Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Quando Honor ha annunciato il Magic 4 Pro nel febbraio del 2022, è arrivato solo sei mesi dopo il presunto lancio internazionale dell'Honor Magic 3. In effetti, se si osservano i due smartphone, non si notano immediatamente le differenze.

È stato un ciclo di lancio confuso, ma che forse deriva dalle nuove ambizioni dell'azienda. Honor sembra molto desiderosa di essere presa sul serio: non appena è stato annunciato il Magic 4 Pro, si è aggiunto anche l'Honor Magic 4 Ultimate, che ha più o meno sostituito il Magic 3 Pro+.

Mentre l'azienda cerca di crearsi una nuova vita lontano da Huawei, il Magic 4 Pro rappresenta la sua prima offerta seria e c'è molto da considerare. Vediamo come si confronta con gli altri telefoni di punta presenti sul mercato.

Il nostro parere veloce

L'Honor Magic 4 Pro ha molte cose da apprezzare: ha un ottimo design, è potente e ha un ottimo display, oltre a un sistema di fotocamere davvero notevole.

Tuttavia, è deluso dall'esperienza software complessiva. Honor sembra aver vanificato parte del buon lavoro svolto da Android 12 e degrada l'esperienza con una gestione aggressiva dello sfondo.

Sebbene il telefono funzioni in modo abbastanza fluido, sono i dettagli a deluderlo e, una volta superato il bloatware, la frustrazione si fa sentire quando la notifica del campanello arriva 10 minuti dopo che il chiamante si è allontanato. Questo, insieme ai limitati piani di aggiornamento futuri, significa che dovete pensarci bene se avete intenzione di investire in questo telefono.

Se in passato siete stati generalmente soddisfatti dei dispositivi Honor o se un tempo eravate fan dell'esperienza offerta da Huawei, allora potreste scoprire che questo è un telefono che fa al caso vostro. L'hardware canta e la ricarica veloce, soprattutto se investite nel caricatore wireless SuperCharge di Honor, vi lascerà a bocca aperta.

In definitiva, l'Honor Magic 4 Pro è un telefono con molte esperienze positive. Dovete solo decidere se le concessioni valgono la pena.

Recensione dell'Honor Magic 4 Pro: Tutte le caratteristiche di un grande telefono ammiraglia

Recensione dell'Honor Magic 4 Pro: Tutte le caratteristiche di un grande telefono ammiraglia

4.0 stelle
Pro
  • Costruzione di qualità
  • Interessante selezione di fotocamere
  • Velocità di ricarica di 100 W
  • Hardware potente
  • Mantiene l'atmosfera di Huawei
Contro
  • Il design della fotocamera può dividere
  • Fotocamera frontale invadente
  • Supporto software per soli due anni
  • App bloat e modifiche eccessive ad Android

squirrel_widget_7042027

Design e struttura

  • 163,6 x 74,7 x 9,15 mm; 215 g
  • Protezione IP68
  • Finitura in vetro curvo
  • Ciano o nero

Il Magic 4 Pro assomiglia molto al Magic 3, definito dall'enorme fotocamera sul retro. E, come abbiamo accennato sopra, qualcuno potrebbe chiedersi cosa sia successo esattamente all'Honor Magic 3. Dopo essere stato confermato per il lancio internazionale nell'ottobre 2021, siamo ancora in attesa, il che significa che l'attenzione si è rivolta all'Honor Magic 4 Pro.

Pocket-lintHonor Magic 4 Pro foto 5

Il Magic 4 Pro offre a Honor un vero e proprio telefono di punta. Progettato per essere al top, con una qualità costruttiva che riflette questo obiettivo, ha anche più di una somiglianza passeggera con il Huawei Mate 40 Pro. Le aziende sono separate, ma il design dei telefoni non è ancora completamente diverso.

Si tratta di un'arma a doppio taglio. Se cercate qualcosa di unico, l'Honor Magic 4 Pro non è esattamente questo; al contrario, se volete rivivere le vibrazioni di Huawei di qualche anno fa (eravate fan dell'Huawei P30 Pro?), l'Honor Magic 4 Pro è quanto di più vicino si possa trovare.

Il grado di protezione IP68 e il vetro curvo sul fronte e sul retro assicurano che il telefono di grandi dimensioni possa stare in mano. Honor si rifà molto al libro dei telefoni di punta.

