Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Quando il Motorola Razr è tornato sulla scena nel 2019 , circa 15 anni dopo loriginale, siamo rimasti innamorati delliconico clamshell nella sua forma innovativa.

Ora il Razr è tornato nella forma 5G di seconda generazione, facendo breccia per migliorare alcuni dei difetti del suo predecessore - durata della batteria limitata, suoni "croccanti" dello schermo, funzionalità del secondo display, fotocamere così così, tra le altre cose - che la sua base di clienti era stato messo in evidenza a Motorola sin dal lancio.

A prima vista, il nuovo Razr non è radicalmente diverso , è più simile a una versione rifinita del modello 2019 e, forse, più vicino a quello che avrebbe dovuto essere il principale dispositivo di lancio sin dallinizio.

Con i telefoni pieghevoli ora un affare molto più grande - cè l LG Wing , il Samsung Flip Z 2 , tra gli altri - il Motorola Razr 5G taglia il pacchetto per spingere per il suo posto come il re dei telefoni a conchiglia del 2020?

Il nostro parere veloce

Dopo il classico del 2005, il lancio di fine 2019 del Razr reimmaginato è stato uno dei telefoni più eccitanti ad arrivare in molti anni. Non solo per amore della nostalgia, ma per mostrare la capacità di ciò che un dispositivo con schermo pieghevole potrebbe fare, e come pensare in modo diverso - con quel display Quick View sul davanti - potrebbe creare nuove funzionalità convincenti.

Il Motorola Razr 5G prende tutta quella bontà e la evolve in qualcosa di sottilmente più desiderabile. Questo è un vero e proprio pezzo di dichiarazione di look-at-me. È meno un telefono mainstream perché è costoso e, francamente, molti saranno soddisfatti con un indossabile e una soluzione telefonica più tipica per soddisfare le loro esigenze.

Il Razr 2019 ha avuto i suoi ostacoli da superare - i suoni "scricchiolanti" dello schermo sottolineati da molti recensori, la batteria limitata, e così via - e il Razr 2020 ha messo il lavoro per risolvere questi problemi. È un dispositivo più raffinato in termini di finitura, funzionalità del display Quick View e longevità della batteria.

Questo non rende immediatamente il nuovo Razr un dispositivo con un appeal mainstream come l'originale di 15 anni fa, in più l'ondata in arrivo di concorrenti di telefoni pieghevoli lo metterà ulteriormente in discussione, ma comunque questo eccentrico pieghevole è un eccitante pezzo di tecnologia che si distingue per più ragioni giuste che per quelle sbagliate.

Per quanto sia facile criticare, è anche facile amare il Razr 5G. Ma avete davvero bisogno di un telefono pieghevole? Probabilmente no.

Recensione Motorola Razr (2020): scopri il seguito del 5G

Recensione Motorola Razr (2020): scopri il seguito del 5G

4.0 stelle
Pro
  • Funzionalità migliorata del secondo display
  • Esperienza software fluida
  • La durata della batteria è sorprendentemente buona
  • Design iconico che farà girare la testa
Contro
  • Innegabilmente costoso
  • Lo schermo POLED è riflettente
  • Lo schermo non è perfettamente piatto
  • Lo scanner di impronte digitali è ancora mal posizionato
  • Hai davvero bisogno di un telefono pieghevole?

squirrel_widget_352038

Perché vorresti un telefono a conchiglia?

  • Design pieghevole a conchiglia con meccanismo brevettato "cerniera zero gap"
  • Piegato: 72,6 x 91,7 x 16 mm / Aperto: 72,6 x 169,2 x 7,9 mm
  • Peso: 192 g

Per prima cosa, un piccolo aggiornamento su cosa sia il Motorola Razr. Se pensi a qualsiasi smartphone che hai avuto in tasca nellultimo decennio, molto probabilmente sarà una soluzione a schermo singolo. Ma nel corso degli anni le dimensioni di tali dispositivi, a causa degli schermi più grandi, si sono ingrandite fino a raggiungere proporzioni a volte gigantesche.

Entra nellidea di display flessibili per offrire unesperienza su schermo più grande da un fattore di forma più piccolo. Il Razr è essenzialmente un telefono a conchiglia di dimensioni ridotte che si trasforma in un dispositivo completamente formato. Poiché utilizza un display POLED (che è "OLED di plastica") non cè bisogno di due schermi allinterno: è un pannello interno che è flessibile e si piega al centro senza lasciare molta piega.

