Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il Galaxy Note è sempre stato un individuo. Era questa famiglia di telefoni in cui Samsung utilizzava davvero le nuove tecnologie: non solo lo stilo S Pen integrato, ma i suoi schermi curvi, i grandi display e più fotocamere.

Questo fino ad anni più recenti. Ora il divario tra la serie Galaxy S di punta dellazienda e la serie Note si è leggermente ridotta. Certo, cè ancora quel controllo S Pen con la nota, che aggiunge un livello di funzionalità diverso e distintivo, ma fondamentalmente i due sono più simili che in un momento precedente.

Abbiamo vissuto con il Galaxy Note 10+ - il "Plus" che indica che è il dispositivo principale e più grande della coppia di lancio, con alcune funzionalità aggiuntive rispetto al modello più piccolo - per vedere come va. Il Note è ancora innovativo come una volta, o la crescente concorrenza mette in discussione il suo regno un tempo incontrastato di big-phone?

squirrel_widget_161484

Il nostro parere veloce

Sulla carta il Samsung Galaxy Note 10+ sembra uno dei migliori telefoni Android che si possano comprare. Questo è vero anche nella realtà, avendo testato il telefono come se fosse nostro. Ma non significa che sia il migliore.

Questo è il vero risultato di questo dispositivo Samsung di fascia alta: è altamente realizzato, ma cade in alcune aree per un soffio rispetto ad altri concorrenti. E quando si pagano quattro cifre per possedere un tale dispositivo, queste differenze modeste fanno, beh, tutta la differenza.

Si possono ottenere fotocamere migliori altrove. Puoi trovare anche una migliore durata della batteria senza problemi. Oh, e una migliore connettività mobile (qualcosa che davvero non ci aspettavamo fosse un problema qui).

L'approccio di chiusura del gap tra le serie S e Note di Samsung è anche un po' strano. Il più recente S20+ e il Note 10+ sono in gran parte simili, ignorando l'inclusione della S Pen di quest'ultimo.

Ma qui sta la ragione stessa dell'esistenza del Note: ha questo stilo incorporato, e un mucchio di funzionalità e controlli utili, che nessun altro produttore di telefoni può eguagliare in questo senso. Anche se alcuni, come Motorola, stanno prendendo in giro telefoni dotati di stilo, niente può toccare Samsung in questo senso.

La S Pen assicura che il Note rimanga il re tra la folla.

Recensione Samsung Galaxy Note 10+: la S Pen fa da padrone

Recensione Samsung Galaxy Note 10+: la S Pen fa da padrone

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Lo schermo massiccio con la disposizione ordinata della fotocamera a fori di perforazione ha un aspetto fantastico
  • Funzionamento veloce e fluido
  • Non ti costringe a Bixby
  • Abile varietà di fotocamere (ampia / standard / zoom)
  • Lo stilo S Pen è integrato e aggiunge un ulteriore livello di controllo
Contro
  • La durata della batteria non è grande per un telefono di queste dimensioni
  • Design un po' troppo largo
  • Connettività generalmente scarsa nei nostri test (usando la SIM 4G di Tre)
  • La finitura Aura Glow sarà amore/odio
  • Fotocamere non di prima classe
  • Più vicino che mai alla serie S

squirrel_widget_161484

Design e schermo

  • Display AMOLED da 6,8 pollici, 3040 x 1440 pixel (448ppi), supporto HDR 10+
  • Misure: 162,3 x 77,2 x 7,9 mm / Pesa: 196 g
  • Scanner di impronte digitali ad ultrasuoni sotto lo schermo
  • Opzione colore Aura Glow (come nella foto)
  • Design impermeabile IP68

Samsung non è stata particolarmente aggressiva con le opzioni di colore negli ultimi anni. Cambiare il colore della S Pen sul Galaxy Note 9 - un abbinamento blu e giallo - è stato tanto spigoloso quanto le cose. Ma, come puoi vedere dalle nostre immagini, quella posizione è cambiata molto con il Note 10+.

