Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Se il OnePlus Nord 2T vi sembra familiare, è perché è così. Con poco più di sei mesi di intervallo tra questo modello e il Nord 2, sembra rappresentare un cambiamento nelle abitudini del ciclo di lancio dell'azienda.

Di per sé, questo non è un male: i clienti di diverse regioni avranno più scelta quando sceglieranno uno smartphone di fascia media.

Tuttavia, sulla carta, non sembrano esserci molte differenze tra il Nord 2T e il Nord 2.

Si tratta quindi di un aggiornamento inutile o di un telefono degno del suo posto nella gamma OnePlus?

Il nostro parere veloce

I nostri pensieri sul Nord 2T sono un po' contrastanti. Da un lato, si tratta di un telefono molto solido e facile da raccomandare, che si colloca comodamente al di sotto della fascia di prezzo di 400 dollari (se si acquista il modello da 8 GB). Non c'è dubbio che sia uno dei migliori telefoni di fascia media.

D'altra parte, nonostante alcuni miglioramenti rispetto al Nord 2 standard, fatichiamo a capire la necessità di questo dispositivo. Permette a OnePlus di essere all'avanguardia e di dire che ha l'ultimo processore Mediatek Dimensity serie 1000, ma questo non si traduce necessariamente in un vantaggio tangibile per il consumatore.

Il processore non offre un vantaggio significativo rispetto al Nord 2 in alcun modo, tranne forse per la velocità di ricarica, che anche in questo caso si riduce di pochi minuti rispetto al tempo di ricarica completa.

Nel complesso, sembra un'iterazione fine a se stessa, piuttosto che un vero e proprio miglioramento dell'esperienza in modo significativo.

Tuttavia, se avete un budget limitato, non ci sono molti telefoni migliori in questa fascia di prezzo, quindi è ancora un acquisto sensato.

Recensione di OnePlus Nord 2T: Aggiornamenti

Recensione di OnePlus Nord 2T: Aggiornamenti

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Prestazioni rapide e fluide
  • Struttura e design pratici
  • Ricarica rapida da 80 W
  • Prezzo molto competitivo
  • Software privo di blocchi
Contro
  • Design diviso del layout della fotocamera
  • Non molto diverso da quello del Nord 2
  • La fotocamera Ultrawide non è così forte come l'obiettivo principale

squirrel_widget_12852527

Il design

  • 159,1 x 73,2 x 8,2 mm
  • 190g
  • Colori Grey Shadow e Jade Fog
  • Vetro anteriore e posteriore, cornice in plastica

È raro che un'azienda aggiorni e rinfreschi una linea di prodotti, introduca un design modificato e lo peggiori. Eppure, OnePlus ci è riuscita con il OnePlus Nord 2T. Certo, dal davanti è praticamente identico al suo predecessore, ma sicuramente non lo è dal retro.

Pocket-lintOnePlus Nord 2T foto 5

L'alloggiamento ordinato e attraente con due fotocamere allineate verticalmente è stato sostituito da quello che consideriamo, francamente, una mostruosità.

Ci sono due cerchi scuri molto grandi. Quello superiore circonda la fotocamera principale, mentre l'altro ospita il sensore monocromatico ultraleggero e a bassa risoluzione, allineato in una disposizione decentrata che fa storcere il naso.

È grande, ingombrante, brutto e non ha alcuno scopo. E peggio: i due grandi cerchi non sono nemmeno dello stesso colore. Uno ha una netta sfumatura blu, mentre l'altro è grigio/nero. Capiamo che non c'è nulla di sbagliato dal punto di vista pratico, ma l'insieme è solo un po' sconcertante.

Per il resto, il telefono è stato progettato in modo sensato come il Nord 2. Le dimensioni piuttosto grandi del telefono sono abbastanza comode, grazie a una pratica curvatura del vetro sul retro. Allo stesso modo, la superficie completamente piatta sulla parte anteriore facilita la digitazione con due mani. Detto questo, la finitura lucida sul retro lo rende incline a scivolare dagli oggetti, quindi si consiglia di utilizzarlo con una custodia per evitare che ciò accada.

Pocket-lintOnePlus Nord 2T foto 12

Anche i materiali sono gli stessi del Nord 2 originale: vetro sulla parte anteriore e posteriore, con una cornice in plastica con finitura metallica intorno ai bordi. Sono presenti i soliti pulsanti e porte, tra cui l'interruttore di avviso a scorrimento che OnePlus ha inserito in molti dei suoi telefoni negli ultimi anni. Consente di passare facilmente dalla modalità squillo a quella vibrazione e a quella silenziosa.

Nel complesso, anche se non siamo convinti del cambiamento nel design dell'alloggiamento della fotocamera, il telefono sembra ben fatto e di dimensioni e forme pratiche. La modifica della fotocamera sembra solo qualcosa che OnePlus ha fatto per dare un aspetto diverso dal normale Nord 2 senza un vero scopo.

