Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Quando Motorola ha riallineato la sua serie G, l'intera idea era "numero più alto, specifiche più alte" al fine di rendere la comprensione dei benefici di un portatile rispetto ad un altro un po' più semplice.

Almeno questa era la teoria. Ma è già andata fuori dalla finestra, come dimostra il Moto G50: questo telefono economico ha certamente dei punti interessanti, ma ha un processore di livello inferiore rispetto al G30 sottostante, e riduce anche la configurazione della fotocamera.

Quindi qual è il problema? Beh, il G50 è tutto per l'upselling del 5G. Il suo posizionamento è semplicemente quello di offrire la prospettiva di una connettività più veloce - quindi se siete in una zona dove c'è una buona copertura di rete, allora è fantastico. Ma può questa caratteristica da sola, dato l'aumento del prezzo e il calo generale delle specifiche in confronto, far davvero brillare questo modello della serie G?

Il nostro parere veloce

Tutto sommato il Moto G50 non è un brutto telefono. Se ne comprate uno, sarete probabilmente soddisfatti delle sue capacità. Quello che è, tuttavia, è un ingresso confuso nella serie G, che altera la convenzione di numerazione della gamma e fornisce un telefono che - a parte l'aggiunta del 5G - è in gran parte peggiore del G30, con specifiche e prezzi più bassi.

E questo aggrava i problemi del G50: la sua concorrenza, sia all'interno che all'esterno di Motorola, è forte al punto che non c'è una grande quantità di motivi per considerarlo. Certo, avere il 5G è bello, ma è l'unica caratteristica eccezionale che vi farà desiderare di comprare un telefono? No, non proprio. Preferiremmo avere una fotocamera grandangolare. Quindi risparmiate qualche soldo e prendete il G30, o spendete un po' di più e guardate altrove.

Recensione di Moto G50: Il più strano?

Recensione di Moto G50: Il più strano?

3.5 stelle
Pro
  • Batteria di lunga durata
  • Ha la connettività 5G
  • Esperienza software fluida
Contro
  • Nome confuso - specifiche inferiori a quelle del G30 per il bene del 5G
  • Configurazione limitata delle fotocamere

squirrel_widget_4697794

Design e display

  • Display: LCD da 6.5 pollici, risoluzione HD+ (720 x 1600), frequenza di aggiornamento 90Hz
  • Dimensioni: 165 x 75 x 9mm / Peso: 192g
  • Costruzione: Parte anteriore in vetro, cornice e parte posteriore in plastica
  • Opzioni di finitura: Grigio acciaio, verde acqua
  • Jack per cuffie da 3,5 mm
  • Sensore di impronte digitali posteriore

Visivamente parlando farete fatica a differenziare il G50 dal G30. Ci sono schegge di un millimetro qua e là, ma fondamentalmente il design è molto simile; semplice e diretto. Non è un telefono premium, data la sua cornice di plastica e il pannello posteriore, ma questo è parte integrante di un telefono economico.

Pocket-lintMoto G50 recensione foto 12

Mostrato qui in 'Steel Gray', non c'è nulla di stravagante nella finitura. Anche se lo vediamo come un vantaggio, in realtà, dato che non c'è nessuna colorazione psicadelica - il G30 aveva un'opzione Pastel Sky (leggi: rosa e verde) che sembrava orribile - per distrarre da ciò che è importante. La finitura in plastica non è nemmeno troppo male nel far fronte alle impronte digitali, il che è una sorpresa dato che è una finitura così liscia.

Dalla parte anteriore, lo schermo del Moto G50 ha una cornice abbastanza minima, con un familiare notch a goccia nella parte superiore dove si trova la fotocamera per i selfie. Per impostazione predefinita, il software Android 11 offre la navigazione gestuale, quindi non ci sono tasti soft-keys che mangiano spazio nella parte inferiore dello schermo (a meno che non siano attivati nelle impostazioni).

Proprio come il G10 e il G30, Motorola equipaggia il G50 con un jack per cuffie da 3,5 mm, uno slot per schede microSD a bordo per espandere l'archiviazione, e uno scanner di impronte digitali ben integrato sul retro che è ben posizionato per facilità d'uso. C'è anche un pulsante di Google Assistant - da cui il trio di pulsanti sul lato destro - per utilizzare i comandi vocali se lo si desidera (noi non l'abbiamo fatto, trovandolo un pulsante aggiuntivo non necessario).

Il G50 è dotato di uno schermo con una frequenza di aggiornamento di 90Hz, che corrisponde a quella del G30, mentre migliora il pannello a 60Hz che si trova nel Moto G10. Il che suona bene - perché si tratta di un miglioramento del 50 per cento in cicli al secondo, per un'esperienza visiva più fluida - ma, in realtà, avrebbe avuto più senso per questo particolare modello avere un qualcosa in più - risoluzione e/o frequenza di aggiornamento - per aiutarlo a distinguersi dal pacchetto a bassa specifica.

