Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il governo del Regno Unito vuole che i servizi di streaming siano regolamentati in modo simile alla trasmissione televisiva.

In base alle nuove proposte, il regolatore delle comunicazioni Ofcom gestirà la regola su Netflix , Amazon Prime Video, Disney+ e altri servizi che operano nel paese, proprio come fa la BBC e altre emittenti tradizionali.

Ciò significherebbe che ciascuno di loro sarebbe esaminato per pregiudizi e accuratezza in base alle linee guida del Regno Unito se volessero operare nel paese.

Attualmente, il controllo normativo è casuale. Ad esempio, la sede europea di Netflix è ad Amsterdam, quindi rientra nelle normative olandesi. BBC iPlayer è attualmente lunica piattaforma di streaming che deve aderire al codice di trasmissione del Regno Unito.

Il segretario alla Cultura Oliver Dowdon ha annunciato una revisione dei servizi, scrivendo su The Times che i servizi di streaming britannici concorrenti hanno operato con "una mano legata dietro la schiena".

"La tecnologia ha trasformato le trasmissioni, ma le regole che proteggono gli spettatori e aiutano i nostri canali tradizionali a competere provengono da unera analogica", ha anche affermato in una nota (tramite la BBC ).

"È giunto il momento di esaminare come possiamo liberare il potenziale delle nostre emittenti di servizio pubblico, assicurandoci anche che gli spettatori e gli ascoltatori che consumano contenuti su nuovi formati siano serviti da un sistema equo e ben funzionante".

Oltre alle nuove proposte, il governo sta esaminando la privatizzazione di Channel 4. Attualmente è supportato dalla pubblicità anche da fondi pubblici.

Scritto da Rik Henderson.