Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Il più grande spettacolo tecnologico del mondo, il CES, è noto da tempo come il luogo in cui svelare nuovissimi televisori. Che è esattamente ciò che LG ha fatto al CES 2018 con il suo ultimo e più grande W8 Signature OLED.

Abbiamo avuto modo di vedere il nuovo set di alto livello a porte chiuse durante lo spettacolo per vedere come è avanzato sul modello W7 sottile come uno "Sfondo" dello scorso anno. Il W8 porta con sé la piattaforma software intelligente ThinQ, Google Assistant integrato (per il mercato statunitense, non per il Regno Unito), insieme al nuovo processore a9 ("alpha nine" / α9) per una migliore qualità dellimmagine.

Tuttavia, con Samsung che prende in giro la sua tecnologia MicroLED più luminosa dellOLED allo spettacolo e Panasonic che svela il suo concorrente OLED di fascia alta, il W8 fa abbastanza per mantenere il posto di LG come il re della TV?

Il nostro parere veloce

Nel complesso, lLG W8 è una proposta TV di sola installazione sbalorditiva, con un design ultrasottile che si integrerà quasi invisibilmente in una stanza, insieme a un eccellente suono Dolby Atmos e alla migliore qualità OLED.

Tuttavia, non aggiunge molto in più rispetto al W7 del 2017, soprattutto per i clienti del Regno Unito, che perderanno lintegrazione con lAssistente Google. Ciò è stato ignorato, tuttavia, e sono gli appassionati di immagini che si divertiranno con le numerose capacità HDR del W8 e lelaborazione migliorata quando si tratta di gestire bande e movimento.

E se preferisci avere un supporto per la tua casa, LG G8, E8 e C8 offriranno tutti una qualità dellimmagine identica: è solo una scelta di preferenze di installazione, design e qualità del suono che separano questo quad di fantastici televisori.

Il TV OLED LG W8 Signature sarà disponibile nel 2018, con date e prezzi ancora da annunciare.

Revisione iniziale della TV OLED LG W8: il set di firme offre miglioramenti al processore, al controllo vocale e allHDR

Revisione iniziale della TV OLED LG W8: il set di firme offre miglioramenti al processore, al controllo vocale e allHDR

squirrel_widget_143350

Design sottile come carta da parati

  • Design sottile come carta da parati; solo pannello per montaggio a parete
  • La soundbar inclusa gestisce lelaborazione e le connessioni

Ma prima una parola su quanto sia sbalorditivo questo set. Il pannello stesso è proprio questo: non cè cornice, nessun grumo di plastica sul retro, nessuna connessione, a parte il nastro appena percettibile che scende fino alla soundbar Dolby Atmos di accompagnamento.

Pocket-lintLg W8 Tv Recensione immagine 4

Quella soundbar contiene le viscere del processore della TV ed è anche la fonte di tutte le connessioni, quindi non solo ottieni un suono eccezionale, ma anche quelle fantastiche immagini certificate Dolby Vision e HDR Pro (è il modo di dire di LG HDR10) ad alta gamma dinamica.

LLG OLED W8 sarà disponibile nelle dimensioni da 77 e 65 pollici e rimane una novità. In definitiva è un televisore di sola installazione, progettato per integrarsi perfettamente in uno spazio, il che lo rende molto attraente per i fan AV di fascia alta, ma un probabile incubo per coloro che desiderano solo un design televisivo più semplice con un supporto incluso.

Se stai cercando un design plonk-it-on-a-stand più gestibile, dai unocchiata alle opzioni G8, E8, C8 e B8, anchesse presentate al CES 2018. Le immagini sono le stesse per tutti, tranne il B8 - che ha il processore a7 con specifiche inferiori ("alpha seven" / α7) e, quindi, una qualità dellimmagine alla pari con il B7 del 2017 .

