Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - A gennaio, il governo del Regno Unito ha deciso che la tecnologia Huawei può continuare a essere utilizzata in modo limitato nelle reti 5G.

Questa decisione è stata annullata in estate, con un annuncio del governo del Regno Unito che dice alle società di telecomunicazioni britanniche di interrompere linstallazione dei nuovi dispositivi Huawei 5G e, con una mossa che costerà loro, e in definitiva a noi, miliardi per rimuovere definitivamente i dispositivi che hanno distribuito. già entro il 2027.

La data per interrompere linstallazione delle apparecchiature è ora spostata a settembre 2021 , presumibilmente per dare alle reti il tempo di utilizzare le apparecchiature già acquistate.

La mossa è un duro colpo per la posizione del Regno Unito in prima linea nellimplementazione globale del 5G: lo stesso governo ha suggerito che ciò potrebbe ritardare limplementazione del 5G nel Regno Unito fino a tre anni .

Queste 3 custodie manterranno il tuo iPhone 13 sottile, protetto e dallaspetto fantastico

Mobile UK suggerisce che costerà alleconomia britannica 6,8 miliardi di sterline per eliminare completamente Huawei da tutte le reti del Regno Unito. BT afferma che sarebbe impossibile farlo prima del 2030, sebbene la scadenza del governo sia la fine del 2027.

Ci sono molte questioni in gioco, non ultima la prospettiva degli Stati Uniti: diamo unocchiata ai dettagli qui.

La tecnologia Huawei è diffusa nelle reti telefoniche del Regno Unito

Mettiamo in chiaro una cosa: la tecnologia Huawei è ovunque, sia nelle reti di telefonia fissa che in quelle mobili esistenti. Vodafone, EE e Three stanno tutti utilizzando alcuni dispositivi Huawei nel loro lancio del 5G, con laltro - O2 - che condivide parte della rete Vodafone.

Cè una differenza tra averlo come parte fondamentale della rete (la rete principale) e avere lattrezzatura Huawei nelle stazioni base e negli alberi, ma anche così le telecomunicazioni dovranno smettere di distribuire nuovi attrezzi dalla fine di settembre 2021 e rimuovere tutti gli attrezzi Huawei 5G entro il 2027.

Le reti telefoniche del Regno Unito hanno rimosso sempre più le apparecchiature Huawei dalle loro reti principali con laumento dei problemi di sicurezza e anche il provider di telefonia fissa BT Openreach sta riducendo la sua dipendenza dalle apparecchiature Huawei. Tre, ad esempio, ha collaborato con Nokia ed Ericsson al lancio del 5G.

Perché il governo ha cambiato idea?

Per le reti a banda larga 5G e full-fibra, la revisione del governo del Regno Unito del gennaio 2020 ha concluso che, in base allattuale posizione del mercato del Regno Unito, i cosiddetti "venditori ad alto rischio" (di cui Huawei è uno) dovrebbero essere esclusi da tutti sicurezza e reti critiche per la sicurezza (incluso il nucleo delle reti mobili) e limitate a una rete di presenza minoritaria funziona fino a un limite del 35%.

Tuttavia, il governo del Regno Unito ha invertito la sua decisione di gennaio nel luglio 2020. Ha detto alle reti di eliminare gradualmente luso delle apparecchiature Huawei nella rete 5G entro il 2027 affermando che "il Regno Unito non può più essere fiducioso" sui futuri dispositivi cinesi. venditore.

È il risultato del fatto che gli Stati Uniti hanno impedito a Huawei di realizzare prodotti che utilizzano tecnologie statunitensi dopo che in precedenza aveva impedito alle società statunitensi di trattare con il conglomerato cinese. Ciò significa che lattrezzatura Huawei dovrà utilizzare una tecnologia di cui il Regno Unito non si fida necessariamente. La mossa è stata accolta con lapprovazione dellamministrazione Trump negli Stati Uniti.

Non cè dubbio che togliere lattrezzatura Huawei costerà finanziariamente alle reti del Regno Unito. Uno dei motivi principali per cui le reti del Regno Unito (come molte altre società di telecomunicazioni globali) favoriscono lattrezzatura Huawei è che si è dimostrata affidabile per un lungo periodo di tempo, oltre ad avere un buon prezzo rispetto alle apparecchiature dei rivali. Solleva anche interrogativi sullatteggiamento generale del Regno Unito nei confronti della Cina che, prima dellordine Huawei, era focalizzato sullavere una buona relazione commerciale.