Display

  • Display AMOLED da 6,43 pollici (1080 x 2400)
  • Frequenza di aggiornamento fino a 90Hz
  • Certificazione HDR10+

Come molti elementi del Nord 2T, il suo display è in gran parte identico a quello del telefono che sostituisce. Si tratta di un display AMOLED da 6,43 pollici fullHD+ (1080 x 2400) in grado di raggiungere una frequenza di aggiornamento di 90Hz e certificato per contenuti HDR10+.

Per un telefono di questa fascia di prezzo, si tratta di un display molto robusto. Per cominciare, è completamente piatto e quindi non presenta le distorsioni o gli scolorimenti verso i bordi che a volte si verificano con i display curvi, inoltre è molto facile scrivere con due mani.

Pocket-lintOnePlus Nord 2T foto 14

Con una frequenza di aggiornamento di picco di 90Hz, non è all'altezza dei pannelli di punta da 120Hz, ma, allo stesso tempo, non è un aspetto che farà una grande differenza per la maggior parte delle persone. A 90Hz, lo schermo è ancora molto fluido e reattivo, e questo è un aspetto di cui OnePlus si vanta da tempo. La sensazione è che l'animazione risponda istantaneamente al tocco e che i dettagli dell'animazione rimangano nitidi.

Inoltre, lo schermo è luminoso e aiuta a mantenere la visibilità e la leggibilità anche in condizioni di luce diurna intensa. Inoltre, grazie alla risoluzione Full HD+, i dettagli sono generalmente nitidi. Anche in questo caso, la nitidezza e la fluidità non sono paragonabili a quelle di un pannello quad HD di un'ammiraglia, ma la visione a distanza è ottima.

Anche i colori sono molto vivaci, grazie alla tecnologia AMOLED, e forse è proprio qui che dobbiamo muovere una piccola critica. Come il suo predecessore, a volte si trova in una situazione di sovrasaturazione, con un contrasto un po' troppo elevato. Questo può far sembrare i colori più scuri un po' schiacciati, soprattutto quando la luminosità del display non è al massimo.

Pocket-lintOnePlus Nord 2T foto 13

È possibile personalizzare gran parte del bilanciamento del colore all'interno delle impostazioni software per renderlo più freddo o per inserire un'opzione di calibrazione professionale, ma, anche in questo caso, è possibile notare che lo schermo non è all'altezza di display come quelli presenti su OnePlus 10 Pro. Non che questo sia sorprendente: il telefono costa circa la metà del suo fratello maggiore.

Per quanto riguarda il software, è in gran parte lo stesso che si trova sul OnePlus 10 Pro (e sugli ultimi telefoni di Oppo). Si tratta di Oxygen OS 12, basato su Android 12. Ciò significa che è molto facile personalizzarne l'aspetto e che non è pieno di elementi aggiuntivi come quelli di Xiaomi o Samsung. OnePlus non duplica molte app e utilizza invece molte delle impostazioni predefinite di Google per applicazioni quali telefono, messaggi, e-mail e calendario.

L'unica omissione nel software di OnePlus è rappresentata dai temi basati sui colori dello sfondo. È possibile scegliere manualmente un singolo colore d'accento, ma non è possibile utilizzare la funzionalità di tematizzazione di Android 12. Non ne conosciamo il motivo, ma forse è solo perché OnePlus possa dire di aver mantenuto una certa individualità dopo la fusione del software Oppo/OnePlus.

Hardware/prestazioni

  • Processore MediaTek Dimensity 1300
  • 5G - Wi-Fi 6 - Bluetooth 5.2 - aptX HD/LDAC
  • Batteria da 4500 mAh - ricarica cablata SuperVOOC da 80 W

Le prestazioni e le capacità hardware sono un punto di forza per i telefoni di punta. Lo stesso vale per il Nord 2T. Non si tratta di un'ammiraglia di alto livello, ma con il suo processore aggiornato il Nord 2T offre livelli di velocità e fluidità prossimi a quelli di un'ammiraglia. In effetti, a meno che non si faccia un benchmark del telefono con un'alternativa più costosa, sarà difficile notare una differenza significativa.

Pocket-lintOnePlus Nord 2T foto 7

Questo è un settore in cui il Nord 2T si differenzia dal Nord 2, in un certo senso. È dotato di un MediaTek Dimensity 1300, mentre il modello precedente aveva un Dimensity 1200. Questo leggero incremento dovrebbe significare un leggero aumento della velocità, ma, ancora una volta, è molto difficile da distinguere a occhio nudo. Il tutto è coadiuvato da 8 o 12 GB di RAM, che assicurano una memoria sufficiente per eseguire senza problemi le attività più impegnative.

Il risultato finale è un telefono che si sente sempre veloce e reattivo e che non fatica a caricare anche i giochi più impegnativi. Potrebbe perdere un po' di quella sensazione di caricamento "istantaneo" che si ha con un telefono Snapdragon 8 Gen 1, ma riteniamo che l'esperienza sia abbastanza veloce e reattiva da non preoccuparsi di quella frazione di secondo di differenza.

