Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - I primi dettagli del prossimo importante aggiornamento del software per smartphone di Google sono emersi e sembrano indicare che Android 13 si occuperà di fastidiose notifiche.

In Android 13 - nome in codice "Tiramisu" - sembra che ogni app debba offrire notifiche come funzionalità di attivazione quando la installi, invece di averle attive per impostazione predefinita.

Il suggerimento nel codice è stato scoperto da XDA Developers che ha trovato un permesso di runtime per "post-notifiche", il che suggerisce che le app dovranno prima chiederti se possono inviare notifiche o meno.

Ciò significa che le notifiche potrebbero essere tra i primi permessi di configurazione dell'app come consentire all'app di accedere alla fotocamera, al microfono e ai dettagli della posizione.

Un'altra nuova aggiunta scoperta mostra la possibilità di scegliere una lingua in base all'app. Quindi, se vuoi leggere tutte le tue notizie e navigare sul web in spagnolo, ma usi un'app come WhatsApp o Telegram per comunicare principalmente in inglese, puoi avere ogni app nella sua lingua.

Infine, sembra che Android 13 consentirà anche agli utenti di modificare l'aspetto dell'orologio della schermata di blocco. Non è un cambiamento importante, ma significa che avere un grande orologio al centro dello schermo non sarà l'unica opzione.

Dato che manca quasi un anno all'ufficialità di Android 13, c'è sempre la possibilità che queste nuove funzionalità non siano presenti quando sarà finalmente disponibile al pubblico.

Queste 3 custodie manterranno il tuo iPhone 13 sottile, protetto e dallaspetto fantastico

Inoltre, con la prima anteprima per sviluppatori probabilmente ancora a pochi mesi di distanza, potrebbero non essere nemmeno in quella prima beta per gli sviluppatori. I piani cambiano e le funzionalità del software spesso compaiono e poi scompaiono tra lo sviluppo e il rilascio finale.

Scritto da Cam Bunton.