Dopo la sentenza di gennaio, EE/BT afferma di aver stimato il costo in circa 500 milioni di sterline nei prossimi cinque anni. EE stava rimuovendo comunque lattrezzatura Huawei dalla sua rete principale, a favore dellattrezzatura Ericsson.

In che modo questo influenzerà la posizione del Regno Unito nel 5G?

Oliver Dowden, segretario di Stato per il Dipartimento del digitale, della cultura, dei media e dello sport del Regno Unito, è stato chiaro sul fatto che la decisione "ritarderà il lancio del 5G di due o tre anni cumulativi".

Dowden era anche chiaro sul fatto che provare a ritirare lattrezzatura Huawei prima del 2027 avrebbe aggiunto enormi quantità di costi aggiuntivi, ma ciò potrebbe non soddisfare molti parlamentari che vogliono sbarazzarsi dellattrezzatura Huawei il prima possibile.

In una dichiarazione inviata a Reuters a giugno, Scott Petty, chief technology officer di Vodafone UK, ha dichiarato: "La leadership del Regno Unito nel 5G andrà persa se gli operatori mobili saranno costretti a spendere tempo e denaro per sostituire le apparecchiature esistenti"

"Non siamo legati a un fornitore, ma è importante capire la portata della posta in gioco" ha concluso Petty.

Cosa ne pensa GCHQ?

Il quartier generale delle comunicazioni del governo (GCHQ) era in precedenza chiaro sul fatto che la costruzione di reti di dati in realtà non ha molte implicazioni per la sicurezza nazionale.

Secondo la guida ufficiale del governo del Regno Unito, "GCHQ ha categoricamente confermato che il modo in cui costruiamo la nostra rete di telecomunicazioni pubbliche 5G e full-fibra non ha nulla a che fare con il modo in cui condividiamo i dati classificati.

"E gli esperti di sicurezza tecnica del Regno Unito hanno concordato che i nuovi controlli sui fornitori ad alto rischio sono completamente coerenti con le esigenze di sicurezza del Regno Unito".

Tuttavia, in unintervista allinizio del 2019 con BBC Panorama , il direttore tecnico del National Cyber Security Center (NCSC) di GCHQ ha suggerito che Huawei doveva migliorare il suo gioco in termini di sicurezza per le sue apparecchiature di rete. Il dottor Ian Levy ha definito la sicurezza dellazienda "scadente" e lha confrontata con "lingegneria nellanno 2000".

E ora GCHQ ha cambiato consiglio, causato principalmente dagli Stati Uniti che vogliono limitare luso della tecnologia statunitense da parte di Huawei nel suo hardware .

Un precedente rapporto del consiglio del Huawei Cyber Security Evaluation Center (HCSEC) - sì, cè unagenzia governativa specializzata che sta esaminando questo - ha affermato che cerano preoccupazioni per "competenze ingegneristiche di base e igiene della sicurezza informatica che danno origine a vulnerabilità che possono essere sfruttate". da una serie di attori". A suo merito, Huawei ha accolto con favore il feedback e ha deciso di lavorare sui problemi in collaborazione con HCSEC, come ha fatto a lungo termine con gli organismi del Regno Unito.

Cosa ne pensa Huawei?

Huawei continua a protestare contro la sua innocenza, accogliendo inizialmente con favore la risposta del governo del Regno Unito del gennaio 2020, ma nellaprile 2020 ha pubblicato una lettera con tempistiche insolite che criticavano le "critiche infondate" sul coinvolgimento di Huawei nel lancio del 5G nel Regno Unito.

Sembra che questo sia particolarmente mirato al continuo attacco del governo degli Stati Uniti (vedi sotto) e di alcuni parlamentari del governo del Regno Unito che continuano a esprimere dissenso alla precedente decisione di consentire alle reti del Regno Unito di continuare a utilizzare lattrezzatura Huawei.

