Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico.

(Pocket-lint) - Google Nest Hub (seconda generazione) aggiorna il primo display intelligente di Google, originariamente lanciato come Google Home Hub .

Con un display da 7 pollici, rivaleggia con i modelli Echo Show di Amazon, cercando di portare unesperienza visiva su Google Assistant e inserire lazienda di Mountain View al centro della tua casa.

Questa volta, tuttavia, Google ha messo gli occhi sulla tua camera da letto.

Il nostro parere veloce

Questa nuova versione del Nest Hub apporta solo un paio di modifiche rispetto alla versione precedente: infatti, se non sei interessato al monitoraggio del sonno, allora potresti fare meglio a cercare il modello più vecchio a un prezzo scontato, perché tu non ti stai perdendo.

Il monitoraggio del sonno aggiunge una nuova dimensione. Poiché le persone si rivolgono sempre più alle tecnologie per monitorare il benessere e il sonno è unarea in crescita. Mentre la tecnologia funziona, lincertezza sui futuri costi di abbonamento potrebbe far riflettere, oppure potresti volerla provare e attraversare quel ponte nel 2022.

Fondamentalmente, Nest Hub 2021 è un buon dispositivo. È connesso, di buona qualità, uninterfaccia piacevolmente semplice e offre il miglior assistente vocale del settore. Se vuoi che la tua casa sia più intelligente, questo è un ottimo punto di partenza.

Alternative da considerare

Pocket-lintalternative foto 1

Orologio intelligente Lenovo

scoiattolo_widget_148841

Il Lenovo è un dispositivo da comodino compatto che ti offre tutti i vantaggi di Google Assistant in un piccolo pacchetto.

Pocket-lintalternative foto 2

Amazon Echo Show 8

scoiattolo_widget_167746

LEcho Show 8 è più grande, ma dispone di una fotocamera e delle capacità complete di Alexa.

Recensione di Google Nest Hub (2021): i sogni doro sono fatti di questo

Recensione di Google Nest Hub (2021): i sogni doro sono fatti di questo

4.5 stars - Pocket-lint recommended
Pro
  • Ottimo design
  • Bella interfaccia utente
  • Rilevamento del sonno funziona bene
  • Sincronizzazione con Google Fit
  • Accesso a YouTube
  • Supporto Chromecast
  • Ottimo hub per la casa intelligente
Contro
  • Alcuni fischiano quando gli altoparlanti dellAssistente Google
  • Il monitoraggio del sonno potrebbero avere costi di abbonamento futuri
  • Nessuna fotocamera per le videochiamate

Progettare e costruire

  • 120,4 x 177,4 x 69,5 mm, 558 g
  • Quattro colori
  • Design del display galleggiante

Dai unocchiata e ti mancherà. Il design del Nest Hub di seconda generazione è essenzialmente lo stesso del vecchio, ma ci sono alcune piccole differenze sul foglio delle specifiche, non che lo noterai davvero dallaltra parte della stanza.

Il nuovo Nest Hub rimane un simpatico display intelligente e questo design ci è sempre piaciuto. Si adatta ai design con rivestimento in rete che abbiamo visto su altri dispositivi Google negli ultimi anni, utilizzando colori di tessuto sicuri per aiutarlo a fondersi con larredamento della tua casa.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 2

È un display da 7 pollici, quindi non enorme, ma dai unocchiata allofferta di Amazon e lo troverai inserito tra Echo Show 5 ed Echo Show 8, anche se pensiamo che sembri un po più sofisticato.

Cè una cornice sul display - che ora incorpora una gamma di sensori e microfoni espansi - mentre cè un bilanciere del volume nella parte posteriore destra e un interruttore fisico muto nella parte posteriore centrale, a portata di mano.

È ancora un dispositivo di bellaspetto e mentre alcuni potrebbero pensare che un display da 7 pollici sia troppo grande per avere sul comodino, è esattamente dove Google vuole che tu lo metta.

Configurazione e introduzione del rilevamento del sonno

  • App Google Home
  • Calibrazione del monitoraggio del sonno

Configurare Nest Hub è facile. Dovrai avere l app Google Home sul tuo smartphone, poiché serve per controllare il dispositivo e per avviare la configurazione. Una volta collegato, bastano pochi semplici passaggi per far funzionare Nest Hub: la parte importante è connettersi al Wi-Fi e accedere con il tuo account Google.