Anche l'aspetto è fantastico, soprattutto quando il colore ciano posteriore risplende alla luce del sole. È un po' scivoloso, essendo un dispositivo di grandi dimensioni, ma nella confezione c'è anche una custodia che lo renderà più maneggevole e fornirà un minimo di protezione.

Pocket-lintHonor Magic 4 Pro foto 12

La cornice racchiude il pulsante di accensione e il bilanciere del volume sul lato, mentre sulla parte superiore e inferiore appiattita si trovano le aperture per le griglie degli altoparlanti. Il tutto si presenta in modo gradevole.

Tuttavia, non è possibile evitare l'eccessiva presenza di fotocamere sul retro del telefono. Piuttosto che in una confezione discreta, la fotocamera si trova in un'enorme unità rotonda sul retro, per cui è davvero impossibile non notarla - e questo fa parte del concetto di Honor per questo telefono, che vuole essere la fotocamera per smartphone più avanzata in circolazione.

Anche in questo caso, l'ambizione è quella di Huawei, che non è l'unica a offrire questo tipo di fotocamera: il Vivo X80 Pro è simile.

Il dispositivo è dotato anche di buoni altoparlanti stereo, che offrono una qualità decente quando vengono attivati: l'ideale per la visione di video ad hoc o per le chiamate in conferenza.

Display

  • OLED LTPO da 6,81 pollici; 1-120Hz
  • 2848 x 1312 pixel; 460ppi
  • HDR10+; IMAX Enhanced

Il display del Magic 4 Pro è grande, misura 6,81 pollici, ma si curva verso i bordi. Ciò favorisce la maneggevolezza di un dispositivo di grandi dimensioni, rendendo più facile l'uso con una sola mano quando si scorre il display.

Lo svantaggio del display curvo è che i bordi tendono a essere un po' meno utili, meno reattivi al tocco e a volte fanno sì che il contenuto scorra oltre i bordi, dove non è possibile vederlo. Certamente, se siete giocatori, un display piatto è migliore per le prestazioni complessive, ma i bordi curvi hanno ancora un certo fascino e, nell'uso generale, creano pochi problemi.

Anche per le fotocamere anteriori c'è un'apertura a forma di pillola allungata, ma non ci piace molto questa disposizione. Occupa troppo spazio a fronte di un rendimento troppo basso e significa anche che le notifiche vengono spostate sulla parte superiore del telefono. Inoltre, il contenuto in quell'angolo viene oscurato, e questo potrebbe includere alcuni elementi di gioco.

Tuttavia, si ottiene lo sblocco biometrico del volto tramite il sistema: se questo aspetto sia abbastanza importante da sopportare il sacrificio del display è una considerazione a parte, ma, dal punto di vista fotografico, non ne vale la pena.

Pocket-lintHonor Magic 4 Pro foto 7

Il display ha una risoluzione elevata, pari a 460ppi, e supporta una frequenza di aggiornamento variabile fino a 120Hz, il che significa che può competere con quasi tutti i display in circolazione. Il vantaggio che le frequenze di aggiornamento adattive dichiarano di offrire è la riduzione del consumo energetico sui contenuti statici e la possibilità di aumentare e mantenere fluido lo scorrimento più veloce.

È luminoso e vibrante e non abbiamo avuto problemi a vedere il display in pieno sole. A volte le cose possono diventare un po' cupe quando si tratta di guardare i contenuti in condizioni di oscurità, con la necessità di un urto per sollevare le immagini in modo da poter vedere cosa sta succedendo.

È presente anche un lettore di impronte digitali a ultrasuoni sotto il display, piacevole e veloce, e non abbiamo avuto problemi a sbloccare il telefono con questo sistema.

Nel complesso, abbiamo trovato che l'Honor Magic 4 Pro offra un ottimo display, ma l'enorme taglio della fotocamera anteriore continua a dividere.

Specifiche hardware

  • Snapdragon 8 Gen 1; 8 GB di RAM
  • 256 GB di memoria
  • Batteria da 4600 mAh; ricarica wireless e via cavo da 100 W

Iniziamo con la notizia più bella: l'Honor Magic 4 Pro supporta la ricarica a 100W sia con cavo che wireless. Esatto, ricaricherà la batteria da 4600 mAh a un ritmo vertiginoso, anche se per sfruttarla appieno dovrete acquistare un caricabatterie wireless compatibile.