La lettera del vicepresidente di Huawei Victor Zhang afferma che la società ha buone intenzioni nel mantenere la Gran Bretagna connessa nel clima attuale. "In questo momento, mantenendo la Gran Bretagna online, siamo in grado di fare la nostra parte nellaiutare il Paese in questo periodo difficile".

"Per supportare lo sforzo, abbiamo creato tre nuovi magazzini e stiamo ridistribuendo i pezzi di ricambio chiave in tutto il paese per garantire la continuità della fornitura".

"Nonostante ciò, ci sono state critiche infondate da parte di alcuni sul coinvolgimento di Huawei nel lancio del 5G nel Regno Unito. E ci sono quelli che scelgono di continuare ad attaccarci senza presentare alcuna prova. Interrompere il nostro coinvolgimento nel lancio del 5G farebbe un disservizio alla Gran Bretagna".

In unintervista al Guardian nel novembre 2020, il vicepresidente di Huawei Victor Zhang ha affermato che la sconfitta di Trump negli Stati Uniti dovrebbe significare che il Regno Unito rivaluta il divieto, ma non cè alcun segno che ciò accada.

In unintervista con Pocket-lint , abbiamo chiesto al chief brand officer globale di Huawei Andrew Garrihy del 5G nel Regno Unito e ha ammesso che "come marchio, non cè dubbio che affrontiamo alcune sfide straordinarie".

"E siamo stati oggetto di molte accuse che non sono supportate da alcuna prova. Ma lasciatemi parlare dei fatti. Siamo [nel Regno Unito] da 20 anni a fornire connettività di rete. Abbiamo aiutato con 3G e 4G E continuiamo a investire molto per supportare i nostri clienti.

"Il governo [del Regno Unito} a gennaio ha deciso che potevamo partecipare al lancio del 5G. È stata una decisione basata su prove ed è stata una buona decisione che garantirà al Regno Unito una tecnologia avanzata. La connettività è passata dallessere una sorta di merce che tutti abbiamo cercato di ottenere con i costi più bassi possibili per qualcosa di veramente importante.

Cosa dicono gli altri governi?

Durante lintero processo, il governo degli Stati Uniti è stato chiaro che non si fida di Huawei e, come è stato ben documentato, ha impedito alle società statunitensi di affrontarla con un divieto commerciale e poi si è mosso per impedirle di utilizzare le tecnologie statunitensi nelle apparecchiature .

Ma gli Stati Uniti non hanno presentato pubblicamente alcuna prova della loro posizione, mentre in genere non sono stati in grado di convincere i governi nel Regno Unito e in Europa, tuttavia, Australia e Giappone hanno bloccato Huawei dal coinvolgimento nelle reti 5G.

In vista della decisione del governo britannico di gennaio e successivamente gli Stati Uniti hanno suggerito che la decisione del Regno Unito di continuare a utilizzare Huawei potrebbe avere implicazioni per la condivisione di dati sensibili. Gli Stati Uniti hanno presentato un dossier al governo del Regno Unito allinizio del 2020, ma non è stato registrato e non sono stati forniti dettagli. Questa continua pressione sembrava funzionare e ha portato ai successivi annunci del governo del Regno Unito.

Il 5 settembre 2019 il presidente Trump ha ribadito le precedenti affermazioni secondo cui "Huawei è una grande preoccupazione per le nostre forze armate, le nostre agenzie di intelligence e non stiamo facendo affari con Huawei". Allinizio del 2020 il segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo, ha dichiarato : "non permetteremo mai che le informazioni sulla sicurezza internazionale americana passino attraverso una rete di cui non abbiamo fiducia". Ciò ha chiaramente avuto un impatto anche sul governo del Regno Unito. .

Tuttavia, la sconfitta di Trump ha sollevato le speranze di Huawei che limminente amministrazione Biden possa ammorbidire il suo approccio. Tuttavia, diversi organi di stampa - come il Washington Post - hanno riferito che Biden "è probabile che rimanga duro con la tecnologia cinese". Infatti cita un articolo di Biden che dice "Gli Stati Uniti hanno bisogno di essere duri con la Cina. Se la Cina farà a modo suo, continuerà a derubare gli Stati Uniti e le società americane della loro tecnologia e proprietà intellettuale",

Scritto da Dan Grabham.