Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Samsung ha introdotto la sua tecnologia TV modulare MicroLED durante il CES nel 2018 . Da allora, ha rilasciato una serie di TV di diverse dimensioni utilizzando la tecnologia, ma erano straordinariamente costose e fuori portata per la maggior parte - in effetti, le implementazioni iniziali non erano rivolte ai consumatori .

Tuttavia, MicroLED viene proclamato un rivale diretto di OLED e, si spera, il prezzo scenderà a un livello di consumo più ragionevole in futuro per renderlo unalternativa davvero praticabile.

Quindi, in cosa consiste la tecnologia sostenuta da Samsung e perché i puristi AV ne sono entusiasti? Spieghiamo tutto.

Cosè MicroLED?

Come suggerisce il nome, i display MicroLED comprendono diversi LED microscopici, che si autoilluminano per pixel del display: proprio come fa un pannello OLED (Organic Light Emitting Diode), solo Micro LED utilizza materiale inorganico. Ciò offre il vantaggio di livelli di nero ultra bassi, sempre come OLED, ma con una luminosità di picco più elevata.

"Ma ho già un set di LED", ti sentiamo dire. Probabilmente sì. Ma in realtà è un pannello LCD con retroilluminazione a LED o ai bordi. MicroLED non richiede questa retroilluminazione separata, il che significa che sono possibili neri più scuri e bianchi più luminosi, annullando al contempo il flusso di luce tipicamente associato agli attuali televisori retroilluminati a LED.

Ci sono molti produttori che producono TV OLED in questi giorni, tra cui LG, Panasonic, Philips e Sony, ma Samsung si è sempre astenuta, anche se produce i propri pannelli AMOLED per dispositivi mobili. Con lavventurarsi in MicroLED, tuttavia, non prevediamo che lazienda coreana realizzerà mai pannelli OLED su larga scala; si tratta di MicroLED da qui in poi.

Come funziona MicroLED?

MicroLED ha alcune somiglianze con OLED. Con OLED, ogni pixel è la propria fonte di luce, che può accendersi o spegnersi secondo necessità, fornendo un contrasto incredibile e nessuna dispersione di luce sui pixel circostanti. Se un pixel OLED è spento, allora è nero. Non è solo una tonalità di nero più scura, è spenta e non cè luce. MicroLED ottiene esattamente gli stessi risultati in quanto dispone anche di pixel autoilluminanti.

Tuttavia, mentre i pannelli OLED stanno migliorando, i loro livelli di luminosità di picco sono limitati rispetto ai LED attuali (in particolare i pannelli QLED di Samsung). La luminosità non solo determina la qualità di unimmagine, ma è un fattore importante nellefficacia dei contenuti HDR (High Dynamic Range). MicroLED può illuminare molto più luminoso di OLED, con un rapporto di contrasto di 1.000.000:1. È fino a 30 volte più luminoso dei televisori OLED comparabili.

Questo grazie al materiale inorganico utilizzato (nitruro di gallio), che consente alle singole sorgenti LED RGB di diventare più luminose - e più a lungo. Se un pannello OLED è troppo luminoso per troppo tempo, il suo materiale organico diminuisce. Non è un problema così grande con il materiale inorganico, che ha una durata complessiva più lunga.

Quando posso avere una TV MicroLED?

Samsung ha presentato al CES 2018 la sua prima TV MicroLED: la TV 4K "The Wall" da 146 pollici. Questo è stato seguito dal lancio commerciale di The Wall Professional, progettato per installazioni industriali.

Samsung ha quindi prodotto una versione 4K da 75 pollici per i consumatori domestici, colpendo il punto debole per molti fan dellhome cinema, anche se a costi considerevoli. Sperava di annunciare una nuova versione alla fine del 2020, allinizio del 2021, ma da allora quei piani sono stati congelati, senza che fosse previsto un set di consumatori per il 2022.

LG ha anche presentato in anteprima la sua TV MicroLED da 175 pollici allIFA 2018 – ma non si sa se sarai mai in grado di acquistarla, dato che quella società ha apparentemente riportato la sua attenzione quasi interamente su OLED.

Di cosa tratta questa roba modulare?

MicroLED è una tecnologia modulare, il che significa che i pannelli sono costituiti da una serie di più piccoli, "cuciti insieme" per formare un insieme più grande. Ciò significa anche che puoi avere una personalizzazione creativa, in grado di installare una TV MicroLED per soddisfare le esigenze del cliente, che sia 21:9, 16:9 o altro: è una soluzione molto flessibile. Ciò significa che puoi avere una TV MicroLED di dimensioni irregolari, con Samsung che afferma che lupscaling e lelaborazione assicureranno che la consegna delle immagini rimanga nitida.

Il motivo per cui Samsung originariamente ha mostrato The Wall al CES era semplicemente quello di mostrare ciò che può fare. Quel set, a 146 pollici, era enorme. Ma un anno dopo, nel 2019, Samsung ha mostrato una versione da 219 pollici. Entro il 2021 la società stava sfoggiando un pannello da 1000 pollici 8K 120Hz: è abbastanza sorprendente ciò che è possibile.

MicroLED è il futuro?

A prima vista, MicroLED ha il potenziale per superare e superare gli OLED. Gli stessi livelli di nero ma con una maggiore luminosità, un minor consumo energetico e una maggiore durata sono estremamente interessanti per gli appassionati di home cinema.

Il problema, sospettiamo, sono i costi di produzione. Ma, con laumento degli investimenti del produttore, chissà, MicroLED potrebbe essere un vero rivale di OLED. Anche meglio. È davvero molto impressionante - deve solo essere più conveniente.

Scritto da Mike Lowe.