Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Per la maggior parte delle persone, acquistare lultima ammiraglia di solito significa acquistare un iPhone o acquistare un Samsung Galaxy. Ma ci sono anche alcuni telefoni potenti ugualmente convincenti di altre marche sul mercato. Due di questi sono gli ultimi dei marchi cinesi, Xiaomi e OnePlus. Questi sono, ovviamente, il Mi 11 e l8T.

Guarda i numeri del foglio delle specifiche e potresti semplicemente concludere una vittoria facile per Xiaomi. Ma come molti di noi sanno bene: i numeri sui fogli delle specifiche non raccontano tutta la storia e cè il prezzo da considerare. Il modello premium di Xiaomi è più costoso. Quindi quale dovresti comprare?

squirrel_widget_4145310

Design

  • Xiaomi: 164,3 x 74,6 x 8,1 mm - 196 grammi
  • OnePlus: 160,7 x 74,1 x 8,4 mm - 188 grammi
  • Xiaomi: Corning Gorilla Glass Victus sul davanti
  • OnePlus: Corning Gorilla Glass 5 sul davanti
  • Xiaomi: Horizon Blue, Cloud White, Midnight Grey, Special Edition Blue, Gold, Violet
  • OnePlus: verde acquamarina, argento lunare, edizione Cyberpunk 2077

Una cosa che si può dire del design di Xiaomi è che il produttore ha spinto la busta quando si trattava di rendere il suo telefono almeno diverso dagli altri sul mercato. Lalloggiamento della fotocamera a triplo strato con lanello a contrasto e lo strato inferiore nero a forma di pillola lo rende immediatamente unico rispetto a OnePlus, con il suo alloggiamento rettangolare relativamente standard.

Nella mano, però, non si sentono così diversi. Entrambi presentano un retro in vetro curvo simile, ma la trama tra i due modelli specifici nel video sopra è diversa. Il vetro smerigliato di Xiaomi è più morbido al tatto, sebbene sia leggermente più lungo, più largo e più pesante del OnePlus, non cè molto, non abbastanza per fare unenorme differenza su base giornaliera.

Girali sul davanti e noterai qualche altra differenza. Principalmente il vetro curvo di Xiaomi sui bordi. OnePlus ha optato per un display completamente piatto, con solo una sottile curvatura sulla cornice, che è altrettanto sottile su entrambi i dispositivi.

Detto questo, guardando da vicino noterai che le cornici di Xiaomi sono più sottili e che la fotocamera a perforazione occupa un po meno spazio nel pannello.

Sebbene gli schermi curvi siano tecnicamente più avanzati di quelli piatti, limplementazione di Xiaomi significa che soffre di tocchi accidentali.

Tenendo il telefono in orizzontale, spesso ci siamo trovati a lottare per ottenere tocchi deliberati per registrarci poiché una parte del nostro palmo a nostra insaputa toccava il bordo dello schermo.

Entrambi i telefoni supportano le configurazioni dual SIM e nessuno dei due ha un vassoio per schede microSD, quindi ottieni lo spazio di archiviazione nel telefono e il gioco è fatto. Il che, in entrambi i casi, è generoso. Otterrai 128 GB o 256 GB.

Schermo

  • Xiaomi: display AMOLED da 6,81 pollici con rapporto 20:9
  • OnePlus: display AMOLED da 6,55 pollici con rapporto 20:9
  • Xiaomi: risoluzione QHD+ (3200 x 1400) - 515ppi
  • OnePlus: risoluzione FHD+ (2400 x 1080) - 402ppi
  • Entrambi: compatibile con HRD10+ e frequenza di aggiornamento massima di 120Hz

Guarda le specifiche del display e cè sicuramente un vincitore qui? Beh.. non proprio. Quello di Xiaomi è il più avanzato, tecnicamente, e ha una risoluzione massima più nitida. Ciò lo spinge a più di 500 pixel per pollice, rispetto ai 400 pixel per pollice di OnePlus. Dopotutto è QHD su FHD.

Ciò significa che sui dettagli più fini quando guardi da vicino, Xiaomi sembra più nitido. Nonostante la luminosità di picco simile, tuttavia, lo schermo di OnePlus sembra un po più luminoso e vivido con entrambi spinti alla massima luminosità.

