Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Questanno non abbiamo avuto uno ma due telefoni Nexus. Il Nexus 5X , prodotto da LG, è il più piccolo dei dispositivi Android privi di bloatware, ma sebbene ci sia piaciuto quel telefono, non si distingue davvero oltre lattuale mercato di fascia media .

Ma non preoccuparti, il Nexus 6P prodotto da Huawei è qui per salvare la giornata con le sue specifiche di fascia alta. E ragazzo, Huawei ha fatto un lavoro stellare. Bene, se riesci comunque a gestire un dispositivo da 5,7 pollici su larga scala, perché è un phablet in tutto e per tutto.

Il nuovo flagship 6P non solo fa brillare Android Marshmallow - uff, finalmente un telefono Huawei con un software decente - ma fa anche sembrare la maggior parte degli altri dispositivi Android attualmente disponibili come parte della folla di "tutto il resto". E questo include il suo fratello 5X su scala più piccola.

Per il Nexus 6P è la definizione assoluta di livello superiore e aiuterà Huawei a distinguersi come produttore di telefoni Android di riferimento nel prossimo anno. E intendiamo un livello di stato simile a Samsung.

Ecco perché il 6P è uno dei dispositivi Nexus più entusiasmanti di sempre.

Il nostro parere veloce

Il Nexus 6P parte da £ 449. Sebbene siano un sacco di soldi nel grande schema delle cose (e molto di più che negli Stati Uniti), non è proprio nel mondo degli smartphone, dove i telefoni di alto livello possono costare qualche centinaio in più e oltre. A questo prezzo, in genere stai guardando telefoni di punta con specifiche premium, come lHTC One A9 . In confronto, il Nexus 6P focalizza lattenzione offrendo molto per il suo prezzo richiesto.

Questo Nexus è un telefono di alto livello, semplice e chiaro, ma è più conveniente di altri telefoni di alto livello, inclusi Note 5 e iPhone 6S Plus. Se stai già considerando un dispositivo Nexus, tuttavia, è probabile che tu non sia interessato allecosistema di Apple.

Le dimensioni sono una cosa da considerare, tuttavia, poiché la scala da 5,7 pollici del 6P significa che dovrai essere pronto a utilizzare un dispositivo su larga scala. In caso contrario, il 5X più piccolo, sebbene sufficientemente buono, non è paragonabile. Certo, ci sono alcune somiglianze, come unottima fotocamera posteriore (ha solo bisogno di una migliore app per fotocamera stock), utile scanner di impronte digitali, ricarica rapida USB-C, video 4K e slow motion, oltre a un Android ordinato e super veloce 6.0 Esperienza Marshmallow.

Il Nexus 6P è il miglior dispositivo Nexus fino ad oggi. E se cè mai stato un momento per provare il meglio di ciò che Google ha da offrire, ora è quel momento. Huawei ha fatto un favore a tutti noi e alla fine ha abbinato un ottimo hardware a un ottimo software.

Recensione Nexus 6P: il miglior dispositivo Nexus fino ad oggi

Recensione Nexus 6P: il miglior dispositivo Nexus fino ad oggi

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Bellissimo telaio in alluminio
  • Splendido schermo di grandi dimensioni
  • Processore potente senza surriscaldamento
  • Scanner di impronte digitali super veloce sul retro
  • Video 4K e slow motion a 120 o 240 fps (a 720p)
  • Fantastica fotocamera selfie da 8 MP
  • Ricarica USB di tipo C
  • Veloce e pura esperienza Android 6.0 Marshmallow
Contro
  • Il display super saturo porta a una certa imprecisione del colore
  • Solo un giorno e mezzo di durata della batteria con un uso moderato
  • Nessuna ricarica wireless
  • Nessun trasferimento dati veloce USB 3.0 su USB Type-C
  • Modalità HDR lenta
  • App fotocamera di base senza controlli manuali
  • Nessuna stabilizzazione ottica

Recensione Nexus 6P: Design

Quando le persone pensano ai dispositivi Nexus, di solito pensano prima al software pulito. In genere non pensano tanto al design o allhardware, perché, e siamo realisti, i telefoni Nexus del passato non erano noti per la loro lavorazione artigianale o per i materiali di prima qualità.

