Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Praticamente ogni TV OLED è una TV OLED LG. Oltre a produrre alcuni dei migliori televisori OLED degli ultimi anni con il proprio nome, LG fornisce anche schermi OLED grezzi a più o meno tutti gli altri produttori di TV. Quindi ogni nuova gamma di OLED LG può essere generalmente considerata come un punto di riferimento per lo stato dellarte OLED mainstream.

"GX" è una gamma molto specifica nella gamma di TV OLED 2020 di LG. Per ammissione dellazienda stessa, non cè differenza nella tecnologia dello schermo, o nellelaborazione delle immagini, o nella funzionalità più ampia, della gamma GX e della sua alternativa "CX" (molto più conveniente). Invece, LG intende separarti da un pezzo sopra i soldi di CX con un sistema audio più mirato e un design fisico che rende il GX uno dei televisori più appendibili a parete mai costruiti.

Se questo ha entusiasmato il tuo decoratore dinterni tanto quanto il tuo appassionato di grande schermo interno, allora continua a leggere. La gamma LG OLED GX, che consiste in questo modello da 65 pollici, più unalternativa da 55 pollici e 77 pollici, potrebbe essere esattamente la TV OLED che stai cercando.

Design

  • Dimensioni: 829 x 1446 x 20 mm
  • Peso: 29,8 kg (modello da 65 pollici)
  • Connessioni: 4x HDMI, 3x USB, 2x sintonizzatore, 1x scheda CI, 1x digitale ottico, 1x analogico da 3,5 mm
    • Bluetooth 5.0 (incl. Bluetooth Surround Ready), Wi-Fi

La leggendaria snellezza dei televisori OLED è sempre stata compromessa dalla necessità di adattare allo schermo un carico di ingressi ed elettronica. Il che di solito significa che anche la TV OLED più magra tende ad avere un nodulo, o un rigonfiamento, che sostanzialmente mina tutti i vantaggi fisici che lOLED ha teoricamente.

LGImmagine recensione TV LG OLED GX 4K 1

Ma lOLED GX è diverso. Anche prima di guardare lo schermo stesso, la consapevolezza che viene fornito con una staffa a parete ma non con piedini o piedistallo dovrebbe suggerirti come LG lha progettato. E anche se non è mai così sottile come molti design OLED rivali, non presenta nemmeno la parte superiore di elettronica, prese e quantaltro. Invece, lOLED GX ha una profondità inferiore a 20 mm e questa è una misurazione coerente e senza compromessi. Il che significa che è assolutamente perfetto per essere appeso al muro, perché a tutti gli effetti è a filo muro.

Per quanto riguarda il design, questo è praticamente tutto. LOLED GX ha un profilo super sottile, la cornice che circonda lo schermo è altrettanto breve. LG ha quasi raggiunto il Santo Graal del design TV: uno schermo che esiste a malapena nella terza dimensione.

Nonostante questo profilo incredibilmente basso, LG ha trovato spazio per quattro ingressi HDMI HDCP2.2, uno dei quali è dotato di eARC e tutti sono dotati di compatibilità 4K a 120Hz e specifiche HDMI 2.1 (a parte laspetto 8K, ovviamente) .

Ciò significa che le console di gioco di nuova generazione - Xbox Series X e PlayStation 5 saranno qui entro la fine del 2020 - non dovrebbero trarre alcun vantaggio dal collegamento a questa TV, grazie a Variable Refresh Rate (VRR), Auto Low Latency Mode (ALLM) , FreeSync e HGiG HDR tone-mapping sono tutti supportati.

LGImmagine recensione TV LG OLED GX 4K 1

Tre slot USB, un ingresso Ethernet, due antenne per TV satellitare e terrestre e uno slot per schede CI costituiscono il resto degli ingressi fisici. Cè anche unuscita analogica a livello di linea da 3,5 mm e unuscita ottica digitale.

E se tutti quegli ingressi e uscite fisici sembrano un po, beh, fisici, cè (ovviamente) anche la connettività wireless Wi-Fi dual-band e Bluetooth 5.0 disponibile. Come il TV LED 65NANO906 che abbiamo recensito , lOLED GX è "Bluetooth Surround Ready": basta collegare in modalità wireless un paio di altoparlanti Bluetooth appropriati e un suono surround semplice e veloce può essere tuo.

Caratteristiche

  • HLG, HDR10, Dolby Vision, Dolby Vision IQ
  • Modalità regista

Per prima cosa togliamo di mezzo le cose più ovvie. Questa è una TV 4K, con una risoluzione nativa di 2840 x 2160. È equipaggiata per gestire gli standard Hybrid Log Gamma (HLG) , HDR10 e Dolby Vision ad alta gamma dinamica e include anche Dolby Vision IQ (che utilizza la luce integrata dello schermo sensore per ottimizzare al volo unimmagine Dolby Vision).