Honor offre un caricatore di questo tipo, il cosiddetto Honor SuperCharge Wireless Charger Stand, che incorpora una ventola di raffreddamento per tenere sotto controllo la situazione quando il telefono vi cade sopra. La ricarica via cavo o wireless a un ritmo così veloce elimina ogni preoccupazione per la durata della batteria: è possibile ricaricarla a un livello utilizzabile nel tempo necessario per fare un caffè, facendo sì che tutto il resto del mondo inizi a sembrare molto lento, in confronto.

Per un telefono di queste dimensioni, la batteria non è enorme, ma questo è in parte dovuto alla necessità di mantenerla fredda durante la ricarica rapida. Tuttavia, abbiamo riscontrato che l'autonomia complessiva è competitiva e dura abbastanza facilmente per tutto il giorno. Inoltre, come abbiamo detto, grazie alla possibilità di ricarica rapida a 100 W, non è necessario ricaricare il telefono durante la notte: basta un attimo per ricaricarlo quando sta per esaurirsi.

Pocket-lintHonor Magic 4 Pro foto 2

Questo telefono è alimentato dallo Snapdragon 8 Gen 1 con 8 GB di RAM, che lo pone al livello di un'ammiraglia. Dal punto di vista delle prestazioni, lo abbiamo trovato competitivo con altri dispositivi di punta. È veloce nell'aprire le app e non ha problemi a gestire i giochi più impegnativi, non mostrando alcun segno di lag o rallentamento.

Ma non è la fine della storia, perché una parte delle prestazioni è dovuta al software e questo telefono è dotato di Android 12 con Magic UI 6.0. Il telefono è stato aggiornato in modo piuttosto approfondito, e vale la pena di esaminarlo per ottenere il funzionamento desiderato. È presente una versione abbastanza estesa di Android, che vale la pena di analizzare per far funzionare le cose nel modo desiderato, ma è presente la suite completa di Google Mobile Services, quindi non ci sono preoccupazioni su questo fronte.

Ci sono diverse applicazioni preinstallate, quindi si tratta di un dispositivo gonfio, ma è possibile disinstallarne molte, quindi non è un problema enorme. Si tratta più che altro di una gestione noiosa, con una certa duplicazione delle applicazioni principali di Google.

L'aspetto più fastidioso del software è l'aggressiva gestione in background delle app, che in alcuni casi significa che le cose non funzionano esattamente come dovrebbero. Questo può significare che alcune app non vi daranno le notifiche che vi aspettate, soprattutto se sono progettate per rimanere connesse in background.

Miglior smartphone 2022: testiamo, valutiamo e classifichiamo i migliori telefoni cellulari disponibili per l'acquisto

Honor ha inoltre deciso di modificare la gestione delle notifiche, sia quelle stesse che quelle dei menu delle impostazioni. Il sistema operativo stock Android offre un sistema interessante che consente di visualizzare le notifiche recenti e di gestirle, ma Honor ne ha fatto a meno.

Le notifiche sono un problema: le notifiche del campanello sono un po' casuali, a volte non arrivano finché non si sblocca il telefono, e abbiamo riscontrato la stessa cosa anche con alcune app bancarie. Si tratta di un degrado del sistema dovuto a modifiche non necessarie.

Tuttavia, c'è un altro problema software, un po' più importante. Honor offre solo 2 anni di supporto per questo telefono, ovvero circa la metà del tempo di altre ammiraglie Android come il Samsung Galaxy S22 Ultra o il Google Pixel 6 Pro. Questo è un vero svantaggio per chi vuole investire in questo telefono. A meno che non abbiate intenzione di cambiare telefono entro un paio d'anni, vi ritroverete senza supporto software.

È probabile che questo influisca anche sul valore a lungo termine del telefono, rispetto ai suoi rivali.

Fotocamera

  • Sistema a tre fotocamere
    • Principale: 50MP, f/1.8, sensore 1/1.56in
    • Ultra-wide: 50MP, f/2,2, sensore da 1/2,5", 122 gradi
    • Teleobiettivo: 64MP, f/3,5, zoom ottico 3,5x, OIS, sensore da 1/2 pollice
  • Doppia fotocamera frontale
    • Selfie da 12MP
    • Profondità 3D

Sul retro dell'Honor Magic 4 Pro c'è un'ampia scelta di fotocamere, con tre sensori seri sul retro. Abbiamo una fotocamera principale da 50 megapixel e una fotocamera ultra-wide da 50 megapixel, mentre c'è anche un teleobiettivo adeguato.

