Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Secondo quanto riferito, il prossimo fiore allocchiello di Google Pixel verrà fornito con un sistema GS101 "Whitechapel" progettato da Google su un chip.

9to5Google ha affermato che Google sta sviluppando due telefoni con un processore "GS101" basato su Arm. Uno dei telefoni sarà probabilmente il Pixel 6 , ma entrambi i telefoni seguiranno il Pixel 5 dellanno scorso e un Pixel 4A 5G. Tieni presente che le voci su un SoC di Google sono in circolazione da oltre un anno, poiché Axios ha riferito per la prima volta che Google stava prendendo in considerazione i chip interni per i suoi dispositivi Pixel e Chromebook.

XDA ha riferito che il chip GS101 di Google presenterà una "configurazione a tre cluster con TPU (Tensor Processing Unit)" per applicazioni di apprendimento automatico. Axios ha anche affermato che lanno scorso Google prevede di preparare il suo chip per la tecnologia ML di Google.

Il SoC di Google potrebbe anche avere un chip di sicurezza integrato, simile al chip Titan M che Google ha introdotto un paio di anni fa.

Le migliori offerte telefoniche del Black Friday 2021: Samsung, OnePlus, Nokia e altro

Si pensa che il chip GS101 per la linea Pixel 2021 sia il primo silicio del progetto Whitechapel di Google. 9to5Google ha affermato di aver trovato anche riferimenti a un nome in codice "Slider", che secondo lui punta ai SoC Exynos di Samsung utilizzati sui dispositivi smartphone Galaxy al di fuori degli Stati Uniti. Questo ci porta a chiederci se Samsung sia coinvolta nella produzione, cosa di cui anche Axios ha riferito lanno scorso.

Sarà interessante vedere se il chip GS101 si concretizzerà e se migliorerà la velocità, le prestazioni e la durata della batteria su Android e sulla gamma Pixel. Ad ogni modo, sospettiamo che ci vorranno alcune generazioni prima che Google perfezioni i suoi chip.

Scritto da Maggie Tillman.