Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Il film di Batgril è stato cancellato. Nonostante fosse quasi ultimato, il film avrebbe ricevuto una risposta negativa da parte degli spettatori durante le proiezioni di prova e la Warner Bros sarebbe disposta a cancellarlo come perdita fiscale.

Lo studio ha deciso di non distribuirlo su HBO Max - la sua destinazione originale - né nelle sale cinematografiche, anche se il film quasi completato è costato circa 90 milioni di dollari (74 milioni di sterline).

I registi Adil El Arbi e Bilall Fallah si dicono stupefatti, mentre la sua protagonista, Leslie Grace, ha postato su Instagram di essere "orgogliosa dell'amore, del duro lavoro e dell'intenzione che tutto il nostro incredibile cast e l'instancabile troupe hanno messo in questo film".

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Leslie Grace (@lesliegrace)

La decisione è forse ancora più sconcertante se si considera che il film prevedeva il ritorno nel ruolo dell'amatissimo Batman degli anni '80, Michael Keaton, cosa che noi stessi di Pocket-lint aspettavamo con ansia.

Tuttavia, riflettendoci, anche se costosa per la Warner, potrebbe essere una mossa che salva l'universo cinematografico DC (se ne esisterà uno).

Perché la morte di Batgirl potrebbe giovare ai fan dei film di supereroi

Mentre la Disney e la Marvel hanno conquistato il mercato dello streaming cinematografico e televisivo con il loro Marvel Cinematic Universe, gestito con cura e strategia, la Warner ha buttato a casaccio i suoi supereroi sul grande e piccolo schermo, senza nemmeno un cenno alla continuità.

Ne sono scaturiti alcuni ottimi film, come Joker, The Batman e The Suicide Squad, ma anche molti fallimenti. Il primo Suicide Squad, Batman vs Superman e la versione originale di Justice League sono i film che non hanno impressionato negli ultimi tempi.

Inoltre, il significativo distacco tra gli eroi televisivi della DC e le loro controparti teatrali dà l'impressione che non ci sia alcun processo di riflessione quando si tratta di commissionare gli adattamenti delle licenze tripla A che la Warner detiene. Abbiamo perso il conto di quanti Superman e Batman ci sono stati e di quante rivisitazioni delle loro storie di origine. Non parliamo poi di The Flash.

Batgirl è un'altra serie che sembra essere stata commissionata per capriccio, pensata principalmente per HBO Max, ma senza alcuna intenzione di collegarla agli attuali piani di Batman per il grande schermo. Per noi, quindi, la sua cancellazione potrebbe segnare un nuovo futuro per il live action della DC Comics. Un futuro in grado di affrontare la Marvel al suo stesso gioco.

Solo legare gli show televisivi ai film e viceversa sarebbe un inizio.

Naturalmente, l'eliminazione di Batgirl potrebbe essere una semplice decisione finanziaria e non creativa. Dopotutto, si dice che il comando sia arrivato dall'alto, dal nuovo CEO David Zaslav, e che sia stato guidato dal suo desiderio di concentrarsi su film di successo per le sale cinematografiche piuttosto che per lo streaming.

Tuttavia, questa è un'opportunità per resettare i piani del DCEU e consegnare le chiavi del regno a un singolo produttore esecutivo o showrunner per gestirlo in un modo simile a quello di Kevin Feige. In alternativa, possiamo aspettarci di vedere un altro film sulle origini di Batman con Chris Pine o simili nei prossimi anni. Sappiamo quale preferiamo.

Scritto da Rik Henderson.