Pocket-lintnexus 6p recensione immagine 20

Ma sembra che Huawei abbia deciso di fare qualcosa di diverso con il Nexus 6P. Per cominciare, il dispositivo non è di plastica. Ha un telaio in alluminio - che è diventato il materiale di riferimento per le aziende che cercano di realizzare telefoni di fascia alta (ti stiamo guardando Apple) - con angoli smussati per una presa comoda per abbinare quel look premium.

Il 6P è disponibile nelle opzioni di colore bianco, argento o nero grafite. Pensiamo che sia uno storditore, come puoi vedere dal nostro dispositivo di revisione della grafite.

Ora cè della plastica su questo phablet. Se guardi da vicino, vedrai delle linee lungo i bordi e tra il display e il corpo. Questi sono per le antenne, consentendo loro di ricevere la ricezione, ma poiché non sono del colore o della consistenza esatti del telaio metallico, li noterai immediatamente. Personalmente non pensiamo che siano un pugno nellocchio, né ci importa luso della plastica su quello che dovrebbe sembrare un telefono interamente in metallo, ma capiamo che le opinioni possono variare su questo argomento.

Alcune persone sono spesso preoccupate per il fatto che i telefoni in alluminio gli sfuggano di mano. Bene, abbiamo il 6P nelle nostre mani da una settimana ormai, e non labbiamo lasciato cadere nemmeno una volta. Non è esattamente ricoperto di burro, quindi pensiamo che starai bene, a patto che tu non sia un totale idiota.

Recensione Nexus 6P: scanner di impronte digitali

Andare avanti. Il Nexus 6P ha due caratteristiche fisiche di spicco: una barra curva e prominente per ospitare la fotocamera posteriore, il flash e altre cose; e uno scanner di impronte digitali incorporato, anchesso alloggiato sul retro. Alcuni penseranno che la sporgenza posteriore per questa roba sia sgradevole, ma accogliamo con favore la rottura con lastre rettangolari completamente piatte e pensiamo che in realtà dia un tocco in più al telefono. Dopotutto, non sporge troppo e non appesantisce il telefono.

Lo scanner di impronte digitali sul retro si chiama Nexus Imprint, proprio come quello del 5X. Appare come un piccolo cerchio incassato ed è perfettamente posizionato in modo che il dito indice scivoli facilmente su di esso ogni volta che prendi il telefono. Forse nessuna sorpresa, dato che Huawei è stato il primo produttore a optare per uno scanner posteriore: anche il suo Mate S fa un ottimo lavoro in questo reparto .

Pocket-lintnexus 6p recensione immagine 21

Nella nostra recensione del Nexus 5X di LG, abbiamo detto che lo scanner Imprint ti consente di estrarre il telefono dalla borsa o dalla tasca posizionando il dito sul suo cerchio incassato, quindi accenderà automaticamente lo schermo e sbloccherà il telefono in circa mezzo secondo. Lo stesso vale per il Nexus 6P. Questo è senza dubbio il miglior sensore di impronte digitali in circolazione. Non ti deluderà mai (ignorando comunque i polpastrelli sudati o bagnati), può leggere stampe complete o parziali (è possibile registrare cinque dita alla volta) ed è velocissimo.

Lo scanner funziona anche con Android Pay, quindi puoi acquistare materiale dal Google Play Store. Anche le app di terze parti, come 1Password, potranno presto integrarsi con esso. Lunico aspetto negativo del sensore è - ironia della sorte - il suo posizionamento sul retro. Sebbene amiamo la posizione, scoprirai che non puoi utilizzarla quando il telefono è appoggiato al contrario su una superficie come un tavolo. Certo non è un grosso inconveniente, ma è spunto di riflessione e forse (quando i costi diminuiranno) vedremo dispositivi con due lettori di impronte digitali... beh, forse.

Guardando altrove intorno al telefono, vedrai una parte anteriore in vetro da 5,7 pollici, con griglie a doppio altoparlante che corrono lungo la parte superiore e inferiore. Inoltre, se vai nelle impostazioni, puoi accendere una luce RGB (angolo in alto a sinistra del display) a scopo di notifica. Cè anche una porta di ricarica USB di tipo C lungo la parte inferiore del telefono, bilanciere del volume e pulsante di accensione sul bordo destro, jack per cuffie nella parte superiore e uno spazio per inserire la scheda SIM a sinistra.