A differenza di altri dispositivi di visualizzazione flessibili, il Razr utilizza un telaio in acciaio inossidabile e un meccanismo di cerniera proprietario - chiamato "cerniera zero gap", che viene fornito completo di un proprio brevetto - che vede le piastre mobili scorrere in posizione dietro lo schermo, mantenendo rigidità e forma . Fa un buon lavoro, anche se non è perfettamente liscio, come abbiamo provato passandoci sopra le dita.

Il Razr non offre solo uno schermo, però, poiché cè il display Quick View sulla parte anteriore del dispositivo. Nel telefono del 2019 questo è stato utilizzato per le notifiche a colpo docchio e alcune interazioni. Il Razr 2020 fa un passo avanti aprendosi la porta a una suite di app molto più completa: non sono ufficialmente compatibili, ma il software ti avvisa quando è il caso, e anche allora abbiamo scoperto di avere un mini WhatsApp, come un esempio, per essere a portata di mano.

Proprio come con loriginale del 2005, il design moderno di Razr significa che puoi rispondere a una chiamata aprendo il telefono o espandere lapp/notifica aperta del display Quick View per espanderla sullintero display interno.

Tuttavia, hai davvero bisogno di un piccolo display esterno per il tuo telefono? Abbiamo riflettuto su questo da quando abbiamo utilizzato il Razr e, sebbene il nostro utilizzo del display Quick View sia decisamente aumentato, molti utenti avranno già, ad esempio, un dispositivo indossabile (da Apple Watch a Fossil Gen 5 ) e quindi passeranno al loro telefono secondo necessità, il che significa che due dispositivi potrebbero essere la soluzione più pratica.

Inoltre, quando si tratta di aprire il Razr, non troviamo ancora che sia un caso duso con una sola mano. È un po complicato e, beh, rischioso provare ad aprire un telefono costoso come questo. Con due mani, tuttavia, probabilmente aprirai lo schermo del Razr un numero quasi fastidioso di volte per soddisfare un prurito che non sapevi di avere (buon lavoro è testato a 200.000 cicli quindi, eh?)

Come abbiamo detto del modello 2019: "certo, cè un certo fascino nostalgico in un tale design, ma non è un fattore di forma che esiste solo per questo motivo. Questo è un design che è funzionale, che si distingue, che si sente diverso". Questa è una grande parte del motivo per cui vorresti un Razr 5G: per far girare la testa, per fare conversazione, per essere uno di quelli che la pensa diversamente.

Il telefono a conchiglia è tornato ed è migliore di prima

  • Finiture: Grafite Lucida, Mercurio Liquido, Blush Gold
  • Costruzione in acciaio inossidabile e vetro
  • Scanner di impronte digitali spostato sul retro
  • Idrorepellente (non classificato IP)

Il Motorola Razr 5G - o semplicemente Razr (2020) come lo chiameranno gli Stati Uniti - è un deciso passo avanti rispetto al suo predecessore del 2019. A prima vista potresti non notare un numero enorme di differenze, ma cè molto da sottolineare.

Il più grande del lotto è il riposizionamento dello scanner di impronte digitali: viene spostato dalla parte anteriore (in forma piegata) a quella posteriore (in forma piegata o aperta) per renderlo più facilmente accessibile. Ottima idea, tranne per il fatto che è davvero in basso per la posizione del sensore di impronte digitali. Durante i nostri 10 giorni di utilizzo il nostro dito si è naturalmente spostato verso il basso per adattarsi a questo, ma non sembra ancora del tutto a posto.

Una soluzione migliore, pensiamo, sarebbe stata invece quella di mettere un sensore sotto il display Quick View, poiché è facilmente raggiungibile una volta aperto il Razr; inoltre sarebbe utile avere uno sblocco rapido con il pollice quando il telefono piegato è seduto sulla scrivania e lo scanner posteriore è nascosto.

Come risultato della posizione dello scanner di impronte digitali, il "mento" del Razr 2020 è più affusolato di prima, tuttavia, creando un dispositivo dallaspetto più ordinato nella sua forma chiusa. Anche la nuova fotocamera, di cui parleremo più avanti, ha un aspetto decisamente migliore e più integrata.

Ci sono anche cambiamenti materiali. Il Razr 2020 - disponibile in tre finiture (Polish Graphite, Liquid Mercury, Blush Gold) - ha eliminato la parte posteriore testurizzata del modello 2019, sostituendola con il vetro. Si addice allestetica complessiva del design. Quella cerniera a gap zero è anche meno visibile in forma chiusa, grazie a una copertura più ampia. Oh, e la cerniera non emette alcun suono quando apri lultimo dispositivo: abbiamo tenuto un orecchio attento per assicurarci che non ci fossero rumori di scricchiolio.

