Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Con sempre più smartphone che vengono lanciati con un sistema di fotocamere multi-obiettivo, diamo un'occhiata a da dove viene tutto questo e sfrecciamo attraverso la storia delle fotocamere per smartphone con doppia, tripla e quadrupla lente.

Gli obiettivi doppi sugli smartphone non sono nuovi, con un certo numero di modelli che offrono una gamma di funzionalità uniche utilizzando questa configurazione della fotocamera già nel 2011 in formati che riconoscerai, senza dimenticare il Samsung B710 che offre un doppio obiettivo nel 2007! ( Grazie per questo consiglio Leo. )

Ottenere un telefono con ununico obiettivo potrebbe ora essere una rarità, ma seguici mentre ti guidiamo attraverso i momenti chiave dei sistemi di fotocamere multi-obiettivo per smartphone del passato e del presente...

Pocket-lintsmartphone dual triple quad camera la storia che attraversa limmagine samsung galaxy s10 2

LG Optimus 3D e HTC Evo 3D: un'altra dimensione

Nel 2011 il 3D era una cosa. I produttori di TV di tutto il mondo stavano allineando televisori 3D , c'erano film in 3D in produzione e ci veniva detto che il 3D era la prossima grande cosa (di nuovo).

Per gli smartphone è stata l'occasione per l'innovazione. L'LG Optimus 3D è stato annunciato nel febbraio 2011 e l' HTC Evo 3D è stato lanciato su Sprint nel marzo 2011.

Entrambi questi smartphone (e ce n'erano altri) utilizzavano doppi obiettivi per consentire loro di scattare video 3D e foto 3D. Usano la stessa tecnica utilizzata dalle normali fotocamere 3D, utilizzando quei doppi obiettivi per creare un senso di profondità nelle immagini. Questo è stato potenziato con un display 3D per visualizzare quelle immagini, senza gli occhiali.

Ma il 3D era solo una fase di passaggio e, sebbene potessimo catturare il 3D, in definitiva, quello era solo l'inizio della storia per i moderni smartphone multi-obiettivo.

Pocket-lintsmartphone dual triple quad camera la storia che attraversa limmagine samsung galaxy s10 3

HTC One M8: avere un senso

È stato l' HTC One M8 che ha davvero introdotto le fotocamere a doppio obiettivo nel mondo e ha visto HTC provare a fare qualcosa di diverso. L'HTC One M8 è stato lanciato nell'aprile 2014 e utilizzava due sensori allo stesso modo delle moderne fotocamere degli smartphone.

Con un sensore di immagine principale UltraPixel da 4 megapixel e un sensore secondario da 2 megapixel che cattura dati extra, la fotocamera a doppio obiettivo è stata utilizzata, come il 3D, per creare un senso di profondità nelle foto . L'idea era che il secondo obiettivo potesse creare una mappa di profondità e inserirla nell'immagine finale.

Ciò significava che potevi creare effetti bokeh/sfocatura dello sfondo, rimettere a fuoco l'immagine con un tocco e manipolare facilmente le foto, mantenendo il soggetto nitido e cambiando gli sfondi, anche dopo aver scattato la foto.

La One M8 era intelligente, ma la fotocamera non era così impressionante. Gli effetti erano piuttosto ingannevoli e i vantaggi di avere una doppia fotocamera non avevano davvero un impatto, anche se il corpo interamente in metallo lo faceva.

Ci sono ancora molti dispositivi che hanno un secondo obiettivo per la "profondità" e nient'altro, ma questo è spesso visto come un metodo per ottenere la sfocatura dello sfondo nei ritratti.

HTC potrebbe aver iniziato questa cosa del secondo obiettivo , ma era circa 2 anni in anticipo rispetto al resto del pacchetto ed è stato il 2016 che ha visto davvero il cambiamento del settore.

Pocket-lintsmartphone dual triple quad camera la storia che attraversa limmagine samsung galaxy s10 4

LG G5: Andando largo

Un passo avanti di alcuni anni e LG ha annunciato l' LG G5 a febbraio 2016 . C'erano due cose che erano interessanti al riguardo. In primo luogo, ha tentato di integrare accessori modulari - che è stato un flop - e in secondo luogo, LG l'ha dotato di doppia fotocamera, uno dei primi telefoni ad essere lanciato nel 2016.

