Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Sebbene Panasonic non si sia completamente dimenticata dei televisori LCD negli ultimi anni, non cè dubbio che il suo obiettivo principale sia stato lOLED. Il che non è sorprendente, date le somiglianze di OLED con la tecnologia al plasma che era una tale specialità di Panasonic. Con il TX-58GX800 da 58 pollici del 2019, tuttavia, Panasonic sembra aver offerto la sua offerta LCD più potente da anni.

Per cominciare, il GX800 si allontana dai pannelli IPS a basso contrasto utilizzati in molti dei precedenti set LCD di Panasonic. Trasporta anche un motore di elaborazione delle immagini davvero potente e raffinato e offre la riproduzione audio Dolby Atmos integrata. La cosa migliore è che è la prima TV mai lanciata che supporta entrambi i formati HDR10+ e Dolby Vision ad alta gamma dinamica (HDR).

Panasonic TX-58GX800B: Design

  • 4 ingressi HDMI
  • 3 porte USB multimediali
  • Opzioni di rete LAN e Wi-Fi

La carrozzeria del GX800 è piuttosto pesante sulla plastica. Questo è davvero ovvio, però, quando stai effettivamente gestendo il set; non cè niente di apertamente economico se visto da qualsiasi tipo di distanza di visualizzazione normale. In effetti, la cornice dello schermo nero lucido super sottile e il supporto da tavolo piacevolmente metallico, montato centralmente, creano un aspetto piuttosto elegante. Gran parte della parte posteriore è molto sottile anche per gli standard LCD - appena un centimetro di profondità.

PanasonicPanasonic Gx800 4k Tv recensione immagine 9

Le connessioni del GX800 sono allincirca alla pari per una TV di fascia medio-alta. Tre HDMI supportano tutti 4K e HDR, mentre ci sono connessioni LAN, Wi-Fi, Bluetooth e due USB per la riproduzione di sorgenti multimediali e in streaming. In un mondo ideale una quarta porta HDMI e una terza USB avrebbero potuto essere utili, ma la maggior parte delle famiglie troverà probabilmente la connettività adeguata alle proprie esigenze.

Come con la maggior parte dei televisori 4K, gli HDMI del GX800 non sono costruiti secondo le specifiche 2.1. Quindi probabilmente non gestiranno i feed 4K/120Hz promessi dalla prossima generazione di console Xbox e PlayStation, limitando le console a frequenze di aggiornamento inferiori. Il fatto è che lattuale frequenza di trasmissione televisiva di 60/50 Hz e il frame rate di 24p dei film di Hollywood non lo richiederanno, quindi non avrà importanza per tutti.

Non cè nemmeno il supporto per due funzionalità correlate a HDMI 2.1 che a volte trovano la loro strada sulle porte HDMI 2.0: eARC e VRR. Nessun eARC significa nessun passaggio di audio basato su oggetti senza perdita di dati (Dolby Atmos o DTS:X) tramite lHDMI del GX800 a soundbar o ricevitori compatibili, mentre nessun VRR significa nessun supporto di gioco con frequenza di aggiornamento variabile. Tuttavia, i nemici dispongono della modalità automatica a bassa latenza (ALLM), che passa automaticamente alla modalità di gioco quando rileva il segnale pertinente, ottimizzando le immagini per le fonti di gioco e riduce il tempo necessario allo schermo per il rendering delle immagini a meno di 24 ms.

Panasonic TX-58GX800B: caratteristiche dellimmagine

  • Supporto HDR: HLG, HDR10, HDR10+, Dolby Vision
  • Motore di elaborazione: HCX

Lo schermo da 58 pollici del GX800 ha una risoluzione 4K nativa e supporta lHDR. Infatti, oltre al de rigueur HDR10, può gestire il nuovo formato HLG Photo e anche i formati HDR10+ e Dolby Vision Dynamic. Cè anche il supporto HLG per la trasmissione (sebbene, al momento della stesura, questo non funzioni tramite BBC iPlayer. Abbiamo interrogato Panasonic, che ha confermato il problema con questa affermazione: "Abbiamo identificato un problema limitato con i video HLG riproduzione dallapp BBC iPlayer sui televisori Panasonic 2019. Abbiamo sviluppato una patch per risolvere questo problema che rilasceremo in un aggiornamento del firmware nei prossimi mesi.")