Tuttavia, i due telefoni offrono molti strumenti di calibrazione, quindi dovresti essere in grado di farli apparire come desideri.

Non cè davvero una grande quantità in esso e - mentre Xiaomi è tecnicamente migliore nel complesso - saremmo perfettamente felici di giocare e guardare film e programmi TV su entrambi i display. In effetti, a volte è preferibile il display più piatto. Se solo perché nessuna delle tue immagini è curvata attorno a un bordo.

Entrambi offrono frequenze di aggiornamento di 120Hz super fluide, in modo da ottenere animazioni fluide e nitide qualunque cosa tu stia facendo. Fornire il contenuto è ottimizzato per funzionare a quelle velocità.

Software

  • Xiaomi: MIUI 12 - basato su Android 11
  • OnePlus: Oxygen OS 11 - basato su Android 11

Quando si tratta di software, dobbiamo dire che OxygenOS 11 è una versione più affidabile e meno invadente di Android. Entrambi sono ugualmente fluidi e veloci con funzionalità simili come sempre sul display quando il telefono è in standby.

Tuttavia, Xiaomi ha labitudine di ricontrollare che le app del Play Store siano sicure prima dellinstallazione, il che può essere un problema se scarichi app in background mentre fai qualcosaltro. Una schermata popup prende il sopravvento, interrompendo qualsiasi cosa tu stia facendo.

Più invadente, tuttavia, è che tutte le app vengono spinte per riservare la modalità batteria per impostazione predefinita, il che significa che a meno che non si acceda alle impostazioni e si conceda loro laccesso senza riserve, si perderanno le notifiche. Se non armeggi nelle impostazioni per consentire loro di funzionare in modo permanente, devi aprire fisicamente le app per verificare se hai messaggi e aggiornamenti.

Allo stesso modo, OnePlus sembra un po più adatto alluso con una sola mano almeno con le sue app predefinite, portando i controlli a un livello più adatto al pollice.

Prestazioni e batteria

  • Xiaomi: processore Snapdragon 888
  • OnePlus: processore Snapdragon 865
  • Entrambi: supporto 5G
  • Xiaomi: 8 GB/128 GB, 8 GB/256 GB e 12 GB/256 GB di RAM/opzioni di archiviazione
  • OnePlus: 8 GB/128 GB e 12 GB/256 GB di RAM/opzioni di archiviazione
  • Xiaomi: 4600mAh - ricarica cablata da 55W e wireless da 50W
  • OnePlus: Carica Warp cablata da 4500 mAh - 65 W

Con le prestazioni non cè molto da dire, tranne che entrambi i telefoni sono davvero veloci e in grado di eseguire i giochi e le app più impegnativi senza preoccupazioni.

Xiaomi ha il sopravvento, poiché utilizza lultimo processore 888 di Qualcomm, ma con livelli e velocità di memoria e RAM simili, probabilmente non noterai unenorme differenza su base giornaliera. Esegui un benchmark e probabilmente lo farai, ma non dovrai mai preoccuparti di giochi impegnativi con nessuno dei due telefoni.

Allo stesso modo, la durata della batteria consentirà agli utenti più esigenti di passare comodamente unintera giornata. Ottieni capacità della batteria simili - è 4.500 contro 4600 mAh - sui due telefoni, anche se OnePlus è il più piccolo dei due. Tuttavia, con il suo display a risoluzione inferiore, non sembra utilizzarlo così rapidamente quando si svolgono attività visivamente intensive. Quindi, con un tempo di visualizzazione simile, OnePlus dura un po di più.

Quando si tratta di ricarica rapida, OnePlus vince questo con la sua carica di curvatura da 65 W che può ricaricare completamente la batteria in meno di 40 minuti.

Tuttavia, Xiaomi non è molle e non solo può eseguire una ricarica completa in 45 minuti, ma ha anche una ricarica wireless rapida da 50 W, a condizione che tu ottenga il caricabatterie wireless compatibile su misura di Xiaomi. OnePlus non dispone di ricarica wireless.

