo questo cavo sottile che devi nascondere. Questo, a differenza del cavo di alimentazione, ha una lunghezza decente (ci sono opzioni di 5 o 15 m) e praticamente non puoi vederlo dallaltra parte della stanza se è appeso al muro.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 5

Il cavo invisibile è tutto ciò di cui hai bisogno per connetterti alla scatola One Connect. Come gli anni precedenti, questo ha tutte le connessioni cablate per questa TV. Ora deve anche essere alimentato in modo indipendente, quindi questo è un televisore che necessita di due prese di corrente prima di aggiungere qualsiasi periferica.

La scatola One Connect offre quattro HDMI, che supportano tutti gli ultimi standard Ultra HD e HDR, uno utilizzato per ARC. Ci sono connessioni aeree e una connessione satellitare (senza pass-through), oltre a tre connessioni USB (tutte USB 2.0, una valutata a 1A e progettata per la connessione HDD), Ethernet per la connessione di rete fisica e ottica per laudio.

La TV offre anche il Wi-Fi per la connessione di rete, nonché una connessione più ampia ad altri dispositivi come gli smartphone. Favorisce i telefoni Samsung, ma offre app connesse per Apple e altri dispositivi Android. Lesperienza dice che optare per la connessione Ethernet è la scelta migliore, con il risultato di connessioni molto più stabili: abbiamo trovato il Wi-Fi un po capriccioso e sospettiamo che stesse causando il crash del nostro router.

Recensione Samsung Q7F: telecomando intelligente e controllo del dispositivo connesso

  • Telecomando intelligente con controllo vocale
  • Comandi universali
  • Rilevamento automatico del dispositivo

I nuovi televisori QLED Samsung sono tutti dotati di un nuovo telecomando intelligente. Cè una sensazione meravigliosamente premium in questo telecomando, con la sua finitura in metallo e le dimensioni compatte. Non ci sono espedienti in termini di controllo del movimento, invece ti vengono presentati pulsanti minimi.

Ciò mantiene le cose in ordine, offrendoti casa, volume, canale, un controller a quattro vie e il pulsante OK, oltre a un paio di altri pulsanti universali, come indietro. Non siamo sempre stati fan di questo sistema di telecomando intelligente, perché presuppone che i controlli minimi facciano tutto ciò che potresti desiderare, ma se ti senti lo stesso, nella confezione è incluso anche un telecomando completamente abbottonato, che ti dà accesso a tutto , ma meno quella sensazione premium.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 14

La cosa che Samsung sta spingendo per alleviare il punto dolente di non avere pulsanti sul telecomando intelligente è il riconoscimento universale del dispositivo. Quando colleghi un nuovo dispositivo alla tua TV, il Q7F si spegne per identificarlo e apre una procedura guidata di connessione per guidarti attraverso il processo. Lidea è che colleghi, ad esempio, un box BT YouView, e la TV lo vede, ti chiede di confermare di cosa si tratta e poi ti guida a testare i comandi del telecomando.

Ciò non solo configura il telecomando, ma identifica il dispositivo nellelenco delle fonti e, in alcuni casi, estrae le informazioni nellinterfaccia utente Tizen della TV. È qui che le cose si fanno più interessanti, perché puoi avere, ad esempio, quei canali TV dalla scatola BT YouView collegata che appaiono come scorciatoie nellinterfaccia della TV quando premi il pulsante Home.

Questa è davvero una misura per contrastare la TV che diventa solo un display mentre i tuoi dispositivi collegati prendono il controllo dellinterfaccia, rendendo Samsung ridondante. Lo stesso metodo viene utilizzato per app come Netflix: vengono visualizzati i programmi recenti in modo da poter riprendere immediatamente ciò che stavi guardando.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 8

Lo svantaggio di questo intero sistema è che alla TV non piace davvero se non sa cosa è collegato. Non puoi collegare qualcosa a HDMI e far cambiare ingresso alla TV. Vuole eseguire la procedura guidata di connessione per ogni dispositivo. Se quella procedura guidata non identifica il dispositivo connesso o non riesci a ottenere la configurazione remota, sei essenzialmente costretto a mentire alla TV e dire che va tutto bene prima che ti permetta di guardare quel dispositivo. Abbiamo collegato un lettore Blu-ray e dopo aver provato a configurare il telecomando per un po, abbiamo deciso che era troppo lungo e in pratica dovevamo solo dire che funzionava quando non lo era, solo per poter guardare quellinput.

