Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Recensione Fossil Gen 6: Quasi arrivato

, Redattore collaboratore · ·
Revisione Una valutazione o critica di un servizio, prodotto o sforzo creativo come l'arte, la letteratura o una performance.

(Pocket-lint) - Sembra passata un'eternità da quando il marchio di moda Fossil è entrato per la prima volta nel mercato degli smartwatch. In qualche modo è stato quasi visto come il salvatore del sistema operativo Wear OS di Google. Insieme a diversi dei suoi marchi - tra cui Diesel, Skagen e Michael Kors - Fossil Group ha rilasciato smartwatch che in realtà sembravano orologi veri e propri. A differenza di quelli lanciati dalla maggior parte dei grandi produttori di tecnologia.

Nel 2021, tuttavia, la narrazione si è un po' spostata. Google ha collaborato con Samsung per creare un sistema operativo migliore che include caratteristiche più alla pari con l'Apple Watch di qualsiasi altra versione precedente di Wear OS. Il problema per Fossil, tuttavia, è che non lo ha in esecuzione sui suoi ultimi orologi. Quindi, con una vecchia versione di Wear OS, gli orologi dell'edizione Gen 6 possono davvero competere?

Il nostro parere veloce

Il Fossil Gen 6 è un passo avanti rispetto ai suoi predecessori, offrendo un bell'orologio che è ora più veloce e più reattivo grazie all'ultimo hardware Qualcomm a bordo.

Ma mentre l'hardware è qui, l'ultimo software Wear OS non lo è. Non avrete il sistema operativo che canta e balla tutto il tempo che troverete sul Samsung Galaxy Watch 4 - almeno non ancora.

Non avrete anche il più avanzato fitness tracking disponibile - e il GPS è impreciso in base al nostro utilizzo - quindi se state cercando un orologio per il fitness, vi suggeriamo di guardare altrove.

Come un vero e proprio smartwatch, tuttavia, il Fossil Gen 6 riunisce un design attraente ad un prezzo decente. La moda è totalmente qui, ma il software è solo vicino.

4.0 stelle
Pro
  • Più veloce e più reattivo dei predecessori
  • Design attraente
  • Non troppo costoso
Contro
  • Non ha il nuovo Wear OS
  • Il monitoraggio del fitness è basilare
  • Il GPS è impreciso
  • è troppo facile premere accidentalmente i pulsanti
Show squirrel Widget

We check 1,000s of prices on 1,000s of retailers to get you the lowest new price we can find. Pocket-lint may get a commission from these offers. Read more here.

È nel design che vedrete l'unica vera differenza tangibile tra i vari modelli della linea Gen 6 di Fossil. Perché tutti gli orologi utilizzano essenzialmente gli stessi componenti hardware - come schermi, cardiofrequenzimetri, batterie e caricatori.

Pocket-lint

La nostra particolare unità di revisione è l'orologio Fossil Gen 6 standard in nero, che presenta un cinturino in silicone nero e una cassa in alluminio anodizzato nero. Sono disponibili altre varianti di colore, tra cui una con cassa argentata e cinturino in pelle marrone. Qualunque sia il modello scelto, comunque, non c'è alcun impedimento a scegliere il proprio cinturino.

Come è diventato consuetudine per la maggior parte degli smartwatch moderni, il Fossil Gen 6 ha un cinturino a sgancio rapido da 22 mm che è facile da estrarre e sostituire con qualsiasi altro che possa soddisfare la tua fantasia.

Le anse che li tengono sono arrotondate e compatte, quindi non lasciano troppo spazio tra il nostro polso e il metallo. Questo si combina con la cassa elegante per fare un orologio che è relativamente compatto e di basso profilo. Come risultato, l'orologio non si sente mai così grande e ingombrante come alcuni dei modelli precedenti del produttore, quindi starà bene sulla maggior parte dei polsi.

Pocket-lint

Un bordo smerlato circonda lo smusso sul davanti, dando all'orologio un po' di consistenza in più, mentre tre pulsanti si trovano sul bordo destro - quello centrale funge anche da corona girevole. Questi pulsanti sono perfettamente adeguati e scattano bene quando vengono premuti. Quello superiore lancia un'istantanea della salute per impostazione predefinita, mentre il pulsante inferiore serve per lanciare rapidamente GPay per i pagamenti senza contatto basati su NFC. Come al solito, il pulsante centrale/corona serve per lanciare l'elenco delle app e tornare alla schermata iniziale.

