Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Se c'è una cosa in cui Google è bravo, è la ricerca. I suoi 20 anni di esperienza lo hanno aiutato a diventare il sito numero uno in cui tutti andiamo quando vogliamo cercare qualcosa. Diamine, la maggior parte delle persone dice semplicemente "Google".

Oltre alla ricerca, usiamo i marchi di Google per una serie di compiti, tra cui ottenere indicazioni, inviare e-mail e guardare video. Poi, nel 2016, Google ha presentato Google Assistant: un modo vocale e conversazionale per interagire con i prodotti e i servizi di Google.

Questi sono stati tutti trampolini di lancio per la gamma di dispositivi Google Home, ora composta dall'Home originale, l'Home Mini, l'Home Max, il Nest Hub ribattezzato e il prossimo Nest Hub Max. Qui ci stiamo concentrando sull'Home originale, l'altoparlante collegato di Google da 129 sterline/$129 che permette di sfruttare tutto ciò che Google offre senza dover toccare o cliccare su uno schermo.

È in diretta competizione conEcho di Amazon, che è sul mercato dal 2014 ed è un po' più avanti con le integrazioni, ma due decenni di esperienza nella ricerca danno a Home il vantaggio?

Il nostro parere veloce

Due decenni di esperienza nella ricerca danno a Home il sopravvento su Amazon Echo? In termini di risultati di ricerca, sì. Ma è il prodotto migliore? Questo dipende davvero da ciò che si cerca da un altoparlante connesso al Wi-Fi e da quali prodotti si hanno già in casa. Quando abbiamo recensito per la prima volta Google Home, era più bello di Echo, ma non così completo.

Home è migliorato significativamente negli ultimi due anni. Ci sono ora un numero enorme di integrazioni e partnership di terze parti, che si espandono continuamente. Potrebbe non avere ancora le migliaia di abilità di Amazon Alexa, ma sta certamente migliorando tutto il tempo con sempre più funzioni che appaiono.

Home è già grande nei punti di conversazione e nella ricerca, ed è anche un grande altoparlante, per non parlare di un brillante controller per la casa intelligente se si dispone di dispositivi compatibili. Anche la gamma Home si è ampliata, offrendo più modi per portare l'Assistente di Google nella vostra casa, con la Home Mini un ottimo compagno per la Home originale e il Nest Hub il dispositivo perfetto per chi ha dispositivi per la casa intelligente.

Quindi, in molti modi, preferiamo Home. È maturato molto dal suo primo lancio e continua a farlo, quindi se non vi dispiace aspettare che raggiunga il suo pieno potenziale, allora è l'altoparlante da prendere. È bello, ha un ottimo suono e ha il potenziale per essere il miglior altoparlante con assistenza vocale.

Recensione di Google Home: Un assistente vocale migliore di Amazon Echo?

Recensione di Google Home: Un assistente vocale migliore di Amazon Echo?

4.0 stelle
Pro
  • Il design di bell'aspetto si integrerà ovunque in casa
  • I controlli del pannello tattile
  • I risultati approfonditi basati sulla conversazione e la ricerca
  • Supporta fino a sei utenti
Contro
  • Meno supporto di app di terze parti rispetto ad Amazon Echo
  • Captazione del microfono limitata quando la musica è in riproduzione

squirrel_widget_148299

Design flessibile

  • 96,4mm x 142,8mm; 477g
  • Finitura bianca, basi intercambiabili
  • Pannello touch e controllo vocale

Google Home è il sogno di un minimalista. È un dispositivo corto - circa la metà delle dimensioni dell'Echo originale - e mentre è disponibile solo in bianco, è ancora possibile abbinarlo al tuo arredamento cambiando le basi. Google vende basi opzionali per £18/$20 in una varietà di finiture e colori in tessuto o metallo.

È stato paragonato a un deodorante per ambienti, ma ci piace molto il design perché non sembra fuori posto in nessuna parte della nostra casa - camera da letto, cucina o soggiorno. Inoltre, non odora di potpourri, per fortuna.

