Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Cinque anni fa, pochi avrebbero potuto prevedere che OnePlus sarebbe stato dovè ora. Allinizio, ha creato un telefono potente per gli appassionati di tecnologia con budget ridotti.

Da allora si è evoluto. Costruisce ancora potenti contendenti di punta, ma con molta più classe e un aspetto e una sensazione più premium, pur continuando a tagliare i suoi rivali più famosi. Questo non è mai stato più vero che con OnePlus 6. Potrebbe essere stato ora usurpato dal suo successore, OnePlus 6T, ma ha ancora le specifiche e le prestazioni per abbinare i migliori telefoni sul mercato.

Il nostro parere veloce

OnePlus 6 è un telefono fantastico e, francamente, sarebbe unammiraglia competitiva anche se avesse un prezzo in linea con i suoi concorrenti. Non lo è, e in quanto tale il suo attuale prezzo di £ 439 lo rende completo, senza dubbio. Questo è il primo smartphone senza compromessi dellazienda e offre più o meno le stesse prestazioni ed esperienza del più costoso 6T.

Per eguagliare le prestazioni della fotocamera di dispositivi come Pixel 3 o Mate 20 Pro, deve migliorare con la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione, ma questo non vuol dire che sia un male. Le sue prestazioni eguagliano virtualmente, e in qualche modo migliorano, la sua concorrenza più costosa. Tuttavia, non siamo ancora sicuri che il sistema duale sia necessario.

OnePlus 6 è un telefono facile da consigliare. Non è solo unammiraglia killer, è unammiraglia killer.

Pubblicato originariamente il 23 maggio 2018.

Alternative da considerare

Pocket-lintHuawei P20 Pro recensione 2018 immagine 1

Huawei P20 Pro

Lultima grande e potente ammiraglia di Huawei ha una batteria davvero a lunga durata e una fotocamera ridicolmente buona. La modalità notturna integrata nella fotocamera è sbalorditiva, quasi incredibile. Il software EMUI divide ancora le opinioni, ma questo è senza dubbio uno dei migliori telefoni lanciati nel 2018 finora.

Pocket-lintImmagine recensione Samsung Galaxy S9 plus 1

Samsung Galaxy S9+

Samsung ha costruito per anni smartphone potenti, brillanti e ricchi di funzionalità, e lultima è più di una sottile evoluzione del modello 2017. Tuttavia, la fotocamera è eccezionale nella maggior parte delle condizioni, è impermeabile e ha una ricarica wireless veloce.

Pocket-lintpixel 2 xl recensione immagine 2

Google Pixel 3 XL

Mentre Pixel 2 XL è stato lanciato sotto una nuvola di guai basati sullo schermo, Pixel 3 XL è un hardware molto migliore. Le persone si lamenteranno del notch, ma se hai usato il telefono, non è davvero un problema. A parte la tacca, il display è uno dei migliori in circolazione: è meraviglioso da guardare e stare seduto in un telefono che si sente benissimo da usare.

Recensione OnePlus 6: glorioso, lucido e potente

Recensione OnePlus 6: glorioso, lucido e potente

5 stars - Pocket-lint editors choice
Pro
  • Design accattivante con struttura robusta
  • Display luminoso e colorato
  • Dash Charge è un vantaggio importante
  • Prestazioni veloci e fluide
  • Fotocamera molto migliore
Contro
  • Nessuna ricarica wireless
  • Nessuna classificazione IP ufficiale contro la resistenza allacqua e alla polvere
  • La maggior parte delle app Android non sono ancora ottimizzate per lo schermo dentellato

squirrel_widget_144478

Il design di qualità brilla

  • 155,7 x 75,4 x 7,75 mm; 177 g
  • Gorilla Glass 5 davanti e dietro
  • Nero Specchio, Nero Mezzanotte, Bianco Seta

Al suo lancio, si trattava di un "fuori il vecchio, dentro con il nuovo" per OnePlus 6. Mentre alcuni elementi rimangono familiari in OnePlus 6, il nuovo design audace era una sorta di allontanamento dai solidi telefoni in metallo unibody dei due anni precedenti.

Come alcuni altri produttori di Android nellultimo anno, OnePlus è andato con una finitura in vetro lucido sullunità Mirror Black che abbiamo. La superficie Gorilla Glass 5 multistrato sul retro è scura, riflettente e si combina bene con i bordi in metallo nero lucido lungo i lati e le estremità.