Qualità OLED e processore avanzato

  • Processore LG α9
  • Certificazione Dolby Vision e Dolby Atmos
  • HDR Pro (il nome di LG per HDR10)
  • HLG (Hybrid Log Gamma)
  • HDR avanzato di Technicolor

LG ci ha sbalordito con la sua gamma 2017 di televisori OLED, poiché la gamma ha aumentato la luminosità rispetto agli equivalenti del 2016, pur mantenendo la vendita unica di OLED: che i neri sono veri neri, grazie al controllo pixel per pixel e nessun requisito di retroilluminazione separato (come troverai nei televisori a LED, che possono mostrare perdite di luce e annebbiamento).

E allora per il 2018? Si tratta di elaborazione aggiornata. LG ha deciso di dare un nome di fantasia al suo processore, ecco a9 ( questo, curiosamente, è il nome di una fotocamera Sony con obiettivo intercambiabile ), che è progettato per gestire banding e movimento meglio dei suoi concorrenti e, ovviamente, dellLG dellanno scorso Gamma OLED.

Pocket-lintLg W8 Tv Recensione immagine 2

Eravamo a conoscenza di varie demo che mostravano questa elaborazione avanzata. È certamente un miglioramento, ma il salto tra i modelli 2017 e 2018 non è enorme. Sì, il banding è gestito meglio e cè meno luccichio nei dettagli dei soggetti in movimento rispetto al modello 2017. Ma è un salto relativamente minore.

È nel reparto HDR (high dynamic range) che LG mostra davvero il suo valore. Con il supporto per Dolby Vision, HDR Pro (il nome di LG per HDR10), Hybrid Log-Gamma (HLG, che verrà utilizzato per la trasmissione HDR) e Advanced HDR di Technicolor, manca davvero poco. Certo, HDR10+ è assente, ma quella tecnologia - che utilizza metadati aggiuntivi rispetto allHDR10 "non plus" - ma quella tecnologia sarà probabilmente presente solo nei televisori Samsung e Panasonic per il prossimo futuro.

In breve: con la già epica qualità OLED e neri senza rivali, LG ha fatto un passo avanti a una già grande gamma TV nel reparto visivo. Con la compatibilità HDR migliorata e laumento dei contenuti, è lì che si vedranno maggiormente i vantaggi, poiché la maggior parte dei consumatori probabilmente non distinguerebbe il W7 dal W8.

Oh, e non dimentichiamo quanto suona bene la soundbar Dolby Atmos del W8. Non solo fornisce un suono tridimensionale dai contenuti Dolby Atmos compatibili, ma suona benissimo qualunque cosa si stia guardando.

Assistente Google integrato, ma non per il Regno Unito

  • Piattaforma ThinQ "AI"
  • Assistente Google integrato (non per il mercato del Regno Unito)

Laltra area in cui la gamma 2018 eleva le prestazioni è nel software. Potresti sapere che la serie Signature di LG - e stiamo parlando di cucina ed elettrodomestici qui - include la tecnologia SmartThinQ, che ti consente di controllare tali prodotti tramite unapp. Con la TV W8, la piattaforma ThinQ è stata utilizzata per legare la tecnologia connessa del marchio sotto un ombrello del tutto più familiare; per consentire alla TV di fungere da hub per la casa intelligente.

Pocket-lintLg W8 Tv Recensione immagine 3

Ma cosa fa effettivamente ThinQ? Beh, si tratta di intelligenza artificiale e controllo vocale. Basta premere un pulsante sul telecomando della TV e puoi fare una domanda o un comando, a cui verrà data risposta o eseguita utilizzando il software di bordo di LG.

Ciò può essere fatto in molti altri modi, grazie alla compatibilità con Google Assistant e Amazon Echo. Negli Stati Uniti lAssistente Google è effettivamente integrato nella TV, quindi può essere utilizzato immediatamente. Nel Regno Unito, tuttavia, lassistente intelligente di Google non sarà integrato, ma se disponi di un prodotto Google Home, puoi conversare tramite questo. È lo stesso accordo con Alexa di Amazon.

Resta da vedere se la piena integrazione di Google e Amazon avverrà in seguito. E LG non ha potuto darci una risposta definitiva, dicendo che spetta a Google affrontare.

Scritto da Mike Lowe.