Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

LONDON (Pocket-lint) - In un mondo di telefoni di punta - in cui lo stesso hardware viene utilizzato su più marchi e tanti condividono design simili - cè sempre un posto per la gamma Samsung Galaxy Note. Ha fatto le cose in modo leggermente diverso per anni, nascondendo lo stilo della S Pen nella manica come lunica caratteristica su cui avrà sempre il monopolio.

È questo stilo che lo distingue dalla concorrenza, ma ora è abbastanza per distrarre dal fatto che è un telefono a cui mancano alcune cose che ti aspetteresti da un telefono ultra-premium nel 2020? Ci è stata inviata ununità Note 20 5G da Vodafone UK per testarla in modo da poterti portare i nostri pensieri e decidere se vale la pena o meno.

squirrel_widget_327477

Il nostro parere veloce

Se stai cercando un telefono con uno stilo integrato, allora c'è poco di meglio del Samsung Galaxy Note 20. Il suo potenziale per prendere appunti è superbo.

Certo, la parte posteriore 'Glasstic' e la mancanza di uno schermo con una frequenza di aggiornamento più alta sono piccoli segni rossi contro le sue specifiche, ma in isolamento e nell'uso quotidiano sospettiamo che questo non sarà un grande fastidio per la maggior parte delle persone.

Inoltre, se volete di più, spendete di più e optate invece per il modello Ultra. Tuttavia, in realtà preferiamo il design della fotocamera del Note 20 standard e la scala generale.

Il Galaxy Note 20 potrebbe non portare nessuna nuova caratteristica veramente killer, ma come un dispositivo che è stato a lungo al top della sua gamma, continua a mostrare notevoli punti di forza.

Recensione Samsung Galaxy Note 20: la nota più piccola è la più grande?

Recensione Samsung Galaxy Note 20: la nota più piccola è la più grande?

4.0 stelle
Pro
  • Lo stilo integrato offre un punto chiave di differenza
  • Ottima scrittura a mano e inserimento di note
  • Funzionamento potente e fluido
  • Design più ordinato rispetto alla versione Ultra
  • Sistema di fotocamera versatile e capace
Contro
  • Manca uno schermo con una frequenza di aggiornamento più alta (è 60Hz qui)
  • 'Glasstic' posteriore - sicuramente questo potrebbe essere vetro su una tale ammiraglia
  • Air Gestures ancora una trovata
  • Dovrebbe davvero essere una batteria più grande in un telefono di queste dimensioni

squirrel_widget_327477

Design

  • Dimensioni: 161,6 x 75,2 x 8,3 mm / Peso: 192 g
  • Schienale in policarbonato, noto anche come "Glasstic"
  • IP68 resistente allacqua e alla polvere

Cè stata qualche reazione alla decisione di Samsung di utilizzare il policarbonato - cioè plastica, o "Glasstic" come ama chiamarlo Samsung - sul retro di un telefono con un prezzo richiesto a quattro cifre.

Quando ottieni buoni soldi per uno smartphone, ti aspetti di ottenere materiali di prima qualità e una finitura percepita premium. Ad esempio, quando iPhone X è stato tra i primi a rompere quella barriera a quattro cifre, il che era quasi giustificabile perché il suo telaio era in acciaio inossidabile. Ed era tutto in vetro davanti e dietro.

Quindi è sicuro dire che Samsung ha un grande coraggio nelloffrire un dispositivo con supporto in plastica per così tanti soldi. Ma ecco il punto: guardalo, e sembra buono come un telefono con il retro in vetro smerigliato. Tienilo in mano e non cè niente di cavo, flessibile o plasticoso. Sì, puoi dire che non è di vetro perché non si sente freddo, mai. E se lo premi forte, si piega un po. Ma ha laspetto e la sensazione di un telefono premium e, davvero, è tutto ciò che conta.

In mano il Note 20 sembra un telefono robusto, la finitura soft-touch sul retro è una trama davvero piacevole sotto le dita, che lo rende un piacere da tenere in mano. La cosa che ci ha sorpreso è stato quanto ci piacesse la trama e laspetto - ci ha quasi ricordato un altro telefono che avevamo un debole per alcuni anni fa: il Nokia Lumia 925 , che combinava una robusta struttura in metallo con policarbonato e vetro per grande effetto.