Tuttavia, c'è una lamentela sui pulsanti: sono troppo facili da premere per sbaglio. Ci siamo trovati regolarmente ad attivare accidentalmente Google Assistant quando abbiamo piegato il polso all'indietro, per esempio.

Per quanto riguarda gli schermi degli orologi, il pannello AMOLED del Fossil Gen 6 è molto buono. È dotato di neri molto profondi, che vengono alla ribalta quando si seleziona uno dei quadranti più scuri dell'orologio, o quando si attiva il display always-on. Il pannello nero si fonde con la lunetta nera intorno ad esso per formare una superficie scura senza soluzione di continuità.

Alcune delle facce dell'orologio - come la faccia Hombre mostrata qui sotto - presentano un colore che si fonde con lo sfondo nero. Sembra che la cornice, lo schermo e il colore si fondano insieme.

Pocket-lint

In un certo senso, sono i quadranti dell'orologio il punto di forza di Fossil. Ci sono un bel po' di opzioni che puoi selezionare subito senza dover andare sul Play Store per scaricarne altre. E in un sacco di stili diversi, molti dei quali hanno un volto ambientale always-on che si attiva dopo pochi secondi di inattività.

Se c'è un punto debole, è la mancanza di personalizzazione. Ma gran parte di questa limitazione è dovuta alla complessità dei quadranti degli orologi Fossil. Molti di essi sono caratterizzati da gradienti, strati e ombreggiature piuttosto complessi, e quindi quando si va a personalizzarli, si ottiene solo una manciata di colori diversi tra cui scegliere. Questa è una cosa che potrebbe cambiare quando Fossil offrirà finalmente l'ultima versione di Wear OS (quella che, al momento della scrittura, è disponibile solo sul Samsung Galaxy Watch 4).

Detto questo, parte della gioia di Wear OS è che hai la possibilità di sfogliare il Play Store e installare una qualsiasi delle centinaia di watch face di terze parti, molte delle quali hanno una personalizzazione più granulare, permettendoti così di cambiare il colore di sfondo del watch face, l'accento e le complicazioni.

Pocket-lint

Altrimenti è un affare standard di Wear OS, con il feed Discover di Google sulla sinistra della schermata iniziale che ti dà aggiornamenti istantanei, e schermate/widget a destra della schermata iniziale. È possibile aggiungere/rimuovere quelli che si desidera - quindi se si vuole dare un'occhiata veloce al tempo, il vostro programma imminente, l'attività quotidiana, o iniziare un allenamento, è tutto disponibile.

È possibile accoppiare con Android o iPhone, ma l'esperienza con quest'ultimo è molto più limitante. L'accoppiamento con Android significa che è possibile leggere e rispondere ai messaggi e alle notifiche dalle app di messaggistica, mentre una limitazione con iOS di Apple significa che è possibile solo visualizzare le notifiche piuttosto che rispondere direttamente dall'orologio.

Fossil Gen 6 è tra i primi smartwatch ad avere il processore Snapdragon Wear 4100+, che lo rende più veloce e reattivo dei suoi predecessori. C'è una differenza notevole quando lo si confronta con i vecchi modelli Wear OS.

Il caricamento della lista delle applicazioni è più immediato quando si preme la corona centrale, mentre la ricerca e l'installazione di applicazioni dal Play Store è anche più veloce, mentre le animazioni sullo schermo appaiono più fluide. Non c'è il leggero ritardo che a volte vedevamo nel Gen 5 o nelle generazioni precedenti.

Pocket-lint

Aggiungi questo alla sua lista di funzioni e il Gen 6 si sente come uno smartwatch veramente utile. Google Pay, per esempio, è davvero conveniente. Una volta impostato, basta premere il pulsante inferiore e poi tenere l'orologio vicino a un terminale senza contatto per autorizzare un pagamento.

