Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - L'Xperia 1 IV è l'ultimo dispositivo a capo del trio principale di smartphone di Sony, abilmente affiancato dalle linee Xperia 5, più piccola, e Xperia 10, più economica.

Come abbiamo visto con le precedenti iterazioni di questa linea di alto livello, però, qui non si ha la tipica esperienza da ammiraglia. Si tratta di un'offerta di nicchia, come ammette la stessa Sony Mobile, pensata per gli utenti di altri dispositivi Sony, come le fotocamere Alpha.

-

Questa è stata anche la nostra principale critica ai predecessori, in quanto la spinta a fare le cose manualmente sulla fotocamera è in netto contrasto con la richiesta mainstream di fotografia computazionale.

Vale la pena di fare uno sforzo in più per l'Xperia 1 IV o è un prodotto esclusivamente per i puristi? Ecco cosa abbiamo scoperto.

Il nostro parere veloce

Il Sony Xperia 1 IV è un passo avanti rispetto a quanto offerto dall'Xperia 1 III, tanto che sarebbe difficile consigliarvi di fare l'upgrade quando l'esperienza è così simile.

Ci piace la rimozione del pulsante di Google Assistant e il design è solido. È un telefono dall'aspetto gradevole, con elementi come il jack da 3,5 mm e lo slot microSD, ormai una rarità sui dispositivi di punta.

La fotocamera è capace, ma ovviamente presenta alcuni svantaggi in termini di usabilità quando si tratta di semplicità "punta e scatta" che la rendono meno competitiva.

Il nostro consiglio è duplice. Se amate la fotografia e non amate l'elaborazione AI, questo potrebbe essere il dispositivo che fa per voi. Al contrario, se scattate raramente foto, potreste trovare questo un ottimo telefono.

In definitiva, si tratta di un telefono potente: è un dispositivo capace di giocare, ha un audio eccellente e un display meraviglioso che rende piacevole la visione di film in movimento. C'è molto da amare, ma la fotocamera continuerà a dividere le opinioni, soprattutto a questo prezzo.

Recensione del Sony Xperia 1 IV: Messa a fuoco manuale

Recensione del Sony Xperia 1 IV: Messa a fuoco manuale

4.0 stelle
Pro
  • Ottimo design con impermeabilità
  • 3
  • 5 mm e microSD
  • Ottimo display per la visione di film
  • Fotocamera innovativa ottima per la fotografia manuale
  • Opzioni avanzate per l'acquisizione di video
  • Software pulito
Contro
  • Fotocamera non ideale per i fotografi occasionali
  • Nessuna modalità notturna nella fotocamera
  • Scanner di impronte digitali laterale soggetto a tocchi fantasma
  • Velocità di ricarica nella media
  • Costoso

squirrel_widget_6957625

Design e struttura

  • 165 x 71 x 8,2 mm; 185 g
  • Resistenza all'acqua e alla polvere IP65/IP68
  • Gorilla Glass Victus (anteriore e posteriore)

Le differenze fisiche tra l'Xperia 1 IV e l'Xperia 1 III che sostituisce sono minime e ne siamo soddisfatti. Il design è ancora dominato dall'uso da parte di Sony Mobile di un display 21:9, quindi questo telefono è più alto che largo.

Anche in questo caso, ciò significa che, nonostante l'ampio spazio dello schermo, è un po' più facile da impugnare rispetto a un dispositivo come il Google Pixel 6 Pro. È un telefono più stretto, quindi è molto semplice metterci la mano intorno e infilarlo in tasca.

Come abbiamo visto da Sony Mobile per qualche tempo, si tratta di un pacchetto di qualità superiore, con bordi appiattiti che creano il classico look "sandwich di vetro". Detto questo, c'è una delicata smussatura per eliminare gli spigoli vivi, quindi è un po' più elegante del design simile introdotto da Apple sull'iPhone 12.