Se hai già utilizzato dispositivi Google, ora ti sarà familiare e, come per i dispositivi Echo di Amazon, laccesso prepara lAssistente Google e ti connetti rapidamente con tutto ciò che hai configurato senza già lassistente.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 19

È fantastico, perché significa che tutti i tuoi dispositivi domestici intelligenti connessi ora funzioneranno dal tuo Nest Hub, se hai Voice Match attivo nellAssistente Google, saprà chi sei e adatterà i risultati a te, quindi sei a posto .

Sarebbe quasi tutto per un normale dispositivo Google, ma il rilevamento del sonno porta con sé alcuni requisiti aggiuntivi: la calibrazione.

Il rilevamento del sonno su Nest Hub utilizza una gamma di sensori, tra cui temperatura, luce, suono e il chip radar Soli che abbiamo visto in precedenza nei telefoni Pixel 4 . Insieme, questi sensori saranno in grado di darti un quadro completo di come hai dormito e delle condizioni in cui lo stavi dormendo.

Ma prima di tutto devi assicurarti che il radar Soli sia in grado di vederti. Emette onde elettromagnetiche a corto raggio a bassa potenza che gli consentono di rilevare il movimento. È importante capire che non utilizza telecamere per questo, quindi non ti spia visivamente mentre dormi.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 21

Ciò significa che il posizionamento è importante e che devi eseguire un processo di calibrazione per portare il Nest Hub nella posizione giusta in modo che funzioni. Non ci vuole molto e tutto ciò che devi fare è fondamentalmente sdraiarti a letto con il dispositivo sul comodino e farà le sue cose. Se è nella posizione sbagliata, ti chiederà di regolarlo.

Ci sono alcune cose che devi sapere qui: in primo luogo, deve essere focalizzato sulla parte superiore del tuo corpo e, in secondo luogo, deve essere allincirca allo stesso livello di te. Se è troppo basso, non sarà in grado di rilevare nulla perché sta guardando a lato del letto, quindi non va bene metterlo per terra o su una libreria un metro più in alto di te.

Per la maggior parte, dovrebbe essere semplice e in pochi minuti è stato tutto configurato, ma devi ricordare che non puoi spostarlo troppo e non puoi metterci cose davanti, come un bicchiere dacqua, perché bloccherai la vista.

Monitoraggio del sonno e prestazioni al capezzale

  • Sensori per rilevare il sonno
  • Riepilogo del sonno personalizzato
  • Sincronizzazione con Google Fit

Utilizzando tutti i sensori, Nest Hub raccoglie dati e, utilizzando un algoritmo, può capire cosa sta succedendo.

Da questi dati può dire quando entri a letto, quando vai a dormire, quando sei disturbato durante la notte e quando ti alzi. Sa anche quando sei sveglio ma oziando a letto rifiutando di alzarti.

Questo è il primo dispositivo convergente a offrire il monitoraggio del sonno che non richiede alcun tocco fisico. Abbiamo visto e utilizzato il monitoraggio del sonno di Apple, Fitbit e Garmin dove è necessario indossare un orologio. Abbiamo utilizzato sistemi come ResMed SleepScore e Withings Sleep Analyzer , ma è probabile che Nest Hub sia più popolare.

Il problema con lindossare qualcosa è che può disturbarti mentre ti muovi - e ci stai sudando tutto il giorno e tutta la notte. Il problema con alcuni degli altri dispositivi di rilevamento è che fanno solo una cosa, mentre Nest Hub è il tuo familiare display intelligente basato su Google e il tuo compagno di monitoraggio del sonno.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 6

Abbiamo dormito con Nest Hub nellultima settimana e abbiamo riscontrato che il monitoraggio del sonno è abbastanza accurato. Ma prima di tutto, non cè bisogno di preoccuparsi di avere un display LCD da 7 pollici accanto al letto: si attenua molto bene, quindi non si illumina sul lato del letto e ti tiene sveglio.