Lesecuzione dello spettacolo è lultimo (terza generazione) del processore Alpha 9 di LG. Governa unassoluta pletora di opzioni e regolazioni di elaborazione delle immagini, oltre a porre molta enfasi sui miglioramenti della qualità dellimmagine tramite lalgoritmo di apprendimento automatico "AI Picture Pro" di LG.

LGImmagine recensione TV LG OLED GX 4K 1

Lelemento di spicco in termini di qualità dellimmagine, tuttavia, è laspetto della modalità Filmmaker . In teoria, la modalità Filmmaker rende le immagini il più vicino possibile allintenzione originale del regista, annullando lelaborazione di tutte le immagini della TV. In pratica, applica impostazioni dellimmagine molto, molto simili alle preimpostazioni dellimmagine "Cinema" dellOLED GX, indipendentemente dal tipo di contenuto che stai guardando. Cè la possibilità che questo preset diventi un po più adattabile quando alcuni contenuti iniziano a portare il flag "Modalità Filmmaker", ma dovremo aspettare e vedere.

Il suono è fornito da un sistema di driver a fuoco verso il basso, organizzato in quello che LG descrive come un layout 4.2. Una TV grande e costosa richiede davvero un sistema audio grande e costoso per rendere giustizia a quelle immagini, ovviamente, ma LG è da lodare per aver preso sul serio i requisiti audio del GX riuscendo a rendere lintero sistema audio praticamente invisibile.

Interfaccia

  • Interfaccia webOS e controllo vocale
  • Telecomando Bluetooth "Magico"
  • Nessuna app di recupero TV nel Regno Unito (ancora)

Linterfaccia utente webOS/portale smart TV di LG è stata perfezionata in qualcosa che si avvicina allideale qualche tempo fa, e per fortuna LG ha scelto di lasciar perdere abbastanza bene. È audace ma ordinato, è pulito ma completo ed è colorato ma non appariscente. Se laccesso ai menu di regolazione dellimmagine più esoterici non fosse un lavoro ingrato, sarebbe quasi perfetto.

LGImmagine recensione TV LG OLED GX 4K 1

Ci sono un numero enorme di servizi di streaming integrati in webOS come standard. In una cartella contrassegnata con "Canali LG" troverai alcuni dei servizi più rari e meno pubblicizzati, ma tutte le cose tradizionali sono in primo piano. Netflix, Amazon Prime Video, Apple TV, Disney+, Rakuten, Now TV e tutto il resto sono a portata di clic.

Tuttavia, in modo piuttosto irritante, al momento non ci sono servizi di recupero TV nel Regno Unito a bordo dellOLED GX. LG e Freeview sono riusciti in qualche modo a non rispettare la scadenza per ottenere Freeview Play a bordo di uno qualsiasi dei televisori LG 2020 – e sebbene entrambe le parti promettano che non sarà così nel 2021, e sebbene LG stia lavorando con i suoi metaforici calzini per ottenere le app delle singole emittenti sui suoi televisori del 2020, così comè non cè BBC iPlayer, nessun All4, ecc., Da vedere qui. Il che farebbe alzare le sopracciglia su una TV che costa poche centinaia, figuriamoci qualche migliaio.

webOS è anche utile per configurare ed eseguire routine per qualsiasi dispositivo Internet of Things (IoT) su una rete condivisa e lo schermo stesso ha un microfono a campo lontano da utilizzare con la gamma ThinQ AI di LG: un rapido "ciao LG" è tutto questo è richiesto.

Pocket-lintImmagine recensione TV LG OLED GX 4K 1

Il telecomando "Magic" (un lavoro point-and-click alimentato da Bluetooth) ha anche un pulsante del microfono, da utilizzare con Amazon Alexa o Google Assistant. Non cè niente di lussuoso nel modo in cui si sente il telecomando, e alcuni dei suoi pulsanti sono quasi volutamente piccoli, ma puntare e fare clic è sicuramente molto meno laborioso rispetto alla navigazione su una tastiera su schermo utilizzando i pulsanti di direzione.

Qualità dellimmagine

The Irishman su Netflix ha tutto il necessario per dare allOLED GX un allenamento completo. La qualità delle immagini Dolby Vision, il suono Dolby Atmos, alcuni CGI abbastanza pesanti e alcuni dei modelli e delle trame di test più intricati che il reparto guardaroba potrebbe raccogliere sono tutti in evidenza. E sotto ogni aspetto, lLG non è mai meno che competente e per alcuni aspetti profondamente impressionante.