La parte anteriore e posteriore sono in Gorilla Glass Victus, progettato per tenere a bada i graffi, con una sezione della fotocamera pronunciata verso l'angolo in alto a sinistra. Nonostante la finitura Victus, tuttavia, siamo riusciti a trovare alcuni graffi sul dispositivo dopo un paio di settimane di utilizzo.

Pocket-lintxperia 1 iv recensione foto 8

Il pulsante di Google Assistant presente sull'Xperia 1 III è stato rimosso, lasciando sul lato destro il pulsante di controllo del volume e il pulsante di accensione, completo di scanner di impronte digitali incorporato. C'è anche un pulsante di scatto dedicato e una presa per le cuffie da 3,5 mm sul fondo.

Quest'ultimo offre un'opzione per gli accessori, siano essi cuffie tradizionali con cavo o un microfono esterno, mentre il vassoio della scheda SIM e microSD non richiede uno strumento per rimuoverlo, rendendo l'accesso facile.

Il telefono stesso ha un grado di protezione IP65/68; Sony ha precisato che questi due standard di prova sono leggermente diversi, quindi li ha elencati entrambi per rassicurare i clienti sull'ottima protezione ambientale.

Sul telaio sono presenti anche altoparlanti stereo, supportati dalla vibrazione dinamica di Sony. Il suono è abbastanza buono e l'aggiunta della vibrazione ad altri contenuti multimediali, come i giochi, è un trucco divertente, anche se per noi è una distrazione.

Pocket-lintxperia 1 iv recensione foto 2

Poiché i contenuti multimediali sono un punto di forza per Sony, non sorprende trovare una serie di opzioni audio: Dolby Sound (con varie opzioni), 360 Upmix per riprodurre un effetto 360 Reality Audio (che a nostro avviso è un po' inutile, quindi è meglio evitare) e DSEE Ultimate di Sony, che utilizza l'intelligenza artificiale per potenziare le sorgenti musicali compresse per ottenere risultati migliori.

Naturalmente, è presente anche il supporto per l'LDAC di Sony, il che significa che con le cuffie compatibili, come le Sony WH-1000XM5, potrete ottenere uno streaming a bitrate più elevato, perfetto per sfruttare al meglio le sorgenti ad alta risoluzione.

Nonostante l'affidabilità generale, dobbiamo notare che il lettore di impronte digitali è soggetto a tocchi fantasma e spesso ci chiede di attendere 30 secondi prima di riprovare. Sebbene si tratti di un'implementazione intelligente, è un peccato che la maggior parte dei telefoni Android abbia ormai lo scanner sotto il vetro e che, quando viene richiesto di autenticare qualcosa, il logo appaia sul display nel punto in cui è necessario appoggiare il dito, cosa che con Sony, ovviamente, non funziona.

Display

  • 6,5 pollici; OLED; 120Hz
  • 3840 x 1644 pixel; 642ppi

Il grande cambiamento apportato da Sony a questo telefono è che ora è più luminoso del 50%, quindi è più facile vedere all'aperto in condizioni di luce intensa, ad esempio.

Tuttavia, le dimensioni e la risoluzione rimangono le stesse dell'Xperia 1 III. Si tratta quindi di un display 4K, una rarità, ma è bene tenere presente che non si tratta della stessa risoluzione del televisore, che è di 3840 x 2160 pixel perché si tratta di un display 21:9 (anziché 16:9).

Pocket-lintxperia 1 iv recensione foto 1

Anche se viene presentato come un display 4K, la sua effettiva utilità rimane dubbia, dato che i contenuti nativi in 21:9 sono per lo più limitati ai film. Sulla carta, l'Xperia 1 IV ha una densità di pixel tra le più alte di qualsiasi altro dispositivo mobile, ma nell'uso quotidiano potrebbe non essere visibile.

Si tratta di un display da 120 Hz e non c'è una frequenza di aggiornamento adattiva, quindi si può scegliere tra 60 Hz e i più veloci 120 Hz. Tuttavia, lo scorrimento dei contenuti sarà sempre fluido e la mancanza di una frequenza di aggiornamento adattiva non ci sembra un problema eccessivo.

