Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Sembra che le restrizioni commerciali di Huawei negli Stati Uniti possano essere alleviate in un futuro molto prossimo e ciò significa che presto potremmo vedere di nuovo Google Play Services sui telefoni dellazienda.

Secondo il segretario al Commercio Wilber Ross, i colloqui tra Cina e Stati Uniti su un accordo commerciale a lungo dibattuto stanno procedendo positivamente.

-

Mentre sono in corso, le aziende cinesi sono state inserite in una lista nera, impedendo loro di lavorare con aziende americane.

Nel settore tecnologico, limpatto maggiore è stato avvertito da Huawei, il gigante degli smartphone.

A causa di questa lista nera, Huawei non è stata in grado di creare nuovi telefoni con i servizi di Google, il che significa che non cè Google Play Store o Play Services. Significa anche non lavorare con Microsoft sui suoi laptop.

In particolare, ciò significava che quando la serie Mate 30 è stata lanciata poco tempo fa, ha lanciato una versione di EMUI 10 senza i soliti Play Services.

Per aiutare ad alleviare questa situazione, gli Stati Uniti hanno pianificato per un po di tempo di offrire licenze alle aziende, in modo che le aziende statunitensi possano ancora esportare determinati prodotti verso Huawei e altri.

In unintervista a Bloomberg , Ross ha affermato che, sebbene finora non sia stata rilasciata alcuna licenza, "saranno disponibili molto presto".

Ovviamente, il Segretario al Commercio non ha dichiarato quali licenze sono state richieste o quante saranno approvate. Ha notato, tuttavia, che sono state richieste circa 260 licenze.

Fino a quando non verrà concordato un accordo più generale con la Cina, aziende come Huawei e aziende statunitensi che vogliono lavorare con loro avranno bisogno di queste licenze per lavorare insieme.

Anche il lasso di tempo menzionato è molto vago, ma se "molto presto" significasse ad un certo punto nei prossimi due mesi e se tali licenze includessero il permesso a Huawei di lavorare con Google, significherebbe un ritorno di Play Services, si spera in tempo per la serie P40 nel 2020.

Scritto da Cam Bunton.