Non c'è bisogno di digitare il PIN ogni volta che lo avvii, a patto che tu abbia digitato il PIN quando indossi l'orologio al mattino. Se tu (o qualcun altro) lo toglierai dal polso, esso rileverà quando è stato tolto e ti chiederà nuovamente il PIN la prossima volta.

C'è il Wi-Fi a bordo per aiutare con la velocità di download di app, contenuti e aggiornamenti, e una regolare connessione audio Bluetooth in modo da poter utilizzare l'orologio per rispondere alle chiamate telefoniche dal tuo orologio abbinato. Tutto sommato, si tratta di un solido set di funzioni.

Se c'è un'area che potrebbe essere migliorata, è la durata della batteria. Abbiamo ancora lottato per ottenere molto più di un giorno di utilizzo da una batteria piena. Quindi, se vuoi usare l'orologio per monitorare il tuo sonno ogni notte, passerai un po' di tempo il giorno dopo con l'orologio in carica.

Pocket-lint

Se scegliete questa opzione, fortunatamente non dovrete aspettare così a lungo come una volta per ricaricarla. Quando è vuota, la Gen 6 può raggiungere una carica dell'80% in soli 30 minuti, che è un enorme miglioramento rispetto alle vecchie generazioni. Il metodo di ricarica è ancora un disco magnetico dall'aspetto piuttosto economico con punti di contatto.

Se non volete tracciare il sonno, o vi svegliate con la batteria scarica al mattino, potete semplicemente ricorrere all'opzione defacto charging-it-overnight, rendendo la ricarica più veloce superflua.

Essere WearOS significa che puoi scaricare e installare qualsiasi numero di app per il fitness tracking sul tuo orologio, che tu voglia Strava, Nike Run Club o un altro, ci sono molte opzioni tra cui scegliere. Ma per ogni giorno, per tutto il giorno, ci sono due strade da percorrere.

Pocket-lint

Fossil ha le sue funzioni Wellness preinstallate sui suoi orologi moderni, offrendo una serie decente di funzioni come il monitoraggio dell'allenamento di base, il conteggio dei passi, il monitoraggio del sonno e il monitoraggio della frequenza cardiaca. L'unico problema: quei dati non vanno da nessuna parte, rimangono solo sul tuo polso. Quindi, per quanto sia utile averli sul tuo orologio, non puoi poi visualizzare quei dati sul tuo telefono, o sincronizzarli con un altro servizio.

La scommessa più sicura è usare invece Google Fit, che richiede un po' di pignoleria con il software, rimuovendo i widget di Wellness dalle schermate dei widget e sostituendoli con funzioni simili di Google. In questo modo, quando traccerai la tua attività quotidiana, si sincronizzerà con Google Fit sul tuo telefono.

Per questo tipo di monitoraggio, il Gen 6 funziona abbastanza bene. Vi darà una panoramica decente di quanto siete attivi e utilizza un sistema di punti cuore in cui misura quanto è intensa la vostra attività e cerca di motivarvi a soddisfare un obiettivo medio settimanale, piuttosto che colpire l'obiettivo giornaliero ogni singolo giorno. Tuttavia, per coloro che vogliono monitorare attività specifiche come la corsa o il ciclismo, ci sono opzioni migliori là fuori.

Pocket-lint

Abbiamo trovato che le prestazioni GPS del Gen 6 erano scarse in confronto ad altri orologi che abbiamo testato negli ultimi due anni. Anche su brevi sessioni di intervalli di 3,5 km era molto lontano dal bersaglio, spesso misurando 300-500 metri più lontano dei nostri orologi Garmin, Samsung e Huawei.

Guardando la mappa del percorso in seguito, è stato evidente che il tracciamento della posizione era incoerente, con strade diritte che mostravano linee di percorso che si contorcevano dappertutto. Non è sicuramente un orologio che raccomanderemmo per attività all'aperto serie.

Per ricapitolare

Uno smartwatch di bell'aspetto che è più veloce e più reattivo dei suoi predecessori. Ma mentre il nuovo hardware è qui, l'ultimo software Wear OS non lo è - e questo ci lascia desiderare un po' di più.

Scritto da Cam Bunton. Modifica di Stuart Miles.