Macchine fotografiche

  • Xiaomi: sistema a tripla fotocamera
    • Fotocamera principale da 108 MP f/1.9 con OIS
    • 13MP f/2.4 ultragrandangolare
    • 5MP f/2.4 macro
  • OnePlus: sistema a quattro fotocamere
    • Fotocamera principale da 48MP f/1.7 con OIS
    • 16MP F/2.2 ultragrandangolare
    • 5MP f/2.4 macro
    • Profondità 2MP
  • Entrambi: 4K fino a 60 fps
  • Xiaomi: 8K fino a 30 fps
  • Xiaomi: fotocamera selfie da 20MP 1080p
  • OnePlus: fotocamera selfie da 16MP 1080p

Sebbene la risoluzione e le dimensioni del sensore siano diverse, la composizione dei due sistemi di telecamere è simile. Cè un obiettivo primario accanto agli obiettivi ultra grandangolari e macro. OnePlus ha anche un sensore di profondità, che è essenzialmente inutile da solo. È solo per dati extra.

Ora, nessuno dei due telefoni ha un teleobiettivo, ma entrambi ti permetteranno di ingrandire ulteriormente usando uno zoom digitale. Anche Xiaomi ti consente di andare abbastanza lontano, ma una volta che si spinge oltre il segno di zoom 5x i risultati possono essere piuttosto scadenti.

Lunica cosa che abbiamo notato è che, sebbene entrambi scattino immagini nitide e vivide alla luce del giorno, gli Xiaomi erano costantemente più scuri e con più contrasto. A volte ciò li faceva apparire troppo scuri e schiacciati, con OnePlus che sembrava più realistico e naturale. Altre volte, OnePlus sembrava comparativamente sbiadito.

Per quanto riguarda le macro, è difficile ottenere uno scatto nitido a fuoco con Xiaomi, ma può ottenere macro dallaspetto fantastico se ti avvicini. Xiaomi tende a ingrandire molto di più le macro, ma, cosa più importante, le riprese macro sul Mi 11 hanno sempre avuto una sfocatura dello sfondo molto più bella e uniforme. OnePlus era rumoroso e granuloso e sembrava duro per la maggior parte del tempo.

Per quanto riguarda la notte, entrambi i telefoni hanno una modalità notturna che puoi utilizzare sulle fotocamere principale e ultra wide, ma le ultra-wide non sono nemmeno lontanamente efficaci nellattirare la luce su entrambe le fotocamere.

I risultati sono stati un po incoerenti, con il OnePlus che spesso faticava a mettere a fuoco e compensava il piccolo tremolio della mano. Ma quando lo faceva, spesso offriva colori, gamma dinamica e dettagli migliori rispetto allo Xiaomi. Tuttavia, il Mi 11 era più spesso migliore nella messa a fuoco e nella produzione di immagini più nitide quando i livelli di luce diventavano particolarmente bassi, anche se i colori sono un po più freddi e sbiaditi.

Per quanto riguarda i selfie, lo Xiaomi sembrava generalmente più morbido e un po meno naturale rispetto al OnePlus sia di giorno che di notte usando lo schermo come flash.

Prezzo e disponibilità

  • Xiaomi: prezzo di circa € 750/£ 750
  • OnePlus: prezzo da € 549/£ 549

La parte interessante di questo confronto riguarda i prezzi. Lultima ammiraglia di Xiaomi - a causa delle sue specifiche più elevate in alcuni punti - significa che paghi di più per questo. In effetti, circa £ 200/€ 200 in alcuni posti. Anche il modello OnePlus da 12 GB/256 GB con specifiche più elevate è più economico di quello di Xiaomi.

squirrel_widget_3490742

Anche il telefono di Xiaomi è nuovo di zecca, quindi potresti avere difficoltà a trovarlo facilmente disponibile in molti mercati. Lultima ammiraglia di OnePlus è sul mercato già da alcuni mesi e può essere trovata direttamente tramite OnePlus o tramite vettori partner in molti paesi. O anche tramite Amazon.

Conclusione

Tutto sommato, Xiaomi potrebbe avere alcune caratteristiche migliori di OnePlus. Il display per uno si distingue ma - in molti modi che contano - OnePlus più che abbinarlo. Lesperienza software meno invadente per uno è un motivo per sceglierlo, così come il risparmio di denaro.

Tuttavia, il Mi 11 è unammiraglia molto capace e ricca di potenziale. Non cè dubbio che abbia un display e un sistema di fotocamere migliori e forse, solo forse, lesperienza software migliorerà con larrivo della MIUI 12.5.

Scritto da Cam Bunton.