Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Motorola ha visto più della sua giusta quota di cambiamenti negli ultimi anni. Da Motorola a Google a Lenovo , abbiamo visto i telefoni Moto passare alla produzione solo negli Stati Uniti e via di nuovo, introdurre Moto Maker e posare in abiti Nexus .

Ora saldamente nelle mani di Lenovo, il Moto Z - che introduce moduli clip-on, chiamati Moto Mods - è il telefono più "Lenovo" che abbiamo visto dallazienda.

Questa nuova famiglia Z sembra differenziarsi dal beniamino dellentry-level, il Moto G , e allontanarsi dal Moto X, un modello popolare a sé stante. Ma con LG che armeggia con il suo G5 modulare (i suoi moduli "Friends" saranno abbandonati nel G6? ) e il sistema di raffreddamento Project Ara di Google, cè un futuro nei telefoni modulari?

Il nostro parere veloce

Il Motorola Moto Z ci ha entusiasmato quando è stato rivelato per la prima volta. Il sistema Moto Mods è intelligente e alcuni accessori sono divertenti. Ma non possiamo fare a meno di pensare che il Moto Z sia stato compromesso per renderlo un telefono modulare migliore. Quella magrezza che viene proclamata non si traduce in un bel design e quando usi il telefono giorno per giorno e le mod come una rara aggiunta, è un compromesso che senti.

A parte il design, quello che ottieni nel Moto Z è un telefono che mira a essere lammiraglia, ma non ci arriva del tutto. Non è allaltezza di alcuni dei principali dispositivi dellanno: non è così eccitante come il Samsung Galaxy S7 edge, è più costoso del OnePlus 3 e il suo principale punto di differenziazione ti chiederà di spendere di più per gli accessori quando chissà come per quanto tempo sarai in grado di usarli?

La fotocamera è buona e la mancanza di ingombro si traduce in un telefono pulito, ma mancando di prestazioni stellari e avendo un impatto sulla durata della batteria, il Moto Z fa fatica a diventare un telefono quotidiano, a meno che tu non stia andando tutto- su Moto Mod.

Recensione Motorola Moto Z: un pasticcio modulare

Recensione Motorola Moto Z: un pasticcio modulare

3.5 stelle
Pro
  • Un buon display
  • Supporto per schede microSD
  • Moto Mods possono aggiungere un po di divertimento
Contro
  • Design compromesso
  • Durata della batteria non eccezionale
  • Qualche balbuzie nelle prestazioni
  • Scomodo da tenere in mano

squirrel_widget_139483

La funzione modulare Moto Z è un compromesso?

  • 153,3 x 75,3 x 5,19 mm, 136 g
  • Accessori modulari intelligenti
  • Nessuna presa per cuffie da 3,5 mm

Il Moto Z è noto per essere uno dei telefoni più sottili in circolazione. Con uno spessore di soli 5,19 mm, puoi sicuramente considerarlo una caratteristica se i telefoni sottili sono la tua passione. L iPhone 7 è grasso a 7,1 mm, il Samsung Galaxy S7 edge è morbosamente obeso a 7,7 mm. Uno dei motivi per cui Lenovo ha scelto di andare così sottile è ridurre lingombro quando si aggiunge un accessorio Moto Mod.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 8

Il telefono, quindi, diventa il frontespizio di qualcosa di più grande: un altoparlante, una fotocamera, un proiettore. Questa è lidea, ma cè un problema universale con i telefoni modulari: il telefono è la parte più importante dellequazione e qualsiasi compromesso fatto per adattarsi alla modularità diventa un difetto con cui devi fare i conti quotidianamente.

Nel caso del Moto Z, quello spessore di 5,19 mm porta a un design che in realtà non è molto comodo da tenere o da usare, a differenza di quei ciccioni che abbiamo appena menzionato. Il problema è con il bordo di metallo che circonda il telefono. Sul retro è nitido: non cè una curva organica nella parte posteriore del telefono o per passare da un lato allaltro, quindi è scomodo contro le dita e raccoglie sporco e detriti.