C'era un sensore principale da 16 megapixel e un secondo sensore da 8 megapixel. Invece di combinare le informazioni per creare effetti, il secondo obiettivo era ultra grandangolare.

Con un obiettivo da 135 gradi sul retro per quella fotocamera da 8 megapixel, l'LG G5 potrebbe scattare foto grandangolari con grande effetto. Potresti semplicemente passare da una fotocamera all'altra, perfetta per spazi ristretti o paesaggi, e la possibilità di creare qualcosa che non puoi fare con il software.

LG ha aggiunto il grandangolo al V20 e ai modelli successivi delle serie G e V, ma è stato solo con la tripla fotocamera Huawei Mate 20 che abbiamo visto grandi mosse nel grandangolo di altri produttori. Tutto è cambiato nel 2019, quando tutti gli altri si sono resi conto che il grandangolo era una proposta creativamente valida.

Pocket-lintsmartphone dual triple quad camera la storia che attraversa limmagine samsung galaxy s10 5

Huawei P9: il marchio monocromatico di Leica

Nell'aprile 2016 Huawei ha lanciato il P9 in collaborazione con Leica, con due fotocamere posizionate sul retro. Il grande punto di forza di Huawei non riguardava il rilevamento della profondità o il grandangolo, ma il monocromatico ed è stato l'inizio di alcuni lavori influenti sui sistemi multi-camera di Huawei.

Sfruttando le classiche abilità monocromatiche di Leica, Huawei P9 ha presentato due fotocamere sul retro , sostenendo che un obiettivo catturava il colore RGB e il secondo obiettivo catturava i dettagli monocromatici. Ciò ha prodotto delle fantastiche foto in bianco e nero, ma lavorando insieme, il P9 ha tentato di combinare le informazioni di entrambi i sensori per migliorare tutte le tue foto e, in generale, tutto sembrava funzionare bene.

Huawei ha continuato con questo accordo fino al 2018 con l' Huawei P20 , lanciato insieme a un altro dispositivo significativo: Huawei P20 Pro .

Honor ha utilizzato lo stesso sistema in numerosi dispositivi - senza il marchio Leica - aggiungendo un sensore monocromatico su Honor 8 e dispositivi successivi, fino a quando non abbiamo raggiunto Honor View 20 . Non erano solo Huawei e Honor: Nokia ha adottato lo stesso sistema sul Nokia 8 , ma con obiettivi a marchio Zeiss. OnePlus includeva anche un sensore monocromatico su OnePlus 9 nel 2021, in collaborazione con Hasselblad, quindi questa è ancora una tendenza in evoluzione.

Pocket-lintsmartphone dual triple quad camera la storia che attraversa limmagine samsung galaxy s10 6

Apple iPhone 7 Plus: un gioco per ingrandire

Mentre il 2016 continuava, uno dei grandi lanci è stato l' Apple iPhone 7 Plus con due fotocamere sul retro, entrambe da 12 megapixel, ma che offrono lunghezze focali diverse. La prima fotocamera aveva uno zoom da 23 mm, mentre la seconda fotocamera da 56 mm e siamo entrati nel regno del teleobiettivo sui telefoni.

L'idea era di farti zoomare senza perdere la stessa qualità, passando alla fotocamera da 56 mm per avvicinarti, quindi qualsiasi zoom digitale che esegui partirà da una posizione più ravvicinata, quindi la perdita di qualità sarà ridotta. Apple voleva affrontare quello che considerava un problema significativo con la fotografia degli smartphone e ha escogitato una soluzione che corrispondesse al comportamento degli utenti.

Apple ha anche giocato al gioco di HTC offrendo effetti bokeh grazie a una mappa di profondità disegnata da entrambi gli obiettivi.