Il rilevamento quando si entra nel letto sembra accadere in qualsiasi momento in cui si entra a letto. Torna da una corsa e buttati sul letto mentre controlli le tue statistiche Strava e vedrai la notifica sullo schermo che ti dice che ti ha rilevato.

Ma Nest Hub è abbastanza intelligente da capire cosa sta succedendo e quando. Poiché cè unelaborazione da eseguire, ci sono momenti in cui ti verrà detto che sta elaborando, ad esempio quando ti svegli. Ciò è dovuto principalmente al fatto che sta aspettando di vedere quando ti alzi dal letto in modo che possa riferire su quanto tempo ti ci è voluto per alzarti e così via.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 7

I dati sono disponibili per essere toccati sul display al mattino oppure puoi chiedere a Google Assistant. I risultati si sincronizzano anche con Google Fit in modo che tu possa esaminarli sul tuo telefono, ma ancora una volta, questi varieranno e potrebbero cambiare leggermente a seconda di quando guardi Google Fit e di come ciò corrisponda a qualsiasi elaborazione eseguita da Nest Hub.

I risultati sono interessanti e sicuramente accurati, ma non cè uninterruzione del sonno pesante o leggero come otterrai da Fitbit. Inoltre, non penserà che stai dormendo sul divano quando guardi un film come a volte fa Garmin, ma ci sono dei limiti.

Ad esempio, in una notte disturbata, potresti provare a dormire, poi leggere un po, girarti e rigirarti un po e, come ultima risorsa, tentare di addormentarti mettendoti in uno stato meditativo. Chiunque soffra di insonnia leggendo saprà cosa vuol dire svuotare la mente, calmare il respiro e restare immobile, sperando che tu possa addormentarti - ed è qui che Google pensa che tu stia dormendo, quando non lo sei.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 8

Altrimenti, nei normali giorni di sonno, abbiamo riscontrato che i rapporti sono accurati, rilevando le pause del bagno nel mezzo della notte e sapendo quando ti sei svegliato prima di quanto volevi. Rileva anche il russare e la tosse, che possono essere una piccola cosa che disturba il sonno.

Lanalisi di Google tenta quindi di fornirti un feedback per migliorare le tue abitudini. Per noi, il nostro tempo medio di sonno è stato un po breve e Nest Hub ci dice che a volte andiamo a letto troppo presto e restiamo a letto svegli quando dovremmo alzarci la mattina. Sta cercando di stabilire una routine migliore.

Anche tutto ha un senso: quei giorni in cui ci viene detto che il sonno è "abbastanza riposante" ci svegliamo sentendoci riposati; nei giorni in cui è stato "irrequieto", lo possiamo sentire anche noi. Il fatto è che non abbiamo bisogno di dirlo. Se queste informazioni sono utili sarà una decisione personale.

Pocket-lintschermi foto 1

Quello che Google non sembra fare è mettere questo in un contesto con qualsiasi altra cosa. Non cè relazione tra il sonno e lattività come si ottiene da Garmins Body Battery. Inoltre, non è chiaro quanto potresti dover pagare per questi dati in futuro.

Esatto: è unanteprima gratuita fino alla fine del 2021, ma poi Google dice: "Al termine dellanteprima, potrebbe essere necessario un abbonamento a pagamento". Al momento non sappiamo quale potrebbe essere il costo. Inoltre, non sappiamo come questi dati potrebbero integrarsi con Fitbit, ma Google ha affermato che sta esaminando come potrebbe funzionare.

Naturalmente, se tutto quanto sopra ti riempie di orrore, è un servizio opt-in. Non devi assolutamente avere il monitoraggio del sonno.

Display, interfaccia e qualità del suono

  • 7 pollici 1024 x 600 pixel
  • 3 microfoni, driver dellaltoparlante da 1,7 pollici
  • Assistente Google

Cè un display da 7 pollici sulla parte anteriore del Nest Hub, con una risoluzione di 1024 x 600 pixel. Non è molto alto in termini di risoluzione, ma non abbiamo nulla di cui lamentarci quando si tratta di qualità.

