Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - LG ha, giustamente, goduto dei frutti delle sue fatiche sullo schermo OLED per alcuni anni ormai. Sta ricevendo gentilmente anche gli applausi. Ma allo stesso tempo ha faticato a creare un caso convincente per le sue gamme di TV LED di accompagnamento: sembra piuttosto aver messo tutte le sue uova nel paniere degli OLED.

Certamente questo LED NanoCell 65NANO906 è considerevolmente più conveniente dellattuale titolo di punta di LG: il 65GX OLED (che è oltre il doppio del prezzo). Ma dato che lapprezzato LG OLED C9 del 2019 può ora essere acquistato comodamente per meno di duemila dollari, come spera il 65NANO906 di far girare la testa ai consumatori?

Accumulando le caratteristiche, ecco come. Questo 65NANO906 rende la tattica NanoCell LED di LG semplice: offri funzionalità ad ampio raggio, alcune tecnologie sorprendentemente aggiornate, un sacco di acronimi dal suono filante, e poi cerca di rendere la TV almeno un po meno costosa del equivalente OLED che attira lattenzione. Il che va tutto bene in teoria...

Design

  • Dimensioni (inclusi i piedi): 1456 mm (L) x 271 mm (P) x 902 mm (A)
  • Connessioni: 4x HDMI, 3x USB, 1x digitale ottico, 1x jack da 3,5 mm
  • Wi-Fi, Bluetooth 5.0 (pronto per BT Surround), AirPlay 2
  • Peso (65 pollici): 24 kg

Il 65NANO906NA è un aspetto insignificante, che è esattamente come dovrebbe essere. La cornice attorno allo schermo da 65 pollici - questa è la dimensione della nostra recensione, sono disponibili anche modelli da 55 pollici e 75 pollici - è piacevolmente sottile, graziosamente sinuosa agli angoli e colorata di una sorta di grigio canna di fucile molto discreto.

LGLG 65nano906 Recensione immagine 1

Con un tocco di oltre 70 mm di profondità (è, 270 mm se si includono le sporgenze dei piedi anteriori e posteriori) lo schermo sta dando un sacco di fascino da showroom alle alternative OLED supermodel-skinny, ma il telaio è, almeno, ben curvo e ha un sostanziale spaccato per la sua vasta selezione di ingressi e uscite. Tuttavia, la parola "plasticoso" non è mai lontana dalla tua mente quando si considera il 65NANO906.

Lo schermo si erge su due semplici piedini a forma di "V" posizionati alle due estremità del telaio. Questo è senza dubbio un miglioramento rispetto al supporto a forma di mezzaluna su cui si trovavano i televisori a LED NanoCell del 2019 (e spesso oscillavano in modo allarmante), ma la distanza tra i piedi (1222 mm se hai il metro a nastro) sembra rendere il montaggio a parete più di una necessità che di unopzione. Con un peso di oltre 24 kg, tuttavia, il 65NANO906NA avrà bisogno di una parete adeguata a cui appendersi: una parete divisoria in cartongesso non funzionerà.

Gli ingressi funzionano su quattro porte HDMI 2.1 con compatibilità HDCP 2.2, necessarie per lhandshake sicuro per canalizzare contenuti 4K. Uno ha la funzionalità eARC, di cui puoi leggere tutto qui , e due sono compatibili con 4K a 120Hz.

Naturalmente, è discutibile se questo sia "vero" HDMI 2.1 , quando 2.1 di diritto dovrebbe includere la compatibilità 8K, ma ciò che non è in discussione è quanto sia gradita questa specifica per i giocatori. Gli ingressi HDMI di LG abilitano funzionalità allavanguardia per console di gioco come Variable Refresh Rate (VRR), Auto Low Latency Mode (ALLM), FreeSync e HGiG HDR tone-mapping - che, se presi insieme a un tempo di ritardo di input dichiarato di meno di 13 ms (meno ancora a 120 Hz), sembra rendere il 65NANO906 unopzione piuttosto impressionante per i giocatori. Ancora di più quando PlayStation 5 e Xbox Series X sono arrivate sugli scaffali.

