Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - I tablet Android sono un po incostanti, non si può negarlo. Apple ha completamente dominato il mercato con i suoi modelli di iPad, mentre Amazon ha inchiodato il settore del budget vendendo tablet Fire. Lo spazio per i tablet premium senza quel logo Apple sul retro sembra sempre più ridotto, al punto che non molti produttori ci provano nemmeno.

Per Huawei, questo è stato un settore in cui lazienda ha fatto bene in passato. I suoi tablet, come il MediaPad Pro del 2018, sono stati tra i migliori dotati del sistema operativo di Google.

Ma questo è il 2020, il che significa che cè un problema tecnico: i servizi di Google Play non sono consentiti acausa di un divieto commerciale negli Stati Uniti , quindi il MatePad Pro in esame qui non può offrire Google Play Store, quindi potresti non essere in grado di accedere ad alcuni dei le tue app più desiderate. Certo, lApp Galery Store di Huawei arriva, quindi non tutto è perduto. Ma è abbastanza per fornire abbastanza su tutta la linea per questa potenza touchscreen altrimenti versatile?

Il nostro parere veloce

Il Huawei MatePad è un tablet dall'aspetto grandioso con un sacco di potenza, un set di funzioni forti e cornici dello schermo sottili.

Ma non c'è Google Play su questo tablet Android - c'è invece l'App Gallery di Huawei - il che potrebbe significare che non puoi accedere ad alcune delle tue applicazioni più desiderate. Certo, ci sono alcuni rimedi - download APK utilizzando Petal Search, Phone Clone da un dispositivo Huawei esistente con i servizi di Google - ma se è necessario avere WhatsApp con la possibilità di eseguire il backup dei messaggi (che richiede i servizi di Google), per esempio, allora questo non è il tablet giusto per voi.

Nonostante questo ovvio ostacolo, come tablet abbiamo trovato piacevole l'uso del MatePad Pro. Essendo da qualche parte tra un telefono e un computer portatile, un sacco di quei servizi chiave sono accessibili dal browser, e in un dispositivo così grande che non si sente così goffo e contro-intuitivo come potrebbe su un telefono. Specialmente con una tastiera attaccata. Non ci si lamenterebbe di dover accedere a Facebook o Twitter dal browser su un portatile, per esempio.

Se Google Play Store fosse sul MatePad Pro, allora questo sarebbe probabilmente tra i migliori tablet Android sul mercato. Così com'è, tuttavia, è un po' un rischio - nonostante quanto grande pensiamo che sia.

Alternative da considerare

Pocket-lintalternative immagine 1

Apple iPad Air

squirrel_widget_237944

L'ultimo iPad Air di Apple da 10,5 pollici è un tablet fantastico per il prezzo. In tutti i modi che contano, è essenzialmente il vecchio iPad Pro da 10,5 pollici, e ti costerà molto meno del moderno iPad Pro.

Pocket-lintAlternative immagine 2

Samsung Galaxy Tab S6

squirrel_widget_161346

La serie Tab S di Samsung è il confronto più facile qui. Come il Huawei MatePad Pro, ha una cornice uniforme tutt'intorno e un grande display. C'è anche il modello ancora più recente Tab S7+, con il suo schermo OLED, ma è piuttosto costoso.

Recensione Huawei MatePad Pro: imbrogli software

Recensione Huawei MatePad Pro: imbrogli software

3.5 stelle
Pro
  • Bel design dell'hardware
  • M-Pen e supporto per la tastiera sono utili
  • Grande display
  • Solida durata della batteria
Contro
  • Il supporto delle app rimane un problema a causa dell'assenza di Google Play Services
  • La qualità della fotocamera non è ottima

squirrel_widget_206570

Sogno di castone magro

  • Dimensioni: 146 x 159 x 7,2 mm / Peso: 460 g
  • Fotocamera perforata
  • cornici da 4,9 mm

Se cè un elemento che Huawei ha assolutamente ragione con il MatePad Pro, è il design. Si potrebbe accusarlo di essere un po simile a un iPad-Pro, ma - e proprio come abbiamo visto nel mercato degli smartphone - cè una tendenza generale ad avere schermi con cornici sottili tuttintorno, a prescindere dal produttore. stai guardando.

