Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Samsung non ha nemmeno rilasciato il Galaxy Note 8 o Galaxy S9, ma già si sentono voci sul Galaxy Note 9 del prossimo anno. Tutto ruota intorno a un sensore di impronte digitali incorporato, un argomento delicato sia per Samsung che per Apple in questo momento.

KGI Securities prevede che Samsung sarà finalmente in grado di incorporare un sensore di impronte digitali sotto il display del Note 9 e si attaccherà a un sensore posteriore per il Galaxy S9. È possibile che Samsung riposiziona il sensore montato posteriormente sullS9 in una posizione leggermente più ergonomica.

-

KGI riferisce che Samsung ritiene che non abbia fretta di incorporare un sensore di impronte digitali poiché anche Apple non è stata in grado di produrre una tecnologia simile su larga scala. Era opinione diffusa che l Apple iPhone 8 fosse dotato di un sensore sotto il display , ma sembra che non sia più così.

Se Samsung passa a un sensore integrato, KGI afferma che abbandonerà il suo attuale fornitore Synapsis e utilizzerà invece Egis come fornitore. Si dice che i sensori di Egis siano 4-5 volte più costosi dei sensori attualmente utilizzati negli smartphone Galaxy, il che senza dubbio farà aumentare il prezzo del Note 9 quando verrà rilasciato.

Considerando quanto siamo lontani dal lancio di Note 9, questa è una previsione che dovrebbe essere presa sicuramente con le pinze. Samsung ha tutto il tempo per cambiare i suoi piani e sviluppare nuove tecnologie nel prossimo anno.

Scritto da Max Langridge.