I pulsanti sono molto scattanti e robusti, e ci piace che il pulsante di accensione abbia una superficie ruvida e aderente, quindi è facile distinguere tra questo e linterruttore di aumento del volume che si trova proprio sotto di esso.

Le migliori offerte telefoniche del Black Friday 2021: Samsung, OnePlus, Nokia e altro

Nel complesso, adoriamo il design del Nexus 6P. È funzionale e minimale, ma è anche elegante e dallaspetto brillante. Pensiamo che lo adorerai, se i grandi telefoni sono la tua passione.

Pocket-lintNexus 6p recensione immagine 22

Recensione Nexus 6P: Display

A differenza del Nexus 5X, che vanta un display IPS-LCD da 5,2 pollici con una risoluzione di 1080 x 1920 pixel (423ppi), il Nexus 6P ha un display AMOLED da 5,7 pollici più grande con una risoluzione di 2560 x 1440 pixel (518ppi) . Più immobili, più risoluzione e pensiamo che questo Nexus trovi un equilibrio perfetto.

Oh, e tutto questo è rivestito in Gorilla Glass 4 antigraffio e infrangibile. Quindi puoi stare certo che il tuo schermo sarà relativamente al sicuro da graffi e quantaltro quando metti il telefono a faccia in giù su un tavolo per accedervi facilmente il suo sensore di impronte digitali. uff.

Ora, sebbene il Nexus 6P abbia il display migliore in termini di pixel e dettagli nitidi, il display del Nexus 5X ha una luminosità di picco di 487 nit. È circa un terzo più luminoso di quello che può fare lo schermo del Nexus 6P. Tuttavia, da quello che possiamo dire, lo schermo del Nexus 6P sembra ancora molto nitido in condizioni di luce intensa, quindi non è un problema enorme.

Come punto di riferimento, tuttavia, il 6P non è nemmeno paragonabile allo schermo delliPhone 6S Plus quando si tratta di una precisione del colore ricca e vibrante. LiPhone sembra avere neri più profondi e, a volte, il Nexus sembra emanare una sfumatura blu-verde. Ciò potrebbe anche essere dovuto al fatto che le saturazioni del colore sono aumentate piuttosto in alto per impostazione predefinita, proprio come gli schermi delle ammiraglie Samsung.

Recensione Nexus 6P: Fotocamere

Abbiamo già menzionato il Nexus 5X molte volte in questa recensione, ma è difficile non vedere le somiglianze che ha con alcune delle caratteristiche del 6P. E le fotocamere posteriori sono una delle due in cui i due dispositivi sono più o meno gli stessi. Entrambi ospitano lo stesso sensore della fotocamera Sony MX377 da 12,3 megapixel sul retro, che ha pixel di grandi dimensioni (1,55 micron) che gli consentono di sfruttare al meglio la luce che entra nellobiettivo, ed entrambi hanno anche un veloce sistema di autofocus laser.

La cosa interessante di questo sensore è che scatta foto vivaci con una precisione cromatica impeccabile, ad eccezione dei giorni nuvolosi, che tendono a sembrare più grigi di quanto non siano in realtà. Anche lobiettivo è molto nitido per uno smartphone.

Se sei al chiuso e scatti in condizioni di luce normale o allaperto in condizioni di luce intensa, tutto sarà perfetto. Per quanto riguarda le situazioni di scarsa illuminazione, non otterrai mai una foto senza rumore visibile, ma è comunque abbastanza buona. Lunica cosa che vorremmo fosse inclusa in questo sensore è la stabilizzazione ottica dellimmagine, per quelli di noi con le mani tremanti e tutto il resto.

Nexus 6p recensione immagine 23

Per compensare tale assenza, il Nexus 6P offre unesclusiva modalità burst, che consente ad Android di scattare otto foto in rapida successione e quindi scegliere quella che ritiene migliore, e puoi aprirle senza problemi nellapp Google Foto integrata, che rende prontamente unanimazione (come una GIF) delle tue raffiche. Da lì, puoi condividere la tua creazione con chiunque, indipendentemente dal fatto che disponga di Google Foto o di un Android. Puoi anche girare video 4K e slo-mo 720p a 120 fps (1080p) o 240 fps (720p), con il doppio del frame rate al rallentatore rispetto al meno potente Nexus 5X.

