Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Nearby Share di Google è un modo per gli utenti Android di condividere rapidamente i contenuti tra i dispositivi, simile a quello che Apple offre con AirDrop per gli utenti iOS, iPadOS e macOS.

La funzione Nearby Share permette una condivisione facile e affidabile attraverso migliaia di modelli di telefoni Android e funziona online e offline.

Nearby Share funziona anche con i Chromebook e può essere particolarmente utile se ne usi uno insieme a un telefono Android, permettendoti di condividere file con pochi tocchi.

Ecco tutto quello che devi sapere su Nearby Share di Google, compreso come funziona, con quali dispositivi funziona e come usarlo.

GoogleChe cosè Google Condivisione nelle vicinanze e come si usa? foto 1

Come funziona Google Nearby Share?

Google Nearby Share consente agli utenti Android di condividere istantaneamente file, link, immagini e altro con gli utenti Android nelle vicinanze, proteggendo la loro privacy.

Piuttosto che dover aprire singole app, come Messaggi, WhatsApp o Gmail, trovare il file che si desidera condividere e allegarlo, Nearby Share consente di condividere contenuti con solo un paio di tocchi.

Quando si utilizza la funzione Nearby Share, apparirà un elenco di dispositivi nelle vostre vicinanze, con cui è possibile condividere contenuti. Quando si tocca il destinatario, sarà notificato con l'opzione di accettare o rifiutare il file che si sta condividendo.

Nearby Share di Google sceglierà automaticamente il miglior protocollo per una condivisione facile e veloce utilizzando Bluetooth, Bluetooth Low Energy, WebRTC o WiFi peer-to-peer. Questo significa che puoi usare Nearby Share anche quando sei completamente offline.

GoogleChe cosè Google Condivisione nelle vicinanze e come si usa? foto 2

Come si usa Nearby Share?

Per utilizzare Nearby Share, dovrai assicurarti che la funzione sia attivata. Richiede Android 6.0+ e dovrai attivare sia il Bluetooth che la posizione sul tuo dispositivo Android.

Dovrai quindi entrare nell'app Impostazioni sul tuo dispositivo Android > Tocca Google > Connessioni dispositivo > Condivisione vicinanze > Attiva. Per disattivare la Condivisione vicinanze, tocca Impostazioni e poi disattiva la Condivisione vicinanze.

Come condividere un file/foto usando Nearby Share

Quando sei pronto a condividere un file, una foto, una pagina web o qualsiasi altra cosa tu voglia condividere, apri il file e tocca l'icona di condivisione. Dovrai poi selezionare Nearby.

Tieni il telefono vicino al dispositivo con cui vuoi condividere e sotto la voce "Looking for nearby devices", tocca il contatto e poi tocca Send. Apparirà un messaggio che dice "Invio", una volta che appare "Inviato", si può toccare chiudere.

Come ricevere un file/foto usando Nearby Share

Quando vuoi ricevere un file, una foto o un altro contenuto dal telefono di qualcuno, dovrai chiedergli di usare i passaggi precedenti.

Quando premono invio sul contenuto che stanno condividendo, riceverai una notifica che qualcuno sta condividendo il contenuto con te.

Se non l'hai ancora fatto, per rendere visibile il tuo dispositivo, tocca la notifica. Se ti viene richiesto di attivare la Condivisione nelle vicinanze, il Bluetooth o la Posizione, tocca Attiva. Per ottenere il contenuto, tocca Accetta.

Come attivare Nearby Share su un Chromebook

Sul tuo Chromebook, in basso a destra, seleziona l'ora e poi Impostazioni. A sinistra, seleziona Dispositivi connessi. Accanto a 'Nearby Share', seleziona Set up. Scegli un nome per il tuo dispositivo e seleziona Fatto.

È quindi possibile selezionare la visibilità del dispositivo. Questo funziona allo stesso modo sia su Android che su Chromebook, e puoi saperne di più sulle diverse opzioni qui sotto.

Come scegliere con chi condividere i contenuti

Google dice che Nearby Share è stato costruito con la privacy al suo centro, permettendo agli utenti Android di inviare e ricevere file senza condividere le informazioni di contatto. Gli utenti possono inviare e ricevere in modo anonimo ed è possibile regolare le impostazioni di privacy e chi ti vede nelle Impostazioni rapide del telefono.

Aprire l'app Impostazioni del telefono > Toccare Google > Connessioni dispositivo > Condivisione vicina > Visibilità dispositivo.

Offerte Apple iPhone 13: Scopri dove trovare le migliori offerte sugli smartphone più recenti

È possibile scegliere tra "Tutti i contatti", "Alcuni contatti" e "Nascosto" quando si tratta della tua visibilità su Nearby Share.

Selezionando "Tutti i contatti", il tuo dispositivo sarà visibile ai tuoi contatti quando il tuo schermo è acceso e sbloccato. Se selezioni "Alcuni contatti", vedrai un elenco dei contatti vicini a te che hanno Nearby Share aperto e hanno scelto di essere visibili. Dovrai quindi attivare i contatti della lista che vuoi siano in grado di vederti quando condividi un file.

Affinché i contatti appaiano nell'elenco Condivisione nelle vicinanze, dovrai aver aggiunto il loro indirizzo email associato al loro account Google alle loro informazioni di contatto.

Se selezioni "Nascosto", il tuo dispositivo è visibile solo mentre la Condivisione in prossimità è aperta.

Problemi con Nearby Share

Se hai problemi con la funzione Condividi nelle vicinanze, prova quanto segue:

  • Controlla che il Bluetooth sia acceso per entrambi i telefoni
  • Controlla che la posizione sia attivata per entrambi i telefoni
  • Avvicina i dispositivi, entro 300mm (1 piede) l'uno dall'altro
  • Attiva e disattiva la modalità aereo
  • Spegnere e riaccendere il tuo telefono
  • Aspetta che nessun altro stia condividendo contenuti con l'altro telefono
Scritto da Britta O'Boyle. Modifica di Luke Baker.