Cè uninterfaccia visivamente accattivante presentata da Google e pensiamo che sia migliore dellequivalente di Amazon sui modelli Echo Show: sembra solo un po più utile. Gran parte di ciò si riduce al fatto che Google ha più informazioni da inserire per offrirti contenuti che ti piacciono, come notizie pertinenti.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 9

Puoi scorrere le schermate per accedere a varie sezioni: benessere, controllo della casa, media, comunicazione, inclusa la sezione scopri. Lopzione multimediale sarà già collegata al tuo account Spotify (se hai collegato i due) mentre YouTube è in primo piano e al centro.

Google può anche sfruttare il supporto Chromecast , che consente di trasmettere contenuti anche a Nest Hub, quindi può essere un po più dinamico del dispositivo di Amazon.

Google Assistant rimane intelligente come sempre e si è sviluppato progressivamente negli ultimi anni. Abbiamo una critica ed è il sibilo che accompagna le risposte orali. Questo era rilevabile anche suNest Audio , qualcosa che Google dovrebbe davvero correggere per aumentare lofferta complessiva, non è qualcosa che fa Alexa.

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 20

Dei due, diremmo che Google è un po più intelligente, spesso in grado di dare risposte più intelligenti, ma ci sono alcuni servizi ottimizzati meglio per i dispositivi Echo, come richiedere le notizie della BBC: è solo meglio quando Alexa lo offre.

Quando si tratta di qualità degli altoparlanti, Nest Hub ha un singolo driver da 1,7 pollici. Ha potenziato i bassi rispetto alla versione precedente per un suono complessivo più ricco e pensiamo che sia ottimo come unità da comodino, forse un po debole se hai intenzione di usarlo come altoparlante principale in una stanza: vorresti il Nest Hub Max invece per quello.

La nuova mini centrale elettrica portatile RIVER di EcoFlow è perfetta per i viaggi

Confrontandolo brevemente con Alexa e Echo Show 8 - leggermente più grande di questo modello - ha anche un suono più grande. Il più piccolo Echo Show 5 ha anche un driver da 1,7 pollici, che ti dà unidea di come questi dispositivi si confrontano.

Casa intelligente e funzioni estese

  • Filo, Bluetooth, Wi-Fi
  • Chromecast integrato

Non cè una fotocamera progettata su Nest Hub e Google ha avuto lopportunità di metterne una su questa versione aggiornata e ha deciso di non farlo. Per alcune persone questo sarà un grosso svantaggio, per altri un vantaggio significativo.

Tuttavia, esiste una gamma di altre tecnologie di connettività e la maggior parte ne abbiamo già trattate: Wi-Fi per la connessione a Internet, Chromecast tramite lo stesso percorso, Bluetooth per utilizzare il tuo Nest Hub come altoparlante o per collegarlo a un altoparlante Bluetooth .

Pocket-lintGoogle Nest Hub (2021) foto 10

Poi cè Thread . Thread è un protocollo di casa intelligente wireless relativamente nuovo che funziona su una rete mesh. Il Nest Hub può essere parte di un sistema Thread, proprio come può esserlo lApple HomePod Mini : funzionava esattamente come uno Zigbee sui modelli Echo.

Poiché si tratta di una tecnologia che sta appena iniziando ad affermarsi, non labbiamo testata. Abbiamo testato Nest Hub con il set più ampio di dispositivi per la casa intelligente che abbiamo già collegato a Google Assistant tramite lapp Home e non abbiamo riscontrato problemi - e in futuro, se acquisterai dispositivi dotati di Thread, lidea sarà che puoi controllarli direttamente da Nest Hub senza la necessità di un hub dedicato per qualunque dispositivo siano.

Tutto sommato, Nest Hub è ancora un dispositivo super connesso, in grado di svolgere la sua parte come centro della tua casa intelligente, proprio come suggerisce il nome.

Per ricapitolare

Google Nest Hub aggiunge il monitoraggio del sonno e lo fa in modo efficace, offrendo unalternativa tecnica ai tappetini o indossando un tracker. Senza il monitoraggio del sonno, questo è un display intelligente ben progettato con unottima interfaccia utente e la comodità di molti servizi connessi, alimentato da Google Assistant.

Scritto da Chris Hall.