Il Moto Z è dotato di una cover nella parte posteriore chiamata Style Shell, che si collega tramite magneti, insieme a una cintura che puoi anche attaccare. Con tutto a posto, il telefono è più comodo e più simile a un normale telefono. Essere in grado di attaccare magneticamente una cover posteriore è in realtà un bel modo per personalizzare il tuo telefono e gli Style Shells costano £ 16 ciascuno .

In recensione ecco il Moto Z bianco e oro fino... che può essere descritto solo come brutto. Il retro e i lati dorati vanno bene, anche se non è un design senza cuciture. Proprio come abbiamo criticato il Sony Xperia XZ , stai guardando una parte posteriore sezionata con diverse finiture in alto e in basso.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 9

Ma è il fronte che è più offensivo. La finitura bianca non funziona affatto, a causa del numero di sensori visibili in cui Moto ha stipato. Questi sensori servono per abilitare la funzione di prossimità: essere in grado di raggiungere e far riattivare il telefono mentre ti avvicini. Quindi, qualunque cosa tu faccia, scegli una Z con una parte anteriore nera, perché la versione bianca è un disastro, con tutti questi segni di butteratura e i bordi pacchiani del sensore di impronte digitali e dellaltoparlante.

Diventare slim significa anche abbandonare la presa per cuffie da 3,5 mm e utilizzare invece USB Type-C. Cè un adattatore nella confezione così puoi ancora usare le tue cuffie, anche se è un po complicato avere il dongle extra, come sapranno i possessori di Apple iPhone 7. Il passaggio da 3,5 mm a un connettore alternativo sembra inevitabile, sia che ciò significhi acquistare un set di cuffie dotate di tipo C o passare al wireless sarà la preferenza.

Nel complesso, come l LG G5 , cè la sensazione che il Moto Z si spinga troppo oltre per ospitare gli accessori: va bene se sei venduto sul concetto, ma se stai solo cercando un buon smartphone, il design non impilare davvero.

Recensione Moto Z: display eccellenza

  • 5,5 pollici, risoluzione 2560 x 1440 (535ppi)
  • AMOLED protetto con Gorillla Glass 4

Lenovo ha detto che non crede molto nei display piccoli. E guardandosi intorno, con tutti i telefoni che crescono di dimensioni, il Moto Z si adatta al suo display da 5,5 pollici.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 2

Non volendo scendere a compromessi sulla posizione premium, tuttavia, il Moto Z offre una risoluzione Quad HD - che è un significativo 2560 x 1440 pixel, per 535ppi. Questo lo mette insieme ad altri telefoni di punta, come il Samsung Galaxy S7 edge o Google Pixel XL .

Utilizzando un pannello AMOLED, il Moto Z offre neri profondi e può offrire colori vivaci, anche se la modalità schermo "standard" vede le cose un po piatte. Passare a "vibrante" nelle impostazioni renderà i bianchi un po più freddi in modo che appaiano più luminosi, mentre aumenteranno i colori per un maggiore impatto.

Cè anche la luminosità adattiva e siamo felici che sia in grado di adattarsi per garantire che tu possa vedere il display in tutte le condizioni.

Miglior smartphone 2022: testiamo, valutiamo e classifichiamo i migliori telefoni cellulari disponibili per l'acquisto

Come si comporta il Moto Z?

  • Qualcomm Snapdragon 820, 4 GB di RAM
  • Memoria da 32 GB, supporto per schede microSD

Non volendo scendere a compromessi sullhardware, è impressionante che questo Moto sia in grado di competere con i migliori telefoni in circolazione, comunque sulla carta.

Cè un chipset Qualcomm Snapdragon 820 con 4 GB di RAM. Ciò lo pone in una posizione di punta accanto ai migliori telefoni del 2016, solo migliorati dai più recenti telefoni Pixel di Google.

Cè stato un ritardo internazionale con il Moto Z che lo vede lanciare nel Regno Unito quattro mesi dopo la sua comparsa negli Stati Uniti, il che significa che stanno iniziando ad apparire hardware più recenti, come nel OnePlus 3T (che ha il chipset Snapdragon 821 ancora più veloce a bordo ) .