Pocket-lintSamsung Galaxy Note 10 Plus recensione lead image 7

Qui il modello Aura Glow prende il comando; una sorta di scintillante cacofonia di colori, come se prendessi i riflessi dellarcobaleno di una bolla e li comprimessi in un materiale di superficie. Il che può sembrare un elogio o unalta critica, a seconda del tuo punto di vista. Ognuno a modo suo, ma non ci è piaciuto molto laspetto di questa finitura. Manca leleganza, ad esempio, dellHuawei P30 Pro e dubitiamo che la finitura del Note resisterà alla prova del tempo. Se preferisci essere noioso, come preferiremmo essere in questo caso particolare, allora cè anche una finitura nera o bianca.

Almeno quella finitura posteriore è lasciata prosperare senza troppe interruzioni, poiché la serie Note 10 è molto meno occupata sul retro rispetto alla precedente Note 9 (non cera una versione Plus di quel telefono). Grazie a uno scanner di impronte digitali ora sotto lo schermo per il login e alla disposizione delle fotocamere allineate allangolo superiore, tutto sembra molto più pulito e ordinato rispetto alla cena del cane che era la disposizione posteriore del Note 9. È ora che Samsung si metta davvero dietro anche a uno scanner di impronte digitali a ultrasuoni, che abbiamo scoperto che funziona abbastanza bene durante il nostro utilizzo.

Il Galaxy Note 10+ è forgiato in vetro e metallo, con protezione IP68 da acqua e polvere , quindi è un biscotto abbastanza duro. Bene, ignorando il fatto che è pesante sul vetro, quindi una caduta fuori luogo sarebbe devastante, proprio come sarebbe per tanti telefoni di punta. Il vetro che ricopre lo schermo è leggermente curvo, anche se meno della serie S10 , progettata per la funzione software Apps Edge a scorrimento laterale, che apre un elenco personalizzato di scorciatoie per le app ad accesso rapido.

Pocket-lintSamsung Galaxy Note 10 Plus recensione lead image 2

Questa volta lo schermo arriva con il nome commerciale "Infinity-O" eccessivamente ponderato, che "O" si riferisce alla fotocamera selfie con foro centrale. Potremmo prendere in giro il nome, ma di certo non prenderemo in giro limplementazione: qui cè pochissima cornice, creando un display dominante sullo schermo, mentre quella fotocamera perforata è molto meno distratta rispetto alla disposizione più grande vista su S10+ o S10 5G . Il Note 10+ sembra il migliore del lotto con un certo margine, il suo display da 6,8 pollici offre davvero un inning molto forte. Se vuoi ancora più grande, ora cè lS20 Ultra .

Intorno al corpo dellS10+ troverai il bilanciere del volume e il pulsante di accensione/Bixby, entrambi allineati sul lato sinistro, il che è piuttosto strano per un telefono Android, poiché la maggior parte dei concorrenti ha il pulsante di accensione a destra. Usalo per un paio di giorni e questo non è un problema. Non cè nemmeno una presa per cuffie da 3,5 mm qui, ma questo è in linea con la forma di punta e si concentra sulla connettività wireless che ora è abbastanza consolidata, offrendo un aspetto più fluido rispetto ai precedenti dispositivi Note.

Pocket-lintSamsung Galaxy Note 10 Plus recensione lead image 5

In termini di dimensioni, il Note 10+ è - come suggerisce il simbolo che penzola alla fine del suo nome - un telefono piuttosto grande. Come troverai questo sarà di preferenza personale. Con una larghezza di 77,2 mm ha circa la stessa larghezza delliPhone XS Max , il che lo rende accettabile per coloro che amano un telefono grosso. Per noi, tuttavia, pensiamo che sia un po troppo ampio, il che rende difficile luso con una sola mano quando si tenta di chiudere determinate finestre, specialmente se Apps Edge viene attivato per errore, sebbene lottimizzazione nellinterfaccia utente One di Samsung significhi che le opzioni di utilizzo con una sola mano sono lì per salvarti.

