Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Apple non riparerà più gli iPhone che sono stati segnalati come smarriti o rubati.

Questo secondo una nota aziendale interna vista da MacRumors , almeno, con entrambi gli Apple Store e i fornitori di servizi autorizzati Apple ora impostati per essere avvisati quando ricevono un modello di iPhone che è stato segnalato come smarrito o rubato.

Chiunque lavori su uno di questi dispositivi verrà incaricato di rifiutare la riparazione una volta visualizzato l'avviso dal database globale del registro dei dispositivi GSMA , che è un nuovo passaggio nel protocollo attuale.

Al momento, gli Apple Store e gli AASP possono rifiutare una riparazione solo se Trova il mio è attivo e non può essere disattivato dal cliente, poiché questo è spesso un indicatore del fatto che il telefono in questione non è di proprietà del cliente.

Tuttavia, poiché Find My potrebbe non aver impostato la funzione per l'iPhone in primo luogo, questa nuova misura segnalata rafforza un po' la sicurezza. Una volta installato, diventa naturalmente più difficile per i ladri riparare e vendere un iPhone rubato.

Tutto questo segue un sacco di cambiamenti per coloro che hanno iPhone smarriti o danneggiati, ovviamente.

A settembre, la società ha aggiunto la protezione da furto e smarrimento alla garanzia AppleCare+ del Regno Unito, con il lancio di Apple Self Service Repair a novembre.

Gli utenti con la configurazione Trova il mio ora hanno anche la possibilità di localizzare un iPhone smarrito anche quando è spento .

Con un po' di fortuna, essere in grado di vendere o utilizzare un iPhone rubato o smarrito sarà presto un ricordo del passato e passaggi come questo probabilmente si riveleranno un enorme passo in quella direzione.

Scritto da Conor Allison.