Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - I telefoni Android possono essere relativamente pochi, ma l'ultimo arrivato della serie Realme GT ha una caratteristica che lo separa davvero dal resto della folla.

Con il GT Neo 3, l'azienda offre una velocità di ricarica superiore a quella di qualsiasi altro telefono sul mercato.

-

Con una capacità di ricarica di ben 150 W, che supera il picco tipico di 120 W, l'ultimo telefono di fascia media di Realme mira a ridefinire le aspettative di chi si connette per un riavvio.

Sebbene si tratti di una caratteristica indubbiamente interessante, è utile solo se anche il resto del telefono è di qualità.

Quindi, a parte la ricarica fulminea della batteria, scopriamo cos'altro ha da offrire il GT Neo 3.

Il nostro parere veloce

Il Realme GT Neo 3 ha molto da offrire, soprattutto perché costa circa la metà di alcune ammiraglie.

Offre prestazioni scattanti, un bel display, un'ottima fotocamera principale e una solida durata della batteria, per non parlare della tecnologia di ricarica più veloce in circolazione.

D'altra parte, ci sono molte omissioni. Manca il grado di protezione IPX, la ricarica wireless, il bloatware e le terribili fotocamere ausiliarie. Anche lo stile non sarà adatto a tutti.

Se è giusto per voi dipende dalle vostre priorità, ma è sicuramente una proposta di valore decente. E dopo aver provato la comodità della ricarica a 150 W, non vogliamo più tornare indietro.

Recensione di Realme GT Neo 3: Al passo con i tempi

Recensione di Realme GT Neo 3: Al passo con i tempi

4.0 stelle
Pro
  • Il telefono con la ricarica più veloce finora
  • Schermo AMOLED fluido a 120 Hz
  • Buona durata della batteria
  • Prestazioni scattanti
  • Buona fotocamera principale
Contro
  • Un sacco di bloatware
  • Nessuna ricarica wireless
  • Nessuna impermeabilità
  • Terribili fotocamere ausiliarie

squirrel_widget_12852953

Design

  • 163,3 x 75,6 x 8,2 mm
  • 188g
  • Vetro anteriore e posteriore, telaio in plastica
  • Opzioni di colore Nitro Blue, Sprint White e Asphalt Black

Le credenziali di velocità del Realme GT Neo 3 si riflettono nel design del telefono: la colorazione Nitro Blue che abbiamo in prova sembra ispirata alla supercar Ford GT.

Il design è piuttosto audace, con due evidenti strisce da corsa che si intersecano con il modulo della fotocamera sul retro del telefono. Il colore blu è molto bello alla luce, con sfumature blu e viola a seconda dell'angolo di osservazione.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 9

Dobbiamo ammettere che le strisce da corsa non sono proprio di nostro gusto, ma il telefono è disponibile anche in una colorazione nera, senza strisce, per un look più discreto.

Il pannello posteriore è realizzato con un nuovo processo di vetro antiriflesso che riduce ulteriormente il riflesso della luce ed è altamente resistente alle impronte digitali. La sensazione in mano è fantastica, ma è un po' scivolosa.

Dato che questo dispositivo utilizza un telaio in plastica policarbonata, probabilmente non vorrete nemmeno farlo cadere troppo spesso. Detto questo, lo schermo è protetto dal vetro Corning Gorilla Glass 5, quindi la durata non è poi così male.

L'alloggiamento della fotocamera è leggermente massiccio e presenta un bordo lucido che, a nostro avviso, ha un aspetto gradevole. La fotocamera principale ha un aspetto impressionante (e di dimensioni notevoli), oltre a due fotocamere ausiliarie e a un flash LED, ma di questo parleremo più avanti.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 4

Non c'è il jack per le cuffie o lo spazio di archiviazione espandibile, ma solo un vassoio per la doppia SIM, il connettore USB-C, i pulsanti del volume e il pulsante di blocco. Tuttavia, è presente un lettore di impronte digitali sul display, che funziona abbastanza bene ed è facilmente paragonabile alla concorrenza.

In generale, però, abbiamo preferito utilizzare la funzione di sblocco con il volto, che si è rivelata sempre l'opzione più veloce e ha funzionato senza intoppi.

