Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Il trio di telefoni Huawei P20 è stato oggetto di una buona dose di perdite ultimamente, ma il P20 Lite, il modello più conveniente della gamma Huawei, è ora trapelato per intero in un video pratico. Il video arriva per gentile concessione dellutente di YouTube The Sam Official , che ha notato il P20 Lite in mostra presso un rivenditore di telefoni italiano.

Il video mostra chiaramente come il software EMUI di Huawei lavora in tandem con la tacca centrale in vari schermi. Per la maggior parte, schermate e menu si estendono fino alla parte superiore del telefono, con le sezioni a sinistra e a destra della tacca che mostrano la potenza del segnale, le informazioni sulla batteria e lora. Nei menu della fotocamera, ad esempio, quelle sezioni sono riempite in nero, mentre la finestra principale della fotocamera arriva solo fino alla parte inferiore della tacca.

Il video hands-on conferma anche il design del P20 Lite, qualcosa che è già trapelato più volte nei render e nelle immagini. Sul retro in una fotocamera a doppia lente disposta verticalmente, mentre cè solo un singolo obiettivo nella tacca sulla parte anteriore.

Lutente entra nelle impostazioni del telefono, il che conferma che si tratta del P20 Lite, in caso di dubbi, ma mostra anche che cè un processore Kirin 659 con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Viene anche mostrato che il P20 Lite esegue Android Oreo 8.0.

Alcune immagini del telefono sono apparse anche su Twitter, insieme a un prezzo europeo di € 369,90 , che si converte approssimativamente in £ 330/$ 460, collocandolo saldamente nella categoria dei prezzi accessibili.

Cè ancora un po di tempo per aspettare che Huawei lancerà ufficialmente il trio P20 il 27 marzo, ma data questa recente fuga di notizie, non cè molto altro da scoprire.

Scritto da Max Langridge.