Dal lancio dell'iPhone 7 Plus, Apple ha continuato a offrire lo zoom sui suoi telefoni e molti altri si sono spostati per adottare anche un obiettivo zoomato: nel 2017 OnePlus lo ha aggiunto a OnePlus 5 e Samsung ha lanciato il suo primo telefono con doppia fotocamera, il Nota 8 , un sistema con cui ha continuato da allora.

Pocket-lintsmartphone dual triple quad camera la storia che attraversa limmagine samsung galaxy s10 7

Huawei P20 e Mate 20 Pro: Tre è il numero magico

Quando Huawei P20 Pro è stato annunciato all'inizio del 2018, tutto è stato riversato nella fotocamera, con un nuovo sistema a tripla fotocamera . Ciò ha aggiunto un obiettivo zoom al sistema esistente di sensori RGB e monocromatici, ma c'era molto di più da fare con l'IA e la nascita di un'impressionante modalità notturna.

Huawei P20 Pro è stato un grande successo, una fotocamera che ha giustificato i suoi eccessi con risultati e ha smentito i critici. Sembrava fare tutto.

Ciò che era un po' sospetto, tuttavia, era l'evoluzionedell'Huawei Mate 20 più avanti nel 2018. Usando di nuovo un sistema a tripla fotocamera, Huawei lo ha acceso, ha abbandonato il sensore monocromatico sostituendolo con un obiettivo grandangolare, girando effettivamente le spalle i 2 anni precedenti di commercializzazione. I risultati, tuttavia, hanno dato ben poco di cui lamentarsi, aggiungendo quel desiderabile grandangolo senza apparentemente alcun inconveniente di qualità per aver perso quell'obiettivo monocromatico - quindi ha mai effettivamente fatto qualcosa?

Samsung ha anche offerto una fotocamera a tre obiettivi nel Samsung Galaxy A7 nel 2018, ma ha optato per una normale, grandangolare e una dubbia terza per "informazioni di profondità" e nient'altro. Oppo ha abbellito l'R17 Pro con tre fotocamere, ma forse in modo più confuso, ha offerto una fotocamera principale, una fotocamera di profondità e un'ultima fotocamera per il tempo di volo : uno dei primi telefoni a spingere il tempo di volo come un altro sensore per alimentare AR, profondità e altre applicazioni.

Successivamente, tre telecamere sono diventate comuni. L' iPhone 12 Pro 2020 offriva tre obiettivi, il Samsung Galaxy S21 2021 ha tre fotocamere e anche molti dispositivi più convenienti hanno tre fotocamere. C'è un'ampia differenza nelle prestazioni, con molti telefoni più economici che utilizzano fotocamere macro per compensare i numeri.

Pocket-lintsmartphone dual triple quad camera la storia che attraversa limmagine samsung galaxy s10 8

Galaxy A9: Samsung punta a quattro stelle

A Samsung piacciono i "primi al mondo" e dopo aver perso contro Huawei sulla parte anteriore della tripla fotocamera ed essere stato abbastanza lento nell'adottare sistemi a doppia fotocamera, il Samsung Galaxy A9 è uscito con quattro fotocamere sul retro nel 2018. Samsung ha continuato a offrire quattro fotocamere su alcuni telefoni: ad esempio il Galaxy A52 del 2021.

Le fotocamere quad sono ovunque dall'inizio del decennio: nella fascia alta hai la duplicazione di obiettivi zoom per darti prestazioni migliori, mentre nei dispositivi economici ci sono spesso fotocamere principali, grandangolari, macro e di profondità. Sembra che il valore di avere "quad camera" sulla scheda tecnica sia più importante delle prestazioni effettive.

Ma nel mix di fotocamere multi-obiettivo è arrivato un altro importante sviluppo nel 2019.

Huawei P30 Pro: Periscope fa il suo ingresso nel mainstream

Nel 2019, Huawei ha lanciato probabilmente il telefono più notevole che avesse mai realizzato. Sebbene Oppo avesse mostrato in precedenza un obiettivo periscopio e l' Asus Zenfone Zoom lo avesse effettivamente utilizzato nel 2015, è stato Huawei a raggiungere il grande successo, offrendo uno zoom su Huawei P30 Pro che fino a quel momento era incontrastato. Offrendo acquisizioni a lungo raggio di qualità superiore, è stata sicuramente una svolta, spingendo anche le capacità di ripresa notturna a competere con quelle mostrate da Night Sight di Google alla fine del 2018.