Se cè qualcosa che va contro il Note 20, è il fatto che è un telefono grande e a blocchi. Ma nel contesto della serie Note, questa è una buona cosa. I dispositivi Note dovrebbero essere grandi e il fatto che il modello standard sia un dispositivo grande, piatto e rettangolare - e non solo una sottile modifica della serie Galaxy S20 - lo fa risaltare.

Ci piacciono molto gli angoli più squadrati della serie Note e il fatto che le cornici attorno al display siano così sottili significa che il pannello è ciò che occupa praticamente tutto lo spazio sulla parte anteriore. I bordi lucidi rosati contrastano molto bene con quelle sottili cornici nere.

Non cè niente di particolarmente unico nel layout dei pulsanti e delle porte. È dotato di tutto ciò che ti aspetteresti da un telefono, nei luoghi in cui normalmente dovrebbe essere. Che si tratti dei pulsanti di accensione e volume sulla destra o della porta Type-C e della griglia dellaltoparlante in basso

Ciò che rende unico il telefono è lo stilo S Pen, che ha il suo silo integrato sul bordo inferiore. Questanno è a sinistra, quindi se hai uno dei modelli più vecchi con la penna a destra, ci vorrà un po di tempo per abituarti.

S Pen shenanigans

  • Memo schermo spento
  • Penna per disegnare
  • Doodle AR, scrittura su schermo e molto altro ancora

Come con qualsiasi serie Note, indipendentemente dallanno, il vantaggio di acquistarne uno è ottenere lo stilo S Pen. Che ogni nuovo anno, Samsung aggiunge più funzionalità e lo rende ancora più utile. Con il Note 20 cè così tanto che puoi fare con esso, potremmo quasi scrivere unintera recensione solo sulle funzionalità della S Pen, ma cercheremo di essere breve.

Uno dei vantaggi immediati - e una delle funzionalità che abbiamo utilizzato di più - è la funzione di sceneggiatura. Ti consente di scattare uno screenshot e poi scarabocchiare immediatamente su di esso, contrassegnandolo con annotazioni. È utile quando condividi un articolo con qualcuno e vuoi solo evidenziare una frase chiave. Oppure, come abbiamo fatto noi, scattare uno screenshot di una mappa ed evidenziare punti di riferimento o indicazioni stradali importanti.

Quindi, ad esempio, se cè un pub in cui vuoi incontrarti e la mappa non chiarisce dove si trova lingresso del parcheggio, puoi semplicemente scarabocchiare una piccola freccia e inviare la presa al tuo amico. Oppure, se vivi in una proprietà di nuova costruzione e vuoi mostrare dove si trova la tua casa sul terreno, perché Google Maps non ce lha ancora, puoi scarabocchiare sulle mappe per mostrare dove si trova. È uno strumento davvero utile.

Unaltra delle nostre funzionalità più utilizzate è lo schermo spento memo. Basta rimuovere lo stilo dal suo silo mentre lo schermo è spento e il telefono, quindi il telefono è in standby, ma puoi ancora scrivere una nota sullo schermo e salvarla. È utile se vuoi solo fare una rapida lista della spesa o prendere nota di qualcosa che non vuoi dimenticare.

Ovviamente ci sono altri usi. Ad esempio, gli artisti possono utilizzare Pen Up per disegnare schizzi e persino avere la possibilità di caricare foto e "tracciare" su di esse per esercitarsi con le diverse penne digitali e pennelli. Cè anche una funzione di doodle AR che ti consente di disegnare sul tuo viso mentre registri un video attraverso la fotocamera frontale.

Lelenco continua davvero. Alcune app ti consentono di scorrere automaticamente le pagine su e giù semplicemente posizionando la punta della S Pen vicino alla parte superiore o inferiore, e a volte è semplicemente bello usare la penna per navigare nel telefono invece di usare un pollice o un dito. Con un telefono grande come questo, in realtà è più comodo, ma significa che entrambe le mani sono impegnate in attività relative al telefono.

Ci sono anche i gesti aerei, che ti permettono di usare lo stilo come una piccola bacchetta, agitandolo per compiere azioni. Tuttavia, a nostro avviso, è tutto ingannevole, con risultati incoerenti, quindi rimaniamo fedeli alle azioni effettivamente utili che abbiamo evidenziato sopra: cè molto di buono da fare con la S Pen.