Ci è piaciuto anche che il pulsante di accensione del telefono serva anche da lanciatore della fotocamera: toccalo due volte per avviare lapp fotocamera stock di Google in un istante. I dettagli contano. Ma parlando dellapp per la fotocamera di Google, pensiamo che potrebbe utilizzare molto più TLC. Non è particolarmente di fascia alta, dal momento che offre solo tre trucchi fotografici - foto sferica, panorama e sfocatura dellobiettivo - e nessun controllo manuale. Inoltre, la modalità HDR (high dynamic range) richiede un paio di secondi in più, il che fa schifo, ma ora la faremo passare perché tende a darti un vantaggio in situazioni di scarsa illuminazione.

Infine, il Nexus 6P dispone anche di una fotocamera frontale da 8 megapixel. È meglio della fotocamera da 5 megapixel del Nexus 5X e significa che sarai in grado di ottenere alcuni selfie solidi.

Il Nexus 6P vale solo la sua fotocamera? Sì, pensiamo che questo sia un telefono con fotocamera, non solo un phablet, e ti servirà benissimo: è solo lapp per fotocamera predefinita di Google che è una delusione.

Recensione Nexus 6P: prestazioni

Ci aspettiamo che a questo punto i telefoni di alto livello siano dotati di silicio Qualcomm, quindi Huawei non delude. Il Nexus 6P è alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 810 con clock a 2 GHz, supportato da 3 GB di RAM. Ha anche un altro chip per tracciare i tuoi movimenti e altri dati. Se abbinato ad Android 6.0, non noterai alcuna lentezza proveniente da questi chip.

nexus 6p recensione immagine 24

Streaming di Netflix, clip di YouTube, videogiochi: niente di tutto ciò ha reso il telefono in difficoltà o in ritardo. In effetti, pensiamo che questo sia uno dei telefoni Android più veloci con cui abbiamo mai giocato. Funziona e basta. Oh, e non devi preoccuparti del surriscaldamento. Il Qualcomm SD810 è stato criticato in precedenza per aver causato il surriscaldamento del Sony Xperia Z3+ , influenzando così le sue prestazioni, ma il Nexus 6P si scalda solo mediamente durante il funzionamento, probabilmente a causa delle dimensioni e dello spessore del dispositivo che danno una mano.

Unultima cosa per quanto riguarda le specifiche: il Nexus 6P ha tutte le solite funzionalità di connettività, tra cui GPS con Glonass, Bluetooth 4.2, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n dual band, Wi-Fi Direct, NFC. Quindi, se stai cercando di utilizzare lettori di pagamento senza contatto o di tenere traccia di una corsa, il Nexus 6P ti copre. E con i chip di Qualcomm che gestiscono tutto, è liscio come la seta.

Tuttavia, se vuoi essere più sicuro che il Nexus 6P riesca a gestire tutto ciò che puoi lanciargli, sfoggia e ottieni la variante più costosa con 128 GB di spazio di archiviazione. Ti costerà £ 579, mentre il modello base da 32 GB costa £ 449. (Inoltre, vai Huawei per aver dato un grande dito medio ai telefoni modello base da 16 GB. È il 2015, persone. Il prossimo passo avanti dovrebbe essere standard ormai.)

Recensione Nexus 6P: batteria

Parliamo di batteria. Il 6P ha una batteria integrata da 3.450 mAh e, sebbene suoni alla grande, è così così nella vita reale per un telefono su larga scala.

Se sei un utente esperto come noi, dovrai caricare il telefono ogni notte. Altrimenti, ti ritroverai con il 15% di batteria entro il giorno successivo. Quindi, aspettati circa un giorno e mezzo di normale utilizzo, il che va bene ma non è il migliore della categoria con queste dimensioni. Quel display gigante è sicuramente un divoratore di succhi.

Per fortuna, però, Android 6.0 ha alcune funzionalità di risparmio della batteria che puoi sfruttare se la batteria diventa un problema per te. Puoi utilizzare App Standby per chiudere le app che non ti servono realmente. Cè anche Doze, che fondamentalmente mette tutto in pausa, tranne le funzioni di base di base come SMS e telefonate, e poi cè la ricarica rapida, che ti porta da zero al 100% in unora.