LGLG 65NANO906 recensione immagine 7

Ci sono anche tre ingressi USB v2.0, una presa Ethernet (oltre al Wi-Fi dual band, ovviamente), uno slot per schede CI e postazioni aeree per i sintonizzatori satellitari e terrestri integrati. Cè la ricezione Bluetooth 5.0 a bordo e la TV è anche Bluetooth Surround Ready, quindi basta aggiungere un paio di altoparlanti wireless (compatibili) e si può ottenere un suono surround istantaneo. E anche i fondamentalisti di iOS saranno lieti di vedere la compatibilità con AirPlay 2.

Caratteristiche

  • Gamma dinamica elevata: HLG, HDR10, Dolby Vision, Dolby Vision IQ
  • Retroilluminazione a LED diretta full array
  • Modalità regista

Gran parte del peso relativo del 65NANO906 è facilmente spiegabile. Questo è uno schermo a illuminazione diretta a matrice completa, con i suoi LED posizionati dietro lintero schermo LCD - e tendono ad essere più efficaci quando viene dato solo un piccolo spazio di manovra.

La parte "NANO" del nome del modello si riferisce alla tecnologia NanoCell di LG, che utilizza - ehi! - nanoparticelle per (teoricamente) assorbire lunghezze donda di colore indesiderate e lasciare i colori sullo schermo più naturali e convincenti di quanto farebbero altrimenti. E una volta che le nanoparticelle hanno ripulito la risposta cromatica della TV, ci sono (ovviamente) un numero qualsiasi di modalità di visualizzazione da esaminare e regolazioni della qualità dellimmagine da modificare per fornire immagini soddisfacenti. (Come al solito, tuttavia, la maggior parte dei preset della "modalità di visualizzazione" può essere facilmente eliminata. "Vivido", ad esempio, è semplicemente lequivalente visivo dellessere urlati.)

LGLG 65NANO906 recensione immagine 5

Ma lLG presenta anche uno dei veri punti di discussione televisivi del CES 2020: la modalità Filmmaker . È progettato per bypassare tutti gli algoritmi di elaborazione intelligenti della TV e produrre invece unimmagine che sia il più vicino possibile allintento creativo del regista. In pratica, tuttavia, non annulla del tutto ogni aspetto dellelaborazione delle immagini ed è ancora possibile per lutente apportare alcune modifiche.

Oltre alla modalità Filmmaker, il 65NANO906 ha unaltra caratteristica che sarà presto essenziale: oltre ai protocolli HLG, HDR10 e Dolby Vision HDR, LG è tra i primissimi televisori a presentare Dolby Vision IQ . In termini di base, Dolby Vision IQ utilizza il sensore di luce di LG per regolare unimmagine Dolby Vision per compensare la luminosità della stanza.

Lintero spettacolo è gestito dal motore di elaborazione Alpha 7 di terza generazione di LG. Impone ogni aspetto delle prestazioni dellimmagine e, sebbene non abbia la temibile potenza di elaborazione del processore Alpha 9 montato sui televisori OLED più costosi di LG, è comunque un affare rapido e ad alte prestazioni con quello che sembra un margine di manovra illimitato.

Interfaccia

  • Controllo vocale
  • Telecomando LG Magic
  • sistema operativo webOS
  • Nessuna app TV catch-up nel Regno Unito (ancora)

Dato che la sua piattaforma webOS è sempre stata una delle interfacce più agili e intuitive in circolazione, è bello scoprire che LG non ha armeggiato troppo radicalmente con la formula vincente. È ancora un portale di grandi dimensioni e facilmente navigabile in tutti i moltissimi servizi e strutture forniti dal 65NANO906.

Ad esempio, è disponibile il supporto per un numero enorme di servizi di streaming online. Oltre alle app obbligatorie Netflix e Amazon Prime Video, ci sono Apple TV, Disney+ e ogni altro servizio ragionevolmente di alto profilo che ti viene in mente. E cè anche un numero sconcertante di opzioni più oscure raggruppate in una cartella chiamata "Canali LG".

