Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Hai presente la frase "vedere per credere"? Durante un viaggio ai Dolby Laboratories negli Stati Uniti, abbiamo avuto modo di provare in prima persona esattamente cosa significa in termini di installazioni teatrali, dopo aver provato il Dolby Cinema di riferimento in loco presso la sede dell'azienda.

Le tecnologie audiovisive Dolby erano presenti in otto film vincitori di Oscar nel 2019, incluso il miglior mixaggio e montaggio del suono per Bohemian Rhapsody e la migliore fotografia per Roma, che da allora è solo aumentato notevolmente.

Ora ci sono oltre 250 installazioni Dolby Cinema in tutto il mondo, con Dolby che si impegna ad altri 200 siti in tutto il mondo. Ora ci sono più di 6.000 schermi cinematografici abilitati Atmos in 90 paesi. Nel Regno Unito, l' Odeon Luxe Leicester Square è stato il primo Dolby Cinema, seguito da una seconda location a Leeds e da una terza al Trafford Centre di Manchester.

La combinazione di Dolby Cinema di proiezione Dolby Vision e suono surround Dolby Atmos lo rende una proposta potenzialmente senza rivali per gli spettatori.

Qualità dell'immagine

  • Proiezione Dolby Vision - sistema laser doppio HDR RGB
  • Rapporto di contrasto 1.000.000:1
  • Raddoppia la luminosità della configurazione cinematografica convenzionale

Negli ultimi anni c'è stato un grande cambiamento dietro le quinte nella produzione di contenuti. Dalla definizione standard, al Full HD, all'Ultra-HD 4K, la posta in gioco della risoluzione è aumentata. Ma oltre a ciò - e forse ancora più importante - c'è che l'acquisizione della gamma dinamica è stata ampliata e, attraverso la presentazione HDR (high dynamic range), la profondità dei livelli di nero e il picco di luminosità del bianco per un contrasto migliore, insieme a una tavolozza di colori più ampia, sono aumentati considerevolmente. Tutto ciò rende l'immagine più dettagliata e vibrante.

Il che ci porta al primo punto chiave del Dolby Cinema: il sistema a doppio laser, che utilizza una serie di sistemi laser RGB compatibili con HDR, in grado di fornire un'immagine con un rapporto di contrasto superiore a 1.000.000:1. Vale a dire, ci sono oltre un milione di "passi" di livelli distinguibili tra il nero più nero e il bianco più bianco. Un tipico cinema potrebbe offrire un rapporto di contrasto di 2.500:1.

Nel 2013 abbiamo parlato con Brian Bonnick, Chief Technical Officer di IMAX , e ha sottolineato come "il film di proiezione IMAX è dentro e intorno alla gamma 4.000:1", continuando che IMAX con Laser è "il doppio, a circa 8.000:1" . Ora, IMAX con Laser è già impressionante - in più ha il vantaggio unico di un formato 1.43:1 ultra alto (dipende dal film/scena) - quindi immagina un sistema con circa 12.500 volte più contrasto, che è ciò che offre Dolby Cinema.

Pocket-lintImmagine Dolby Cinema 3

Il che va bene, ma gli spettatori non si preoccupano necessariamente dei numeri: si tratta solo dell'immagine e dell'immersione. Dolby ci ha mostrato un eccellente trailer dimostrativo nel suo quartier generale per mostrare il suo punto di differenza. Per prima cosa ci sono stati presentati neri più grigi di quelli che il suo sistema standard era in grado di presentare; quindi, dopo aver "premuto l'interruttore" alla fine per mostrare, sono state mostrate le vere capacità del Dolby Cinema, rivelando le profondità disponibili. E non stiamo parlando di qualcosa che solo altamente addestrato si vedrà: la differenza era notte e giorno, proprio come confrontare LCD retroilluminato con OLED.