Pocket-lintnexus 6p recensione immagine 25

Sia il Nexus 6P che il Nexus 5X dispongono anche di un connettore USB Type-C. Sta eliminando la micro-USB e significa che i cavi di ricarica sono reversibili, quindi non importa da che parte stai inserendo il cavo nella porta. Inoltre, su alcuni dispositivi, la porta USB-C consente il trasferimento rapido dei dati USB 3.0 e luscita video. Sfortunatamente, né il Nexus 6P né il Nexus 5X supportano lultimo bit.

Limplementazione USB Type-C qui è comunque eccezionale, perché puoi anche usarla per caricare un altro telefono tramite il 6P, purché tu abbia tutti i cavi necessari con te. A parte tutto ciò, vorremmo davvero che Huawei avesse incluso la ricarica wireless. Questa è una caratteristica che potrebbe sembrare ingannevole, ma in realtà è un sogno in situazioni di uso reale. Oh bene.

Recensione Nexus 6P: Android Marshmallow

Abbiamo già mostrato in anteprima Android 6.0 Marshmallow (segui il link qui sotto per unanalisi completa), ma per quelli di voi che vogliono ancora digerire i dadi e bulloni proprio qui e ora, scopriremo un paio di cose che davvero come per lultima versione.

LEGGI: Android 6.0 Marshmallow: ecco cosa aspettarsi dalla prossima versione del sistema operativo Android di Google

Come abbiamo detto prima, questo è uno smartphone Google Nexus. Quindi viene fornito con lultima versione senza bloatware del sistema operativo Android. È quindi ricco di funzionalità solo Marshmallow, come la funzione di risparmio della batteria Doze che abbiamo appena menzionato. Ha anche un nuovo cassetto delle app a scorrimento verticale, anziché orizzontale, ed è completato da una pratica barra di ricerca, che rende più facile trovare app.

Marshmallow ha anche un nuovo sistema di autorizzazioni per le app, quindi puoi specificare impostazioni dettagliate dellapp, incluse le app che possono accedere alla fotocamera, alla posizione e ad altre informazioni. Ma una delle funzionalità più interessanti di Marshmallow è Google Now on Tap. Con una pressione prolungata del pulsante Home, esegue la scansione dello schermo per vedere cosa è aperto e quindi esegue una ricerca su Google in base alle informazioni visualizzate.

LEGGI: Che cosè Now on Tap di Google e come funziona?

Lidea è che Google fornirà risultati relativi a ciò che stai leggendo/guardando/guardando e, così facendo, puoi ottenere un rapido accesso a tali informazioni supplementari senza dover chiudere lapp aperta e condurre una ricerca manuale su Google. Diciamo, ad esempio, che stai cercando una clip nellapp YouTube, Now on Tap potrebbe far emergere una pagina IMDB correlata o forse link e video pertinenti.

Si tratta di ricerca contestuale. Ma è anche un po ingannevole. Non solo è un po bacato e lento a volte, ma non è nemmeno così facile o utile come il comando vocale sempre attivo "OK Google". Se abilitato nelle impostazioni, puoi chiedere a Google di cercare qualsiasi cosa desideri e persino di agire allinterno di alcune app. È fantastico.

Pocket-lintnexus 6p recensione immagine 26

Recensione Nexus 6P: Project Fi e Nexus Protect

Dovremmo coprire unaltra cosa: sia il Nexus 6P che il Nexus 5X sono compatibili con entrambe le reti GSM e CDMA, il che significa che puoi inserire una scheda SIM da qualsiasi operatore cellulare nel mondo, comprese le quattro grandi reti negli Stati Uniti e diverse regionali e corrieri prepagati, e funzioneranno. Sono anche solo due dei tre telefoni disponibili che supportano Project Fi, il servizio cellulare di Google.

Negli Stati Uniti, Google offre il Nexus 6P fino a $ 26,07 al mese con un piano di rateizzazione di 24 mesi, a condizione che ti iscrivi al suo servizio cellulare Project Fi. Google offre anche agli americani una garanzia di due anni contro danni accidentali e guasti meccanici, chiamata Nexus Protect, che costa $ 89. Puoi leggere di più su Nexus Protect qui.

Per ricapitolare

Il Nexus 6P è il miglior dispositivo Nexus fino ad oggi. E se cè mai stato un momento per provare il meglio di ciò che Google ha da offrire, ora è quel momento. Huawei ha fatto un favore a tutti noi e alla fine ha abbinato un ottimo hardware a un ottimo software.

Scritto da Elyse Betters.