LGLG 65nano906 Recensione immagine 1

Quello che non cè, almeno al momento, è nessuna delle app TV di recupero del Regno Unito: niente iPlayer, niente All4, ecc. LG e Freeview non sono riusciti a trovare alcun tipo di accordo in tempo per il lancio del i modelli 2020 dellazienda, sebbene entrambi abbiano tutte le intenzioni di correggere questo errore in tempo per il 2021 e, nel frattempo, LG sta lavorando con le singole emittenti per aggiungere le loro app alle gamme del 2020 il prima possibile.

Oltre a una serie assoluta di opzioni di visualizzazione, webOS ti consente anche di controllare (ed eseguire routine piuttosto complesse per) qualsiasi dispositivo Internet of Things sulla stessa rete. Poi cè il riconoscimento della musica sullo schermo in stile Shazam, che identificherà la musica che accompagna qualunque cosa tu stia guardando, e una funzione leggermente meno avvincente che ti offrirà opportunità di vendita al dettaglio (o, almeno, dettagli sui prezzi) se qualcosa su lo schermo prende la tua fantasia.

La navigazione si ottiene in un paio di modi. Il telecomando "Magic" è un portatile point-and-click alimentato tramite Bluetooth che rende linserimento di un indirizzo e-mail e simili molto meno arduo rispetto a quando si utilizza un telecomando più convenzionale (sebbene non possa fare nulla per rendere i 65NANO906 menu di impostazione e regolazione meno labirintici).

Pocket-lintLG 65NANO906 recensione immagine 8

Oppure cè lopzione del controllo vocale - Google Assistant e Amazon Alexa sono disponibili tramite il grande pulsante "mic" centrale sul telecomando - e lo schermo stesso ha un microfono a campo lontano che può essere utilizzato insieme a "ThinQ" di LG Gamma AI.

Qualità dellimmagine

Dai al 65NANO906 la migliore possibilità, con un Blu-ray 4K HDR10 di Dunkirk di Christopher Nolan, e non si può davvero negare la qualità delle immagini che LG offre. Una volta che è impostato in modo soddisfacente, ovviamente.

Il rovescio della medaglia è che mancano i dettagli neri autentici, ma i contrasti sono comunque ampi e i toni del bianco sono composti e godono di sottili gradazioni di intensità. I livelli di dettaglio - una volta che ti alzi sopra i neri più profondi - sono piuttosto abbondanti, con le sfumature della trama e del tono che danno piena espressione. I colori sono ugualmente piacevoli, con unampia variazione tonale e una ricchezza convincente. E i molti momenti di movimento sullo schermo del film, sia rapidi che languidi, sono fortemente afferrati: i bordi rimangono composti e imperturbabili anche nelle circostanze più difficili.

LGLG 65nano906 Recensione immagine 1

Gli sforzi dellLG con la retroilluminazione possono occasionalmente tradirsi: le aree bianche luminose di scene altrimenti scure possono essere un po mal disciplinate, con una leggera (ma definita) retroilluminazione visibile. Ma per gli standard LCD/LED prevalenti, il 65NANO906 è un esecutore capace.

Vale la pena menzionare la modalità Filmmaker a questo punto. Selezionato nel corso di Dunkirk , inizialmente sembra fare ben poco se non privare limmagine di gran parte della sua vivacità e nitidezza, ma persevera solo un po più a lungo e i miglioramenti nei dettagli in condizioni di scarsa illuminazione e nel realismo dei colori diventano evidenti. È un modo più naturalistico e "cinematografico" di vedere un film ben riuscito come questo, certamente, purché si possa convivere con la relativa mancanza di incisività e il leggero, ma deciso, ammorbidimento dellimmagine.

È altrettanto una buona notizia per quanto riguarda un flusso 4K di Netflix della sublime tragicommedia Sunderland Til I Die . Avrai bisogno di investire almeno un po di tempo per ottenere il movimento proprio così, e trovare un equilibrio tra bianchi luminosi e incisivi e la retroilluminazione che infila troppo il remo ovviamente non è un lavoro veloce, ma una volta impostati i parametri cè molto da divertirsi.

Quella tavolozza di colori "viva ma naturale", così difficile da ottenere in modo convincente, è fortemente in evidenza - e lequilibrio è ben giudicato. Ci sono molti dettagli in agguato negli schemi e nelle trame di una partita di calcio, e lLG fa un buon lavoro nel prestare loro la dovuta attenzione: i toni della pelle, in particolare, sono credibili.

