Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Lo smartphone di punta Xperia 1 IV di Sony è ricco di caratteristiche incredibili, una delle più eccitanti è il primo vero zoom ottico che si trova su uno smartphone.

Ma, forse vi starete chiedendo cosa significa esattamente vero zoom ottico, e come si confronta con l'attuale tecnologia degli smartphone. Quindi, scaviamo dentro e scopriamo di cosa si tratta.

Come funziona lo zoom sulla maggior parte degli smartphone

La maggior parte degli smartphone hanno fotocamere a lunghezza focale fissa. Nella fotografia tradizionale, questi sono conosciuti come obiettivi primari e sono spesso utilizzati per la loro eccellente qualità d'immagine e l'accessibilità rispetto agli obiettivi zoom premium. Gli obiettivi zoom fotografici sono anche tipicamente più grandi e pesanti degli obiettivi principali, ma potresti non dover portare con te tanti obiettivi, quindi c'è un compromesso nella praticità.

Nei telefoni, gli obiettivi fissi hanno più senso a causa dei vincoli di dimensione. Dopotutto, nessuno vuole un telefono a forma di L con un'enorme lente che pende dalla parte posteriore. Così, per aggirare le limitazioni delle lunghezze focali fisse, i produttori di smartphone hanno fatto l'equivalente di quello che fanno molti fotografi, riempiendo le loro borse con obiettivi primari di diverse lunghezze. Naturalmente, nel regno del telefono, questo significa avere una serie di fotocamere con (tipicamente) un ultra-wide, una normale e un teleobiettivo.

Quando si fa il pinch-zoom sulla maggior parte degli smartphone, si passa da una fotocamera all'altra, e le lunghezze focali intermedie sono immagini ritagliate digitalmente dalla fotocamera più larga più vicina. Questa è una soluzione molto intelligente, ma significa che l'immagine peggiora significativamente tra le lunghezze focali. Può anche essere un salto abbastanza stridente quando si arriva all'obiettivo successivo, dato che la riproduzione del colore degli obiettivi ausiliari non sempre corrisponde da vicino come vorremmo.

Pocket-lintCos'è il vero zoom ottico sul Sony Xperia 1 IV e come funziona? foto 3

Come funziona il vero zoom ottico sull'Xperia 1 IV

Il Sony Xperia 1 IV ha sia una fotocamera fissa standard che una ultra-wide insieme a un teleobiettivo zoom equivalente a 85mm - 125mm. Il teleobiettivo ha un vero zoom ottico, il che significa che funziona in modo simile a un tradizionale obiettivo zoom per DSLR e fotocamere mirrorless, solo su una scala molto più piccola.

Gli obiettivi zoom funzionano spostando fisicamente gli elementi ottici per cambiare la lunghezza focale. Il modo più semplice per pensarci è immaginare una lente d'ingrandimento. Più indietro si tira una lente d'ingrandimento, più grande appare l'oggetto che si sta guardando. Le lenti zoom sono un po' più intelligenti di così, ma il principio di base è lo stesso. Per inserire questo nel telefono, Sony ha montato la fotocamera lateralmente e usa un metodo simile al periscopio per scattare dietro l'angolo - roba intelligente.

In pratica, l'aggiunta di un vero zoom ottico significa che le lunghezze focali tra 85mm e 125mm beneficiano di uno zoom meccanico, piuttosto che di un ritaglio digitale. Tutte le lunghezze focali intermedie manterranno la stessa qualità, accuratezza dei colori e risoluzione di quelle all'estremità della scala.

SonyCos'è il vero zoom ottico sul Sony Xperia 1 IV e come funziona? foto 2

Come il vero zoom ottico può avvantaggiarti

Sull'Xperia 1 IV, Sony si affida ancora a lunghezze focali fisse per le fotocamere ultragrandangolari e principali, molto probabilmente a causa dei vincoli di dimensioni. Anche se sarebbe sorprendente vedere l'intera gamma coperta da uno zoom ottico in futuro.

Per ora, però, pensiamo che questo sia un modo intelligente di affrontare il problema. Quando stai scattando con il sensore principale o ultra-wide, è probabile che tu possa semplicemente avvicinarti o allontanarti dal tuo soggetto. Con i teleobiettivi, d'altra parte, avvicinarsi potrebbe non essere affatto un'opzione.

In questo caso, se la tua inquadratura ideale richiedesse una lunghezza focale di 95 mm, per esempio, allora saresti in grado di zoomare fino ad essa senza alcuna perdita di qualità. Con un sistema che si basa su fotocamere fisse, si ridurrebbe invece la qualità in modo significativo ritagliando digitalmente l'inquadratura desiderata.

Lo zoom ottico può essere un grande strumento anche per i video, permettendo zoom cinematografici fluidi e forse anche il famoso effetto Vertigo, se ti senti creativo.

squirrel_widget_6957625

Evento di lancio di Huawei, Dyson Zone e tecnologia per auto - Pocket-lint Podcast 155

Scritto da Luke Baker.