Pocket-lintImmagine recensione Huawei MatePad Pro 100

Il MatePad Pro di Huawei ha alcune delle cornici più sottili che abbiamo visto in un tablet e questa cornice sottile è proporzionata in modo uniforme su tutti e quattro i lati, con solo uno spazio nero molto sottile tra il display reale e la cornice stessa.

Invece di nascondere la fotocamera nella cornice, Huawei ha scelto di posizionare la fotocamera frontale allinterno del display stesso, in un piccolo foro nellangolo. È abbastanza discreto, così facile da ignorare la maggior parte delle volte. O, almeno, lo è quando non copre a metà il pulsante Indietro su un gioco/app, cosa che può succedere di tanto in tanto.

Gli angoli arrotondati del MatePad Pro garantiscono una presa comoda. Non ci sono davvero angoli difficili da nessuna parte. Anche la parte posteriore è completamente piatta, con la morbida plastica bianca della nostra unità di prova che è delicata al tatto. Quella finitura perlescente può sembrare fantastica, ma non urla "premium". Allo stesso modo, anche quei bordi arrotondati sono di plastica, rifiniti con un colore argento metallizzato.

Potremmo lamentarci di questo uso estensivo della plastica in un tablet "Pro", ma in verità non è qualcosa che ci ha particolarmente infastidito durante il nostro utilizzo del MatePad Pro. Inoltre non è in metallo sul retro, come, ad esempio, un iPad, perché non funzionerebbe con le bobine di ricarica wireless per la sua funzione di ricarica wireless.

Pocket-lintHuawei MatePad Pro recensione immagine 111

I pulsanti sono posizionati in modo sensato, con il pulsante di accensione in alto vicino alla parte superiore del bordo sinistro (quando orizzontale) e il bilanciere del volume in alto. Il pulsante di accensione è unito da due griglie per altoparlanti su quel bordo, con altre due sul lato opposto dove vive la porta di tipo C. Aiuta ad aggiungere un po di simmetria, ma, cosa più importante, consente un suono piuttosto epico.

Credici quando diciamo: luscita audio di questo tablet può diventare forte. Per i piccoli altoparlanti per tablet sono di qualità decente, con un buon equilibrio tra medi e alti. Sul lato negativo, suonano un po piatti e privi di bassi, quindi non sono il massimo per ascoltare la musica, ma per guardare i video è fantastico.

Tastiera e stilo

  • La cover della tastiera utilizza magneti e NFC
  • La matita M si collega magneticamente e si carica sul bordo del tablet

È il 2020, quindi non puoi avere un tablet "Pro" che non ha una tastiera e una penna per accompagnarlo. Quindi, con MatePad Pro, questo è ciò che ottieni. Cè uno stilo chiamato M-pencil che si collega magneticamente alla parte superiore del tablet (o al bordo destro in modalità verticale) e, simile alliPad Pro e alla matita , carica la batteria interna dello stilo mentre è collegato, assicurandosi di non avere mai per collegarlo.

Pocket-lintHuawei MatePad Pro recensione immagine 5

Anche questo magnete integrato nel lato è piuttosto potente. Anche quando si trasporta il tablet senza troppa cura, lo stilo si tiene solo sul lato, rimanendo in posizione. Anche il pennino è sensibile alla pressione, quindi quando scarabocchi, disegni o prendi appunti, mostrerà una linea più spessa/più scura quando premi più forte. È anche naturale da usare, grazie in parte al fatto che il MatePad ignorerà il palmo della mano quando si riposa sullo schermo per scrivere la nota.