Il movimento è composto in tutte le circostanze tranne che nelle più difficili: lo sport è sempre una dura prova di movimento e il 65NANO906 non si sottopone a sdoppiamento dellimmagine o bordi frastagliati se non in extremis. In tutto, il rumore dellimmagine è ridotto al minimo.

LGLG 65nano906 Recensione immagine 1

Cè un bel po di frantumazione dei toni scuri, badate bene - anche se lLG non riesce sempre a generare toni neri veramente profondi, e anche se fa un lavoro ammirevole con i dettagli in scene più colorate, lascia comunque i dettagli più fini nelle scene più scure si smarriscono. Almeno questo non è il caso dei toni più brillanti, però.

Ridurre la qualità a un disco a 1080p di The Godfather porta a una prevedibile riduzione dei livelli di dettaglio precedentemente impressionanti e a un conseguente aumento del rumore dellimmagine. Il movimento rimane abbastanza sicuro, tuttavia, e i colori (neri a parte) continuano a stupire. Questo è un film con ben poco in termini di bianchi veramente luminosi - il seppia audace è molto più diffuso - ma cè comunque un buon dinamismo nelle scene con ampi contrasti. I bordi rimangono accettabilmente lisci in quasi tutte le circostanze e le tonalità della pelle rimangono convincenti.

Tuttavia, qualsiasi contenuto inferiore a 1080p viene scartato dallLG. Non è il peggior upscaler di materiale a bassa risoluzione che tu abbia mai visto, ma non è certamente il migliore: una trasmissione Channel 4 standard di Countdown riesce a essere morbida e spigolosa allo stesso tempo. La tavolozza dei colori cambia per il grossolano, i dettagli vengono sbiancati dai toni più bianchi e il rumore dellimmagine diventa parte integrante dellimmagine come il resto delle informazioni sullo schermo.

Qualità del suono

  • Sistemazione driver 2.0 con 20 watt di potenza
  • Software di autocalibrazione in arrivo

Il suono è fornito da una coppia di driver full range rivolti verso il basso, alimentati da un totale di 20 watt. Nonostante la capacità di elaborare la maggior parte dei codec audio e la capacità di gestire le colonne sonore Dolby Atmos, un array e una valutazione di potenza come questo non sono i più stimolanti se giustapposti alle dimensioni (e alla qualità) delle immagini che lLG può fornire .

LGLG 65nano906 Recensione immagine 1

Eppure il 65NANO906 riesce a suonare molto più dinamico e potente, oltre che diretto e concentrato, di quanto i semplici fatti delle sue specifiche potrebbero suggerire sia possibile. Per gli standard prevalenti a schermo piatto è abbastanza distinto e controllato, dando alla gamma media (con i suoi dialoghi importantissimi) una spinta sufficiente per assicurarsi che rimanga verso la parte anteriore del palco.

Anche il suono potrebbe migliorare. LG sta lavorando a un sistema di calibrazione audio che aiuterà il 65NANO906 a sintonizzarsi sul tuo specifico ambiente di ascolto. Dovrebbe apparire un aggiornamento del firmware in futuro.

Prime impressioni

LLG 65NANO906 fa la maggior parte delle cose nel modo giusto e, per alcuni aspetti, è sorprendentemente realizzato.

Il suo numero di funzionalità è impressionante e le prestazioni delle immagini (a parte alcuni problemi di retroilluminazione e toni neri) sono molto divertenti. Che, se si tiene conto del prezzo, non è più di quanto dovrebbe essere. Non può superare in astuzia OLED negli attributi visivi generali.

Se stai cercando un grande schermo per giochi luminosi e a basso ritardo, lLG NANO90 è un sogno.

Considera anche

SamsungImmagine Samsung Q80T 1

Samsung QE65Q80T

squirrel_widget_234212

Eccezionale nitidezza delle immagini, audio potente e uninterfaccia utente ancora migliore rispetto al 65NANO906. Funziona meglio anche con i toni del nero e la retroilluminazione.

Scritto da Simon Lucas. Modifica di __LASSAVED.
Sezioni TV