Il processore è affiancato da 128GB o 256GB di memoria e da una batteria da 4500mAh. Queste specifiche sono identiche a quelle del Nord 2. Tuttavia, questo nuovo modello si ricarica più rapidamente. OnePlus lo ha dotato della stessa ricarica cablata SuperVOOC da 80 W presente sul OnePlus 10 Pro, che consente di ottenere una ricarica completa in meno di mezz'ora.

Pocket-lintOnePlus Nord 2T foto 10

La durata della batteria è notevole. Non abbiamo mai faticato ad arrivare alla fine di una giornata lavorativa con una carica completa. Anzi, è stato più difficile cercare di scaricarla completamente. Con un utilizzo da leggero a moderato, con 2-3 ore di schermo al giorno, siamo arrivati regolarmente a letto con più del 35% di batteria residua, a volte più del 40%.

Come già detto, la ricarica rapida è disponibile anche quando è scarica, quindi basta collegarla per circa 15 minuti per riempire una buona parte della batteria e ottenere quasi un giorno intero di energia.

Se a tutto questo si aggiunge il supporto Bluetooth 5.2, Wi-Fi 6 e 5G, l'esperienza complessiva del telefono dovrebbe essere all'insegna della velocità e della rapidità di esecuzione. Ma per quanto sia buono, non è poi così diverso dal Nord 2. Abbiamo avuto un'esperienza simile con quel telefono.

Fotocamere

  • Primaria da 50MP f/1.8 con/OIS
  • 8MP ultralarga f/2.2 con EIS
  • 2MP monocromatico f/2.2
  • Fotocamera selfie da 32MP

Come molte altre specifiche, la dotazione di fotocamere del Nord 2T è essenzialmente la stessa del Nord 2. Ciò significa una fotocamera primaria da 50 megapixel affiancata da una ultrawide da 8 megapixel e da un sensore monocromatico a bassa risoluzione da 2 megapixel. Ciò significa una fotocamera primaria da 50 megapixel affiancata da una ultrawide da 8 megapixel e da un sensore monocromatico a bassa risoluzione da 2 megapixel.

Miglior smartphone 2022: testiamo, valutiamo e classifichiamo i migliori telefoni cellulari disponibili per l'acquisto

La fotocamera da 50 megapixel è quella che probabilmente si rivelerà vincente, in base alla nostra esperienza con il modello precedente. È dotata dello stesso sensore Sony IMX che si trova in diversi telefoni di punta, tra cui l'Oppo Find X5 Pro e l'ultrawide del OnePlus 10 Pro.

Per quanto riguarda il sensore monocromatico da 2 megapixel, esso serve per lo più ad aggiungere ulteriori dati sulla luce per migliorare la modalità di fotografia in bianco e nero, non è utilizzabile da solo.

Con una buona luce diurna, la fotocamera principale offre risultati nitidi e ricchi di colore, con una tonalità leggermente calda che rende le foto un po' più reali. Da sola, sarebbe una fotocamera perfetta per chiunque. Secondo la nostra esperienza, tuttavia, l'ultrawide offusca un po' l'esperienza.

Certo, il fatto che il sensore abbia una risoluzione inferiore non aiuta, ma non è questo il problema principale che abbiamo riscontrato. Rispetto ai risultati della fotocamera principale, i dettagli erano approssimativi e sia il colore che la profondità erano notevolmente più piatti. A questo probabilmente non ha contribuito l'aumento del rumore, anche nelle scene luminose, e il fatto che spesso non sembrava sapere cosa fare con l'HDR. Spesso produceva un'immagine completamente sbiadita, sbiadita o con aree scure completamente schiacciate.

Se le due fotocamere fossero coerenti tra loro, questo non sarebbe un problema. Ma, come nel caso del Nord 2, l'ultrawide non è all'altezza dell'obiettivo principale, e si vede. A volte, inoltre, abbiamo riscontrato un significativo lens flare da entrambe le fotocamere, il che non è l'ideale.

Una sorpresa positiva è che, nonostante la mancanza di un teleobiettivo dedicato, lo zoom digitale 2x utilizzando la fotocamera principale può produrre immagini forti e nitide. Probabilmente non è una sorpresa, visto che si utilizza la fotocamera principale e si effettua un semplice ritaglio dell'immagine.

L'unica cosa da ricordare, come sempre, è che si tratta di un telefono di fascia media. E, anche se imperfetto, l'obiettivo secondario è almeno utile per espandere la lunghezza focale, dando la possibilità di catturare scatti più ampi. I risultati non sono all'altezza della fotocamera principale, ma sono abbastanza buoni per le occasioni in cui si desidera un'ampiezza maggiore.

squirrel_widget_12852527

Per ricapitolare

Da un lato, abbiamo un telefono che offre molte prestazioni e capacità per il suo prezzo. Dall'altro, non ci sono cambiamenti significativi rispetto al Nord 2, quindi non pensiamo che questo debba esistere. Per quanto il Nord 2T sia un buon telefono, lo era anche il suo predecessore.

Scritto da Cam Bunton. Modifica di Conor Allison.