Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Sembra esserci un problema di privacy con iPhone 11 e iPhone 11 Pro , ma Apple ha già inviato una spiegazione.

Lesperto di sicurezza Brian Krebs ha affermato allinizio di questa settimana che i nuovi modelli di iPhone sembrano richiedere dati sulla posizione dopo che un utente li ha disattivati nelle proprie impostazioni sulla privacy. Apple ha ora rivelato a TechCrunch che la colpa è della tecnologia a banda ultralarga e che lancerà una soluzione attraverso un futuro aggiornamento del software. Ecco cosa ha detto un portavoce di Apple alla pubblicazione:

-

“La tecnologia a banda ultralarga è una tecnologia standard del settore ed è soggetta a requisiti normativi internazionali che richiedono che venga disattivata in determinate località. iOS utilizza i servizi di localizzazione per determinare se un iPhone si trova in questi luoghi vietati al fine di disabilitare la banda ultra larga e rispettare le normative. La gestione della conformità alla banda ultra larga e il suo utilizzo dei dati sulla posizione vengono eseguiti interamente sul dispositivo e Apple non raccoglie i dati sulla posizione degli utenti".

Quando Apple ha lanciato liPhone 11 a settembre, includeva un nuovo chip U1 che comunica con altri dispositivi dotati di U1, ma senza richiedere torri cellulari o satelliti. Questo chip U1 probabilmente aiuterà anche ad alimentare Apple Tag , il prossimo dispositivo simile a Tile di Apple. Ma a quanto pare questo chip ha fatto sì che gli ultimi iPhone richiedano apparentemente i dati sulla posizione quando gli utenti non vogliono condividerli.

Krebs ha chiesto ad Apple il motivo per cui ciò sta accadendo e, secondo quanto riferito, Apple gli ha detto che non vede alcuna "effettiva implicazione sulla sicurezza":

"È normale che licona dei servizi di localizzazione venga visualizzata nella barra di stato quando i servizi di localizzazione sono abilitati. Licona viene visualizzata per i servizi di sistema che non dispongono di un interruttore in Impostazioni."

È la settimana della sicurezza domestica su Pocket-lint

TechCrunch afferma che Apple sta ora ammettendo che il chip U1 è il colpevole e che Apple afferma di non raccogliere o archiviare i dati sulla tua posizione perché tutto ciò sta accadendo direttamente sul tuo dispositivo. Ad ogni modo, la società presumibilmente lancerà un interruttore che ti consentirà di spegnere tutto in futuro.

Scritto da Maggie Tillman.