Parliamo S Pen

  • Design Unibody S Pen, si ripone nel corpo di Note
  • Ricarica induttiva nel corpo, 10 ore di batteria
  • Molteplici modalità di scrittura/prendere appunti
  • Sensore a 6 assi, controllo gestuale

Lo stilo S Pen è ciò che definisce la nota. Lo ha sempre fatto. Togli la S Pen e avrai più o meno un Galaxy S. Quindi è bello vedere che questo punto di distinzione rimane - irrilevante se non lo userai mai, lo userai solo un po o lo userai come la tua vita dipendeva da questo.

Come il Note 9, la S Pen del Note 10+ si connette tramite Bluetooth Low Energy. È riposto nel corpo del telefono, rilasciato premendo sulla punta appena sporgente, che lo fa fuoriuscire leggermente in modo da poterlo estrarre e allontanare, attivando lo stilo senza bisogno di preoccuparsi di fare nientaltro. Non cè davvero alcuna ricarica della batteria da considerare poiché si carica induttivamente allinterno del corpo del telefono, fornendo fino a 10 ore di utilizzo. Comè quello per senza problemi?

La S Pen offre molte funzionalità. In sintesi, puoi:

  • Crea nota (una pagina scritta a mano, con conversione da scrittura a mano in testo)
  • Smart Select (prendi un pezzo della vista dello schermo e inseriscilo in altre finestre/alcune app)
  • Screen Write (scatta uno screenshot per annotarlo)
  • Invia messaggi in tempo reale / doodle AR (disegna su un video e fallo muovere con loggetto)
  • Traduci (passa il mouse sul testo, utilizzando Google translate allinterno di pagine web/alcune app)

Cominciamo con lesperienza di scrittura. La S Pen ha una nuova opzione quando si tratta di convertire la scrittura a mano in testo. Riconoscerà automaticamente ciò che hai scritto e ti offrirà una gamma di opzioni di esportazione da Samsung Notes, incluso il passaggio direttamente a PDF o come documento Word.

Miglior smartphone 2022: testiamo, valutiamo e classifichiamo i migliori telefoni cellulari disponibili per l'acquisto

Samsung sta posizionando il Note 10+ come un dispositivo di produttività con un supporto più profondo per i servizi Microsoft, oltre a offrire DeX su un monitor esterno, quindi la possibilità di salvare i tuoi scarabocchi come documenti Word leggibili è eccezionale. Oltre a ciò, puoi anche ingrandire le note con le dita o modificare lo stile della tua scrittura una volta terminato, offrendoti una maggiore flessibilità.

Pocket-lintImmagine software Samsung Galaxy Note 10 Plus 6

Allontanandosi dalla scrittura, la S Pen offre ancora tutte quelle scorciatoie e funzioni che aveva in precedenza, ma ora è disponibile anche una gamma di opzioni di controllo avanzate. In precedenza questi riguardavano la riproduzione e la pausa, le presentazioni e lo scatto di foto, ma ora offre Gesti daria: tenere premuto il pulsante fisico e muovere la S Pen un po come Harry Potter e la sua bacchetta. Ciò significa che puoi eseguire operazioni come lo zoom in remoto con un movimento circolare in senso orario della S Pen o scorrere verso diverse modalità nella fotocamera.

Va tutto bene, ma avendo avuto la possibilità di esplorare più a fondo questi gesti, francamente li troviamo solo un po, beh, ingannevoli. Non è che non funzionino, come fanno, ma con quel contatto fisico dallo schermo assente tutto sembra un po pignolo. Divertente, certo, ma un extra aggiuntivo che non è davvero fondamentale per la funzionalità della S Pen. È Samsung che fa quello che può fare, uno stile appariscente, piuttosto che una caratteristica indispensabile che le persone sono state disperate di ottenere.

