Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Ofcom ha delineato i piani per rendere più facile il cambio di provider di telefonia mobile. Vuole porre un divieto completo alle reti che bloccano i telefoni e quindi richiedono un processo complicato o addirittura costoso per sbloccarli di nuovo.

Il regolatore delle comunicazioni del Regno Unito afferma che "quasi la metà" dei clienti ha difficoltà a sbloccare i propri telefoni quando desidera cambiare fornitore. Spesso dover aspettare lunghi ritardi prima di ottenere un codice per sbloccare il proprio dispositivo.

Questo può costare fino a £ 10 per il servizio.

Ofcom afferma che le reti che vendono ancora telefoni cellulari bloccati includono EE/BT, Vodafone e Tesco Mobile. Abbiamo anche avuto difficoltà a sbloccare i telefoni acquistati da Carphone Warehouse.

Uno dei fornitori citati, Vodafone , ci ha detto che, pur accogliendo con favore le nuove proposte, avrebbe richiesto ulteriori chiarimenti sulla sicurezza per i telefoni sbloccati: "Sosteniamo qualsiasi misura a beneficio dei clienti, ma dobbiamo garantire la protezione continua del dispositivo di un cliente se cade nelle mani sbagliate. Stiamo lavorando sui dettagli delle nuove proposte di Ofcom", ha detto a Pocket-lint un portavoce di Vodafone.

EE cita anche la sicurezza come motivo per cui attualmente blocca i suoi telefoni: "Blocchiamo i nuovi smartphone per proteggere i nostri clienti e rendere più difficile per i criminali commettere frodi", ha spiegato un portavoce dellazienda. "Stiamo già lavorando per rendere più facile per i clienti sbloccare i propri dispositivi e cambiare provider e stiamo lavorando a stretto contatto con Ofcom attraverso questa consulenza per migliorare lesperienza dei nostri clienti proteggendoli dalle frodi".

Dovremmo anche sottolineare che né Vodafone né EE fanno pagare ai clienti per sbloccare i loro telefoni.

Altre reti del Regno Unito, Three, O2, Sky Mobile e Virgin Mobile, sono state nominate da Ofcom come già vendute senza restrizioni e smartphone sbloccati.

"Riteniamo che non dovrebbero esserci ostacoli al cambio di provider di telefonia mobile. Ecco perché dal 2014 abbiamo fornito tutti i nostri telefoni sbloccati al punto vendita", ha affermato un portavoce di Three. "Accogliamo con favore la proposta preferita di Ofcom per garantire che tutti gli operatori vendano telefoni sbloccati, ponendo fine a una pratica che tre quarti dei consumatori trova sleale".

Al momento, la nuova sentenza è in fase di consultazione e si prevede che ci sarà un anno di attuazione prima di uneventuale applicazione.

Evento di lancio di Huawei, Dyson Zone e tecnologia per auto - Pocket-lint Podcast 155

Tuttavia, questo lasso di tempo è troppo lungo per Tre: "Non vi è alcun motivo tecnico per un periodo di implementazione di 12 mesi e sollecita [Ofcom] a portare avanti il proprio calendario, in modo che i consumatori possano beneficiare di un passaggio più semplice nel 2020", ha aggiunto la società. .

Ofcom propone inoltre nuove regole per i fornitori di banda larga per facilitare il passaggio dei clienti, oltre alla possibilità per gli utenti della lingua dei segni britannica di effettuare 999 chiamate tramite videochiamata, con interpreti collocati nei call center di emergenza.

  • I fornitori di banda larga devono indicare lora di punta e le velocità minime, secondo le nuove regole Ofcom
Scritto da Rik Henderson.