Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Nel 2017, Samsung ha introdotto un nuovo tipo di tecnologia TV chiamata QLED. Nel 2021 ha introdotto Neo QLED.

Potresti pensare che il nome sia incredibilmente simile a OLED e non è una coincidenza, poiché entrambi i tipi di TV stanno combattendo per attirare l'attenzione degli acquirenti di TV.

Ma cos'è esattamente QLED? Come funziona? E in cosa differisce dall'OLED? Permettici di spiegare.

Cos'è il QLED?

Il nome è nato nel 2017 perché i televisori utilizzano la tecnologia quantum dot su un pannello LED. Punto quantico + LED = QLED. Spieghiamo di più sui punti quantici di seguito.

Anche se al lancio c'era un bel po' di canti e balli sulla nuova tecnologia, in realtà non era una novità. È stata un'evoluzione della tecnologia dei punti quantici nei televisori Samsung, introdotta per la prima volta nel 2015. L'evoluzione del nome è stata davvero una mossa di marketing per rivaleggiare con l'OLED (diodo organico a emissione di luce) nella fascia alta.

A quel tempo, Samsung ha spinto il messaggio che QLED era una tecnologia superiore con una serie di vantaggi rispetto all'OLED. Fa parte della battaglia in corso per la superiorità tra i televisori LED e i televisori OLED.

Samsung ha anche formato la QLED Alliance con Hisense e TCL e troverai televisori QLED venduti da marchi diversi da Samsung.

squirrel_widget_237423

Cos'è il Neo QLED?

Nel 2021, Samsung ha apportato un'altra evoluzione alla TV a punti quantici che ha commercializzato come Neo QLED. Mentre si attiene ancora alle stesse basi di avere uno strato di punti quantici e LED per l'illuminazione, i televisori Neo QLED di Samsung cambiano quei LED per Mini LED.

Abbiamo scritto molto su Mini LED qui , ma in parole povere significa che Samsung può ottenere un controllo più preciso rispetto ai suoi precedenti array di LED, perché quei LED sono molto più piccoli. Ciò significa un controllo migliore, meno sbavature di luce e una gradazione più accurata da scuro a chiaro.

Samsung sta spingendo una serie di TV Neo QLED nella sua gamma con ulteriori miglioramenti alle prestazioni nel 2022.

squirrel_widget_4225291

Come funziona il QLED?

La tecnologia Quantum dot TV funziona posizionando uno strato o una pellicola di punti quantici davanti a un normale pannello di retroilluminazione a LED. Lo strato è costituito da minuscole particelle ciascuna delle quali emette il proprio colore individuale a seconda delle sue dimensioni (ovunque tra 2 e 10 nanometri). Fondamentalmente, la dimensione della particella determina la lunghezza d'onda della luce che emette, da cui i diversi colori. Samsung si vanta che i punti quantici consentono oltre un miliardo di colori.

La capacità di produrre questi colori a luminosità più elevate offre un volume di colore maggiore rispetto ad altre tecnologie ed è qui che QLED afferma di superare le capacità di OLED. È in grado di preservare i colori nelle aree di massima luminosità che l'OLED non può e anche quelle aree di massima luminosità sono superiori a quelle che l'OLED può spesso raggiungere.

Il risultato è che QLED ti offre un colore molto più visibile, è ritenuto migliore per una distribuzione vibrante di contenuti HDR e afferma di essere in grado di offrirti meglio l'esperienza visiva che il regista intendeva.

In che modo QLED è diverso da OLED?

L'illuminazione è davvero ciò che distingue le due tecnologie. I televisori Quantum dot si basano ancora su un sistema di retroilluminazione a LED che funziona in zone, ma gli OLED producono ciascuno la propria luce, sono accesi o spenti. Il vantaggio offerto dall'OLED è che puoi disattivare i pixel che non sono necessari, fornendo aree di nero assoluto senza sbavature di luce causate dalla necessità di illuminazione in alcune parti di una zona di attenuazione (in teoria).

Questo è un grande motivo per l'evoluzione di Neo QLED. Con pixel più piccoli può offrire alcuni di questi vantaggi offerti dall'OLED, cercando di ridurre il divario nel contrasto e nei livelli di nero, pur mantenendo quei vantaggi del volume del colore. Poiché questi televisori sono nuovi, dobbiamo ancora vedere quanto siano cambiate le cose rispetto alle versioni precedenti.

I modelli QLED di Samsung utilizzano una combinazione di illuminazione diretta o un sistema LED edge-lit. In generale, i principali modelli 8K e 4K offrono l'illuminazione diretta, mentre alcuni dei modelli più economici optano per l'illuminazione dei bordi, il che significa che hai TV con marchio QLED a una fascia di prezzo.

Ciò aiuta il QLED a sembrare più conveniente dell'OLED, ma può esserci una grande differenza nelle prestazioni a seconda del sistema di illuminazione offerto. OLED è ancora popolare per la precisione nel fornire il nero assoluto, perché può spegnere la luce su ogni singolo pixel.

I televisori OLED hanno lavorato duramente per aumentare anche la luminosità di picco, per colmare questo divario e sono ancora molto apprezzati dagli appassionati di home cinema. Uno degli aspetti negativi segnalati dell'OLED è il burn-in. È qui che ottieni un'immagine fantasma sullo schermo, forse il logo di un canale se trascorri molto tempo a guardare lo stesso canale. Anche l'OLED è un materiale organico e potenzialmente ha una vita più breve rispetto ai televisori a LED.

Tuttavia, la prossima evoluzione di OLED - QD-OLED - cerca di affrontare questi problemi.

Scritto da Chris Hall.