Hardware e durata della batteria

  • Hardware Qualcomm o Exynos, a seconda della regione
  • 12 GB di RAM, 256 GB di spazio di archiviazione + espansione microSD
  • Batteria da 4.300 mAh con ricarica a 45 W
  • Opzioni 4G e 5G

La configurazione hardware del Note 10+ sarà familiare ai fan di Samsung. Alcune regioni otterranno lhardware Qualcomm, mentre altre avranno il chipset Exynos coltivato in Corea. Per quanto ne sappiamo, lEuropa avrà Exynos. Ci sarà l opzione per il 5G (solo sul Note 10+, non sul modello standard).

Cè una generosa RAM da 12 GB e opzioni di archiviazione capienti a partire da 256 GB, insieme al supporto microSD, lultimo dei quali è qualcosa che il più piccolo Note 10 non offrirà. Questo è un grande potenziale di archiviazione.

Durante il nostro tempo con il Note 10+ non ci ha deluso neanche un po. Ma poi non ci aspetteremmo di meno. Paghi quattro cifre per un telefono e devessere da capogiro, davvero, non è vero?

Tutta quella RAM, quel processore di alta qualità e il software generalmente abile rendono lesperienza fluida, veloce e fluida. Che si tratti di multi-tasking o di eliminare sessioni di gioco su South Park: Phone Destroyer e PUBG: Mobile , tutto funziona a meraviglia.

Pocket-lintSamsung Galaxy Note 10 Plus recensione lead image 4

Samsung ha leggermente rinnovato la sua esperienza in modalità di gioco, introducendo lintelligenza artificiale per rilevare ciò di cui hai bisogno e quando assicurarti che le prestazioni siano appropriate per il gioco a cui stai giocando, insieme a una serie di opzioni di attivazione/disattivazione su notifiche, luminosità automatica , e così via. Per mantenere le cose fresche cè una speciale camera di vapore integrata nel mezzo del telefono e cè anche una funzione di registrazione dello schermo migliorata.

Tuttavia, non è un esecutore perfetto. Uno dei problemi più grandi che abbiamo avuto riguarda la connettività. Con una SIM personale Three 4G utilizzata, che funziona in modo coerente in più altri dispositivi, a volte riceviamo la qualità del segnale e le velocità di download mobile più scadenti che abbiamo visto da molto tempo. Come in: i telefoni a un quarto del prezzo si sono dimostrati migliori in questo senso. Abbiamo resettato, abbiamo tolto la SIM, ma niente ha fatto la differenza. Nessun problema quando si utilizza il Wi-Fi a casa o in loco, ma sorprendentemente scarso quando si viaggia, ad esempio, nel centro di Londra.

Inoltre, la durata della batteria di 4.300 mAh del Note 10+ non è poi così lunga. Forse ci siamo troppo abituati alla batteria più capiente dellHuawei P30 Pro , o a quella più grande del Red Magic 5G , ma pur avendo utilizzato telefoni con meno potenza di elaborazione e una capacità della batteria simile, il Note non funziona del tutto il miglio intero. Certo, ti farà passare un giorno, ma con luso identico ad altri dispositivi siamo diventati ansiosi per il rapido calo della vita: quando 14 ore di utilizzo ti mettono in rosso, non è certo lideale.

Quindi lesecuzione delle prestazioni è eccezionale. Ma la durata della batteria è inferiore rispetto alla concorrenza. E la connettività 4G è stata scarsa nella nostra esperienza. Che sono aspetti negativi abbastanza notevoli rispetto a un telefono di punta come questo.