Display e software

  • AMOLED da 6,7 pollici
  • Risoluzione FHD+ a 120Hz
  • Android 12
  • Realme UI 3.0

Il display è luminoso e vibrante, con una buona dose di possibilità di regolazione della riproduzione dei colori tramite software. Non si tratta certo di uno strumento di calibrazione professionale, ma vi permetterà di impostare le cose a vostro piacimento. Nel frattempo, la velocità di aggiornamento di 120Hz rende il movimento piacevole e fluido. È ideale per i giochi.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 8

Si tratta di un display di grandi dimensioni con cornici minime, che gli conferiscono un aspetto elegante e moderno. È anche piatto, il che significa che non presenta bordi distorti, e lo abbiamo trovato facile da digitare grazie al preciso feedback tattile offerto. La fotocamera selfie con foro è centrale, cosa insolita per un telefono Realme, ma è abbastanza discreta, anche se la protezione dello schermo installata in fabbrica la fa sembrare leggermente più pronunciata di quanto non sia in realtà.

Il telefono è dotato di Android 12, con Realme UI 3.0 in cima. Si tratta di un'esperienza sobria che non si discosta troppo da Android stock, anche se sono presenti alcuni elementi aggiuntivi come la "Modalità GT" per aumentare le prestazioni e un overlay di gioco per regolare le impostazioni e monitorare le prestazioni.

Tuttavia, c'è un aspetto che ci ha deluso molto: l'enorme quantità di bloatware preinstallato.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 13

Il telefono viene fornito con una manciata di applicazioni, tra cui Facebook, Amazon e TikTok, oltre a giochi casuali pieni di pubblicità come Tile Master e Block Puzzle. Non è la fine del mondo, perché si possono disinstallare, ma questo sminuisce l'esperienza e fa sembrare un potente mid-ranger un rottame a basso costo.

Hardware e prestazioni

  • Processore MediaTek Dimensity 8100
  • Fino a 12GB di RAM LPDDR5
  • Fino a 256 GB di memoria UFS 3.1
  • Ricarica UltraDart da 150 W

Questo è il primo telefono che abbiamo testato con il processore MediaTek Dimensity 8100 e si è comportato in modo impressionante durante i nostri test. Tutto è scattante e fluido; si sveglia, si sblocca velocemente e lancia le applicazioni in un batter d'occhio.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 14

Al momento è un'opzione decente per i giochi, ma la maggior parte dei titoli richiede ancora un'ottimizzazione per il chip MediaTek. Ci aspettiamo che le prestazioni migliorino man mano che gli sviluppatori si aggiorneranno, ma nel frattempo i giochi che abbiamo provato, come PUBG Mobile, ci hanno fatto scegliere tra impostazioni grafiche elevate o frame rate elevati, ma non ci hanno mai dato entrambe le opzioni.

Come abbiamo detto, il telefono dispone anche della modalità GT opzionale, che aumenta i clock di CPU e GPU a scapito della durata della batteria. Tuttavia, al momento non c'è molto che possa trarre vantaggio da questa modalità, quindi speriamo che in futuro diventi una caratteristica più valida.

Realme offre anche alcune impostazioni di gioco modificabili nel suo software, che consentono di impostare i contatori FPS sullo schermo e l'integrazione con Discord. Si tratta di una funzione interessante e rara da vedere al di fuori dei telefoni da gioco di nicchia.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 5

Per il momento, consigliamo ai giocatori di optare per un dispositivo con Snapdragon, ma per tutto il resto il GT Neo 3 è un dispositivo veloce e performante. Anche la durata della batteria è molto solida e ci ha permesso di superare facilmente una giornata di utilizzo intenso senza bisogno di ricaricare.

Si tratta di un risultato impressionante, se si considera che la batteria da 4500 mAh è relativamente piccola, e testimonia l'efficienza degli ultimi ritrovati di MediaTek. Possiamo solo immaginare che la variante con ricarica a 80W, con una batteria più grande da 5000 mAh, durerà ancora di più.

Detto questo, la durata della batteria non è un problema quando si ha a disposizione il caricabatterie più veloce del mondo.

Realme sostiene che è possibile passare da zero al 50% in soli cinque minuti, e i nostri test reali si sono avvicinati molto a questo valore. Le cose rallentano un po' verso la fine della carica, come ci si aspetterebbe, ma sarete comunque in grado di passare da 0 a 100% in circa 15-17 minuti (a condizione che lo schermo del telefono sia spento).