La parte superiore di Google Home si inclina ad angolo e nasconde un pannello sensibile al tocco. I gesti di swipe permettono agli utenti di cambiare il volume, riprodurre e mettere in pausa la musica, e attivare la modalità di ascolto di Google Assistant. Luci colorate, molto Googley, brillano nel pannello quando Home sente le parole di veglia "OK Google" o "Hey Google" o risponde a un comando. C'è anche un pulsante on/off del microfono sul retro.

In confronto, Amazon Echo, ha un anello di luce blu nella parte superiore con controlli fisici per il volume così come la modalità di ascolto muto e quant'altro. La gamma Echo si è sviluppata nel tempo, offrendo ora un bordo di materiale in numerose opzioni per una finitura più premium, ma probabilmente non ha un aspetto futuristico come la configurazione di Home.

Controllo vocale di Google Home

  • Controllo vocale usando "OK Google" o "Hey Google
  • Riconoscimento vocale a distanza per l'uso a mani libere

Le uniche altre cose che noterete sulla metà superiore di Home sono due scanalature per i microfoni a campo lontano, che teoricamente permettono a Home di raccogliere i vostri comandi vocali dall'altra parte della stanza. Questa è la chiave per un prodotto largamente controllato dalla voce.

Pocket-lintgoogle home recensione immagine 5

Tuttavia, abbiamo scoperto che il pick-up non è molto accurato quando il componente dell'altoparlante del dispositivo è in piena esplosione. Almeno con le voci più alte: cioè donne e bambini. Con le voci maschili più forti, tipicamente più profonde, sembrava sentire quasi sempre, anche con la musica che suonava attraverso più altoparlanti nello stesso spazio.

Con una musica più tranquilla o senza, tuttavia, Home non ha problemi a sentirci. Google ha messo a punto il dispositivo per gli accenti regionali, così la versione britannica è dotata di un accento decisamente più britannico rispetto al suo cugino americano. Può anche fare traduzioni in vari accenti.

Simile ad Amazon Echo, Home può ascoltare e rispondere ai vostri comandi vocali. A differenza di Echo, però, non è possibile cambiare le parole di veglia OK Google/Hey Google, mentre Alexa di Amazon può essere modificata, rendendola un po' più umana. È necessario dire le parole di veglia ogni volta che si vuole interagire con Home, ma c'è un'impostazione nell'app Google Home per consentire la "Conversazione continua", per cui Google Home continuerà ad ascoltare dopo aver risposto a una domanda successiva.

Ad alcune persone non piace l'idea che Google ascolti sempre voi e la vostra famiglia mentre trasmette le informazioni al cloud per l'elaborazione. Quindi, nel tentativo di alleviare le preoccupazioni sulla privacy, Google ha promesso che non ti sta registrando costantemente, e come abbiamo detto, include un pulsante muto che spegne completamente la funzione di ascolto.

Pocket-lintgoogle home recensione immagine 2

Google permette anche di sbirciare tutti i dati che Home invia avanti e indietro (vai a myactivity.google.com). Quando abbiamo guardato la nostra attività, era ovvio che usiamo Home per lo più come un altoparlante musicale collegato, e come un controller di casa intelligente, così come per riprodurre musica in tutta la nostra casa con la funzione multi-room di Chromecast Audio.

Qualità dell'altoparlante Google Home

  • Driver dell'altoparlante da 2 pollici
  • Due radiatori passivi da 2 pollici
  • Nessuna connettività Bluetooth

Per quanto riguarda la qualità audio, Google Home ha due radiatori passivi per i bassi e l'uscita è abbastanza adeguata per riempire una stanza. Pensiamo che sia abbastanza forte, con una discreta qualità del suono per il suo prezzo di 129 sterline. Se stai solo cercando un altoparlante medio per sedersi sul bancone della cucina o sul comodino della camera da letto e riprodurre casualmente alcuni brani, stai sicuro che Home farà il lavoro proprio bene.

