Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Sembra che Google stia finalmente prendendo sul serio i tablet

, Editorial Director · ·
Notizie Sulla base di fatti, osservati e verificati in prima persona dal giornalista, o riportati e verificati da fonti informate.

(Pocket-lint) - Android è sempre stato davvero bravo a essere adattivo. Già all'inizio, la capacità di un'app di adattarsi alle dimensioni e all'aspetto del display significava che puoi utilizzare Android e le sue app su tutti i tipi di dispositivi.

Ma allo stesso tempo, sebbene la varietà fosse eccezionale, Android ha sempre attirato critiche per non essere specifico per le dimensioni di iOS o, più precisamente, Android non è mai stato così buono sui tablet come l'esperienza che si ottiene da quello che ora viene chiamato iPadOS .

L'interesse per i tablet Android è diminuito alcuni anni fa: da centinaia di tablet economici, molti produttori hanno ritirato le loro offerte, lasciando solo un paio di attori sul mercato, in particolare Samsung .

Al Google I/O 2022 , c'era la sensazione che Google fosse finalmente pronto ad abbracciare di nuovo i tablet.

Mentre Android supporta i tablet da molto tempo, offrendo un'interazione leggermente diversa, Android 13 sembra fare un passo molto più grande per supportare schermi più grandi. Sospettiamo che ciò sia stato innescato per la prima volta dall'evoluzione dei telefoni pieghevoli, che potrebbero richiedere un diverso tipo di interazione a seconda della modalità in cui si utilizza il telefono.

L'area notifiche sarà più utile, non solo una versione ampliata di ciò che ottieni su un telefono, ma riconfigurata in due colonne in modo da poter vedere - e fare - molto di più con uno swipe.

Google

Nella parte inferiore dello schermo hai una nuova barra delle applicazioni dell'app, che ricorda più il comportamento di Chrome OS, consentendoti di aprire le app mantenendo comunque le icone delle app nella parte inferiore dello schermo. Consente più di un'esperienza desktop, senza la necessità di tornare costantemente a "casa" prima di iniziare l'interazione successiva.

Ci sono anche modifiche per supportare il multitasking, con un facile trascinamento per creare un ambiente a schermo diviso e quindi la possibilità di trascinare e rilasciare tra le app, ad esempio Google Foto in Gmail.

Google

Sospettiamo che questo sarà supportato nelle app di Google, ma non sappiamo quanto sarà ampio il supporto del trascinamento della selezione nelle app di terze parti.

Il fulcro dell'esperienza Android sono le app fornite da Google e c'è la conferma che aggiornerà oltre 20 app Google per ottimizzare l'esperienza per i tablet.

Ciò significa che otterrai visualizzazioni a colonne, ad esempio meno spazio vuoto e un migliore utilizzo generale del display, piuttosto che essere solo una versione più grande di ciò che vedi sul telefono.

Google

Non è solo Google a farlo: gli sviluppatori di terze parti sono incoraggiati a formattare per tablet. Gli esempi forniti erano TikTok, Zoom , Facebook e Canva.

Ma oltre a ciò, Google afferma che sarà più facile trovare app ottimizzate per l'uso con tablet in Google Play, che a sua volta avrà anche un restyling adatto ai tablet.

È passato un po' di tempo da quando Google ha avuto il suo tablet, con la società che apparentemente è passata da Android a Chrome OS prima di dire che non ne avrebbe più fatto.

Ora, tuttavia, Google ha confermato che rilascerà un tablet Pixel nel 2023. Finora abbiamo visto solo una breve anteprima del tablet, che abbiamo completamente trattato in questa spiegazione , ma sospettiamo che gran parte di questo software funzioni sui tablet è supportare il Pixel Tablet.

Google

L'interesse per i tablet è aumentato durante la pandemia quando le persone hanno ampliato le loro finestre digitali per il lavoro e il gioco e questo ha visto un certo numero di produttori cercare di rilasciare nuovamente i tablet.

Google sembra ora prendere l'intera faccenda molto più seriamente, ma si spera che questo non andrà solo a vantaggio dei tablet, ma migliorerà anche l'esperienza su dispositivi pieghevoli più grandi.

Scritto da Chris Hall.