Schermo

  • Display Super AMOLED Plus da 6,7 pollici, formato 20:9
  • Risoluzione 1080 x 1400 (393ppi)
  • Scanner di impronte digitali sul display

La seconda area a provocare la reazione degli appassionati di tecnologia è il display del Note 20. Sul foglio delle specifiche sembra un compromesso di troppo per costruire solo un pannello con risoluzione Full HD su un costoso smartphone targato Galaxy. Nel mercato Android, se stai pagando quattro cifre per un telefono, allora è meglio non solo avere un pannello Quad HD, ma una frequenza di aggiornamento davvero elevata. Dopotutto, OnePlus lo fa spendendo molto meno .

La verità è che durante i nostri test del telefono non abbiamo avuto una sola lamentela sullo schermo. È piatto, per cominciare, il che significa che non cè alcun rischio reale che tocchi accidentali facciano accadere (o non accadano) cose sullo schermo. Non cè nemmeno il rischio che il video distorca o appaia strano mentre gira intorno a una curva, perché non ce nè uno.

Metti il Note 20 accanto allo schermo Quad HD+ del Galaxy S20 e noterai che è un po meno nitido. Non è che puoi vedere i singoli pixel, più che i dettagli e le curve davvero fini sono un po meno lisci. Non cè molto però dentro. E una volta che sei in una sessione di abbuffata di Netflix o trascorri la pausa pranzo spaccando la schiena di altri piloti con conchiglie rosse in Mario Kart Tour, non ci penserai.

Miglior smartphone 2022: testiamo, valutiamo e classifichiamo i migliori telefoni cellulari disponibili per l'acquisto

Ottima anche la riproduzione dei colori. Ottieni quellesperienza vivida e strabiliante che ti aspetteresti da uno schermo Samsung AMOLED. Non è eccessivamente saturo, ma comunque vivace e generalmente ben equilibrato. È anche luminoso.

Prestazioni e batteria

  • Processore Exynos 990 o Snapdragon 865+
  • 8 GB di RAM, 128 GB / 256 GB di spazio di archiviazione
  • Batteria da 4300 mAh, ricarica da 25 W
  • Ricarica senza fili

Lultima specifica sul foglio per causare una doppia presa: capacità della batteria. È una cella da 4.300 mAh, che nel contesto delle grandi ammiraglie del 2020 con supporto 5G, non sembra poi così capiente. In unammiraglia normale e più piccola va bene. In un grande e potente telefono della serie Note dovrebbe essere maggiore. Se una gamma di telefoni dovesse darti due giorni di batteria, dovrebbe essere una nota.

Tuttavia, non è come se fosse un importo esiguo. Nella maggior parte dei casi duso fa un ottimo lavoro per superare unintera giornata lavorativa. Probabilmente è dovuto al fatto che ha solo un display con risoluzione Full HD senza i frame rate da far venire lacquolina in bocca offerti dallUltra (che, come abbiamo notato, ha una batteria così così) . Non cè stato un solo giorno in cui abbiamo faticato a passare dalla mattina alla sera dopo averlo scaricato quando ci siamo svegliati e ci siamo alzati dal letto.

Nei giorni più impegnativi ci sarebbe rimasto forse il 30 percento, a volte meno se dedichiamo un po di tempo alla fotografia e ai giochi. Se vuoi spingerlo a due giorni, devi davvero essere rigoroso con quanto tempo trascorri con lo schermo acceso.

Una volta vuoto, hai un paio di modi diversi per riempirlo. Puoi utilizzare la porta del caricabatterie di tipo C o collegarla a un caricabatterie wireless. Ad ogni modo, non otterrai velocità di ricarica strabilianti come quelle di Oppo o OnePlus, ma è abbastanza veloce. Lalimentatore Samsung può arrivare fino a 25 W, il che fornirà al telefono una discreta quantità di carica entro 30 minuti in caso di emergenza. Se sei un caricabatterie notturno, cosa che probabilmente farai con questo telefono, non è comunque un problema.

Per quanto riguarda le velocità complessive e la rapidità, potresti trovare solo una differenza confrontando il modello americano con quello europeo. Avevamo questultimo, che presenta il tanto diffamato processore Exynos. Detto questo, forse ancora una volta a causa dellaggiornamento dello schermo e delle specifiche di risoluzione, non sembrava avere difficoltà sotto carico di gioco.