HDR10 e Dolby Vision trasportano dati immagine extra scena per scena per aiutare i televisori compatibili a fornire immagini HDR più incisive. Il GX800 è il primo televisore di qualsiasi marca in grado di supportare entrambi questi formati HDR premium, garantendo la migliore qualità dellimmagine possibile da qualsiasi sorgente, indipendentemente dal formato in cui è stato masterizzato.

PanasonicImmagine recensione TV Panasonic GX800 4K 3

Come ci si potrebbe aspettare, dato quanto è sottile, le immagini del GX800 vengono fornite utilizzando un sistema di illuminazione a LED edge. Questa configurazione generalmente non produce lo stesso tipo di contrasto che puoi ottenere da un sistema a illuminazione diretta, in cui i LED si trovano proprio dietro lo schermo intero. Tuttavia, è di gran lunga lapproccio più comune al tipo di livello di prezzo del GX800 e può ancora fornire ottimi risultati se supportato da una gestione intelligente della luce e da un sofisticato motore di elaborazione. A proposito di cui...

Le immagini del GX800 sono alimentate dal motore di elaborazione delle immagini HCX di Panasonic. Questo è essenzialmente lo stesso processore utilizzato nei televisori di punta del 2018, con il suo set di strumenti "sintonizzato su Hollywood" per la produzione di immagini che si avvicinano quanto più le specifiche dello schermo possono raggiungere lintenzione di un regista, in particolare per quanto riguarda il contrasto e il colore.

Cè anche un elenco incredibilmente lungo di regolazioni dellimmagine. I punti salienti includono la mappatura dei toni dinamica opzionale (in cui la TV calcola i dati dellimmagine scena per scena per le sorgenti HDR10 "statiche" standard) e lopzione per fare in modo che la TV regoli la luminosità di base delle sorgenti HDR in base ai livelli di luce nella stanza.

Panasonic TX-58GX800B: funzioni intelligenti

  • Sistema intelligente: My Home Screen 4.0, Freeview Play

Lultima versione di Panasonic della sua interfaccia intelligente My Home Screen è una miscela leggermente strana di raffinatezza e limitazione.

Dal punto di vista della raffinatezza, ora supporta Google Assistant e il riconoscimento vocale Amazon Alexa tramite dispositivi di ascolto esterni. In più ha un proprio sistema vocale integrato attivabile tramite telecomando se non sei ancora entrato nel mondo degli smart speaker.

Introduce anche una nuova utile schermata iniziale multi-deck. Questo presenta cinque livelli scorrevoli di opzioni di contenuto nella parte inferiore dello schermo, sebbene sia possibile visualizzare solo un livello alla volta, il che significa che è ancora possibile guardare la TV mentre si esplorano le opzioni intelligenti. È possibile impostare quale livello appare per primo quando viene premuto il tasto Home sul telecomando e in quale ordine scorrono i deck.

PanasonicPanasonic Gx800 4k Tv recensione immagine 8

Tre mazzi presentano collegamenti diretti ai contenuti di Netflix, YouTube e allapp Freeview Play, lultimo dei quali ospita i servizi di recupero delle principali emittenti terrestri del Regno Unito. Gli altri due mazzi comprendono un menu Impostazioni per aiutare a personalizzare la schermata iniziale e la riga predefinita di icone dei contenuti che vengono visualizzate quando si preme per la prima volta il pulsante del menu Home.

Quando viene richiamato per la prima volta, nel menu Home vengono visualizzate solo tre icone autoesplicative: App, Dispositivi e Live TV. Colpendo le app, tuttavia, viene visualizzato un menu a schermo intero che mostra sia le app già scaricate sulla TV che laccesso a un app store. Questa schermata è un po macchinosa, ma le app possono essere facilmente scelte da qui per apparire nella schermata principale, in modo che le loro icone compaiano lì accanto alle tre icone originali.