Pocket-lintMoto G50 recensione foto 13

Mentre il pannello HD+ qui va bene, non è il più abile quando si tratta di dettagli più fini nei giochi. E mentre Motorola ha generalmente migliorato la gestione della luminosità automatica dello schermo, la luminosità di fascia alta di questo particolare pannello non ti farà impazzire - ed è un po' riluttante a raggiungere il massimo quando spesso pensiamo che dovrebbe. Ancora, i colori sono pop grazie al fatto che si tratta di un pannello OLED, quindi è un concorrente abbastanza solido a questo prezzo.

Prestazioni e batteria

  • Piattaforma Qualcomm Snapdragon 480, 4GB RAM
  • 128GB di storage, slot di espansione microSD
  • Batteria da 5.000mAh, 15W di ricarica rapida
  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac
  • Software Android 11
  • Connettività 5G

A parte l'offerta di connettività 5G, la maggior parte degli aspetti del set di funzioni del G50 sono un passo indietro rispetto al G30. Ci sono 2GB di RAM in meno. La capacità della batteria, pur essendo la stessa, si carica un po' più lentamente. E il processore, lo Snapdragon 480 di Qualcomm, è un livello inferiore rispetto alla serie 600 che si trova nel G30.

Pocket-lintMoto G50 recensione foto 5

Il fatto è che l'SD480 è la piattaforma più recente e questo - nonostante abbia meno core ad alta frequenza di clock - lo mette effettivamente alla pari o sopra l'SD662 quando lo si confronta direttamente. Il problema principale che abbiamo avuto con esso non è l'incapacità - i giochi non vanno a rilento, poiché i frame-rate sono apparsi buoni - piuttosto la più lenta velocità di caricamento.

E nonostante il G50 abbia il 5G - non abbiamo copertura di rete a casa, quindi è stato utilizzato solo quando ci siamo diretti nella città di Londra - il Wi-Fi non è il più veloce rispetto ad alcuni telefoni premium. Non super lento, solo in contrasto con una connettività mobile così veloce che fa parte di questo pacchetto.

La scelta di quel processore gioca bene con la batteria di grande capacità da 5.000mAh che è a bordo però. Abbiamo trovato il G50 per spingere attraverso una giornata - con diverse ore di schermo, alcune delle quali sono state di gioco - e avere ancora il 50 per cento di potenza rimanente al momento di andare a letto. Peccato che la ricarica a 15W non sia così veloce come altri.

In termini di software, è Android 11 di Google a bordo. Motorola ha la propria app, chiamata Moto, che aggiunge alcuni suggerimenti pratici, display, gesti e controlli di gioco - ma questo è il suo lotto e non intralcia le attività quotidiane con qualsiasi mezzo. Il software è pulito e fluido e siamo stati impressionati da quanto bene lo Snapdragon 480 riesca a gestirlo.

Telecamere

  • Configurazione a tripla fotocamera posteriore:
    • Principale: 48 megapixel, apertura f/1.7, dimensione dei pixel 0.8um, autofocus a rilevamento di fase (PDAF)
    • Macro: 5MP, f/2.4, 1.12µm
    • Profondità: 2MP, f/2.4
  • Fotocamera frontale con foro per il selfie:
    • 13 megapixel, apertura f/2.2, dimensione pixel 1.12um

Le fotocamere sono il punto in cui Motorola fa un po' cadere la palla con il G50. Questo telefono abbandona la fotocamera grandangolare che troverete più in basso nella gamma. E, certo, mentre la fotocamera grandangolare nel G30 non era grande, era almeno utile. Non averne una non è esattamente pratico.

Pocket-lintMoto G50 recensione foto 4

La G50 persiste ancora con lenti multiple di cui non si ha bisogno. C'è un obiettivo macro da 5 megapixel per i primi piani che forse è più o meno divertente - e fortunatamente non è il sensore da 2 megapixel che viene usato così spesso - ma non è molto utile per la maggior parte del tempo.

Il che rende una strana collezione di lenti su questo telefono. Anche il sensore principale (48 megapixel) subisce un downgrade di risoluzione rispetto ai modelli della serie G a più bassa specifica (con 64 megapixel), e anche se i suoi risultati sono buoni, non è proprio la migliore esperienza in corso - e l'app è ancora piuttosto lenta.

I risultati complessivi non sono deludenti, di per sé, in quanto la fotocamera funziona in modo abbastanza diretto e fornirà in cattura. I colori possono essere brillanti in alcuni scatti e smorzati in altri, con un bilanciamento dei colori spesso un po' distorto.

Pensare a questo portatile come il punto medio della serie G di Moto non rende giustizia alla sua configurazione della fotocamera.

squirrel_widget_4697794

Per ricapitolare

Tutto sommato questo non è un brutto telefono. Se ne comprate uno, sarete probabilmente soddisfatti delle sue capacità. Quello che è, tuttavia, è un ingresso confuso alla serie G, che altera la convenzione di numerazione della gamma e consegna un portatile che - a parte l'aggiunta del 5G - è in gran parte peggiore rispetto al G30, che ha una specifica inferiore e un prezzo più basso.

Scritto da Mike Lowe. Modifica di Stuart Miles.