Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Quando il P30 Pro è arrivato nelle nostre mani nel 2019 è stata una rivelazione. Anno dopo anno, pezzo dopo pezzo, Huawei - un marchio cinese sconosciuto non molto tempo fa in gran parte delloccidente - si era affermato come il re dei telefoni con fotocamera, scalzando persino Samsung, Google e Apple in quel processo.

Ma poi cè stato un colpo di martello: in una guerra commerciale negli Stati Uniti, la società è stata inserita nella lista nera e quindi non è stata autorizzata a continuare a commerciare con Google. Che ha interessato il Mate 30 Pro alla fine del 2019 e continua con lammiraglia del 2020, il P40 Pro, il che significa che non ha Google Play Store e quindi un accesso limitato a determinate app.

Allo stesso tempo, il P40 Pro prende tutto ciò che era eccezionale nel sistema di fotocamere del P30 Pro, ma lo perfeziona e lo migliora ulteriormente. Quello che ci rimane, quindi, è un telefono con fotocamera potenzialmente definitivo - anche se cè il P40 Pro + che cerca di migliorare il set di funzionalità - ma uno che è un guscio vuoto del suo modello precedente perché, francamente, sarà limitato utilizzare per la maggior parte degli utenti europei.

squirrel_widget_203929

Il nostro parere veloce

Il P40 Pro è, sotto molti aspetti, il tipo di telefono Android che molti cercheranno: ha fotocamere versatili, finiture attraenti, 5G, molta potenza e uno schermo dall'aspetto gradevole.

In tutti gli aspetti tranne uno, cioè: la mancanza dei servizi Google sarà un problema per molti. Come un prodotto nuovo di zecca direttamente fuori dalla scatola non ha quella facilità di accessibilità ad alcune applicazioni (chi vuole davvero scaricare un APK al di fuori di un negozio per impostare un'applicazione?), l'incapacità di eseguire alcuni giochi (nessun servizio Google significa nessun Google Drive, nessun Google Play Games sign-ins), e l'alternativa App Gallery di Huawei non è all'altezza - ancora.

Ma non è ancora un fallimento. Huawei sta spingendo il peso dietro App Gallery, ottenendo gli sviluppatori a bordo, in più se si utilizza Phone Clone per passare dal dispositivo precedente a questo, allora c'è poca funzionalità di base che è assente. Possiamo eseguire Gmail (attraverso l'app Email), Twitter, WhatsApp (meno il backup), Slack, e molte altre app chiave senza problemi.

Così, mentre il P40 Pro impressiona in molte aree, la mancanza dei servizi di Google è un pungiglione che molti non saranno in grado di vedere attraverso. Se, cioè, vedremo anche il telefono andare in vendita in regioni più ampie dopo la sua rivelazione completa...

Recensione iniziale di Huawei P40 Pro: il re della fotocamera soffre della puntura di Google assente

Recensione iniziale di Huawei P40 Pro: il re della fotocamera soffre della puntura di Google assente

Pro
  • Migliora la configurazione della fotocamera a nuovi livelli impressionanti
  • Design accattivante e ben studiato
  • Lo schermo completamente curvo è fantastico
Contro
  • Nessun Google Services (cioè nessun Play Store) significa che non tutte le app sono accessibili/giocabili
  • Quella fotocamera frontale a forma di pillola non è bella

squirrel_widget_203929

Cosa cè di nuovo nel design di P40 Pro?

  • Finiture: Ice White, Black, DeepSea Blue, Silver Frost, Blush Gold
  • Scanner ottico per impronte digitali sullo schermo
  • IP68 resistente allacqua e alla polvere

Tuttavia, ci sono ancora molte cose positive da dire sul P40 Pro, poiché si tratta di un telefono proveniente da purosangue. Il suo design è accattivante ma sottile, eliminando le finiture sfumate della generazione precedente per una tavolozza di colori più raffinata e semplicistica.

Pocket-lintHuawei P40 Pro recensione immagine 1

Il modello P40 Pro che abbiamo recensito è la finitura Silver Frost, che, sebbene abbia il retro in vetro, ha una finitura opaca al tatto che ha una sensazione quasi cerosa. È progettato per rifrangere la luce, ma non riflettere eccessivamente, mantenendo al minimo le macchie di impronte digitali. Certamente funziona su questultimo punto, anche se il colore che nasconde tali macchie è anche un aspetto di questo.

Capovolto sul retro e lunità fotocamera è ora chiaramente molto più grande del precedente modello P30 Pro: è circa il doppio della larghezza del P40 Pro. Tuttavia, non sporge in modo offensivo come alcuni modelli ( come lOppo Find X2 Pro ), integrandosi elegantemente con il pannello posteriore. Alcuni potrebbero pensare che sembri un po un grosso grumo, ma pensiamo che sia più attraente nella sua forma allungata rispetto, ad esempio, al Samsung Galaxy S20+ .