Come Samsung, Honor sta passando a un obiettivo a periscopio, il che significa che può offrire uno zoom ottico 3,5x sul retro del telefono, mentre lo zoom digitale si estenderà fino a 100x. Tuttavia, non entusiasmatevi troppo per questa cifra: come abbiamo visto con altri telefoni, quando si arriva a 100x si ha davanti un'immagine piuttosto confusa.

C'è anche un controllo intelligente di queste fotocamere. Ad esempio, proprio come Samsung, se la scena è troppo scura, Honor utilizza la fotocamera principale con zoom 3,5x, anziché il periscopio, perché i risultati sarebbero troppo scuri. Questo è solo uno dei trucchi che si svolgono in background mentre si continua a scattare foto.

Tuttavia, è possibile fare molto con queste fotocamere, soprattutto se si combinano alcune di esse con l'elaborazione AI che ripulisce le immagini e con una modalità notturna davvero efficace. Mentre le modalità notturne di altri dispositivi spesso trasformano la notte in giorno, l'Honor Magic 4 Pro ci ha dato ottimi risultati. Conserva il bilanciamento notturno con competenza, gestendo le fonti di luce in una scena per mantenere le cose realistiche.

Anche la fotocamera principale offre ottime prestazioni, producendo immagini da 12,6 megapixel e catturando molti dettagli, oltre a offrire una buona gestione dell'intelligenza artificiale per realizzare scene HDR con precisione. Non c'è dubbio che con questo telefono Honor disponga di uno dei sistemi di fotocamere più interessanti del mercato, in grado di affrontare praticamente tutto.

Oltre alle fotocamere principali, Honor ha inserito anche un sensore di sfarfallio e un sistema di messa a fuoco TOF, con l'obiettivo di offrire risultati migliori in tutte le condizioni. Tuttavia, manca la Spectrum Camera del Magic 4 Ultimate, che sostiene di essere in grado di raccogliere ancora più informazioni per migliorare la qualità delle foto. Resta ovviamente da vedere quale differenza possa fare nel mondo reale.

La fotocamera per i selfie, invece, è un'unità da 12 megapixel che si affianca a una seconda fotocamera utilizzata per la profondità 3D e lo sblocco del volto, piuttosto che per le immagini bokeh (che non necessitano di un secondo obiettivo).

L'aspetto che non ci piace della fotocamera anteriore è la modalità ritratto predefinita quando la si utilizza. La modalità ritratto è abbastanza buona, ma può essere una seccatura disattivarla ogni volta che si vuole scattare una foto veloce con uno sfondo normale.

Anche le prestazioni della fotocamera anteriore non sono delle migliori, essendo facilmente la parte più debole di questo sistema. In condizioni di luce intensa, può perdere completamente il controllo dell'esposizione e risultare sballata (un esempio nella galleria qui sopra). In condizioni di scarsa illuminazione, le immagini si sgranano rapidamente, soprattutto se confrontate con quelle della fotocamera posteriore, che sono decisamente migliori.

La modalità ritratto è piuttosto buona, come abbiamo detto, anche se il rilevamento dei bordi ha bisogno di un po' di lavoro per essere all'altezza di Google Pixel. Tuttavia, abbiamo assistito a un ottimo ribilanciamento dell'HDR delle immagini: si scatta, l'aspetto è terribile e poi si elabora una foto utilizzabile, suggerendo che Honor potrebbe ottenere risultati complessivamente migliori da questa fotocamera frontale con un po' più di lavoro.

Nel complesso, quindi, l'Honor Magic 4 Pro è un sistema di fotocamere impressionante: si punta, si scatta e si ottengono i risultati - è difficile capire come qualcuno non possa essere impressionato dalle prestazioni.

squirrel_widget_7042027

Per ricapitolare

Il Magic 4 Pro è un telefono di punta di Honor, ricco di potenza e con una velocità di ricarica molto elevata. Sul retro del telefono c'è un'interessante selezione di fotocamere e sul davanti c'è un ottimo display. Tuttavia, il prezzo da ammiraglia e l'offerta di soli due anni di aggiornamenti, oltre a un'esperienza software eterogenea, fanno sì che il Magic 4 Pro debba essere affrontato con cautela.

Scritto da Chris Hall. Modifica di Conor Allison.