Una cosa che Samsung offre per facilitare laccesso generale alla TV è il controllo vocale. Questo avviene tramite un pulsante del telecomando, che ti consente di premere il pulsante e quindi dire qualsiasi cosa tu voglia. Potrebbe essere avviare unapp come Netflix, cercare contenuti o modificare unimpostazione particolare.

Come Bixby di Samsung, voce progettata per facilitare linterazione, sebbene non sia completamente universale. Mentre lancerà Netflix, non lo controllerà; mentre cercherà contenuti, è solo su YouTube; mentre tenterà di cambiare canale su un set-top box collegato, non sempre ottiene quello giusto - né è completamente esperto con i canali dal proprio sintonizzatore.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 18

Ad esempio, dopo aver configurato la TV con un box YouView come descritto sopra, chiedendo di "guardare BBC One" tramite il controllo vocale, la richiesta viene riconosciuta, ma non sempre eseguita. Ci è stato offerto il canale del pulsante rosso della BBC, BBC Two e BBC Two HD, ma non BBC One.

Tuttavia, la voce può essere padroneggiata. Se conosci i numeri di canale "guarda 105", la performance è impeccabile, ma ciò la fa sembrare essenzialmente ingannevole - inoltre devi premere un pulsante per attivare la voce, quindi potresti anche usare il telecomando che hai in mano per farlo quello che vuoi invece.

Recensione Samsung Q7F: immagine e prestazioni

  • 4K Ultra HD (3840 x 2160 pixel)
  • LED Edge-lit (illuminazione del bordo inferiore)
  • Supporto per High Dynamic Range (HDR)
  • Niente Dolby Vision, HDR10+ in arrivo
  • Disposizione degli altoparlanti a 2,2 canali da 40 W

Samsung ha parlato molto di QLED dal lancio. Il messaggio riguarda la fornitura di colori meravigliosi (alto volume di colore come lo chiama Samsung) grazie ai miglioramenti allo strato Quantum Dot, allaumento del contrasto e allalta gamma dinamica (HDR) di maggior impatto, grazie alla luminosità di 1500 nit che questo televisore può raggiungere .

Il Samsung Q7F è un pannello LED illuminato dai bordi e quei LED sono disposti nella parte inferiore del display. Dispone quindi di blocchi di attenuazione per controllare la diffusione della luce sul display. Questo è davvero dove differisce dal Q9F che ha LED in alto e in basso e un maggiore controllo della luce sul display e su come viene utilizzato.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 11

Tuttavia, anche senza i vantaggi hardware offerti dal Q9F, il Q7F offre una qualità meravigliosa. Offre colori realistici in tutto lo spettro, offre bianchi puliti brillanti e neri profondi.

La migliore qualità è riservata allUltra HD e a quel contenuto HDR, che sembra eccezionale. LHDR ha un impatto quando proviene da una fonte nativa, come Netflix. Jessica Jones non offre solo una grafica eccezionale, ma parte del rumore che è comune a molti contenuti in streaming ai massimi livelli di qualità se gestiti abilmente dalla TV, lasciandoti con gloriose immagini HDR.

Ultra HD Blu-ray ha il vantaggio, tuttavia, di offrire immagini solide per la migliore esperienza Ultra HD e HDR. Il Blu-ray è ugualmente ben servito con dettagli e chiarezza. Samsung non supporta Dolby Vision, ma lazienda sta spingendo un nuovo standard con metadati dinamici chiamato HDR10+. Dobbiamo ancora vederlo in azione, ma Amazon Video ha annunciato il supporto , quindi dovremmo vedere immagini più migliorate alla fine del 2017.

Samsung desidera davvero che tu lasci le impostazioni dellimmagine da sole su questo televisore. È stato progettato per funzionare in modo ottimale, senza bisogno di modificare la luminosità o la retroilluminazione. Per sorgenti HDR di qualità che suonano vere e siamo rimasti colpiti dallesperienza pronta alluso in questi casi, in cui la sorgente controlla loutput del display.