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 6

Cè uno slot per schede microSD per lespansione della memoria. Si trova nello stesso vassoio della scheda SIM, ma è sostituibile a caldo. Hai anche la possibilità di fornire la microSD come memoria interna, utilizzando la funzione di archiviazione adottabile di Android , il che significa unespansione dello spazio di archiviazione semplice e senza interruzioni.

Con questo carico di hardware, ti aspetteresti che Moto Z sia altrettanto capace delle sue controparti che offrono una configurazione simile. Tuttavia, non abbiamo riscontrato che sia così. Sebbene il Moto Z offra unesperienza Android abbastanza libera, non si sente veloce e veloce come alcuni degli altri dispositivi di punta in circolazione. Abbiamo riscontrato una serie di problemi, come la balbuzie nello scorrimento delle pagine Web, che più che suggerire che qualcosa non va.

Questo ci ha portato a riavviare il telefono per cercare di eliminare alcune delle frustrazioni delle prestazioni, come non essere mai riusciti a trovare il GPS su Pokemon Go (cosa che non siamo mai riusciti a risolvere). Potrebbe essere solo unincidenza isolata, tuttavia, poiché altre app basate su GPS funzionano bene.

Allo stesso tempo, abbiamo scoperto che giochi come Real Racing 3 sono stati giocati abbastanza bene, proprio come su altri dispositivi di punta, quindi è una sorta di miscuglio. Soprattutto se le pagine web non possono scorrere senza problemi.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 3

Cè uno scanner di impronte digitali anteriore seduto sotto il display del Moto Z. Questa è semplicemente unimplementazione touch-to-unlock, migliorata con lopzione del tocco lungo per spegnere nuovamente il display. Va bene, ma sembra che Moto abbia perso un trucco: anche questo potrebbe essere un pulsante home. Forse quei sensori frontali che non ci piacciono molto potrebbero essere anche gli altri pulsanti di navigazione di Android?

Purtroppo non è così, quindi una volta sbloccato il telefono, torni ai controlli su schermo, lasciando lo scanner di impronte digitali sottoutilizzato. Abbiamo avuto un problema simile con il modello Moto G Plus più economico : non abbiamo mai capito la necessità dello scanner di impronte digitali nel posizionamento di quel telefono.

Quanto dura il Moto Z per carica?

  • Batteria da 2.600 mAh
  • Connettore USB di tipo C
  • Ricarica Turbo Power

Dimagrire un telefono significa in definitiva ridurre lingombro da qualche parte e il 99% delle volte, ciò significa ridurre la capacità della batteria. Il Moto Z ha una cella da 2.600 mAh, che è una bassa capacità per un dispositivo di queste dimensioni e risoluzione dello schermo.

Motorola afferma che otterrai 30 ore di utilizzo da una carica completa, ma non ci siamo avvicinati alla cifra. In genere, con un uso leggero, il Moto Z si limita a raschiare per tutto il giorno, ma probabilmente dovrai visitare il caricabatterie per una ricarica se è una giornata impegnativa o hai intenzione di fare qualcosa che colpirà più duramente la batteria, come giocare o ascoltare molta musica.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 11

Questo lo pone in una sorta di svantaggio rispetto a molti rivali che hanno solo batterie più capienti e durano più a lungo. Potrebbe essere necessario pagare di più per lultima ammiraglia Samsung, ma funziona anche meglio.

Probabilmente potresti aggirare questo problema usando l accessorio power pack Incipio Moto Mod , ma questo è £ 60 in più e un sacco di ingombro, ma devi accettare che diventare magro significa caricare più spesso.

Almeno la ricarica è piacevole e veloce, e nella confezione cè un caricabatterie Turbo Power.