Il telefono si scalda, naturalmente, ma è interessante notare che abbiamo testato anche molti telefoni a carica lenta che si scaldano molto di più quando sono collegati.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 1

Per quanto riguarda la longevità, Realme sostiene che è possibile caricare il dispositivo 1600 volte prima che raggiunga una durata dell'80%. Quindi, anche se lo si ricarica ogni giorno a 150 W, è probabile che la durata della batteria non si riduca in modo evidente per più di quattro anni, quando la maggior parte delle persone vorrà fare un upgrade.

È interessante notare che la ricarica rapida è disattivata per impostazione predefinita nelle impostazioni di sistema, quindi dovrete attivarla manualmente per trarne vantaggio. È consigliabile farlo, perché una volta abituati alla velocità, il ritorno alla normale ricarica rapida è una transizione dolorosa.

Siamo stati inoltre lieti di constatare che anche il caricabatterie GaN in dotazione è ragionevolmente piccolo, per cui la comodità di una ricarica da 150 W non è appesantita da un mattone difficile da trasportare.

Fotocamere

  • 50MP f1.8 Sony IMX766 primario
  • Fotocamera ultra-wide da 8MP f2.2
  • Fotocamera macro da 2MP f2.4
  • Fotocamera selfie da 16MP f2.4 con foro perforato

La gamma di fotocamere del GT Neo 3 è mista. Ci piace molto la fotocamera principale, con il suo grande sensore Sony e la stabilizzazione ottica dell'immagine. È in grado di catturare immagini piacevoli, con ottimi colori e numerosi dettagli.

Il sensore di grandi dimensioni e l'ampia apertura consentono di produrre anche un vero e proprio bokeh, che può essere ulteriormente migliorato con la modalità ritratto del telefono. I ritratti non sono impeccabili in questa modalità, ma è sempre decente e fa un lavoro migliore di molti telefoni di prezzo simile.

Pocket-lintRealme GT Neo 3 recensione foto 12

Gli altri obiettivi, purtroppo, non riceveranno le stesse lodi. L'ultra-wide ha una gamma dinamica molto inferiore e manca di nitidezza e dettagli. È ancora utile di tanto in tanto, ma le immagini non reggono a qualsiasi esame, offuscando gravemente i dettagli se si ingrandisce un'area qualsiasi dell'inquadratura.

Nel frattempo, la macro da 2MP è esattamente ciò che dice il nome sulla scatola: è una fotocamera a bassa risoluzione in grado di effettuare scatti ravvicinati, ma anche in questo caso non sono così vicini come vorremmo.

La fotocamera principale è in grado di mettere a fuoco quasi alla stessa distanza, e sarebbe meglio ritagliare se si ha bisogno di una ripresa più ravvicinata. Non c'è davvero alcun motivo per includere questa fotocamera. Sembra solo un modo per Realme di aumentare il numero di fotocamere.

Pixel Buds Serie A in omaggio con l'ordine del Pixel 6a

La fotocamera per i selfie, invece, è adeguata, ma difficilmente vi sorprenderà. Chi è alla ricerca di una fotocamera frontale eccezionale dovrebbe rivolgere la propria attenzione altrove.

Per quanto riguarda la ripresa video, la storia è più o meno la stessa. L'inquadratura principale è ottima e l'OIS e l'EIS combinati consentono di ottenere video fluidi fino a 4K 30fps. Per qualche motivo, a 4K 60fps, tutta la stabilizzazione dell'immagine sembra disattivarsi, quindi abbiamo evitato di usarla completamente.

Per il resto, la messa a fuoco è veloce e produce le stesse immagini ricche e dettagliate che ci sono piaciute in modalità foto. Naturalmente, anche in questo caso le fotocamere ausiliarie sono piuttosto inutili.

squirrel_widget_12852953

Per ricapitolare

Il Realme GT Neo 3 offre un buon rapporto qualità-prezzo, prestazioni solide e una ricarica incredibilmente veloce. Non è assolutamente perfetto, ma se siete alla ricerca di un dispositivo scattante e odiate aspettare la ricarica, è un acquisto solido.

Scritto da Luke Baker. Modifica di Conor Allison.