Cronologia dell'iPhone di Apple: guarda quanto è cambiato l'iPhone

Qui è iniziato tutto per l'iPhone. Per molti versi non è stato il primo, ma è stato sicuramente il lancio di smartphone più importante. (credito immagine: Apple)
In gran parte identico all'iPhone originale, l'iPhone 3G aveva un bordo esterno metallico più sottile e l'aggiunta della connettività 3G. (credito immagine: Apple)
Simile al 3G nel design, presentava una CPU ARM A8 da 600 MHz più veloce. Il 3GS si è concentrato sul perfezionamento e sull'accelerazione dell'esperienza. (credito immagine: Apple)
Il design e la potenza hanno davvero fatto un passo avanti con un display Retina da 3,5 pollici 960 x 480 pixel. Hai anche una fotocamera frontale per le chiamate FaceTime. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 4S annunciato dal CEO Tim Cook il 4 ottobre 2011; Steve Jobs è morto il giorno seguente, il 5 ottobre. (credito immagine: Apple)
Con un display da 4 pollici più grande con risoluzione 1136 x 640, ha portato con sé un cambiamento nell'aspetto per l'iPhone. Ha anche introdotto un nuovo connettore, Lightning. (credito immagine: Apple)
Fondamentalmente uguale all'iPhone 5, ma con un corpo in plastica. L'iPhone 5C era incentrato sul colore e sul divertimento, con una gamma di custodie per creare design contrastanti. (credito immagine: Apple)
Rimanendo fedele al design dell'iPhone 5, l'iPhone 5S ha abbandonato il tasto home e ha introdotto il Touch ID. (credito immagine: Apple)
Questo modello ha visto un salto di dimensioni a uno schermo 1334 x 640 da 4,7 pollici con 326ppi, con uno spostamento a un corpo in metallo, ma è stato rovinato dal "bendgate". (credito immagine: Apple)
Lo stesso dell'iPhone 6 in gran parte tranne che per uno schermo più grande da 5,5 pollici. Questo è stato Apple che ha riconosciuto la tendenza in crescita nei grandi telefoni. (credito immagine: Apple)
Nessuna modifica al design visivo rispetto all'iPhone 6, ma un aggiornamento all'alluminio utilizzato per renderlo più forte. Ha anche aggiunto un touch screen 3D. (credito immagine: Apple)
Anche la versione più grande del 6S offriva un corpo più robusto per respingere il bendgate, mentre il display si trovava a 5,5 pollici. Era alimentato dal chip A9 di Apple. (credito immagine: Apple)
L'iPhone SE ha fatto l'insolita mossa di tornare al vecchio design dei modelli iPhone 5 per coloro che volevano qualcosa di più piccolo. (credito immagine: Pocket-lint)
Apple non ha fatto una riprogettazione importante per l'iPhone 7, anche se l'introduzione di Jet Black ha suscitato scalpore, così come l'evoluzione di (Product) Red. (credito immagine: Apple)
Questa versione più grande del telefono ha offerto una grande differenza nelle funzionalità rispetto al modello 7 più piccolo con l'introduzione della doppia fotocamera sul retro. (credito immagine: Apple)
Le dimensioni e la risoluzione del display erano le stesse dell'iPhone 7, ma Apple ha aggiunto la tecnologia True Tone nell'iPhone 8 tornando a un design posteriore in vetro. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 8 è stato uno degli ultimi modelli a offrire Touch ID come opzione biometrica con l'iPhone X che ha definito lo standard per i futuri iPhone con Face ID. (credito immagine: Apple)
Per celebrare il decimo anniversario dell'iPhone, l'iPhone X ha offerto un display OLED, Face ID e ha abbandonato il pulsante Home. (credito immagine: Apple)
L'iPhone XR offre un telaio in alluminio su acciaio inossidabile, una singola fotocamera su doppia e un display LCD su OLED che lo rende molto più conveniente. (credito immagine: Apple)
L'iPhone XS offriva una fotocamera migliorata rispetto all'iPhone X, supporto dual-SIM, chip A12 Bionic e un'opzione di archiviazione da 512 GB. (credito immagine: Apple)
L'iPhone XS Max ha introdotto l'opzione di un modello più grande di iPhone X, con gli stessi miglioramenti dell'iPhone XS. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 11 è succeduto all'iPhone XR aggiungendo nuove funzionalità ma offrendo comunque qualcosa di colorato nel processo. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 11 Pro è succeduto all'iPhone XS con una nuovissima custodia per fotocamera, una bella finitura in vetro opaco smerigliato e numerosi aggiornamenti hardware. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 11 Pro Max offre un design identico all'iPhone 11 Pro ma su scala più ampia, succedendo all'iPhone XS Max. (credito immagine: Apple)
Quattro anni dopo il primo iPhone SE, Apple ha rilasciato una seconda versione per coloro che desiderano avere uno smartphone abilitato al Touch ID. (credito immagine: Apple)
L'Apple iPhone 12 è stato rivelato a settembre 2020. L'obiettivo dell'iPhone 12 era il 5G e una vasta gamma di opzioni di colore. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 12 ha visto il rilascio di una versione mini che presentava la stessa abilità tecnica dei modelli più grandi ma con un display più piccolo da 5,4 pollici. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 12 Pro di Apple vantava un involucro in acciaio inossidabile chirurgico lucidato, display OLED da 6,1 pollici, grado di protezione IP68, display Super Retina XDR e 5G. (credito immagine: Apple)
L'Apple iPhone 12 Pro Max sfoggia lo stesso processore, la stessa connettività 5G e la stessa tecnologia dello schermo (anche se di dimensioni diverse, ovviamente) del 12 Pro. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 13 ha visto modifiche rispetto alla versione precedente con un nuovo alloggiamento della fotocamera, un nuovo processore e perfezionamenti alla tacca nella parte superiore del display. (credito immagine: Apple)
Come l'iPhone 12 mini, l'iPhone 13 mini ha seguito la stessa tradizione e ha prodotto un iPhone piccolo ma con la stessa potenza del più grande iPhone 13. (credito immagine: Apple)
L'iPhone 13 Pro è dotato di un nuovo processore, 5G, una frequenza di aggiornamento più veloce sullo schermo e una "tacca" più piccola nella parte superiore del display. (credito immagine: Apple)
L'Apple iPhone 13 Pro Max presentava una configurazione identica a quella dell'iPhone 13 Pro, il che rendeva tutto questo incentrato sulle dimensioni dello schermo piuttosto che su altre cose come la fotocamera. (credito immagine: Apple)

Leggi una versione più approfondita di questo articolo