Piuttosto che seguire la strada dellavere più strati di colori diversi, il vetro nero lucido di OnePlus è di un unico colore, ma cè un po di più nelle altre due finiture. Il Silk White ha un aspetto meraviglioso, opaco e gelido e una sensazione che è quasi come tenere il metallo piuttosto che il vetro. Allo stesso modo, anche il Midnight Black, e grazie ad alcune piccolissime perforazioni nel sottostrato, si riflette con unintrigante curva a S quando lo prendi nella giusta luce. È simile alle finiture nere e viola del nuovo OnePlus 6T.

Un cambiamento che ci piace molto è il passaggio a un design molto più simmetrico sul retro. Lalloggiamento della doppia fotocamera è spinto al centro, con i due obiettivi impilati verticalmente, seduti attorno al doppio flash LED e al nuovo sensore di impronte digitali a rettangolo arrotondato. È veloce quanto i sensori precedenti, ma purtroppo non è utile come i 5 e 5T. Non puoi più scorrere verso il basso per accedere alle notifiche.

La parte posteriore è per lo più piatta, ma simile ai due modelli precedenti si curva verso i bordi per dargli una sensazione più comoda in mano. Sorprendentemente, nonostante sia tutto in vetro lucido, non è troppo scivoloso nella mano e la sporgenza centrale che ospita la fotocamera assicura che non scivoli via assolutamente da ogni superficie.

Mentre i materiali e il design lo rendono sicuramente più in linea con i popolari telefoni di punta di Samsung, Huawei e Apple, cè una caratteristica rimasta che sembra morire altrove: il jack per cuffie da 3,5 mm. È ancora qui, garantendo che coloro che preferiscono le cuffie cablate analogiche possano ancora usarle.

Insieme allaggiunta del vetro sul retro, OnePlus ha riordinato alcuni pulsanti e ha aggiunto uno schermo dentellato sul davanti. Il dispositivo di scorrimento degli avvisi che consente di passare da Non disturbare, Avviso prioritario e normale modalità di tutti gli avvisi è ora spostato sul lato destro, scambiandosi di posto con il vassoio della SIM.

Uno svantaggio qui è che non esiste una classificazione IP ufficiale su questo dispositivo, ma ciò non significa che non possa sopportare di bagnarsi. OnePlus ha sigillato le porte, i pulsanti e i componenti interni con una serie di anelli e barriere in schiuma o silicone per garantire che sopravviva alla pioggia o alla caduta nella toilette, a condizione che tu lo rimuova rapidamente dallacqua e lo prenda asciugare subito. Tuttavia, alcuni potrebbero lamentarsi del fatto che potrebbe non sopravvivere a unimmersione accidentale che dura più a lungo o che venga catturata da un acquazzone particolarmente sgradevole.

Display ampio e vibrante

  • Ottica AMOLED da 6,28 pollici
  • 19:9, risoluzione 2280 x 1080, 401ppi
  • Tacca in alto

I precedenti dispositivi di OnePlus hanno fatto un grande uso dei pannelli AMOLED, creando schermi luminosi e incredibilmente vivaci. Questanno non è diverso in questo senso. Questa volta potrebbe assumere la forma di un display 19:9 da 6,28 pollici, ma leffetto visivo è altrettanto sorprendente alle prime impressioni.

Il pannello Optic AMOLED ha una risoluzione Full HD+, in questo caso significa 2280 x 1080 e una densità di pixel di 401ppi.

Pocket-lintOnePlus 6 recensione immagine 4

È uno schermo completamente laminato, il che significa che il contenuto sembra quasi seduto sulla superficie. Come negli anni precedenti, supporta entrambe le modalità sRGB e DCI-P3 per coloro che vogliono allontanarsi dallaspetto saturo di AMOLED e rendere i colori più accurati. Queste sono tra le poche opzioni di colore disponibili nel menu delle impostazioni del display.

Per le nostre preferenze personali, abbiamo trovato la modalità predefinita un po troppo vivace e satura. Passare a DCI-P3 significava che cera ancora un po di vivacità e un sacco di colore, ma senza esagerare. Questa modalità è riuscita a impedire ai rossi di diventare troppo prominenti e ai bianchi di essere troppo freddi. È un buon equilibrio.

Detto questo, nella modalità predefinita questa volta, non è eccessivamente caldo come negli anni precedenti. In effetti, i bianchi sono puliti e freddi, mentre i rossi non sono esagerati. È lo schermo OnePlus più bilanciato che abbiamo visto.