Per quanto riguarda il colore, Sony Mobile ha da tempo introdotto una serie di miglioramenti per migliorare l'aspetto dei contenuti. È possibile scegliere tra la modalità "Creator" e la modalità "Standard": la prima consente di ottenere l'aspetto "come il regista l'ha concepito", comunemente utilizzato nell'home cinema, mentre la seconda è uno spazio colore più adatto ai dispositivi mobili.

Offerte Apple iPhone 13: Scopri dove trovare le migliori offerte sugli smartphone più recenti

Pocket-lintxperia 1 iv recensione foto 14

Diciamo che è più adatto perché tutto il telefono avrà un aspetto leggermente spento e poco incisivo quando si attiva la modalità Creatore. Chiunque abbia memoria di smartphone ricorderà l'aspetto "naturale" del Google Pixel 2, che è stato ampiamente criticato (e poi aggiornato per essere più saturo), e questo è ciò che la modalità Creatore essenzialmente è.

Fortunatamente, è possibile impostare l'accensione automatica quando si utilizzano determinate applicazioni e specificare manualmente quali applicazioni si desidera utilizzare, ottenendo una riproduzione video migliore.

Una delle nuove aggiunte è quella che Sony chiama "Real-time HDR drive", che mira a garantire che ogni fotogramma del contenuto si adatti alle condizioni ambientali in HDR. Sfortunatamente, è possibile attivarla solo quando si è in modalità Creator, quindi sospettiamo che non sarà molto utilizzata.

Pocket-lintxperia 1 iv recensione foto 13

Con una grande quantità di tecnologia, compresa quella di elaborazione, il display e i contenuti ci sono sembrati buoni praticamente in ogni situazione. È importante notare che questo display mantiene una piccola cornice in alto e in basso, ma che tiene la fotocamera frontale lontana dallo schermo: così, quando si guarda un film, si guarda l'intero film.

Questo probabilmente piacerà a coloro che guardano molto sui loro telefoni e, quando si trova un'immagine che si adatta all'aspetto nativo del display, tutto si adatta come una mano e un guanto - e sembra incredibile. È in questi casi che il display dà il meglio di sé.

Hardware e prestazioni

  • Snapdragon 8 Gen 1; 12 GB di RAM
  • 256 GB di memoria + microSD (1 TB)
  • Batteria da 5000 mAh; ricarica via cavo da 30 W; ricarica wireless da 15 W

Il cuore del Sony Xperia 1 IV è lo Snapdragon 8 Gen 1, con 12 GB di RAM. Questo telefono è all'altezza di altri dispositivi di punta.

Anche le prestazioni sono indicative, perché questo telefono è fluido e veloce in qualsiasi situazione, e anche il software pulito lo supporta. Le prestazioni sono quelle di un'ammiraglia e le abbiamo trovate piacevoli e stabili nel periodo in cui lo abbiamo utilizzato.

Pocket-lintxperia 1 iv recensione foto 3

Tuttavia, si riscalda, suggerendo che la struttura sottile compromette in qualche modo il raffreddamento. Questo è vero quando si gioca, ma lo si nota anche con la fotocamera, che inizia a scaldarsi quando si girano video 4K HDR e a volte raggiunge il punto in cui dice che è troppo calda. Non è una novità per Sony: lo abbiamo visto su generazioni di dispositivi Xperia.

Detto questo, abbiamo comunque goduto di lunghe sessioni di gioco, senza alcun calo di prestazioni da parte di Call of Duty Mobile, mentre l'utile modalità di gioco offre un ottimo "Set di gara" che concentra tutto sul gioco e assicura che non si esca accidentalmente da esso.

Rispetto alla maggior parte dei telefoni di punta, l'Xperia 1 IV presenta un vantaggio: il supporto per le schede microSD. Questo lo rende un'opzione per chiunque voglia espandere facilmente lo spazio di archiviazione.