Il corpo del P40 Pro è a tenuta di polvere e intemperie, proprio come lo era il P30 Pro, assicurando che possa sopportare tutto ciò che gli si lancia. Cè anche uno scanner di impronte digitali sullo schermo, che facilita laccesso, che è leggermente più grande di prima e anche un po più reattivo. Se non sei un fan delle impronte digitali, è possibile anche laccesso con lID facciale.

Pocket-lintHuawei P40 Pro recensione immagine 1

Tuttavia, questa è una delle decisioni di progettazione su cui non riusciamo a capire: Huawei ha optato per una grande fotocamera a forma di pillola con foro per soddisfare il sensore principale e un sensore di profondità aggiuntivo. È enorme, distrae, non è così pulito come la tacca a goccia di una singola fotocamera del P30 Pro.

Che cosè un display di overflow?

  • Display OLED da 6,58 pollici
  • Risoluzione 2640 x 1200
  • Frequenza di aggiornamento di 90Hz

Ignorando quel foro, tuttavia, il P40 Pro ha uno schermo piuttosto impressionante. Cè stata una battaglia in corso per il predominio della riduzione della cornice, con i display Waterfall già presenti sul mercato , ma Huawei fa un passo avanti con il suo display Overflow.

Pocket-lintHuawei P40 Pro recensione immagine 1

Che cosè allora? Lidea con lOverflow Display è di introdurre un bordo curvo non solo sui lati, riducendo così al minimo la cornice visibile quando si guarda frontalmente, ma anche di curvare gli angoli superiore e inferiore, in modo che sembri che lo schermo "si rovescia "in ogni direzione.

Almeno questa è lidea. In realtà non è proprio così, data larea della cornice sullo schermo, che è nera, che delimita lo schermo in alto e in basso. Questa è una cornice molto più piccola rispetto alla maggior parte dei dispositivi, ma laggiunta di quelle curve extra non va oltre ciò che abbiamo già visto in Vivo NEX 3 .

In termini di verve, questo schermo ha molto da offrire, senza esagerare. Sebbene sia possibile ottenere schermi Ultra-HD con frequenze di aggiornamento super veloci, cè solo così tanto utilizzo che un dispositivo portatile può veramente acquisire da quel tipo di configurazione. Nellinteresse dellequilibrio e della durata della batteria, lo schermo del P40 Pro ha una risoluzione e una frequenza di aggiornamento medio-alte.

Pocket-lintHuawei P40 Pro recensione immagine 1

Il risultato è unimmagine nitida, bella e luminosa, ma con neri come linchiostro grazie alla tecnologia OLED. È anche possibile ridurre la risoluzione e la frequenza di aggiornamento per motivi di batteria nelle impostazioni, se preferisci. Il pannello a 90Hz offre un salto del 50% rispetto al suo predecessore P30 Pro, ma con altri telefoni che offrono già 120Hz o più, è il tipo di cosa che gli amanti delle specifiche dagli occhi di falco noteranno e di cui si chiederanno. Dal nostro punto di vista: 90Hz è piacevole da avere, aggiungendo un po di fluidità allo scorrimento e nei giochi, ma è così sottile che la maggior parte delle persone non se ne accorgerà nemmeno.

La quantità generalmente ridotta di cornice su questo telefono ha senso anche quando si utilizza la navigazione gestuale, che è la configurazione predefinita del P40 Pro.

Queste 3 custodie manterranno il tuo iPhone 13 sottile, protetto e dallaspetto fantastico

Il P40 Pro ha app Google?

  • Android 10 con EMUI 10.1
  • Nessun accesso al Play Store

Passiamo ora alle cose non così buone: il P40 Pro non ha Google Play Services e, quindi, non è possibile accedere a una serie di potenziali giochi, app e servizi.

Potresti pensare: "sicuramente è una decisione folle?". Beh, non è stata una decisione. Le mani di Huawei sono state legate qui dal divieto di cui abbiamo parlato in alto. Se lazienda potesse fornire servizi Google, lo farebbe sicuramente. Nella lotta per commercializzare i suoi telefoni per un pubblico occidentale, tuttavia, si sta muovendo piuttosto rapidamente per ottenere molto del suo peso di sviluppo dietro la propria App Gallery, lequivalente Huawei del Play Store di Google.

La Galleria di app in futuro potrebbe essere ben fornita quanto il Google Play Store. In questo momento ci sono un sacco di app che ti piaceranno, tra cui Snapchat, World of Tanks e tutti i tipi di altre. Ma non tutte le lacune vengono colmate dove conta, il che dipende dal fatto che Huawei convincerà gli sviluppatori a dedicare il loro tempo alla produzione della sua piattaforma.