Miglior smartphone 2022: testiamo, valutiamo e classifichiamo i migliori telefoni cellulari disponibili per l'acquisto

Una delle parti migliori di AMOLED è che può spegnere i singoli pixel, quindi i neri sembrano davvero neri. Questo contrasto e la saturazione offerti significano che anche se Mobile HDR non è ufficialmente supportato su app come Netflix, ottieni comunque una visualizzazione accattivante di colori e contrasto quando guardi i tuoi programmi preferiti.

Il software e il notch

  • OxygenOS 5.1.3
  • Android 9 Pie
  • Spegni/accendi la tacca

Non puoi davvero discutere di software senza parlare di quella tacca. Può sembrare qualcosa di più basato sullhardware, ma spostarlo nella sezione software è solo per una ragione: è quando si arriva al software e allottimizzazione (o alla sua mancanza) che la tacca diventa evidente.

Nella maggior parte dei casi quotidiani, la tacca va bene. Non è dintralcio, non è un grosso problema e, in realtà, spingere la barra di stato verso lalto conferisce al display un aspetto più coinvolgente. Se lo odi, puoi scavare nel menu delle impostazioni e nasconderlo. Ancora una volta, non è un grosso problema.

Il problema più grande è con Android e app di terze parti. Ci sono molte app là fuori che non sono ben ottimizzate per gestire lintrusione dello schermo, il che può rendere unesperienza incoerente.

Con alcune di queste app, la barra di stato corrisponde semplicemente al colore predominante sullo schermo, ma con altre, come abbiamo visto in molti altri telefoni Android dentellati, la barra di stato è semplicemente oscurata, proprio come sarebbe se non cera nessuna tacca per cominciare. In entrambi i casi, ciò significa che il contenuto effettivo allinterno di quellapp non si espande oltre la tacca e quindi non fa pieno uso di quel display extra espansivo.

Definirlo un grosso problema sarebbe unesagerazione, non è affatto un problema. È unincoerenza, ed è evidente. Per fortuna Android P è arrivato su OnePlus 6 prima della maggior parte degli altri smartphone e ha un supporto ottimizzato integrato per i telefoni con tacca. Mentre gli sviluppatori di app lavorano per rendere le app completamente compatibili con Android P, si potrebbe sperare che queste incongruenze diventino sempre meno numerose.

Per quanto riguarda il resto del software, è la stessa storia di prima, per lo più. La versione di Android di OnePlus è pulita, semplice, veloce e personalizzabile. Puoi cambiare i tipi di icone, quanto sono grandi. Puoi anche passare dai temi chiari a quelli scuri. Forse il cambiamento più grande dal punto di vista dellutente è lopzione per passare al controllo basato sui gesti.

Invece di avere pulsanti virtuali sullo schermo, puoi semplicemente utilizzare una serie di gesti per andare alla schermata principale, tornare indietro o accedere alla schermata delle app recenti. Questi richiedono un po di tempo per abituarsi, ma dopo due o tre giorni di armeggiare e sbagliare, sono diventati una seconda natura.

Scorrendo rapidamente verso lalto dal lato destro dello schermo si passa alle app recenti. Scorrendo verso lalto dal centro si va alla schermata principale e scorrendo verso lalto, quindi tenendo premuto il centro dello schermo si attivano le app recenti. Nella nostra esperienza, i primi due di quei gesti si sono rivelati abbastanza veloci e naturali. Lultimo, tuttavia, anche dopo essersi abituato, è notevolmente più lento rispetto al semplice pulsante delle app recenti sullo schermo. Nel complesso, pensiamo che sia più veloce limitarsi ai tradizionali pulsanti sullo schermo.

Con Android 9 Pie, ottieni anche i gesti simili a Pixel a pulsante singolo. Questo è un po meno di una curva di apprendimento. Basta scorrere verso lalto sul pulsante per andare alle app recenti, toccarlo per tornare a casa o premere il pulsante Indietro per tornare indietro.

Tutto il potere, niente di gonfio

  • Snapdragon 845
  • Opzioni di RAM da 6 GB e 8 GB
  • 64/128/256 GB di spazio di archiviazione
  • Batteria da 3.300 mAh
  • OxygenOS su Android 8.1 Oreo

Come sempre, OnePlus ha caricato gli interni di OnePlus 6 con lhardware Snapdragon più potente disponibile, oltre ad abbinarlo a molta RAM e spazio di archiviazione. Anche il modello entry-level più basso OnePlus 6 è dotato di 6 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione. Dovrebbe essere abbondante per la maggior parte, ma cè di meglio. Questanno puoi anche ottenere uno spazio di archiviazione da 128 GB o 256 GB, entrambi con 8 GB di RAM, anche se non ci sono microSD.

