Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Quando gli Stati Uniti hanno impedito alle aziende di lavorare con Huawei, vista da molti come parte della guerra commerciale in corso con la Cina, uno dei grandi nomi emersi è stato Google. Con un potenziale divieto di accesso futuro ad Android, lattenzione si è spostata sul piano B di Huawei: il proprio sistema operativo.

In un rapporto del Global Times, un quotidiano cinese in lingua inglese, è stato dimostrato che il sistema operativo HongMeng di Huawei - forse chiamato Ark OS quando si tratta di mercato - è del 60% più veloce di Android.

Prendiamo questa cifra con le pinze: non cè nulla per qualificare come viene misurata quella velocità e cosa potrebbe significare esattamente in termini reali.

La cosa forse più interessante sono i nomi che sembrano essere coinvolti. Il Global Times afferma che Oppo e Vivo - due enormi fornitori in Cina - hanno "inviato squadre per testare il nuovo sistema". Attualmente, tutti questi produttori utilizzano Android di Google con i propri prodotti e servizi accumulati sopra.

Queste 3 custodie manterranno il tuo iPhone 13 sottile, protetto e dallaspetto fantastico

Tra queste tre società - Huawei, Oppo, Vivo - hai unenorme fetta del mercato cinese e dei mercati globali, soprattutto in Asia. Cè stato anche un rapporto del China Daily secondo cui il sistema operativo HongMeng è stato distribuito su oltre 1 milione di dispositivi, che vengono fatti circolare per i test.

Si dice che il sistema operativo HongMeng funzioni con tutte le app Android, ma include maggiori opzioni per la protezione dei dati personali. Si dice anche che Huawei incoraggi gli sviluppatori di app a utilizzare la propria AppGallery, per fornire una via alternativa al Play Store di Google.

Huawei si era assicurata il secondo posto nelle spedizioni globali di smartphone - con solo Samsung che mantiene un vantaggio - e sembra che lazienda cinese non abbia intenzione di prendere in considerazione il divieto degli Stati Uniti. Lo sviluppo di unalternativa ad Android sembra a buon punto. Sebbene ciò possa essere rapidamente accettato in Asia, convincere i mercati occidentali a passare a una piattaforma diversa sarà molto più difficile.

Attualmente, Huawei ha il supporto di Google solo fino ad agosto e, con l Huawei Mate 30 in cantiere, saranno alcuni mesi interessanti.

Scritto da Chris Hall.