Macchine fotografiche

  • Principale: 12MP, doppia apertura (f/1.5 + f/2.4), OIS
  • Ultra-grandangolare: 16MP, apertura f/2.2
  • Teleobiettivo: 12MP, apertura f/2.1, OIS
  • Sensore di profondità di visione

La configurazione delle fotocamere del Note 10+ è sostanzialmente la stessa di quella del Samsung Galaxy S10 5G , con tre obiettivi principali e un quarto per il rilevamento della profondità. Come abbiamo detto in alto, sembra molto meglio del Note 9 in uscita grazie alla sua disposizione verticale del design. Almeno non si è esagerato con le fotocamere, come fa il successivo S20 Ultra .

Mentre Samsung è stata abbastanza coerente nella sua offerta di fotocamere negli ultimi anni, il Note 10+ alla fine rientra nella stessa categoria: è abbastanza buono, ma non è leader di classe e, beh, spesso non è così eccezionale sotto molti aspetti.

Gli scatti dalla fotocamera principale impressionano abbastanza, ma non cè lo stesso grado di nitidezza che troverai altrove. Considerata la forza con cui le aziende cinesi stanno colpendo questo, dallHuawei P30 Pro allOppo Reno 10X Zoom , il campione coreano non è riuscito a rimettersi in sesto abbastanza da dominare.

Detto questo, laggiunta di fotocamere rende il caso duso più versatile. Lultra-wide offre un campo visivo molto più ampio. Lo zoom 2x, tuttavia, non offre la qualità ottica degli altri due concorrenti sopra menzionati.

Per quanto riguarda le fotocamere posteriori, in sintesi, i risultati e il potenziale sono buoni - e lautofocus della modalità pro è piuttosto decente, va detto - ma cè di meglio da trovare dalla concorrenza.

Lo stesso si può dire per la modalità notturna. La modalità otturatore esteso manuale, che compila le immagini per uno scatto nitido e ben illuminato, funziona correttamente. Ma non ha lo stesso grado di intelligenza di Night Sight di Google , che può quasi trasformare la notte in giorno.

Pocket-lintImmagine foto Samsung Galaxy Note 10 Plus 3

È interessante notare che Samsung ha messo solo una singola fotocamera sulla parte anteriore del Note 10+ e lha resa più piccola della precedente iterazione. Questa è la decisione corretta. Dopotutto, il megalite che era la fotocamera frontale dellS10 5G era semplicemente sgradevole, mentre la doppia pillola su qualcosa come l Huawei P40 Pro sembra eccessivamente grande.

In precedenza abbiamo menzionato anche varie funzioni della S Pen e cè supporto allinterno dellapp Fotocamera. Una delle cose offerte dallS10 5G era il "video live focus", che è fondamentalmente come la modalità ritratto per i video, sfocando lo sfondo in tempo reale. Questo è anche qui sul Note 10+, ma non solo sfoca, cè anche una sorta di distorsione anaglifica in stile Stranger Things che puoi applicare. È un po divertente, ma rende il punto valido che una volta che hai informazioni sulla profondità per una scena, puoi praticamente fare quello che vuoi con lo sfondo.

Pocket-lintSamsung Galaxy Note 10 Plus recensione lead image 9

Mentre queste buffonate della S Pen posizionano il Note 10+ come un telefono per i creatori, non possiamo fare a meno di pensare che prestazioni della fotocamera leggermente migliori sarebbero la chiave per attirare davvero un pubblico creativo. Così comè, questo telefono è realizzato, ma non è più il miglior dispositivo di imaging che puoi acquistare, qualcosa che una volta poteva rivendicare.

Per ricapitolare

È tutta una questione di stilo S Pen. Questo, in definitiva, è ciò che rende il Note 10+ un re tra la folla, perché è un punto di differenza veramente utile. Ed è anche necessario, dato che la durata della batteria, la connettività e le fotocamere semplicemente non sono da primo della classe - il che è un peccato, dato che una volta il Note aveva tali riconoscimenti.

Scritto da Mike Lowe. Modifica di Stuart Miles.