Abbiamo trasmesso brani in streaming da fonti integrate come Google Play Music, YouTube Music, Spotify e Pandora. L'abbiamo anche usato per trasmettere audio in modalità wireless dal nostro telefono e dal laptop.

Pocket-lintgoogle home recensione immagine 8

Sfortunatamente, Google Home non ha la connettività Bluetooth, quindi dovrai usare app e servizi con esso che supportano Google Cast - ma questo è praticamente tutto.

Home può anche inviare l'audio a un altoparlante collegato a Chromecast Audio. Basta dire "Ehi Google, riproduci questo su Chromecast Audio". Per la riproduzione multi-room, basta dire "Play my easy listening playlist on [qualunque sia il nome del gruppo]" e riprodurrà la musica dal fornitore di musica scelto attraverso gli altoparlanti collegati a quel gruppo Chromecast Audio. Nel nostro test, abbiamo usato Spotify e raggruppato l'unità Home insieme a due unità Chromecast Audio per creare un gruppo di tre stanze. Ha funzionato molto bene.

Infine, è possibile raggruppare più altoparlanti Home insieme e trasmettere in streaming attraverso tutti loro allo stesso tempo. Anche Echo può raggruppare le unità Echo, inoltre supporta il casting verso i dispositivi Fire TV.

Per quanto riguarda lo streaming video, se si collega un Chromecast in, diciamo, una camera da letto TV, si può dire "OK Google, riproduci i video di Pocket-lint sulla mia camera da letto TV", o "guarda Iron Fist", e li riprodurrà immediatamente da vari servizi, compresi YouTube e Netflix.

Pocket-lintgoogle home recensione immagine 4

È interessante notare che abbiamo scoperto che Home aveva bisogno di conoscere il nome esatto di una canzone se gli chiedevamo di mettere in sequenza qualcosa di specifico, e non ci capiva quando abbiamo accidentalmente lasciato fuori una parola dal titolo della canzone, mentre Echo non sembra avere questo problema così spesso.

Risparmia GRANDE sulle centrali elettriche portatili con la vendita di Natale di EcoFlow

Assistente Google su Google Home

  • Supporta Android 4.2 / iOS 8.0 e superiori
  • Controllore di casa intelligente
  • Allarmi e promemoria
  • Capacità di chiamata

Google Home è tutto su Google Assistant, in realtà, che è la porta di accesso alle informazioni di domanda e risposta. Assistant non ha un nome da persona reale, come Alexa o Siri, ma ha una voce femminile (sorta di robotica) e si può cambiare la voce. Ci sono un paio di opzioni diverse.

Google Assistant è sempre in attesa che tu parli o gli chieda qualcosa. Puoi chiamarlo per quei compiti quotidiani e banali come gestire i timer da cucina, impostare le sveglie mattutine e ricordare le liste della spesa. Puoi anche chiedere all'Assistente di ottenere informazioni sul tempo e sul traffico, cercare voli, controllare il tuo calendario, ottenere informazioni commerciali locali e ordinare un Uber per te.

L'assistente fa anche battute e curiosità: basta dire "OK Google, intrattienimi", e vedere cosa succede dopo.

Pocket-lintgoogle home recensione immagine 3

È anche possibile controllare tutti i dispositivi domestici intelligenti compatibili, dalle luci intelligenti alle spine intelligenti. Questa è un'area che è migliorata significativamente per Google Home dal suo primo lancio. Ci sono molti più dispositivi compatibili ora, rendendo Home molto più utile come controller per la casa intelligente.

Home non è ancora in grado di fare alcune cose che ci piacerebbe vedere, come controllare la nostra Gmail per nuovi messaggi o tenere traccia dei nostri pacchetti, ma ora è in grado di chiamare i nostri amici per noi, qualcosa che non era in grado di fare in origine. È anche in grado di fare cose come aggiungere appuntamenti al nostro Google Calendar e impostare promemoria, anche queste cose non erano originariamente in grado di fare quando lo abbiamo recensito.

