Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - È stata una strada lunga e tortuosa per i televisori OLED. La tecnologia del display, che promette neri più profondi e colori più ricchi rispetto ai televisori LCD con retroilluminazione LED, ha iniziato la sua vita da TV consumer nel 2013 con lLG 55EM970V. Il problema è che la televisione costa 10.000 sterline. Immaginiamo che ci siano probabilmente solo due di questi televisori nelle case del Regno Unito.

Da allora sono successe molte cose negli ultimi due anni. Laumento della risoluzione 4K ad altissima risoluzione è diventato un must per garantire il futuro e ottenere contenuti di altissima qualità, che solo ora è stato abbinato a un pannello OLED nel 4K LG EG960V (o 55EG9600 se risiedi nel NOI). Fortunatamente, e grazie alle migliori tecniche di produzione di LG, il prezzo del 960V è sceso, e questo nonostante mostri anche un design del pannello curvo.

A £ 3.799 per il modello da 55 pollici è il primo OLED 4K di LG abbastanza buono da respingere la pletora di tecnologia concorrente ( se non sei preoccupato per il 4K, allora il 930V ti soddisferà a £ 2.299, come abbiamo recensito qui )? Abbiamo vissuto con lLG 55EG960V per due settimane per scoprire se vale ogni sterlina del suo non insignificante prezzo richiesto.

Il nostro parere veloce

Quindi il pannello OLED dellLG EG960V è migliore di un LCD di punta equivalente? Per i livelli di nero, assolutamente, va bene come vanno le cose. Per quanto riguarda il colore, è un po misto: perde parte del realismo per motivi di saturazione. Potrebbe essere uno strano compromesso, ma una piccola modifica delle impostazioni e la qualità dellimmagine dellEG960V sono davvero eccellenti.

In definitiva, e nonostante il suo prezzo elevato, lLG 55EG960V si pone come il miglior OLED 4K della categoria. Ma poi è anche lunico là fuori (ignorando la versione da 65 pollici), quindi come è questo per darsi una pacca sulla schiena? Vorremmo vedere anche unopzione a schermo piatto, piuttosto che solo questo 4K-er curvo.

Dato quanto bene lEG960V gestisce i contenuti 4K e 1080p (in più è a prova di futuro per gestire la trasmissione 4K), in base alle prove che abbiamo visto, questa opzione OLED vale sicuramente il prezzo richiesto per gli appassionati di home cinema seri. E almeno non sono £ 10k, eh? Tuttavia, la vera sfida che lEG960V deve affrontare è che è probabile che le tecnologie alternative a prezzi inferiori attirino un numero maggiore di potenziali acquirenti, quindi il suo acquisto dipende da quanto sei serio riguardo alla tua esperienza TV.

Recensione della TV OLED LG 55EG960V 4K: definire lo standard

Recensione della TV OLED LG 55EG960V 4K: definire lo standard

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Eccellenti livelli di nero
  • Nitidezza della qualità delle immagini 4K
  • Ottima interfaccia webOS 2.0
  • Funzionamento del puntatore del telecomando
Contro
  • I colori possono sembrare sbiaditi
  • La luminosità automatica può vacillare
  • Ancora costosa
  • Solo tre porte HDMI

Design curvo

Curved è la moda del momento e LG è di tendenza. Lo schermo curvo latitudinale dellEG960V è contenuto allinterno di un bordo in alluminio e, in linea con il tema del colore argento, cè un supporto ritagliato per abbinare quella curva. Grazie allo stelo nascosto dietro alla vista, cè limpressione approssimativa dello schermo che fluttua a pochi pollici dal livello dello stand. È tutto piuttosto dellera spaziale e certamente tutto molto bello.

Pocket-lintimmagine recensione tv lg 55eg960v 4k oled 4

OLED è stato a lungo pubblicizzato come la tecnologia per rendere i televisori ancora più sottili, ma – e nonostante lo schermo dellEG960V misuri solo 6 mm al suo punto più sottile – la curva e le gobbe di elaborazione interna alla fine lo negano in questo design. Certo, un pannello curvo è un punto di discussione e ha un bellaspetto, ma sembra unaggiunta di lusso a questo particolare schermo. Preferiremmo spendere un po meno e avere un pannello più piatto e sottile (e i futuri montatori a parete probabilmente la penseranno allo stesso modo).