Un altro punto chiave del 5G Razr è il vassoio della SIM nella parte inferiore. Non è insolito in un telefono, certo, ma il modello 2019 era solo eSIM, mentre il modello 2020 è dual SIM - beh, nel senso che offre capacità per una SIM fisica e/o eSIM.

Anche se non pensiamo che la gente se ne accorgerà, anche il Razr di seconda generazione è più spesso di un paio di millimetri rispetto al modello 2019. Rende il dispositivo un po un grumo quando piegato, ma è piccolo, leggero e abbastanza carino da essere tascabile. Inoltre, un baffo di spessore extra significa più spazio per la capacità della batteria.

Due schermi sono meglio di uno?

  • Schermo principale: POLED da 6,2 pollici (OLED in plastica)
    • 2142 x 876 pixel, proporzioni 21:9
  • Schermo frontale: GOLED da 2,7 pollici (OLED in vetro)
    • 800 x 600 pixel, proporzioni 4:3

Il Motorola Razr 5G ha la stessa configurazione dello schermo nel 2020 del modello 2019. Nessun cambiamento nelle dimensioni o nella risoluzione da trovare qui.

Ciò significa che ci sono ancora alcuni dei problemi intrinseci presenti: poiché POLED è rivestito in plastica, è piuttosto riflettente. Potresti non notare molto in inverno, ma nel sole di fine estate (il poco di quello che abbiamo visto nel Regno Unito) evidenzia eventuali macchie di impronte digitali e cattura i riflessi in eccesso. Ciò significa che il Razr non è il migliore quando lo si utilizza allaperto.

Evento di lancio di Huawei, Dyson Zone e tecnologia per auto - Pocket-lint Podcast 155

Il pannello principale da 6,2 pollici stesso è per il resto veloce da attivare allapertura, di ampia luminosità, e la risoluzione non ha limpressione di sembrare bassa come si legge sulla carta. No, non ci sono tanti pixel qui come in molte altre ammiraglie e nessuna presenza di una frequenza di aggiornamento più veloce, ma questo tipo di vantaggi sono francamente riservati ai telefoni più convenzionali.

Il rapporto di aspetto 21:9 fa sembrare questo pannello un po più sottile di molti dei grandi telefoni di punta che abbiamo gestito di recente. Al punto che la digitazione su questo schermo sembra essere stata un po ridotta, ma è qualcosa per cui non ci è voluto troppo tempo per adattarsi.

Inoltre, le piccole tastiere sono un tema del Razr. Il display Quick View da 2,7 pollici lo assicura. Un push del software significa che questo secondo pannello ora offre una barra di notifica, così puoi vedere quali app hanno notifiche in attesa. È possibile scorrere e chiudere queste app o anche, se si concede lautorizzazione, consentire allapp di espandersi sul display se non si desidera aprire il telefono per espandere lapp nella sua forma più completa. Questo ti vedrà utilizzare una tastiera ancora più mini.

Puoi persino assegnare le scorciatoie delle app ai tuoi preferiti, il che significa che una volta che hai, ad esempio, WhatsApp, Messenger, Gmail, Twitter e Slack tutti operativi, potresti aver solo bisogno di aprire il Razr per giocare o fare un po più di lavoro pesante. E le navigazioni gestuali di Android 10 funzionano su questo pannello se sei passato dal modo a tre softkey di utilizzare Android.

Nonostante tutta leleganza del display Quick View, tuttavia, continuiamo a tornare su questa domanda: ne hai davvero bisogno (o un telefono pieghevole)?

Forse questa è una caratteristica del Razr: doveva riflettere il fattore di forma delloriginale per essere ancora Razr, ma i tempi sono cambiati nel modo in cui le persone interagiscono con i dispositivi. Siamo ancora indecisi, perché ogni giorno che utilizziamo i passaggi Razr 5G facciamo di più con quel display esterno, il che ci fa chiedere se la domanda da porci sia più se abbiamo davvero bisogno di un telefono di punta convenzionale?

Hardware: un focus sul 5G

  • Processore Qualcomm Snapdragon 765, 8 GB di RAM
  • Batteria da 2800 mAh, ricarica TurboPower da 15 W
  • Aggiunge il vassoio della SIM (loriginale era solo eSIM)
  • Connettività 5G (sub-6GHz)
  • 256 GB di spazio di archiviazione

Come chiarisce il nome europeo: questo Razr ha connettività 5G. Fortunatamente non aggiunge "la tassa 5G" che abbiamo visto da tanti altri produttori. Non che questo Razr sia economico: a £ 1.399/$ 1.399/€ 1.499 è un po un rompicapo, ma è un centinaio di ciascuna di quelle valute locali meno costose rispetto al modello dellanno scorso (ignorando il calo del prezzo del terzo sconto che è successo non molto tempo fa).