Anche se potresti non ottenere i frame rate super fluidi nelle transizioni generali dellinterfaccia come il caricamento del cassetto delle app o labbassamento dellarea notifiche, il fatto che sia solo 60Hz non fa differenza quando carichi il tuo gioco preferito, perché così pochi giochi presentano qualcosa di superiore a 60 fps sul Play Store.

Avevamo la variante 5G in fase di test, tuttavia, il telefono veniva utilizzato solo in aree 4G, quindi non siamo stati in grado di testare lultima rete dati di Vodafone. Detto questo, quando in zone di buon segnale la rete era generalmente molto affidabile per la navigazione web e i social media.

Software

  • Uninterfaccia utente 2.5 basata su Android 10

Samsung ha sempre fatto le cose a modo suo quando si tratta di software, utilizzando Android di Google come piattaforma per i propri servizi e interfaccia e, anche se non cè niente di particolarmente sbagliato nellaspetto visivo, può essere frustrante da usare se sei abituato ad alcuni servizi di Google.

Ad esempio, potresti voler utilizzare il servizio di riempimento automatico di Google in Chrome o accedere alle tue app quando lo configuri per la prima volta, ma linterfaccia utente di Samsung preferisce che tu usi Samsung Pass e quindi sei costretto a passare attraverso la trafila di cambiare il tuo fornitore di servizi di riempimento automatico. Oppure, quando fai clic su un collegamento Web in une-mail, verrà avviato il browser Samsung anziché Chrome.

Tuttavia, avere tocchi software prodotti da Samsung non è affatto male. Infatti, grazie alla S Pen, è essenziale. Senza il supporto dello stilo aggiuntivo allinterno delle app o funzioni dedicate come i vari strumenti di markup e le opzioni di evidenziazione, non sarebbe possibile avere la S Pen come strumento utile.

Telecamera

  • Sistema di fotocamera posteriore tripla
    • Principale da 12 megapixel, apertura f/1.8, autofocus dual pixel, stabilizzazione ottica (OIS)
    • Teleobiettivo da 64 MP (zoom 3x), f/2.0
    • 12MP ultragrandangolare, f/2,2
  • Registrazione video 8K, acquisizione video HDR
  • Fotocamera frontale da 10 MP con acquisizione 4K

Il Note 20 ha una versatile configurazione a tripla fotocamera, composta da tre fotocamere effettivamente utili. Non cè spazio per un inutile macro a bassa risoluzione o un sensore di profondità qui. Invece, ottieni un obiettivo primario con il supporto di una fotocamera ultra grandangolare e teleobiettivo. Variano in risoluzione, ma ottieni una buona varietà.

In modalità automatica, le fotocamere fanno un buon lavoro nel bilanciare luci e ombre. Ciò che è piuttosto impressionante è il modo in cui tutte e tre le fotocamere sembrano produrre colori davvero coerenti: non ha senso che la seconda e la terza fotocamera siano sbiadite o prive di dettagli, nonostante la diversa composizione del sensore.

Ingrandito molto - fino al massimo 30x - non sorprende che abbia prodotto risultati scadenti che mancavano di colori e dettagli, ma cè da aspettarselo quando si massimizza lo zoom digitale su qualsiasi telefono. Il nostro consiglio: non farlo. Anche i primi piani sono un po complicati, poiché a volte abbiamo dovuto provare più volte a mettere a fuoco soggetti vicini allobiettivo, come piante o insetti.

La fotocamera ha anche la tendenza a esagerare un po nellelaborazione dei colori: il blu nel cielo sembra un po troppo vivido, ad esempio.

Nel complesso, gli scatti effettuati in piena luce diurna sono accattivanti. Pensiamo che praticamente chiunque prenda il Note 20 per scattare foto sarà molto contento della nitidezza e dellaspetto degli scatti.

Per ricapitolare

Se stai cercando un telefono con uno stilo integrato, allora c'è poco di meglio del potenziale per prendere appunti di questo telefono. Certo, la sua parte posteriore 'glasstica' e la mancanza di uno schermo a più alto tasso di rifrazione sono piccoli segni rossi contro le sue specifiche, ma è possibile acquistare il modello Ultra step-up se si vede che è un problema - anche se preferiamo il prezzo più piccolo e la fotocamera più piccola di questo modello 'entry' Note.

Scritto da Mike Lowe e Cam Bunton. Modifica di Stuart Miles.