Poiché è basato su Google Android, tuttavia, ciò significa che le due piattaforme sono molto simili, quindi il carico di lavoro è molto inferiore e non è come creare per Apple, Windows e Android come una volta.

Pocket-lintImmagine del software Huawei P40 Pro 1

Anche in questo momento è possibile, ad esempio, scaricare WhatsApp come APK tramite un browser e installarlo in questo modo. Il problema è che, poiché non esiste Google Drive, non puoi inserire i tuoi backup nellapp di messaggistica. Detto questo, il clone del telefono di Huawei recupererà tutti i messaggi salvati dal tuo precedente dispositivo Android/Huawei, non che sarai in grado di eseguirne il backup in futuro.

Phone Clone può, in una certa misura, mitigare eventuali problemi che potresti avere con le app provenienti dal Play Store. Abbiamo, ad esempio, continuato a utilizzare Slack senza problemi, nonostante non fosse direttamente su App Gallery.

Neanche tutto è bloccato. Puoi accedere a Gmail, ad esempio, tramite lapp Email.

Tuttavia, i giochi sono un problema. "[questa app] non funzionerà senza i servizi Google Play, che non sono supportati dal tuo dispositivo", è il messaggio che farà emergere molti titoli. Niente Lemming , niente South Park: Phone Destroyer . Tuttavia, potresti essere in grado di aggirare questo problema con accessi alternativi, come Facebook, a seconda del gioco.

Pocket-lintImmagine del software Huawei P40 Pro 1

Dove andrà tutto questo, beh, non lo sappiamo ancora. Tutto ciò che possiamo dire con sicurezza sono queste due cose: è un enorme ostacolo se sei un utente di Google; in futuro potrebbe essere, forse, un non-problema, se Huawei risolverà abbastanza con gli sviluppatori in tutte le regioni necessarie.

Ignorando la mancanza dello store, il P40 Pro funziona altrimenti proprio come un telefono Android. Per il semplice fatto che funziona su Android 10, con linterfaccia utente EMUI 10.1 di Huawei sopra. È diventato più facile da usare di generazione in generazione, con tutti gli swipe, i comandi, le notifiche e i controlli pertinenti che si trovano dove ti aspetteresti.

Il P40 Pro è lammiraglia di Huawei?

  • Processore Kirin 990, 8 GB di RAM
  • Connettività 5G
  • Batteria da 4.200 mAh
  • Ricarica rapida da 40 W
  • Ricarica wireless da 27 W

Quindi il P40 Pro è considerato lammiraglia 2020 di Huawei? Una specie di. Il fatto è che cè il P40 Pro+ - sì, questo è il suo vero nome, attenzione agli utenti di tablet con caffeina - che introduce una configurazione della fotocamera ancora più complessa allinterno dello stesso design.

Detto questo, le parti interne di Pro e Pro+ sono la stessa cosa, utilizzando lultimo processore Huawei Kirin 990, abbinato a 8 GB di RAM. Funziona bene, anche se ciò che puoi riprodurre sarà limitato a ciò che è in App Gallery. Cè il supporto per Unity, quindi sono disponibili alcuni altri giochi: abbiamo preso Big Airplane Flight Sim, che funziona liscio come qualsiasi altra cosa ma ha una distanza di visualizzazione terribile.

Pocket-lintHuawei P40 Pro recensione immagine 1

Sul fronte della batteria, la cella interna da 4.200 mAh ha la stessa capacità del P30 Pro dello scorso anno. Quel telefono precedente ha funzionato molto bene in termini di longevità per carica, anche mesi dopo la sua configurazione iniziale, quindi ci aspettiamo lo stesso qui. Quando si tratta di ricarica, la ricarica rapida da 40 W non è la velocità cablata più veloce che abbiamo visto fino ad oggi, ma la ricarica wireless da 40 W lo è sicuramente (modifica: questa funzione è solo per Pro+, questo modello è 27 W secondo Huawei ).

Cè anche la connettività 5G, per quando sarai la prossima volta in grado di uscire di casa e connetterti a una rete del genere. Già, blocco.

Cosa cè di nuovo nella configurazione della fotocamera del P40 Pro?

  • Sistema a quattro fotocamere Leica
    • Principale: sensore SuperSensing (RYYB) da 50 MP, dimensione 1/1,28 pollici, apertura f/1,9, equivalente a 25 mm, stabilizzazione ottica (OIS)
    • Zoom: sensore RYYB da 12 MP, 5x ottico (equivalente a 125 mm), f/3.4, OIS
    • Ultragrandangolare: obiettivo cinematografico da 40 MP, f/1.8, equivalente a 18 mm.
    • Sensore di profondità Time-of-Flight (ToF)
  • Fotocamera selfie da 32 MP e sensore di profondità

Ora, avere una pandemia globale - e quindi essere rinchiusi in casa - non si presta molto bene a testare una fotocamera. Il che è una notevole irritazione, dato che la configurazione della fotocamera del P40 Pro è il suo ingrediente più importante.