A differenza dei sistemi intelligenti di LG e Samsung, tuttavia, quando viene evidenziata unapp non viene visualizzato alcun secondo livello di collegamenti contestuali diretti al contenuto. Inoltre, non ci sono tante app disponibili quante ne ottieni con alcune piattaforme rivali. Quindi, mentre ci sono Amazon Prime Video, Rakuten, YouTube e Netflix, tutti con supporto 4K HDR, non hai Now TV o BT Sport. E sembra che nemmeno Apple TV si presenterà presto.

Panasonic TX-58GX800B: Immagine

Con qualsiasi TV relativamente conveniente che utilizza LED edge, la prima cosa da cercare quando si valuta la qualità dellimmagine è quanto bene gestisce la sua luce. Fortunatamente, il GX800 fa un ottimo lavoro.

Particolarmente impressionante è la mancanza di luce che sboccia, blocca o stria, anche quando viene chiesto allo schermo di mostrare un oggetto HDR intensamente luminoso su uno sfondo molto scuro. Ciò si rivela particolarmente utile quando si guardano film con proporzioni larghe con barre nere sopra e sotto di loro, poiché non cè niente di più fastidioso che vedere fioriture e strisce di luce che si spostano costantemente in quelle che dovrebbero essere barre nere costantemente e uniformemente.

Inoltre, il 58GX800 gestisce la sua impressionante uniformità di retroilluminazione senza abbassare eccessivamente gli oggetti luminosi o alzare il livello di nero dello schermo. Né la luminosità della linea di base dellimmagine complessiva salta in modo aggressivo quando un film HDR taglia bruscamente tra scatti luminosi e scuri (o se lo fa, accade così velocemente che di solito è impossibile da vedere).

PanasonicPanasonic Gx800 4k Tv recensione immagine 6

La consistenza, luniformità e la stabilità della retroilluminazione sono davvero eccezionali per un televisore da 58 pollici da £ 900. Un risultato che diventa ancora migliore se si considera che il GX800 produce sia una luminosità di picco decente (per gli standard TV di fascia media con illuminazione laterale) di poco meno di 500 nit in modalità Vivid, sia toni neri molto più profondi e credibili rispetto ai bordi. La tecnologia LED di solito riesce.

Per essere chiari, cè più grigiore sugli scatti molto scuri di quanto non si ottenga con i televisori OLED o i televisori LCD a illuminazione diretta di alto livello. Anche i sottili dettagli di luce a volte possono andare AWOL, anche se in verità, il GX800 fa meglio di quasi tutti i suoi rivali di prezzo simile in questo senso.

Avendo ottenuto il giusto fondamento del contrasto e della retroilluminazione delle sue immagini, il resto va a posto magnificamente. Soprattutto con leccellente elaborazione delle immagini di Panasonic al volante, che offre unimmagine straordinariamente naturale e raffinata che rende stupidamente facile immergersi totalmente in ciò che stai guardando.

I livelli di dettaglio, ad esempio, sono perfettamente intonati. Il sistema Resolution Remaster di Panasonic funziona in modo eccezionale, migliorando la nitidezza anche dei contenuti 4K nativi senza far sembrare nulla di forzato o irregolare. Non cè la morbidezza, anche sugli oggetti in movimento, che si ottiene con televisori 4K inferiori, né la nitidezza e il rumore esagerati che si possono ottenere con schermi che non hanno il know-how di elaborazione per essere allaltezza dei loro pixel conta. In breve, ti senti come se stessi vedendo esattamente il giusto livello di dettaglio e rumore, lasciandoti con una bella finitura raffinata che la dice lunga sulla qualità del processore HCX di Panasonic.