Lanimazione risultante sullo schermo durante la scrittura è praticamente istantanea e piuttosto fluida, il che aiuta anche quella sensazione naturale. Ci piace che tu possa iniziare a scrivere anche a schermo spento. Non appena tocchi lo schermo con il pennino della M-pencil, anche con lo schermo scuro in modalità standby, il tablet si riattiva e apre lapp Note.

Non cè unenorme quantità di app che sono ben ottimizzate per la penna su App Gallery, ma il tablet viene fornito con Notes preinstallato con una modalità progettata specificamente per luso dello stilo. E non è tutto. Cè Nebo, unapp di blocco note/diario, che può comprendere automaticamente la tua scrittura a mano e convertirla in testo. Funziona bene, anche con la nostra calligrafia (certamente terribile). Cè anche lapp MyScript Calculator, che ti consente di scrivere somme e formule matematiche, convertire i numeri scritti e darti le risposte.

Cè poi la cover della tastiera che - come la M-pencil - va acquistata a parte. È una cover davvero sottile che si aggancia magneticamente al retro del tablet e utilizza lNFC per comunicare con il tablet. Ciò significa che non ci sono punti di contatto fisici. Ha anche due scanalature poco profonde lungo la parte superiore della tastiera per fungere da punti di appoggio per il MatePad.

La tastiera è abbastanza sottile che quando è chiusa sul tablet come una cover non aggiunge molto ingombro, mantenendo il profilo sottile e portatile. Ciò significa anche che non cè unenorme quantità di viaggio nelle chiavi. Tuttavia, dattilografare è abbastanza piacevole e facile da usare, anche se sei un dattilografo. È abbastanza compatto e sembra un po angusto rispetto a una tastiera di dimensioni standard, e non è abbastanza robusto da poterlo usare in grembo. Digitare con esso seduto su un tavolo o una scrivania è lopzione migliore qui.

Se hai bisogno di chiavi fisiche perché immagini di poter utilizzare il tablet per lavoro, allora vale la pena prenderne in considerazione una. Vale anche la pena pensare a una tastiera wireless. La modalità desktop di Huawei, di cui parleremo un po più avanti, consente uninterfaccia più simile a un PC e consente di utilizzare una tastiera e un mouse.

Schermo

  • Display LCD IPS da 10,8 pollici
  • Risoluzione 2560 x 1600
  • Proporzioni 16:10

Il MatePad Pro ha un pannello da 10,8 pollici con proporzioni 16:10. Quel rapporto è importante perché impedisce al display di sembrare buono solo per il video e nientaltro.

Miglior tablet 2022: i migliori tablet di Apple, Amazon, Samsung e altri

Pocket-lintHuawei Matepad Pro Recensione immagine 1

Il pannello è completamente piatto da un bordo allaltro e, nonostante sia un pannello LCD (non OLED), è sorprendentemente vivido e pieno di contrasto. Ciò significa che praticamente qualsiasi contenuto sembra buono su di esso. Se ti piace lo sfondo bianco nitido e trovi il testo in unapp di e-book, o ti piacciono i colori saturi offerti da fumetti, film e giochi digitali, sarà fantastico.

Parte di ciò, ovviamente, è dovuto alla nitidezza. La risoluzione ricca di pixel - vanta una densità di circa 280 pixel per pollice (ppi) - è piuttosto elevata per un tablet. Devi avvicinarti molto per distinguere tra i pixel. Usato a distanza di un braccio, tutto sembra nitido e dettagliato. Anche gli angoli di visualizzazione sono buoni, senza grandi cambiamenti di colore o evidenti disparità di luminosità quando si sposta langolo del tablet.

Prestazione

  • Processore Kirin 990, 6 GB di RAM
  • Capacità della batteria di 7.250 mAh
  • Ricarica cablata da 20 W
  • Ricarica senza fili
  • Modelli 4G o 5G
  • Fotocamera da 13 MP

Per quanto riguarda i componenti interni, lultimo tablet Huawei ha un sacco di potenza per soddisfare anche lutente di tablet più esigente. Inizia con il processore Kirin 990, lo stesso potente processore che troverai allinterno del telefono Huawei P40 Pro . Questo insieme a 6 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione che rende lesperienza fluida e veloce.