Cosa sono i Moto Mod? Lesperienza modulare spiegata

  • Accessori magnetici per Moto Mod
  • Integrazione semplice e immediata

Il grande gioco con Moto Z è Moto Mods . Anche se riteniamo che il design del Moto Z sia stato un po compromesso, dobbiamo ammettere che lesecuzione di questi accessori modulari è molto più intelligente dellLG G5 (i due non sono intercambiabili, tanto per essere chiari). Sul telefono LG devi rimuovere la parte inferiore del telefono per spegnerlo, con il Moto devi solo usare i magneti per attaccarlo alla parte posteriore.

Ironia della sorte, dato che non siamo venduti sul design del Moto Z da solo, in realtà ci piace molto la sensazione con un Mod collegato. Abbiamo utilizzato l altoparlante JBL SoundBoost e sebbene renda il telefono un pezzo grosso, sembra solido e ben collegato.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 21

Collega un Mod e Moto Z lo rileva automaticamente. Anche il software per quellaccessorio è gestito dal telefono, quindi quando cè un aggiornamento del firmware, il telefono se ne prende cura.

Non abbiamo avuto la possibilità di testare tutti i Moto Mod, possiamo garantire per il JBL SoundBoost. Questo è un ottimo accessorio per altoparlanti, che ti offre un volume sufficiente e lessenziale aumento dei bassi per renderlo un dispositivo musicale autonomo migliore o un dispositivo migliore per guardare Netflix senza la necessità di cuffie.

Il problema è che JBL SoundBoost funziona solo con Moto Z e Moto Z Play. Potrebbe costare solo £ 70, ma a che serve se dopo 18 mesi passi dal Moto Z? Probabilmente faresti meglio ad acquistare un altoparlante Bluetooth compatto, come il BeoPlay A1 , spendendo un po di più e sapendo che in futuro avrai prestazioni migliori e una compatibilità duratura.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 26

Abbiamo anche presentato in anteprima l accessorio per fotocamera Hasselblad . Questo sostanzialmente trasforma il tuo telefono in una fotocamera compatta, con zoom ottico 10x, ma devi pagare £ 199 per il privilegio. Non è neanche una gran macchina fotografica.

Questo è il problema con il concetto di Moto Mods a un livello base: presuppone che tu voglia spendere di più per accessoriare un telefono. Evitare i Mod e rimanere convenzionali significa che i tuoi accessori funzioneranno con altri dispositivi in futuro.

La fotocamera Moto Z è buona?

  • Fotocamera posteriore da 13 megapixel, 1,12 µm, f/1.8, OIS
  • 5 megapixel, 1.4µm, f/2.2, fotocamera frontale con flash

Una delle nostre scorciatoie preferite è stata inclusa sul Moto Z: una doppia pressione del pulsante di accensione per avviare la fotocamera. È una funzionalità Android standard spesso persa su dispositivi non Google e qui Motorola la veste come una personalizzazione Moto.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 5

Abbiamo detto che la fotocamera si trova in una protuberanza sul retro, ma probabilmente è perché integra la stabilizzazione ottica dellimmagine. È un sensore da 13 megapixel con pixel da 1,12 µm. I produttori hanno iniziato a includere la dimensione dei pixel di recente, con pixel più grandi in gioco: Google Pixel è 1,55 µm, il bordo S7 è 1,4 µm, quindi non siamo sicuri che Moto abbia molto da dire qui.

Cè un obiettivo con apertura af / 1.8, messa a fuoco laser e la promessa di zero ritardi dellotturatore, insieme a un flash a doppio tono. In una disposizione più rara, la fotocamera frontale ottiene essa stessa pixel da 1,4 µm e anche un flash, risultando in una fotocamera selfie che è abile in molte aree, scure o chiare, fornendo molti dettagli. Cè anche una modalità bellezza per coloro che desiderano una piccola spinta digitale.

La fotocamera posteriore è competente, ma non si eleva davvero a essere enormemente impressionante. Lapp è un po complicata, per lo più vuole mantenere le cose in automatico, ma offre alcune funzionalità più avanzate.

Pocket-lintmotorola moto z esempi di scatti immagine 8

Una delle funzioni automatiche ti consentirà di tenere premuto lotturatore per scattare foto a raffica, il che significa che puoi catturare il momento perfetto quando qualcosa si muove. Funziona bene. Cè lHDR automatico (high dynamic range) che funziona sempre.

