Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Un paio di anni fa, quando Apple ha annunciato l'iPhone 11, ha anche rapidamente introdotto il chip U1.

Anche se non ha avuto un grande momento sul palco, Apple ha detto che il chip avrebbe fornito ai nuovi modelli di iPhone di allora "nuove capacità sorprendenti", tra cui una versione più accurata di AirDrop con iOS 13. Da allora, il chip U1 ha acquisito nuove capacità.

Ecco tutto quello che c'è da sapere su di esso.

Cos'è il chip U1 di Apple?

L'U1 è un chip di Apple che permette ai suoi modelli più recenti di iPhone di localizzare e comunicare con precisione con altri dispositivi dotati di U1, o altri dispositivi che supportano la banda ultralarga. Offre una migliore consapevolezza spaziale.

La banda ultralarga utilizza segnali radio ad alta frequenza e bassa portata, utilizzando un sistema di time-of-flight per localizzare con precisione altri dispositivi - in questo caso utilizzando il chip U1. Questo permette una comunicazione consapevole della posizione a corto raggio davvero precisa, molto più accurata delle informazioni GPS o Bluetooth.

L'U1 si unisce ad altri chip "dedicati" sviluppati da Apple, come il W1 e il più recente chip H1 presente negli AirPods. Ogni chip ha compiti specializzati che gestisce, aiutando i dispositivi Apple a lavorare in modo più efficiente e a integrarsi meglio.

Cosa significa 'U1'?

La "U" in U1 sta per "banda ultralarga", come abbiamo detto sopra. È spesso chiamato UWB e Apple non è l'unica azienda ad usarlo.

L'UWB è stato esaminato da molte aziende tecnologiche, ma Apple, con il chip U1, è stata una delle prime a metterlo in un dispositivo mainstream - l'iPhone 11.

AppleImmagine mela 2

Cosa può fare il chip U1 di Apple?

AirDrop

Apple descrive l'U1 come una base della versione direzionale aggiornata di AirDrop, che può determinare dove stai puntando il tuo telefono quando stai cercando di condividere file. "Pensate al GPS nella scala del vostro salotto", ha spiegato Apple. "Quindi se vuoi condividere un file con qualcuno usando AirDrop, basta puntare il tuo iPhone verso il loro e saranno i primi della lista".

Localizzazione del tracciamento

Il chip U1 utilizza la tecnologia a banda ultralarga per la "consapevolezza spaziale" - ovvero l'iPhone 11 o 12 può localizzare altri dispositivi Apple dotati di U1. "È come aggiungere un altro senso all'iPhone", ha spiegato Apple al lancio dell'iPhone 11.

Apple AirTags e ricerca di precisione

Apple ha messo il chip U1 nel nuovo AirTag, annunciato nell'aprile 2021, in modo da poter utilizzare la banda ultralarga tra l'iPhone e l'AirTag per trovarli.

Quando perdi un oggetto con un AirTag attaccato, come le tue chiavi per esempio, sarai in grado di usare l'app Find My per localizzare con precisione l'oggetto. Riceverai istruzioni direzionali sul display del tuo telefono per guidarti al posto giusto - un sistema che Apple chiama Precision Finding.

Quali dispositivi Apple hanno il chip U1?

Ogni iPhone delle serie 11, 12 e 13 include il chip, sia che tu abbia il modello standard, una versione mini, il Pro o il Pro Max.

C'è un chip U1 anche nell'Apple Watch serie 6 e 7.

Il chip U1 è anche nell'HomePod mini, permettendo un hand-off più accurato tra telefono e altoparlante, perché i dispositivi capiscono meglio quello che stai facendo.

Come abbiamo detto, anche l'Apple AirTag ha il chip U1, in modo da poter individuare con precisione le cose che si perdono.

Tutto qui?

No. Con un recente aggiornamento dell'app Find My, Apple ha confermato anche il supporto di dispositivi di terze parti per la localizzazione. Questo includerà anche altre aziende che lavorano con il chip U1 nell'iPhone - quindi c'è molto di più in arrivo in questo settore.

Il chip U1 gioca anche la sua parte in Apple CarKey. Questo sistema, supportato da BMW per esempio, vi permetterà di usare il vostro telefono o Apple Watch per sbloccare la vostra auto.

Scritto da Maggie Tillman. Modifica di Max Freeman-Mills.