Nei nostri test non sembrava davvero importare cosa stavamo cercando di fare con il tablet, lo ha fatto senza sforzo senza alcun ritardo o ritardo evidente. Le app si caricano velocemente, i giochi sono reattivi e il tablet è fluido anche quando si eseguono app su altre app in piccole finestre pop-up.

Pocket-lintImmagine recensione Huawei MatePad Pro 177

Anche la durata della batteria è buona. Huawei afferma che può farti passare 12 ore di utilizzo, il che sembra proprio dal nostro utilizzo. Ricaricarlo è anche semplice e versatile. Puoi utilizzare una connessione cablata da 20 W o utilizzare un caricabatterie wireless. Posizionarlo su un pad di ricarica wireless può richiedere molto tempo per caricarsi completamente se non si dispone di un caricabatterie compatibile da 15W, non grazie alla capacità della batteria, ma visti i casi duso più casuali per tablet rispetto a smartphone non particolarmente un problema.

Inoltre, con il suo hardware di ricarica wireless, Huawei ha abilitato la ricarica wireless inversa , quindi puoi posizionare lo smartphone sul retro o persino posizionare un paio di auricolari (se ne hai alcuni con una custodia di ricarica wireless) e ricaricarli usando lalimentazione dal MatePad.

Per quanto riguarda la fotocamera sul retro, cè poco da dire al riguardo. È abbastanza semplice da 13 megapixel che farà scatti abbastanza decenti in buona luce. È lì se ne hai bisogno, ma è meglio usare solo il tuo smartphone se lo hai a portata di mano.

Imbrogli software

  • EMUI 10, basato su Google Android 10 (AOSP)
  • Controllo del telefono Huawei schermo sullo schermo
  • Modalità desktop

Non si può parlare di Huawei senza parlare di software, ecosistema e servizi. Il divorzio forzato di Huawei da Google ha significato che la società ha dovuto accelerare i piani per lanciare il proprio ecosistema. I progressi compiuti in quel periodo sono stati impressionanti, ma ci sono ancora alcuni buchi da riparare per i mercati occidentali.

Cominciamo con le cose buone prima però. Per quanto riguarda le interfacce dei tablet, cè molta versatilità nellultima versione di Huawei di EMUI 10. Cè troppo per andare in profondità, ma ci sono alcuni punti salienti.

Pocket-lintHuawei Matepad Pro Recensione immagine 1

Uno è linterfaccia utente del PC/desktop. Con una rapida pressione di un pulsante nel riquadro delle impostazioni rapide a discesa, si cambia la solita interfaccia utente dello smartphone simile ad Android in una che sembra molto più simile a un vero computer.

Ciò significa che ottieni collegamenti sul desktop, oltre a una barra delle applicazioni nella parte inferiore dello schermo e accesso al cassetto delle app. È più simile a Windows su PC in qualche modo. Significa anche che puoi avere più app in finestre mobili sullo schermo, proprio come un PC. Ha senso in un certo senso, specialmente per coloro che vogliono essere in grado di svolgere il lavoro in un modo che sembri familiare.

Una rapida pressione di un altro pulsante sullo schermo e puoi tornare alla normale modalità tablet. Anche in questa modalità Huawei ha abilitato un paio di opzioni per il multitasking. Puoi trascinare una piccola finestra dellapp mobile sopra qualsiasi app a schermo intero su cui stai lavorando o avere uno schermo diviso con due app affiancate.

Se hai un telefono Huawei, cè anche unopzione integrata per controllare il tuo smartphone da uno schermo finestra nella finestra sul tablet. È una caratteristica interessante da avere, in particolare se si desidera un facile accesso a file/immagini da trascinare sul MatePad. Questo spazio di lavoro collaborativo è quasi privo di ritardi ed è facile da configurare e utilizzare: non sono necessarie app aggiuntive.