La tavolozza dei colori da cui attinge LG è ampia, naturalistica e tuttavia piuttosto opulenta. I toni del nero, un punto di forza dellOLED consolidato, sono profondi, vari e ricchi di dettagli. Le sottigliezze della trama sono descritte per intero: il modo in cui il GX descrive alcune delle trame del materiale delle magliette in questo film è sufficiente per farti prudere la pelle.

LGImmagine recensione TV LG OLED GX 4K 1

Allestremità opposta dello spettro dei colori, i toni del bianco sono altrettanto sfumati e dettagliati dei neri - e i due coesistono felicemente sullo stesso schermo senza alcun allarme.

Il movimento è controllato e descritto con vera abilità - il flag Dolby Vision imposta automaticamente lelaborazione TruMotion di LG su "Cinema Clear", che funziona a meraviglia - e i bordi rimangono composti e disegnati uniformemente. Il rumore dellimmagine è quasi eliminato.

Nel complesso, le immagini sono nitide ma non spigolose, colorate ma non luride. Guardabile è sottovalutare in qualche modo le capacità dellOLED GX. È semplicemente magistrale.

È una storia simile con un disco Blu-ray 4K UHD HDR10 di Dunkirk . Altri televisori OLED evocheranno più incisività nella loro tavolozza di colori e altri televisori OLED sono in grado di offrire maggiore dinamismo per quanto riguarda i contrasti, ma per quanto riguarda il recupero dei dettagli, la definizione dei bordi, il tracciamento del movimento e la fedeltà dei colori assoluta, il LG è proprio lì.

E si rivela anche un abile upscaler. Anche un DVD 576i di Zoolander sembra piuttosto equilibrato e coerente - e se si considera che lLG prende meno di 415.000 pixel di informazioni e riempie uno schermo di oltre otto milioni di pixel, non è unimpresa da poco. La stessa impressionante tavolozza di colori è in evidenza, gli stessi neri profondi... Sì, i livelli di dettaglio diminuiscono e i bordi possono diventare un po irrequieti, ma in termini generali lOLED GX funziona bene. È un orologio liscio e ben definito.

LGImmagine recensione TV LG OLED GX 4K 1

Mentre LG promette la luna e le stelle per quanto riguarda le console di gioco di nuova generazione, è più che in grado di estrarre il meglio da una PlayStation 4 in questo momento. Il ritardo di input è così basso da essere effettivamente inesistente e con la modalità Game selezionata le immagini sono solide, senza tracce di ghosting, sbavature o raddoppio dei bordi. Ancora una volta, è possibile ottenere colori più incisivi, ma il tipo di calma solidità di cui è capace lOLED GX non è così facile da trovare.

Qualità del suono

  • 60 watt di potenza audio

In termini audio, lLG è un classico gioco delle due metà. Combina lattenta disposizione dei driver, lampia potenza da cui sono guidati e la meticolosa colonna sonora Dolby Atmos di The Irishman , e il GX suona ragionevolmente spazioso e straordinariamente ben definito. Cè una vera larghezza e profondità nel modesto palcoscenico che genera, e fa un lavoro decente nel mantenere udibili anche i dettagli più fini.

Come la stragrande maggioranza dei televisori a schermo piatto, tuttavia, non cè davvero alcuna attività a bassa frequenza di cui parlare qui, e anche poco prezioso in termini di dinamismo. Inoltre, la tonalità complessiva dellLG è piuttosto dura e piuttosto spietata, quindi, prevedibilmente, suggeriamo che una soundbar decente sia essenziale per accompagnare queste immagini molto decenti.

Prime impressioni

Che LG sappia cosa sta facendo per quanto riguarda la tecnologia OLED è ovvio. Come proposta di montaggio a parete, lOLED GX è magistrale.

Lunico vero problema per la serie GX è che sta cercando di ottenere un prezzo premium nonostante la qualità dellimmagine non sia migliore delle alternative LG più economiche (ma meno snelle e dal suono meno spazioso), ovvero i modelli CX.

Ma se sei determinato ad appendere la tua nuova TV al muro, non ne comprerai una più adatta di questa e, una volta che sarà lassù, le sue capacità di creazione di immagini si dimostreranno soddisfacenti a lungo termine.

Considera anche

Samsung QE55Q90T

squirrel_widget_239749

Non è sottile come lLG (a 35 mm è quasi due volte più profondo) e non è nemmeno in grado di generare la stessa profondità del nero dellLG. Ma su base sterlina il Samsung è più che in grado di competere.

Scritto da Simon Lucas. Modifica di __LASSAVED.