Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Tutti parlano del Samsung Galaxy S20 perché dovrebbe debuttare la prossima settimana, ma ora il prossimo Galaxy Note 20 di Samsung vuole un po di attenzione. È emersa una fuga di notizie per il telefono ancora da annunciare, rivelando che tipo di display potrebbe presentare al momento del lancio.

Il leaker @UniverseIce ha affermato che il Galaxy Note 20 utilizzerà "una tecnologia di frequenza di aggiornamento di 120Hz più perfezionata". Quindi, a quanto pare, il Galaxy Note 20 avrà uno schermo con frequenza di aggiornamento di 120Hz. Ciò non è troppo sorprendente, tuttavia, soprattutto considerando che diversi telefoni di punta stanno adottando questa tecnologia, che dovrebbe rendere il movimento più fluido su un display.

-

Offerte Apple iPhone 13: Scopri dove trovare le migliori offerte sugli smartphone più recenti

La frase "più perfezionato" è davvero interessante, perché suggerisce che Samsung utilizzerà la tecnologia dello schermo su un dispositivo prima del Galaxy Note 20. Se dai unocchiata al nostro riepilogo delle voci sul Galaxy S20 qui , noterai che il telefono potrebbe vanta anche una frequenza di aggiornamento di 120Hz. Si pensa che sia unimpostazione massima, tuttavia, con una frequenza di aggiornamento di 60Hz che funge da standard.

Se si deve credere a questa perdita, il Galaxy Note 20 avrà la stessa frequenza di aggiornamento del Galaxy S20, ma sarà migliorata. Forse non sarà così gravoso sulla durata della batteria, o forse sarà ottimizzato per funzionare in un modo specifico su diverse app? È difficile dirlo con certezza a questo punto.

Vale anche la pena notare che questa è la prima grande fuga di notizie per quanto riguarda il Galaxy Note 20, che dovrebbe sostituire il Note 10 annunciato lo scorso agosto.

Scritto da Maggie Tillman.