Mentre tutta la RAM e lo Snapdragon 845 fanno la loro parte per garantire prestazioni veloci, cè anche dellaltro. Negli ultimi due anni, OnePlus ha integrato funzionalità di priorità delle app nella sua piattaforma Oxygen OS, il che significa che non spreca la sua memoria attiva su cose di cui non ha bisogno. Le app che devi caricare rapidamente lo faranno.

Pocket-lintOnePlus 6 recensione immagine 9

Nelluso quotidiano generale, si sente scattante e fluido, prendendo qualsiasi passaggio di app e cambiamenti di interfaccia nel suo passo, senza mostrare nemmeno il minimo segno di lotta. Tutto sembra un po più incisivo e veloce rispetto alla maggior parte degli altri smartphone che abbiamo provato. Anche il caricamento di giochi abbastanza grandi e graficamente intensi non richiede il tempo che penseresti. Giocando a giochi come Injustice 2, i livelli caricati senza molto tempo di attesa e anche la grafica erano nitidi.

Non contento solo di far funzionare velocemente app e giochi, OnePlus ha incluso Bluetooth 5.0, Gigabit LTE, aptX e aptX HD per assicurarti di ottenere la migliore portata, velocità di connessione e qualità audio wireless possibile. Labbiamo abbinato a una serie di diverse cuffie wireless, nonché a Wear OS e a uno smartwatch Garmin per vedere come si comportava, e ha fatto un buon lavoro nel mantenere una connessione solida e affidabile con quelle.

La batteria si ricarica tutto il giorno in un attimo

  • Batteria da 3.300 mAh
  • Ricarica rapida

Uno degli altri vantaggi dello Snapdragon 845 è che è anche più efficiente del processore dellanno scorso. OnePlus afferma che ciò ha consentito loro di mantenere le stesse prestazioni della batteria, nonostante abbia la stessa capacità di 3.300 mAh del 5T e abbia uno schermo più grande. I nostri test hanno rivelato prestazioni simili a quelle del 5T.

In una giornata particolarmente intensa viaggiando in treno attraverso il paese, ascoltando musica, giocando a giochi strani e tenendosi in contatto con i colleghi e i social network, il telefono è arrivato comodamente dalle 7:00 alle 23:00 e aveva ancora tra il 20 percento rimasto dopo essere stato completamente carico al mattino e connesso a un orologio Wear OS tutto il giorno. Non è affatto male. Quindi, anche se potrebbe non raggiungere le vertiginose vette della durata della batteria offerte dallHuawei P20 Pro , non è lontano miglia.

Per gli utenti leggeri, sospettiamo che tu possa avvicinarti a quasi due giorni di utilizzo, o almeno fino al pomeriggio del secondo giorno. In alcuni dei nostri giorni più tranquilli e meno impegnativi, la batteria aveva ancora quasi metà della sua capacità residua una volta terminata la giornata.

Indipendentemente da quanto usi il telefono, tuttavia, ti garantiamo che anche se ti trovi in difficoltà, la ricarica rapida verrà in tuo soccorso. Lo slogan di OnePlus di "potenza di un giorno in mezzora" è valido. Quando la batteria si esaurisce, puoi collegarla per soli 30 minuti e questo è generalmente sufficiente per ottenere di nuovo oltre il 60 percento. Si ricarica molto rapidamente e può farlo anche quando sei impegnato a utilizzare il telefono, grazie alle qualità di dissipazione del calore del cavo USB-C incluso.

Scatta meglio

  • Sistema di doppia fotocamera da 16 MP + 20 MP
  • Sia f/1.7 che OIS
  • 4K e 460fps super slow motion
  • Fotocamera frontale da 16 MP

Oltre a spostare le fotocamere al centro, OnePlus ha migliorato lottica. Come prima, ci sono due sensori Sony sul retro, uno da 16 megapixel, laltro da 20 megapixel. Entrambi hanno unapertura f/1.7, ma la fotocamera principale da 16 megapixel ha un sensore più grande con pixel più grandi per prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione. Entrambi hanno OIS per stabilizzare gli scatti mossi.