Pocket-lintxperia 1 iv recensione foto 6

La batteria è da 5000 mAh e Sony non ha cercato di ottenere la massima velocità di ricarica per questo dispositivo. Al contrario, la ricarica è di 30W via cavo e 15W via wireless e, sfortunatamente, non c'è nemmeno un caricabatterie nella confezione. Si tratta di velocità abbastanza medie, paragonabili a quelle di Samsung o Apple, ma molto lontane dalle prestazioni offerte da Oppo o Xiaomi.

La durata della batteria è comunque buona e abbiamo riscontrato che, nella maggior parte dei casi, il telefono riesce a superare senza problemi una giornata tipo. È possibile utilizzare la ricarica lenta durante la notte per assicurarsi che sia completamente carico al risveglio (un modello di ricarica che apprende dal comportamento di ricarica dell'utente). Quindi, se da un lato la ricarica lenta e la durata media della batteria non fanno risaltare questo telefono, dall'altro non lo rendono un grande svantaggio.

Sul fronte del software, sono state apportate alcune modifiche ad Android, ma si tratta di un tocco leggero. È possibile escludere la maggior parte del bloatware durante la configurazione iniziale, ma nel corso della recensione del telefono abbiamo riscontrato alcune imperfezioni sul fronte del software.

L'app della fotocamera a volte si blocca per un po', con la segnalazione che sta "salvando 1 immagine", e abbiamo anche scoperto che a volte si tenta di sbloccare il telefono solo per trovare una schermata vuota, il che sembra ancora una volta un problema dell'app della fotocamera. È probabile che questo problema possa essere risolto con i futuri aggiornamenti del software.

Anche qui non ci sono grandi novità: Sony offre solo due aggiornamenti della versione di Android e tre anni di patch di sicurezza.

Prestazioni della fotocamera

  • Tripla fotocamera posteriore
    • Principale: 12MP, f/1.7, 1/1.7in
    • Ultrawide: 12MP, f/2.2, 1/2.5in
    • Zoom: 12MP, f/2.3-2.8, 1/3.5in, 3.5x-5.2x ottico
  • Frontale: 12MP, f/2.0, 1/2.9in

Sony si attiene a un trio di fotocamere da 12 megapixel sul retro del telefono - e prima che saltiate su e diciate "Cosa, niente fotocamera da 108MP?", ricordate che anche Apple equipaggia l'iPhone 13 Pro con tre fotocamere da 12 megapixel, e che il Pixel ha utilizzato a lungo un sensore da 12 megapixel, passando a sensori di risoluzione superiore solo sul Pixel 6 Pro.

Descriviamo uno di questi come "zoom" perché c'è un elemento mobile dell'obiettivo che passa da 85-125 mm (secondo le parole di Sony), o da 3,5x a 5,2x. Tutto ciò è ottico e proviene dallo stesso obiettivo a periscopio: si tratta quindi di uno zoom vero e proprio, anziché di un semplice teleobiettivo fisso.

Abbiamo spesso criticato l'approccio di Sony alle fotocamere, e spesso i lettori ci hanno detto che apprezzano il fatto che si tratti di un approccio manuale e non di una soluzione computazionale, come quella dei Pixel o dei telefoni Samsung.

L'idea è che Sony fornisca l'hardware e lasci all'utente il compito di gestire l'acquisizione, fornendo controlli manuali che rispecchiano quelli che si trovano su una fotocamera Sony Alpha o su qualsiasi altra DSLR, se è per questo.

Quindi, viene presentata l'opzione di passare da "Basic" nell'app, ad "Auto" o direttamente alla posizione PSM, dove tutto si comporta come una fotocamera manuale. È possibile regolare queste impostazioni per scattare la foto che si desidera, piuttosto che quella che la fotocamera pensa che si voglia.

Sony ammette che questa soluzione si rivolge a un pubblico di nicchia: la maggior parte dei clienti vuole puntare e scattare, in qualsiasi condizione, ma l'Xperia 1 IV vuole che si faccia di più per ottenere quella foto.