Lo stesso vale per le prestazioni cromatiche del 58GX800. Il grado di sottigliezza e finezza della miscela in mostra è eccezionale per un modello di fascia media, aiutando limmagine a sembrare straordinariamente sostanziale e tridimensionale. Anche i toni della pelle sembrano impeccabilmente naturali, con sfumature immacolate e nessun accenno - anche con le impostazioni predefinite - di macchie, bande o sfumature stonate. Inoltre, limpressionante retroilluminazione dello schermo significa che i colori scuri non hanno la stessa probabilità di apparire attenuati o grigi come in genere sui televisori LCD a prezzi accessibili. E lo schermo è abbastanza luminoso da offrire livelli di volume dei colori compatibili con lHDR che sfuggono alla maggior parte dei rivali di fascia media.

Anche la gestione del movimento del GX800 è eccellente. Un sistema di inserimento della cornice nera Clear Motion si dimostra particolarmente efficace nel rimuovere la sfocatura senza generare effetti collaterali di elaborazione indesiderati o causare quantità innaturali di sussulto. Come al solito con tali funzionalità, tuttavia, scurisce notevolmente limmagine. Quindi forse è anche meglio che limpostazione Bassa del sistema Intelligent Frame Creation di Panasonic funzioni abbastanza bene.

PanasonicPanasonic Gx800 4k Tv recensione immagine 5

Il GX800 risponde esattamente come dovrebbe quando viene alimentato anche con una sorgente Dolby Vision o HDR10+. Cè chiaramente più incisività nelle aree luminose e un po più di precisione nelle aree in ombra. Il fatto che entrambi questi sistemi HDR offrano un vantaggio sullimmagine sul GX800 è un ottimo promemoria di quanto sia eccellente il fatto che Panasonic sia andata oltre la politica del settore e abbia semplicemente offerto supporto per entrambi.

Tuttavia, un paio di opzioni di configurazione dellimmagine meritano una menzione specifica in questa sezione della recensione del GX800. Innanzitutto, sebbene lopzione HDR Auto Brightness (che adatta la riproduzione dellHDR ai livelli di luce nella tua stanza) sia piuttosto intelligente, è comunque generalmente meglio lasciarla a meno che la stanza in cui si trova la TV non sia soggetta a variazioni insolitamente estreme nella luce ambientale.

In secondo luogo, limpostazione delleffetto HDR dinamico non si limita a regolare la luminosità in base a una valutazione continua delle sorgenti HDR statiche (HDR10/HLG) in ingresso. Aumenta anche la saturazione del colore. Per la maggior parte, questo funziona bene ed è molto apprezzato, soprattutto perché alcune sorgenti HDR aggressive e luminose possono sembrare piuttosto sbiadite senza Dynamic HDR in gioco, ma a volte la funzione può andare troppo oltre, facendo sì che i toni di colore estremi inizino a sembrare sgargianti in modo distratto. Questa caratteristica può fare una differenza così grande per limmagine che è una delle poche aree in cui Panasonic avrebbe forse potuto introdurre un po più di raffinatezza. O almeno ristretto il "gap" di saturazione del colore tra lattivazione o la disattivazione della funzione.

Molti contenuti sono ancora in gamma dinamica standard (SDR), quindi è bello trovare che la TV di Panasonic gestisca tali fonti seriamente. I livelli di nero sono ancora più impressionanti in SDR di quanto non lo siano con lHDR e lelaborazione HCX mostra ancora una volta un tocco meravigliosamente assicurato quando si tratta di upscaling da HD a 4K, aggiungendo delicatamente dettagli e densità e contemporaneamente riducendo il rumore senza rimuovere la grana naturale che una fonte potrebbe contenere. I colori mantengono il loro tocco naturale e il loro equilibrio anche durante il processo di upscaling.

Limmagine non è particolarmente brillante con SDR, però, va detto. Quando guardi un film in una stanza buia, almeno, questo diventa parte del fascino del set, fornendo un utile promemoria di quanta luce e delicatezza di colore si adattano effettivamente al vecchio spazio colore Rec 709 quando un televisore sa come per mostrarlo correttamente.