Il secondo punto chiave di Dolby Cinema è che è circa due volte più luminoso di un tipico sistema cinematografico, con una luminosità di picco di circa 31Lv (foot-lamberts). È interessante notare che IMAX con Laser afferma di essere il 50% più luminoso di un tipico cinema, il che significa che una proiezione laser Dolby Vision è il 50% più luminosa di quella. Se i nostri calcoli sono corretti, uno schermo Dolby Cinema da 1275 piedi quadrati richiederebbe ai proiettori di fornire circa 40.000 ANSI lumen, che è immensamente luminoso per uno schermo presentato quasi al buio - e puoi davvero sentirlo quando sei seduto di fronte all'immagine.

Un terzo punto chiave è Dolby 3D. Bene, se è il tuo genere. Poiché gli occhiali 3D in genere si annullano attorno a uno stop di luce, la maggiore luminosità della proiezione Dolby Vision aiuta a creare un'immagine più distintiva attraverso quegli obiettivi. Dolby utilizza anche un diverso set di lunghezze d'onda del colore per le lenti sinistra e destra dei suoi occhiali, con l'uso del sistema laser di sei sorgenti luminose primarie sintonizzato per la migliore percezione della separazione tridimensionale. Non che consideriamo il 3D una chiave per il futuro del cinema, in realtà, ma il supporto c'è.

Nel complesso, sebbene Dolby Cinema non visualizzerà la scala o il rapporto di IMAX - c'è uno schermo IMAX da 70 x 125 piedi, ad esempio, che è stato aperto al Traumpalast Multiplex di Leonberg, in Germania, alla fine del 2021 - può certamente essere chiamato il re di luminosità e contrasto. Deve essere visto per essere compreso.

Audio surround 3D

  • Il sistema audio surround Dolby Atmos include altoparlanti a soffitto per un'esperienza audio 3D
  • Gli "oggetti" sonori possono spostarsi individualmente attraverso lo spazio 3D; fino a 128 oggetti sonori

C'è una parte del pacchetto Dolby Cinema che diversi cinema hanno già installato: Dolby Atmos, il sistema audio surround tridimensionale (da non confondere con lo pseudo Dolby Atmos che viene offerto in tanti prodotti di consumo ma senza lo stesso uscite true channel come installazione cinematografica).

Dolby Atmos funziona posizionando gli altoparlanti in una disposizione semisferica, anche direttamente sopra la testa, per un'esperienza sonora completamente coinvolgente. A differenza di un surround 5.1 o 7.1 - che offre cinque o sette punti di altoparlanti surround con un singolo punto di bassi - Atmos ha una gamma potenzialmente illimitata, sebbene al momento sia un massimo di 64 campi di altoparlanti.

Pocket-lintImmagine Dolby Cinema 2

I suoni non vengono convogliati insieme in gruppi, ma definiti come singoli oggetti che, sfumando da un altoparlante all'altro, danno l'impressione di muoversi nello spazio. Quindi un getto ambientale ha davvero volare su di te. I sound designer possono manipolare fino a 128 oggetti contemporaneamente - non che probabilmente lo faranno in una scena qualsiasi - quindi il potenziale creativo è enorme.

Parte di un'installazione Atmos prevede il posizionamento intelligente degli altoparlanti. Davanti c'è un video wall, dietro lo schermo di proiezione, per dare un vero suono frontale, senza poter vedere gli altoparlanti stessi. Tale occultamento è fondamentale per molti altri altoparlanti poiché, psicologicamente, se non riesci a individuare visivamente la fonte di un suono, è più convincente e coinvolgente.

Nel teatro di riferimento Dolby Cinema di San Francisco, l'azienda ha anche investito molto nell'insonorizzazione, che è una parte consigliata dell'installazione. In questo caso, le pareti di cemento e l'isolamento interno riflettente assicurano che il mondo esterno non possa essere ascoltato, quindi quando si svolgono quelle scene più silenziose, non ti perderai nemmeno una sfumatura.

Dolby Cinema è ciò che dovremmo aspettarci dalla nostra visione di film: il migliore. In tempi difficili per i cinema, speriamo che una tecnologia come questa dia nuova vita al cinema. Viva l'esperienza teatrale!

Scritto da Mike Lowe.