Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Oggi, 4 marzo 2021, Xiaomi ha lanciato al mondo la sua serie Redmi Note 10. In modo sfalsato, disordinato e contorto.

È un peccato, perché usiamo il Redmi Note 10 Pro da una settimana e, per quanto riguarda i telefoni a prezzi accessibili, è brillante. Come, sinceramente, probabilmente il miglior telefono nella sua fascia di prezzo - ecco perché siamo stati così elogiati nella nostra recensione .

Non sapevamo mentre utilizzavamo questo telefono - avendo accettato un embargo, il che significava che non potevamo discutere i suoi dettagli fino alle 13:00 GMT di oggi - che sarebbe stato lanciato in India diverse ore prima come Redmi Note 10 Pro Max .

Significato, sì, hai indovinato, che esiste una versione del mercato indiano del Redmi Note 10 Pro che, ehm, è un po meno "max"? Apparentemente: elimina invece levento principale della fotocamera da 108 megapixel per uno da 64 megapixel.

Bene, ha senso. Tranne, per il mercato globale, otteniamo un Redmi Note 10S. Sì, "ten ess" (ma non lo sport). E, no, Apple iPhone, non ti perdoniamo nemmeno per aver reso questa una convenzione di denominazione accettabile.

Tuttavia, diventa più confuso: il 10S dovrebbe essere solo la versione globale dellIndia 10 Pro, giusto? Tipo. Solo il 10S ha uno schermo più piccolo, ovviamente, perché non dovrebbe?

Segui ancora? Buono. Nemmeno noi.

Che è quando il Redmi Note 10 5G viene gettato nel mix. Ma solo per luscita globale, quindi non per il mercato indiano. E, in base alle diverse dimensioni di questo telefono, al diverso hardware - è un adottante MediaTek Dimensity 700 per la connessione 5G - e alla diversa configurazione della fotocamera, facciamo fatica a vedere come si adatta anche a far parte della famiglia Redmi Note 10. È solo un dispositivo diverso, non appartiene a questo posto.

Senza dimenticare, ovviamente, che cè un Redmi Note 10 sepolto tra questa massa di telefoni. Il che, essendo il modello più piccolo e meno potente, ha senso, se riesci a tagliare la pula di tutti gli altri.

Quindi ce labbiamo: una cena totale per cani di denominazione, orari di lancio e regionalità. Non aiuta i consumatori, quindi facciamo fatica a vedere davvero come aiuta anche Xiaomi. Abbiamo spesso accennato allazienda che presentava nomi che svendono i suoi modelli - il Mi 10 Lite, ad esempio , era tuttaltro che "leggero" - e speriamo che si fermi.

Perché, tra tutto questo, cè un telefono brillante a forma di Redmi Note 10 Pro - oh, aspetta, Redmi Note 10 Pro Max? - che i potenziali consumatori non dovrebbero grattarsi così tanto la testa nel processo di acquisto.

Scritto da Mike Lowe.