Man mano che la qualità della sorgente diminuisce, cè la tentazione di intervenire e apportare modifiche per ottenere il tipo di immagine desiderato. Su sorgenti di qualità inferiore, come trasmissioni TV SD o stream come Now TV o All4, abbiamo scoperto che con il miglioramento del contrasto impostato su alto alcuni dettagli delle ombre potrebbero essere schiacciati, mentre altre aree di colore ottengono il pop desiderato. Disattiva lottimizzatore di contrasto e i dettagli delle ombre torneranno, mentre le alte luci possono perdere il loro morso. È qui che trovare un equilibrio sul contrasto e modificare la gamma per aiutare la luminosità può migliorare limmagine.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 13

Parte del controllo di Samsung proviene da un sensore di luce integrato che mira a rilevare lilluminazione della stanza e apportare modifiche alla retroilluminazione della TV per adattarla. Ciò dovrebbe evitare precedenti lamentele sulla necessità di impostazioni diverse in base allora del giorno, per ridurre la retroilluminazione di sera, ad esempio, a causa della sua luminosità.

I controlli del sensore di luce ambientale vivono nelle impostazioni eco nella sezione "generale". Vale anche la pena dare unocchiata, perché puoi impostare una luminosità minima della retroilluminazione, quindi se hai oscurato la stanza e senti che la TV si sta attenuando troppo, puoi modificare questa impostazione.

Nota che questo è separato dalle opzioni di risparmio energetico, riguarda specificamente ladattamento della retroilluminazione per la stanza. Tuttavia, abbiamo anche notato che a volte la luminosità cambiava allinterno delle scene, quando un personaggio era in ombra e laltro in condizioni luminose, il che supponiamo sia dovuto al fatto che la scena luminosa illuminava di più la stanza. Lo spegnimento del sensore ambientale sembra risolvere questo problema.

È nelle scene scure in cui noterai leffetto di quellilluminazione del bordo inferiore e vedrai dove questo televisore è più debole degli equivalenti OLED nelle stesse condizioni. Prendi una scena in cui hai per lo più oscurità e un punto luminoso - forse crediti o soggetti in controluce - e vedrai lo schermo schiarire intorno alla larghezza di quella luce dal basso, allargandosi verso lalto. OLED, poiché emette la luce dai pixel stessi piuttosto che dover gestire il percorso della luce da una sorgente ai margini, ti darà quel credito pulito in un oceano di nero con più impatto. Ciò ha un impatto anche sulle barre del letterbox: nelle scene scure che cambiano da chiare a scure, noterai che anche le barre nere in alto e in basso possono cambiare la luminosità.

Pocket-lintimmagine recensione tv samsung qled q7f 4k 12

Non è qualcosa che rovina la visione regolare, con scene che cambiano rapidamente, piene di colori e così via. Ed è qui che i televisori QLED di Samsung trionfano su OLED: mentre i televisori OLED stanno diventando più luminosi, non possono eguagliare il pugno che questo TV Samsung emetterà. È un vero e proprio schiaffo in faccia con un pugno di colore quando lHDR diventa a pieno effetto. È visivamente sbalorditivo.

Anche gli angoli di visualizzazione sono abbastanza buoni, ma noterai un calo del contrasto quando ti sposti a un angolo più estremo lontano dal punto centrale. Se sei nella sfortunata posizione di dover guardare la TV da quella sedia ad angolo che è a 90 gradi rispetto allo schermo, allora è un problema, ma nel complesso, in una configurazione normale con il divano davanti a questa TV montata alla giusta altezza, gli angoli di visuale sono perfettamente accettabili.

Anche gli altoparlanti integrati del Samsung Q7F sono ragionevoli, sicuramente adeguati per chiunque abbia una visione generale della TV. Non ti danno alcuna sottigliezza o raffinatezza quando si tratta di presentare un palcoscenico sonoro più ampio, quindi non sono grandi se hai intenzione di ascoltare musica, per giocare ad alto volume o se passi la maggior parte del tuo tempo a guardare film.

Per ricapitolare

Leccellente gestione del colore e dellHDR è delusa solo dallilluminazione del bordo laterale singolo che può mostrare la sua debolezza in alcune scene scure/chiare estreme, ma nel complesso si tratta di uneccellente TV connessa che offre molto da deliziare. È un po costoso, tuttavia, rispetto ai modelli Samsung del 2016 che migliora in modo incrementale.

Scritto da Chris Hall.