Largomento per uno schermo curvo è per unesperienza visiva più coinvolgente e migliori angoli di visuale per la visualizzazione decentrata. Questultimo punto ha senso, ma front-on e non abbiamo trovato alcuna verità nel sentirci più sistemati dallimmagine curva rispetto a uno schermo piatto.

Tuttavia, LG ha fatto un ottimo lavoro nellevitare fastidiosi riflessi da questo particolare pannello, che è importante per una curva dato come può catturare la luce. Ciò che troviamo che rende questa TV più immersiva è proprio quanto del pannello è dedicato allimmagine; cè solo un bordo nero superficiale al bordo per contenere limmagine. Mi sono seduto a guardare film a tarda notte e questo ha un impatto reale, senza enormi distrazioni di confine.

In definitiva, se vuoi 4K e OLED, lunico modo per acquistare entrambi, almeno in questo momento, è nellEG960V. Per quanto proviamo a discutere con la curva, dobbiamo ammettere che ha un bellaspetto. A nostro avviso, è più un aspetto interessante del design che un enorme cambiamento nellesperienza visiva.

Pocket-lintimmagine recensione tv lg 55eg960v 4k oled 10

Connettività a prova di futuro

Capovolgi lEG960V e il suo retro bianco sembra in qualche modo in contrasto con la sua finitura nera e argento. Non che lo guarderai da dietro, ma questa parte posteriore in plastica non è lussuosa come la finitura in fibra di carbonio dellEM970V (forse nessuna sorpresa dato il prezzo di £ 10.000 di quel set).

LEG960V ha tre porte HDMI, oltre a tre porte USB, utilizzate per collegare i tuoi vari dispositivi. Tre porte sembrano un po avari per una TV di fascia alta come questa: un set-top box, una console di gioco e uno streaming box ti vedrebbero a piena capacità, poiché LG offre quattro porte su molti dei suoi altri televisori, come il 4K UF950V (come recensito qui) .

Tuttavia, due di queste porte sono HDMI 2.0 per la visualizzazione completa in 4K, inclusa limportante conformità HDCP 2.2, il che significa che quando in futuro verranno trasmessi contenuti 4K (da Sky, Virgin e simili) questa TV non funzionerà. a qualsiasi problema.

Con i sintonizzatori Freeview HD e Freesat HD integrati puoi anche beneficiare dei canali gratuiti da guardare, sebbene il tuo set-top box esistente (supponendo che tu ne abbia uno) coprirà già tali canali. Al momento non ci sono contenuti 4K trasmessi, è tutto in streaming e, prima della fine di questanno, Blu-ray 4K (se mai tira fuori il dito e va daccordo).

Pocket-lintimmagine recensione tv lg 55eg960v 4k oled 16

Ottima operazione

Come con tutti gli ultimi televisori LG, lEG960V è dotato di webOS 2.0, la configurazione del sistema operativo smart TV che elimina le solite cose non necessarie, presentando una barra colorata sovrapposta di schede di scelta rapida per un rapido accesso ai tuoi ingressi, canali e app preferiti.

Queste app e sorgenti possono essere riorganizzate, aggiunte e rimosse secondo necessità utilizzando il telecomando incluso. Per la nostra esperienza personale abbiamo spostato la nostra consueta disposizione sulle schede webOS: Freesat (che si presenta come Blu-ray su HDMI 2 per qualche motivo), insieme a BBC iPlayer, PlayStation 4, Netflix e YouTube. Anche le app attive rimangono aperte in una scheda, quindi puoi passare da una allaltra utilizzando il telecomando senza doverle chiudere completamente o attendere il ricaricamento.

Il telecomando incluso rende anche la navigazione più veloce. Puntandolo sullo schermo, un po come una bacchetta magica, appare un puntatore color pesca per semplificare la selezione delle opzioni. Tuttavia, la rotella di rotazione al suo centro funge anche da pulsante "ok", che si sente posizionato troppo in basso nel design, utile anche se è utile per scorrere le selezioni verso lalto e verso il basso. A nostro avviso, una piccola modifica del design lo risolverebbe.

