Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Spiegazione della ricarica wireless: alimenta il tuo iPhone o telefono Android senza fili

, Former associate editor ·

(Pocket-lint) - La ricarica wireless è in circolazione da un bel po di tempo, ma è solo negli ultimi due anni che ha iniziato a decollare. Sempre più produttori si sono uniti allonnipresente standard di ricarica wireless Qi e la tecnologia è ora praticamente allinterno di ogni telefono di punta.

Quindi cosè esattamente la ricarica wireless, come funziona e il tuo telefono la supporta? Permettici di rispondere a tutte queste domande e altro ancora.

Samsung ha supportato la ricarica wireless da quando il Galaxy S6 e Huawei lhanno introdotta con leccellente Mate 20 Pro .

Apple ha adottato la ricarica wireless con iPhone X e iPhone 8 e iPhone 8 Plus . Da allora è apparso su iPhone XS e XS Max, nonché sulle serie iPhone 11 e iPhone 12, nonché su iPhone XR e iPhone SE di nuova generazione.

Un numero crescente di telefoni supporta anche la ricarica wireless inversa grazie alla quale è possibile caricare altri dispositivi dal telefono. Per ulteriori informazioni, consulta Che cosè la ricarica wireless inversa e quali telefoni la dispongono?

La ricarica wireless è il trasferimento di energia da una presa di corrente al tuo dispositivo, senza la necessità di un cavo di collegamento.

Coinvolge un pad di trasmissione di potenza e un ricevitore, a volte sotto forma di una custodia collegata a un dispositivo mobile o incorporata nel telefono stesso. Quando abbiamo detto che era senza cavi, non è proprio così, perché il pad avrà un cavo che va dalla presa allinterno.

La ricarica wireless si basa sulla ricarica induttiva, per cui lenergia viene creata facendo passare una corrente elettrica attraverso due bobine per creare un campo elettromagnetico.

Quando la piastra magnetica ricevente sul dispositivo mobile entra in contatto con il trasmettitore - o almeno allinterno della gamma specificata - il campo magnetico genera una corrente elettrica allinterno del dispositivo.

Questa corrente viene quindi convertita in corrente continua (DC), che a sua volta carica la batteria incorporata.

Lo standard wireless principale è Qi (pronunciato "chee"). Qi è uno standard sviluppato dal Wireless Power Consortium (WPC) per la ricarica induttiva su distanze fino a 40 mm.

La ricarica wireless Qi è stata adottata da molti dei principali produttori di smartphone: Samsung, Apple, Sony, LG, HTC, Huawei, Nokia (HMD), Motorola e Blackberry. Ora viene incorporato anche allinterno di numerosi veicoli.

Un altro standard di ricarica wireless era Powermat. È stato utilizzato da alcuni rivenditori come Starbucks per consentire ai clienti di caricare i propri telefoni. Ma ha perso la guerra dei formati, se lo desideri, quindi Powermat ha affermato nel 2018 che avrebbe sviluppato una tecnologia di ricarica wireless commerciale compatibile con Qi.

Qi ha tre specifiche di alimentazione separate, a cominciare dalla bassa potenza, che è principalmente ciò di cui stiamo parlando qui, per la ricarica dei dispositivi mobili. Al momento ci sono diversi wattaggi che possono essere applicati a questo. 5W è un minimo, mentre alcuni telefoni supportano 7,5W, 10W e fino a 15W e poi su 30W in una versione successiva dello standard. Tuttavia, le singole aziende possono sviluppare le proprie tecnologie per fornire velocità di ricarica wireless più elevate.

Pocket-lint

Molti produttori di periferiche ora hanno i propri caricabatterie wireless tra cui Anker, Belkin, Logitech, Moshi e Mophie. Alcuni di questi sembrano tappetini o assorbenti, altri come supporti da scrivania.

La ricarica wireless sta ora comparendo in una varietà di luoghi; Lo straordinario piatto svedese Ikea ha una serie di mobili , principalmente tavolini e lampade, che hanno la ricarica wireless Qi incorporata. La catena di mobili vende anche pad di ricarica wireless autonomi, oltre a una gamma di custodie per telefoni diversi.

Il tappetino di ricarica wireless di Apple - chiamato AirPower - non è mai stato lanciato, ma ci sono molte versioni di terze parti che caricheranno il tuo iPhone, Apple Watch e i nuovi AirPods hanno una custodia di ricarica wireless come molti altri auricolari wireless ora.

Pocket-lint

Molte case automobilistiche hanno la ricarica wireless in alcuni modelli, ma anche in questo caso spesso non è standard e tende ad essere sui modelli più in alto nella gamma. I produttori che lo utilizzano includono Audi (e il resto del gruppo WV), BMW, Ford, Honda, Mercedes-Benz, Peugeot, Toyota e Volvo.

Scritto da Dan Grabham e Max Langridge.