In condizioni di scarsa illuminazione, la fotocamera è un po più incostante, con la tendenza ad aumentare lISO a un livello in cui cè molto rumore dellimmagine. Questo ti dà quegli scatti in condizioni di scarsa illuminazione, ma sacrifica la nitidezza e i dettagli nel processo. È abbastanza comune negli smartphone e il Moto Z non ha il fattore wow che offrono i migliori telefoni del 2016.

Cè la possibilità di cambiare il punto di messa a fuoco toccando il display, ma questo offre anche modifiche alla misurazione. È un bene, fino a un certo punto, che ti consente di modificare rapidamente la compensazione dellesposizione se non sembra corretta. Tuttavia, una volta scattata una foto, questa si attacca a quel punto di messa a fuoco manuale, invece di tornare allautomatico, quindi è una seccatura tornare allo scatto normale, senza che la messa a fuoco si attacchi a quellangolo che hai selezionato manualmente in precedenza.

Per coloro che desiderano un maggiore controllo, cè la modalità professionale per offrire unampia gamma di controlli utili, come messa a fuoco, sensibilità ISO e velocità dellotturatore, lultima delle quali in modo da poter scattare esposizioni più lunghe fino a due secondi per le esposizioni notturne (se la fotocamera è fissa, comunque).

Pocket-lintmotorola moto z esempi di scatti immagine 7

Per gli appassionati di video, cè lacquisizione 4K a 30 fps, con video 1080p offerti sia a 30 fps che a 60 fps. Cè anche lopzione di acquisizione al rallentatore dalla fotocamera, che come Google Pixel e iPhone, ti offre cursori facili da usare per cambiare la velocità delle diverse sezioni.

Nel complesso, la fotocamera Moto Z è buona piuttosto che eccezionale. Offre molto, ma non mette alla prova quei dispositivi che hanno spinto le prestazioni della fotocamera nel 2016. Allo stesso tempo, questo è un telefono che costa circa £ 150 in meno, quindi in questo senso è una buona prestazione per i soldi.

Recensione Moto Z: software semplice

Motorola ha abbandonato la maggior parte del suo software alcuni anni fa e i suoi dispositivi sono stati ancora migliori per questo. Il Moto Z arriva con Android Marshmallow e si sente molto simile a un dispositivo Android di serie. Ci sono solo alcune modifiche e personalizzazioni e quelle accolgono i Moto Mod e alcuni dei gesti aggiuntivi di Moto, come "twist" per cambiare fotocamera o "chop" per accendere la torcia.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 27

Cè anche Moto Display, una funzionalità simile a quella che è diventata comune a molti dispositivi di recente. Qui puoi scegliere cosa mostrare sulla schermata di blocco del Moto Z senza riattivare il dispositivo, con lopzione per nascondere app specifiche o nascondere informazioni sensibili.

Quando abbiamo parlato del design non abbiamo tirato fuori alcun pugno nel disfare quei sensori frontali, ma in pratica diventano effettivamente utili: non è necessario toccare il telefono, basta avvicinare la mano e lo schermo si riattiverà per mostra lora e le notifiche. È intelligente come caratteristica, pensiamo solo che lesecuzione del design sul telefono con finitura bianca avrebbe dovuto tenere conto dellestetica.

Pocket-lintmotorola moto z recensione immagine 28

A parte questi punti, il Moto Z è servito dalle app Android standard di Google. Lanciando su Marshmallow, non cè alcun segno di Android Nougat (al momento della scrittura), quindi essendo un puro telefono Android non sembra offrire la promessa di aggiornamenti più veloci di chiunque altro.

squirrel_widget_139483

Per ricapitolare

Il Moto Z fa compromessi di design per consentire i Moto Mod. Potrebbero essere divertenti, ma di conseguenza lesperienza quotidiana finisce per essere compromessa. Se sei venduto sul concetto modulare, allora questa è quasi una prestazione di punta, a un prezzo quasi di punta.

Scritto da Chris Hall.