Anche se non abbiamo una rete 5G vicino a noi - questo è uno dei pericoli del 5G al momento, onnipresente come diventerà in futuro - Motorola ha ampiamente dettagliato come il Razr abbia quattro antenne per garantire il miglior segnale sia in piegato che in forme spiegate. Copre anche un ampio numero di bande per garantire la sua operatività a livello internazionale. È solo sotto i 6 GHz, non mmWave.

Quella connettività richiede una piattaforma che lo permetta, ed è qui che entra in gioco Qualcomm Snapdragon 765. Sebbene non sia il processore di alto livello sul mercato in questo momento, è assolutamente appropriato che appaia nel Razr 5G perché consuma meno energia, emette meno calore e ciò equivale a una durata della batteria più ragionevole.

Perché, a dire il vero, avevamo previsto che la durata della batteria del Razr 5G non lavrebbe tagliata. La capacità totale di 2.800 mAh delle celle di questo telefono è molto inferiore a quella che troverai in molte ammiraglie, con, ad esempio, 4.500 mAh o più. Ma ci è stato smentito: il Razr 2020 è passato dalla carica completa a circa il 40% in 14 ore; premuto un po più forte con più tempo sullo schermo e questo è più simile al 25% rimanente dopo 12 ore. È una quantità accettabile e probabilmente batte il Samsung Galaxy Note 20 che usavamo in precedenza.

E non è che il Razr faccia meno di altri telefoni. Il software è fluido, come nel caso di tutte le versioni recenti di Motorola. Siamo stati in grado di giocare a giochi AAA senza problemi, senza ritardi, senza balbuzie. Le specifiche non leggono lammiraglia, ma come abbiamo visto da così tanti dispositivi della serie Snapdragon 700, questo livello di capacità servirà a tutti tranne coloro che cercano un livello di "telefono da gioco" che sospettiamo.

Fotocamere: aumentare la risoluzione

  • Fotocamera principale da 48 MP (capovolge anche per i selfie)
    • Sensore Samsung GM1 (dimensione pixel 1,6μm)
    • Stabilizzazione ottica (OIS)
    • Messa a fuoco automatica laser
    • apertura f/1.7
  • Fotocamera interna da 20 MP (per sblocco facciale e display attento)

Sul fronte delle fotocamere è bello vedere che Motorola ha aumentato le capacità del sensore principale per essere in linea con le aspettative attuali. Il sensore da 16 megapixel del modello 2019 era irrisorio, quindi linclusione nel modello 5G del 2020 di un sensore da 48 megapixel - nientemeno che un sensore Samsung GM1 - ha molto più senso.

Quel sensore è su larga scala, ha dimostrato la qualità delluso in altri dispositivi Moto e utilizza una tecnologia di elaborazione dei pixel quattro in uno - Motorola lo chiama Quad Pixel - per portare quanti più dettagli possibile. Questa volta cè anche la stabilizzazione ottica dellimmagine (OIS), unaltra caratteristica che mancava gravemente dal set di funzionalità dellultima generazione.

Anche i risultati della fotocamera sono abbastanza decenti. Un primo piano di fiori mostra molti dettagli. LHDR si attiva per bilanciare ombre e luci, anche se il dettaglio finale qui sembra un po diminuito. È quello che ci aspettavamo, davvero, dato che è la stessa fotocamera che troverai nel Moto G8 Plus (molto più economico).

Il fatto che questo telefono ad alto prezzo abbia una fotocamera che riflette qualcosa di molto più economico sta forse raccontando le aspettative di questo telefono. Riguarda il flip screen, non le fotocamere. E con così tante ammiraglie che offrono unabbondanza di obiettivi e modalità, non è qualcosa che il Razr può offrire fisicamente, data la sua mancanza di obiettivi ultra-wide e zoom.

Cè anche una fotocamera interna - anche la risoluzione ha visto un salto da 5 MP a 20 MP - non che sia particolarmente probabile che tu la usi per i selfie, poiché la fotocamera principale può gestirlo semplicemente capovolgendo il telefono e utilizzando il display Quick View . È utile per lo sblocco con il viso però.

Per ricapitolare

Il Razr 2020 potrebbe non essere un dispositivo con un appeal mainstream come l'originale di 15 anni fa - in più l'invasione in arrivo di concorrenti di telefoni pieghevoli lo metterà ulteriormente in discussione - ma comunque è un pezzo di tecnologia eccitante che si distingue per più motivi giusti che sbagliati. Ma avete davvero bisogno di un telefono pieghevole? Probabilmente no.

Scritto da Mike Lowe. Modifica di Stuart Miles.