Pocket-lintHuawei MatePad Pro recensione immagine 4

Naturalmente, il lato software non è tutto arcobaleni e cupcakes. Nonostante tutti i suoi sforzi, tempo e denaro, lofferta di app di Huawei su App Gallery non è ancora competitiva con Google Play o iOS. Almeno, non da una prospettiva europea.

Non è una sorpresa. Nessuno si aspettava che Huawei raggiungesse un vantaggio di 12 anni nellarco di 12 mesi. Quindi la raccolta di app popolari di Facebook, come Messenger, WhatsApp e Instagram sono tra quelle che non troverai qui.

Per alcuni degli altri, non è impossibile ottenerli sul tablet. Puoi utilizzare il servizio Phone Clone di Huawei, che può trasferire app dal tuo telefono Android al tablet, senza farti perdere più di tanto. Tale processo richiede linstallazione dellapp di clonazione di Huawei sul telefono, quindi la scelta di ciò che si desidera spostare.

Alcune app non verranno trasferite, altre non funzioneranno ancora correttamente perché hanno bisogno di Google Play Services, che il dispositivo Huawei non ha. Alcuni giochi, in particolare quelli che richiedono il download di ulteriori file dopo lavvio, non funzionano affatto, anche dopo averli copiati.

Stranamente, cerano anche alcune app scaricate dalla App Gallery di Huawei che continuavano a mostrare una notifica che affermava che non avrebbero funzionato senza Google Play Services. Lapp di streaming musicale di Tidal si è comportata così, al punto che abbiamo dovuto bloccare le notifiche, perché continuava a informarci incessantemente che non poteva funzionare, eppure, per il resto, funzionava perfettamente.

Laspetto positivo di questo, forse, è che le app Android non sono state comunque così ben ottimizzate per i tablet, quindi lassenza qui non è un grosso problema come lo sarebbe su uno smartphone. Lutilizzo del browser integrato per molti servizi (in particolare Facebook e Google Docs) è una soluzione alternativa e trovarsi su un grande schermo significa che non è una seccatura. Per Google Docs in particolare, tuttavia, abbiamo dovuto impostare il tablet in modalità desktop per usarlo, ma funziona.

Pocket-lintImmagine recensione Huawei MatePad Pro 122

Per alcuni altri siamo stati in grado di scaricare manualmente gli APK - Huawei offre Petal Search per aiutarci in questo - e quindi alla fine abbiamo avuto molte app che volevamo. Avevamo Kindle e Comixology per la lettura, Telegram e Slack per la messaggistica, Tidal per la musica, BBC iPlayer per i video, Netflix nel browser e lo shopping su Amazon.

Va detto che quelle non scaricate da App Gallery non si aggiorneranno automaticamente, quindi se segui il metodo di clonazione di app e/o download di APK, potresti rimanere bloccato con le vecchie versioni per un po a meno che non continui a controllare manualmente la presenza di nuove versioni e scaricarle. E questo non è qualcosa che consigliamo.

Se non fosse per la situazione dellapp, lEMUI di Huawei sarebbe una raccomandazione immediata come uno dei modi più versatili per utilizzare un tablet. Ottieni sia la tradizionale interfaccia per tablet mobile, sia unesperienza desktop leggera, tutto nello stesso pacchetto. Ma la situazione dellapp è così comè, il che è un chiaro difetto.

Per ricapitolare

Un tablet dall'aspetto grandioso con un sacco di potenza, un grande set di funzioni, cornici sottili e un software versatile. Tuttavia, non c'è Google Play Services - c'è invece l'App Gallery di Huawei - il che potrebbe significare che non è possibile ottenere l'accesso a tutte le applicazioni che si desidera nel modo convenzionale. Se lo vedete come un problema in un tablet che può funzionare come un piccolo PC quando si aggiunge la tastiera è da discutere.

Scritto da Cam Bunton. Modifica di Mike Lowe.