Le migliori offerte telefoniche del Black Friday 2021: Samsung, OnePlus, Nokia e altro

Il P30 Pro sembrava fare tutto e ha gettato le basi per i telefoni che ora seguono. Lo zoom del periscopio ha abbellito l' Oppo Find X2 Pro nel 2020, il Samsung Galaxy S20 Ultra e il Realme X3 SuperZoom . Continua a essere una caratteristica molto desiderata, con Samsung che ha riorganizzato le fotocamere dell'S21 Ultra 2021 per avere due zoom, uno periscopio e uno normale, nel tentativo di aumentare la qualità dello zoom. È una tendenza di fascia alta che è rimasta bloccata, anche su telefoni come Pixel 6 Pro nel 2021 .

L'Huawei P30 Pro può prendersi il merito di molto di questo, ma il P30 Pro è stato anche uno degli ultimi telefoni Huawei a funzionare con Google Mobile Services . Sebbene i telefoni Huawei più recenti offrano incredibili capacità della fotocamera, si sono dimostrati meno popolari del P30 Pro.

Nokia 9 PureView ne ha cinque

Nokia si è mossa in una direzione diversa nel 2019, lanciando il Nokia 9 PureView con cinque obiettivi sul retro. A differenza di altri sistemi, questi non erano obiettivi progettati con funzioni diverse: non c'è zoom, né grandangolo. Invece, le lenti utilizzano il sistema di Light perseguendo la qualità sopra ogni altra cosa. L'idea era quella di acquisire molti più dati da combinare in immagini.

È un'ottima teoria, ma Nokia stava cercando di fare un lavoro con molti dati che rivali, come Google, stavano facendo con l'IA. Alla fine, l'IA e la crescita della fotografia computazionale hanno vinto questa gara.

Il Nokia 9 PureView è stato lanciato su hardware obsoleto, con Nokia che all'epoca affermava che era stato ottimizzato per il sistema di telecamere e che non volevano cambiarlo. Anche i clienti non volevano comprarlo. Non è stato recensito bene: dopo che sono state pubblicate le prime recensioni, Nokia ha smesso di pubblicare il telefono, quindi non abbiamo mai avuto modo di testarlo dal vivo. Era ambizioso, ma alla fine il mercato è corso in una direzione diversa e stiamo ancora aspettando di vedere se Nokia lancerà un altro flagship premium per sostituire il 9.

Il futuro delle fotocamere multiobiettivo

Il mercato degli smartphone si è distillato in obiettivi di qualità sui telefoni di fascia alta e obiettivi spazzatura su telefoni più economici, con tutti che desiderano più fotocamere sul retro dei loro telefoni.

Le cose sono leggermente rallentate negli ultimi anni; dall'avvento dell'obiettivo periscopico nel 2019 abbiamo assistito a progressi poco significativi, con l'obiettivo in gran parte sull'aumento della risoluzione, consentendo il supporto per formati video come 8K, ma la maggior parte dei guadagni - stabilizzazione, migliore zoom a lungo raggio, modalità notturne - sfruttando un'IA più potente rispetto agli obiettivi ottici.

In effetti, in qualsiasi lancio di un telefono, è probabile che tu sappia di più su come la potente unità di elaborazione neurale può gestire i dati dalla fotocamera rispetto a quanto non lo sei su elementi dell'obiettivo o altro hardware fotografico di base.

Alla vigilia del lancio del Samsung Galaxy S22, ci aspettiamo che l'S22 Ultra sia più o meno lo stesso dell'anno precedente; ci aspettiamo l'iPhone 14 entro la fine dell'anno e la grande domanda sarà se Apple aumenterà le sue prestazioni di zoom con il suo nuovo telefono, o manterrà il suo sistema collaudato introdotto su iPhone 11 Pro e leggermente modificato ogni anno .

Scritto da Chris Hall.