Alla luce del giorno, è possibile scattare in modalità automatica o di base e l'Xperia 1 IV è in grado di ottenere immagini naturali. Inoltre, evita la sovrasaturazione comune ad altri dispositivi. Quindi, l'erba potrebbe essere meno verde e il cielo meno blu, ma potrebbe essere più vicino a ciò che si sta realmente guardando.

Le impostazioni manuali sono abbastanza facili da usare e contengono alcune opzioni interessanti: la messa a fuoco manuale, ad esempio. Molti telefoni vi faranno toccare per selezionare l'oggetto da mettere a fuoco, ma nelle modalità più avanzate avrete a disposizione un cursore di messa a fuoco che potrete utilizzare per fissare il punto focale.

La messa a fuoco è generalmente un vantaggio competitivo per Sony. Riesce a mettere a fuoco gli oggetti più piccoli, mentre altri non lo fanno affatto, ma quando si riprendono video bisogna fare attenzione alla ricerca persistente della messa a fuoco che può rendere i video mossi. Abbiamo scoperto che è meglio prendere il controllo e bloccare la messa a fuoco.

Dove l'Xperia 1 IV inizia a fare fatica è in condizioni di scarsa luminosità. Non c'è una modalità notturna e le condizioni di scarsa luminosità tendono a far emergere il rumore delle ombre. Se volete scattare foto notturne, dovrete tornare a scattare manualmente, mantenendo l'ISO basso, ma il problema diventa la stabilizzazione.

Mentre altri telefoni vi permetteranno di tenere in mano le esposizioni più lunghe, il Sony avrà bisogno di un supporto maggiore, o addirittura di un treppiede, per ottenere il meglio.

L'ultrawide non è così nitido o luminoso come la fotocamera principale, ma i dettagli sono ben conservati in tutta la gamma focale fino a 125 mm (5,2x). C'è poi lo zoom digitale fino a 15,6x, ma queste immagini sono un po' morbide e, rispetto al Pixel 6 Pro (che utilizza l'AI per rendere più nitide le immagini), non sono poi così eccezionali.

Troviamo ancora irritante il fatto che non sia possibile effettuare il pinch-zoom su tutta la gamma, il che significa che bisogna toccare diversi obiettivi. È solo un lavoro in più quando si vuole fare uno scatto veloce.

La fotocamera anteriore è ancora una volta abbastanza buona nel produrre immagini naturali, con la modalità "Ritratto" ancora offerta come app fotocamera separata in un menu laterale. Tuttavia, non vale la pena di preoccuparsi, perché il rilevamento dei bordi è terribile. Come abbiamo riscontrato sull'Xperia 1 III, non sembra che Sony sia interessata a questo aspetto, quindi consigliamo di attenersi alle foto normali dall'app normale.

Anche l'acquisizione di video fa parte del puzzle: Sony offre un'applicazione Video Pro per offrire più opzioni manuali rispetto a quelle offerte dall'applicazione standard della fotocamera.

Anche in questo caso, è possibile controllare facilmente tutto per ottenere il risultato desiderato, mentre le riprese a 120Hz sono supportate su tutti gli obiettivi, in modo da poter avere riprese di action cam dall'ultrawide, e tutto in HDR. È davvero versatile e può dare ottimi risultati.

squirrel_widget_6957625

Per ricapitolare

Il Sony Xperia 1 IV mantiene in gran parte lo stesso approccio dell'Xperia 1 III. La fotocamera è pensata per chi vuole evitare l'intelligenza artificiale e l'elaborazione eccessiva, con molte opzioni manuali, ma manca delle funzioni di base "punta e scatta" che la rendano competitiva in tutte le condizioni. La potenza è notevole, insieme al vantaggio di una presa per cuffie da 3,5 mm e di uno slot per schede microSD, ma questo è un telefono costoso. Il design è di qualità superiore e c'è molto da amare, ma c'è anche molto da pensare.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Cam Bunton.