Con lAdvanced HDR ora incluso, OnePlus afferma che le immagini saranno molto migliori, in particolare in condizioni difficili, migliorando lilluminazione e facendo risaltare le ombre. Nei nostri test, abbiamo notato il miglioramento della fotocamera quasi immediatamente. Tutto ciò che riguarda lesperienza della fotocamera è stato migliorato rispetto al telefono precedente.

In buona luce, la fotocamera mette a fuoco rapidamente, anche su oggetti vicini allobiettivo. Quindi il risultato finale è unimmagine ben bilanciata, colorata e attraente. LAdvanced HDR fa un buon lavoro nel garantire che le condizioni di luce contrastanti non ti lascino con una brutta inquadratura. Le aree evidenziate non sono sovraesposte o sbiancate e le ombre non sono completamente scure. A volte abbiamo pensato che potesse sollevare un po di più le ombre, a volte lasciandole un po troppo scure, ma nel complesso le immagini sono venute bene.

Pocket-lintImmagine fotocamera OnePlus 6 20

Un ambiente particolarmente impegnativo è stato quello delle riprese durante levento di lancio vero e proprio. I riflettori che seguivano il co-fondatore Carl Pei e poca illuminazione altrove significavano che la modalità automatica della fotocamera avrebbe cercato di evidenziare i dettagli dallambiente buio, ma senza esporre eccessivamente la sua pelle. Abbiamo testato insieme allApple iPhone 8 Plus e siamo riusciti a far sì che OnePlus 6 mostrasse un tono della pelle più naturale, conservando i dettagli, mentre liPhone apparentemente non poteva. Ogni volta, sbiancando la pelle, perdendo i dettagli nelle aree luminose.

In situazioni di scarsa illuminazione, in modalità foto normale automatica, un po di rumore si insinua leggermente, mentre i dettagli sembrano leggermente spugnosi. Tuttavia, con laggiornamento di Android Pie sono arrivate anche alcune nuove funzionalità della fotocamera in condizioni di scarsa illuminazione. Poiché si basa sullo stesso hardware del 6T, OnePlus 6 è stato ora dotato di molte delle stesse funzioni della fotocamera, inclusa la modalità notturna.

Con la modalità notturna, come è lattuale tendenza nei migliori smartphone, puoi scattare una foto al buio completamente a mano libera e il telefono stabilizzerà una lunga esposizione per portare molta luce e dettagli, senza nessuna delle sfocature che derivano dal mantenere lotturatore si apre normalmente.

Non si tratta solo di quanto siano buone le immagini, in realtà lutilizzo della fotocamera è unesperienza facile e senza complicazioni. A differenza delle app della fotocamera di Samsung e Huawei, linterfaccia utente è ordinata e semplice. Non ottieni uno schermo pieno di opzioni e impostazioni aggiuntive confuse. Invece, accanto al mirino si passa da video, foto e ritratto.

Esistono altre modalità di scatto, a cui si accede scorrendo verso lalto o attraverso il bordo inferiore/destro. Qui puoi scegliere slow motion, modalità pro, time-lapse o panorama oltre a Night. Questo è tutto. In totale si tratta di otto modalità di scatto utili, di base ma efficaci.

Tuttavia, non è solo la fotografia che ha visto un miglioramento questanno. La cattura video è stata migliorata. Puoi scattare con risoluzione 4K a 60 fotogrammi al secondo, stabilizzati elettronicamente. Cè anche una nuova funzionalità di slow motion che adotta un approccio diverso al super slow motion offerto da Sony, Samsung e Huawei. Come ci si aspetterebbe, questo non funziona così bene in condizioni di scarsa illuminazione o illuminazione artificiale, ma scatta in piena luce naturale e ottieni ottimi risultati.

Invece di scattare a 960 fps per una piccolissima frazione di secondo, OnePlus consente di 480 fps con una risoluzione di 720 p, ma ti consente di scattare a quella velocità per un intero minuto. Inoltre, cè un editor video integrato per laggiunta di clip al rallentatore, invertite o in loop.

squirrel_widget_144478

Per ricapitolare

Il OnePlus 6 è un telefono killer e, francamente, sarebbe un fiore allocchiello competitivo anche se avesse un prezzo in linea con i suoi concorrenti. Non lo è, e il suo prezzo di partenza di £ 469 lo rende completo.

Scritto da Cam Bunton.