Sebbene questa configurazione della fotocamera quadrupla Leica sia simile al suo predecessore - utilizzando il sensore ultra-wide, principale, zoom e di profondità - va un po oltre in diversi modi. Spieghiamo.

Pocket-lintHuawei P40 Pro recensione immagine 1

Il primo grande punto è la fotocamera principale. Questo è un sensore SuperSensing da 50 megapixel - la stessa tecnologia rossa, gialla, blu (RYYB) del P30 Pro - e, con una dimensione di 1/1,28 pollici, è molto più grande di un tipico sensore per fotocamera. Tipo, un sacco .

Quel trucco e le dimensioni fisiche funzionano a suo vantaggio nel fornire un segnale pulito per una migliore qualità dellimmagine complessiva. Per non parlare delluso di quattro pixel in un unico sovracampionamento per una qualità ancora migliore con un output di 12,5 MP. Anche se non cè molto che possiamo girare in questo momento, ci piace quello che abbiamo visto finora.

Il design RYYB di quella fotocamera la rende anche più abile nelle riprese in condizioni di scarsa illuminazione. Abbiamo girato quasi nelloscurità, al punto che non riusciamo davvero a vedere, e la fotocamera è ancora in grado di decifrare unimmagine da più o meno nulla. È impressionante.

Questo non è lunico punto che fa con labilità in condizioni di scarsa illuminazione, tuttavia, poiché è presente anche una modalità notturna aggiornata. Questa modalità può essere utilizzata a mano libera e richiede più esposizioni per un certo numero di secondi, utilizzando la stabilizzazione ottica per mantenere la migliore nitidezza possibile. Puoi scegliere se mantenere lesposizione o accorciarla, secondo i tuoi gusti.

Cè anche una fotocamera grandangolare, unofferta da 40 megapixel con un equivalente di 18 mm. Questo è leggermente meno ampio rispetto ai telefoni precedenti, presumibilmente per motivi di qualità complessiva. Tuttavia, mentre la nitidezza centrale è ottima, gli angoli e i bordi presentano sfocature abbastanza evidenti. Tuttavia, è un buon obiettivo grandangolare che useremo in abbondanza.

Lo stesso obiettivo viene utilizzato anche come "obiettivo cinematografico", utilizzando la parte centrale, ovvero la parte più nitida, per i video, con una risoluzione fino a 4K.

Poi cè lelemento zoom: uno zoom 5x, proprio come il P30 Pro prima. Tuttavia, non è la stessa cosa, poiché il P40 Pro utilizza nuovamente la tecnologia RYYB SuperSensing per una migliore qualità. È molto meglio del suo predecessore, che pensavamo fosse mancato anche in questo reparto.

Detto questo, lapp per fotocamera Huawei è configurata in modo da posizionare quattro "punti" su una linea per rappresentare wide, 1x, 5x e 10x. Il 10x è uno zoom digitale, tuttavia, con il modello P40 Pro+ che offre un vero zoom ottico periscopio 10x. È anche possibile eseguire il pinch-zoom, ovvero quando la linea dello zoom si espande fino a 50x, il che è tutto digitale, troppo eccessivo, e non sappiamo perché Huawei stia ancora spingendo questa idea ( abbiamo criticato Samsung per lo stesso in lS20 Ultra ).

Puoi vedere i livelli di zoom ibrido ultragrandangolare, principale, 5x e 10x nellesempio della galleria sopra: scorri semplicemente per ottenere un esempio di quanto versatile questa varietà di obiettivi può rendere le tue riprese.

Il P40 Pro è inoltre dotato di un sensore di profondità Time-of-Flight che ricava informazioni sulla distanza, che il software può utilizzare a strati per creare sfocatura dello sfondo (bokeh) in modalità verticale. Probabilmente non è così necessario, davvero, ma è comunque qui.

Quindi ce labbiamo: il P40 Pro aggiorna le fotocamere del P30 Pro dellanno scorso con aplomb. Ma il P40 Pro+ probabilmente lo mette in ombra, e con concorrenti come Oppo Find X2 Pro ora disponibili, la concorrenza è più dura che mai.

squirrel_widget_203929

Per ricapitolare

Un vero fiore all'occhiello in tante aree, tranne una: la mancanza di Google Services ostacola il download, l'accesso e il funzionamento di alcune applicazioni. Questo è un ostacolo per molti utenti occidentali, anche se utilizzando Phone Clone è possibile utilizzare il P40 in gran parte senza impedimenti. È un peccato vedere il re delle fotocamere colpito dalla stangata di Google - ma è così che stanno le cose ora, al lancio.

Scritto da Mike Lowe. Modifica di Stuart Miles.