Altrimenti webOS 2.0 è una TV intelligente come dovrebbe essere e ci sono molte altre app disponibili oltre a quelle menzionate. Con levoluzione delle smart TV, come le piattaforme Android TV, Firefox e Tizen provenienti dai set Philips, Panasonic e Samsung di questanno, troviamo che lapproccio webOS di LG è un solido concorrente.

Pocket-lintimmagine recensione tv lg 55eg960v 4k oled 3

Lesperienza OLED

Ciò che distingue davvero il 55EG960V dal pacchetto è il suo pannello OLED intrinseco. Anche se ci vuole un po di ritocco per renderlo assolutamente adatto al tuo gusto personale e allambiente di visione, poiché la luminosità spesso mancava di potenza alla luce del giorno, ma ci sono molte opzioni da modificare e personalizzare come preferisci (basta non esagerare, poiché questo set iper brillante può essere spinto oltre i limiti del sensibile).

Il principale della performance sono i neri profondi e ricchi che ne derivano. Ciò è in parte dovuto al modo in cui opera lOLED, con i singoli pixel in grado di spegnersi da soli, a differenza della retroilluminazione a LED che tende a "sanguinare" a causa della posizione dei LED per lilluminazione dei bordi.

Non cè niente di tutto questo su questo pannello OLED: lEG960V è quindi uniforme e davvero meraviglioso per la visione notturna. Che è esattamente ciò che gli appassionati di home cinema vorranno sentire. Benvenuto in una nuova era di neri più neri grazie a un rapporto di contrasto praticamente fuori scala.

Tuttavia, la presentazione di OLED è semplicemente diversa da quella dei televisori LCD. Sì, i colori sono brillanti e incisivi, ma a volte in eccesso, in particolare con i verdi che possono facilmente diventare sgargianti. A volte funziona per trarne beneficio, come con un tramonto colorato iper-reale, ma altre volte rimarrai seduto lì cercando di capire perché le cose sembrano un po insolite.

Scava a fondo e ci sono un sacco di impostazioni per prendere il controllo. Dai singoli cursori per la regolazione del tono di erba/cielo/pelle, fino alle semplici scale di tonalità verde-magenta, fino alla regolazione completa del bilanciamento del bianco a 20 punti. Modifica, quindi modifica ancora un po e otterrai unimmagine eccezionale, anche se non proprio perfetta: è proprio così che OLED si bilancia a nostro avviso.

Pocket-lintimmagine recensione tv lg 55eg960v 4k oled 13

Quando si tratta di movimento, siamo rimasti soddisfatti della fluidità offerta. La visione della TV può trarre vantaggio da TruMotion, che aggiunge ulteriore livellamento, ma abbiamo scoperto che i film venivano guardati meglio con questa opzione disattivata per quellaspetto cinematografico classico. Fortunatamente LG non ha complicato le cose, si tratta di averlo acceso o spento. Semplice, come dovrebbe essere.

Anche il livello di chiarezza di YouTube 4K o Netflix 4K sembra sbalorditivo (entrambi disponibili tramite la sezione app sulla TV). Lupscaling del contenuto 1080p sembra abbastanza buono, in particolare con lelaborazione della nitidezza leggermente aumentata, ma evidenzia il divario tra 4K e 1080p. Fino a quando molti canali di definizione standard non si aggiornano, tuttavia, possono sembrare piuttosto orribili in scala. Ma non è colpa di LG, è solo lo stato della trasmissione al momento.

Simile alle impostazioni dellimmagine, anche luscita audio può essere modificata, ma non con lo stesso livello di dettaglio. Ci sono molte modalità - Standard, Cinema, Notizie, Sport, Musica, Gioco - che suonano tutte in modo decente, ma non è disponibile alcuna regolazione dellequalizzazione individuale oltre ai presenti. Altre impostazioni includono la regolazione della sincronizzazione e luscita del tipo audio, utile per coloro che si collegano a un ricevitore e a un sistema surround separato.

Per ricapitolare

Il primo TV OLED 4K ad arrivare sul mercato, lLG 55EG960V ha molto di cui parlare. Neri fantastici, colori intensi e un bel design sono tutti qui, ma cè anche un prezzo elevato che potrebbe dissuadere alcuni potenziali acquirenti.

Scritto da Mike Lowe.
Sezioni TV