Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Google starebbe lavorando a un'alternativa esente da royalty a Dolby Atmos e Dolby Vision.

Con il nome in codice Project Caviar, il progetto prevede la creazione di due nuovi standard multimediali, uno per i video HDR e l'altro per il suono surround espanso.

È stato annunciato durante un evento a porte chiuse con i produttori di hardware, ma Protocol ha ricevuto un video trapelato della presentazione. Il video afferma che un product manager del gruppo Google, Roshan Balfiga, ha dichiarato che l'obiettivo è quello di creare un "ecosistema più sano e più ampio".

Si pensa che Google intenda introdurre per prima i propri standard AV su YouTube, ma cercherà anche di convincere i produttori di TV e i servizi di streaming a supportare i suoi nuovi formati. Li attirerà con l'assenza di costi di licenza.

POCKET-LINT VIDEO OF THE DAY

Dolby richiede ai suoi partner una tariffa per l'utilizzo di Dolby Vision e Atmos nei loro prodotti. Project Caviar potrebbe quindi essere un'alternativa interessante.

Tuttavia, coinvolgere i servizi di streaming e gli studi cinematografici potrebbe essere difficile. Gli standard HDR sono già troppi per i fornitori di contenuti e i consumatori: HDR10, HDR10+, HDR10+ Adaptive, Dolby Vision, Dolby Vision IQ e HLG sono stati tutti adottati dai produttori di TV negli ultimi anni.

E questo solo per quanto riguarda il video.

Abbiamo davvero bisogno di nuovi standard per rendere ancora una volta superfluo il nostro kit attuale? Immagino che lo scopriremo.

Scritto da Rik Henderson.
  • Fonte: Google wants to take on Dolby with new open media formats - protocol.com