E sicuramente ha le cose tipiche; ora è la nostra sveglia quotidiana ed è un modo molto facile per controllare il punteggio delle nostre squadre preferite.

Cercare le risposte

  • Segue l'uso dei pronomi
  • Ricorda il contesto
  • Supporto per più utenti

Dove Home ha un notevole vantaggio su Amazon Echo è nella capacità di ricerca.

Pocket-lintgoogle home recensione immagine 23

In primo luogo, capire che Assistant può seguire il vostro uso dei pronomi e ricordare il contesto per le domande di follow-up, mentre Alexa non può. Ciò significa che puoi chiedere "OK Google, chi è il presidente degli Stati Uniti?" e poi chiedere "OK Google, quanti anni ha?", e Assistant saprà che stai chiedendo l'età del presidente.

In secondo luogo, Assistant attinge dalla maggior parte dei servizi online di Google così come dal suo profondo pozzo di conoscenza della ricerca. Si può chiedere cosa si dovrebbe avere per cena, e Google Assistant individuerà i posti locali per mangiare e servirà suggerimenti. Ci sono infinite cose che puoi chiedere, e nove volte su 10 avrà una risposta per te. Alexa, d'altra parte, sembra davvero amare la frase "Non capisco la domanda". Se vi capita di stordire Assistant, semplicemente si scusa e dice che non può farlo "ancora", che è un modo sottile per Google di ricordare alle persone che altre funzioni sono in arrivo.

Pocket-lintgoogle home recensione immagine 6

Al lancio, la nostra più grande lamentela con Home era che funzionava solo con un account Google alla volta. Questo è stato ora affrontato sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti, con Home che permette di registrare fino a sei account. L'assistente è abbastanza intelligente da distinguere anche tra le voci se gli si insegna attraverso l'app Google Home, quindi non c'è bisogno di istruire il sistema per cambiare account. Molto adatto alle famiglie.

Quali app supporta Google Home?

  • Nest, Hive, Honeywell riscaldamento tutti compatibili
  • Philips Hue, luci IKEA compatibili
  • Supporto per la crescita

Home è progettato per sedersi nella vostra casa e non solo essere il vostro assistente, ma anche il vostro mezzo principale per controllare i gadget della casa intelligente - con solo la vostra voce, come abbiamo brevemente detto. Echo di Amazon fa anche questo, con entrambi gli altoparlanti che ti permettono di accendere o spegnere le luci intelligenti compatibili, controllare un termostato intelligente, accendere o spegnere le spine intelligenti e altro ancora.

Usiamo il nostro Google Home per questo ogni singolo giorno e funziona brillantemente. È anche possibile programmare i comandi IFTTT. Sia Home che Echo sono veri e propri centri di controllo per la casa, la decisione tra di loro si riduce probabilmente alla piattaforma che preferite o al sistema che avete acquistato.

Echo è in giro da più tempo di Home, quindi originariamente aveva un grande vantaggio in termini di integrazioni, anche se Google sta chiudendo questo gap rapidamente. Home supporta un numero enorme di aziende di smart home ora, tra cuiGoogle Nest, Philips Hue, Samsung SmartThings, Belkin Wemo,Honeywell, Arlo, Ikea, TP-Link e molti altri.

Potrebbe non essere ancora così ampia come la vasta lista dell'Echo, ma l'integrazione di Google ha accelerato rapidamente e continua a farlo.

squirrel_widget_148299

Per ricapitolare

Google Home è maturato molto dal suo primo lancio e continua a farlo, quindi se non vi dispiace aspettare che raggiunga il suo pieno potenziale, allora è l'altoparlante di assistenza vocale da prendere. È bello, ha un ottimo suono e ha il potenziale per essere il miglior altoparlante di assistenza vocale in circolazione.

Scritto da Maggie Tillman e Elyse Betters. Modifica di Stuart Miles.