PanasonicPanasonic Gx800 4k Tv recensione immagine 4

Ci sono inevitabilmente alcuni limiti alle prestazioni dellimmagine della Panasonic GX800. Per ripetere un punto fatto in precedenza, sebbene eccellente per uno schermo così conveniente, i suoi livelli di nero non sono allaltezza di quelli che puoi ottenere da OLED o da TV LCD davvero premium. I suoi colori, anche con lHDR dinamico in gioco, non hanno le stesse saturazioni massime incredibilmente vivide che i televisori di fascia alta possono offrire. E il suo angolo di visione è limitato, con colore e contrasto che iniziano a ridursi da appena 20 gradi fuori asse (questo è lo svantaggio dellutilizzo del pannello VA altrimenti molto apprezzato). Infine, cè un leggero accenno di bande di colore durante le sequenze HDR che contengono miscele di colori eccezionalmente sottili (tipicamente cieli scuri o molto nuvolosi), mentre alcune scene medio-scure molto specifiche rivelano una leggera ombra verticale lungo i bordi sinistro e destro. Entrambi questi ultimi problemi, tuttavia, si presentano davvero solo molto raramente.

Tuttavia, non ha molto senso confrontare il GX800 con televisori che costano il doppio o più. Ciò che conta davvero è che, a parte il suo angolo di visione, anche i punti deboli del GX800 sono minimi nel loro impatto rispetto alla maggior parte dei set di prezzo simile, mentre i suoi punti di forza sono completamente diversi.

Panasonic TX-58GX800: Suono

Gli altoparlanti del 58GX800 si dimostrano straordinariamente potenti per un set così sottile, offrendo un palcoscenico di dimensioni impressionanti che si estende ben oltre la struttura fisica del televisore. Cè un senso di altezza e larghezza nella presentazione quando ascolti le sorgenti Dolby Atmos e i dettagli sono presentati con una chiarezza sorprendente e una precisione e una stratificazione sufficienti per creare un vero senso di tridimensionalità. La gamma media è abbastanza potente da cambiare marcia quando si crea una scena dazione e le voci non si perdono mai anche nella cacofonia più densa.

PanasonicImmagine recensione TV Panasonic GX800 4K 2

Lunico problema è che cè un limite alla profondità dei bassi. In effetti, uno o due momenti Dolby Atmos davvero pesanti, come le parti più magniloquenti della colonna sonora massicciamente dinamica di Blade Runner 2049 , possono far sì che i driver dei bassi tocchino il fondo in uno scoppiettante scoppiettante. Questo rende un peccato che non sia possibile aggiungere un subwoofer esterno tramite luscita delle cuffie della TV come è con i televisori OLED di Panasonic.

Anche così comè, tuttavia, il suono del GX800 è abbastanza buono da rendere la necessità di una soundbar separata molto meno pressante di quanto lo sia normalmente con i TV LCD sottili. E questo si aggiunge solo al risparmio di un pacchetto.

Prime impressioni

Il Panasonic TX-58GX800 è un eccezionale televisore di fascia media. La sua compatibilità attualmente unica con entrambi i formati HDR dinamici premium attirerà immediatamente i fan AV più esigenti, che potranno anche godersi le immagini straordinariamente coinvolgenti e precise del set e un sistema audio Dolby Atmos integrato sorprendentemente efficace.

A questo prezzo offre un eccezionale rapporto qualità-prezzo, racchiudendo lintelligenza dellimmagine LCD e i robusti componenti audio Dolby-enhanced in un pacchetto del tutto avvincente.

Considera anche

Samsung 55RU8000

squirrel_widget_160710

Nonostante sia tre pollici più piccolo del Panasonic GX800, non supporti Dolby Vision e sia meno luminoso, questo televisore Samsung costa £ 60 in più. Tuttavia, fornisce una piattaforma TV intelligente più sofisticata e ricca di contenuti e un impressionante controllo della retroilluminazione.

Sony KD-55XG8096

squirrel_widget_160704

Questo modello Sony da 55 pollici potrebbe essere leggermente più piccolo del Panasonic GX800, ma è anche leggermente più economico a £ 849, utilizza un sistema di illuminazione diretto anziché laterale e fornisce un numero enorme di app tramite la sua piattaforma smart Android TV. Il suo pannello è di tipo IPS piuttosto che VA, tuttavia, limitando il contrasto e luniformità della retroilluminazione.

Scritto da John Archer.