Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Torna indietro di cinque anni e probabilmente avresti riso se qualcuno ti avesse detto che lilluminazione controllata da smartphone o smartwatch nella tua casa, come Osram Lightify, sarebbe una cosa un giorno. Bene, ora è una cosa, e anche una grande cosa.

Philips Hue è stato lanciato nel 2012 , segnando la strada per i sistemi di illuminazione intelligenti e si è evoluto in modo significativo negli ultimi tre anni, ma ha anche guadagnato un po di calore dai sistemi concorrenti come Lightify.

Osram esiste da oltre 100 anni, quindi è un marchio noto a molti. La gamma Lightify porta Osram nellera digitale e taglia abilmente Philips Hue in termini di prezzo, pur offrendo molte delle stesse caratteristiche. È unalternativa abbastanza buona avere Hue che trema nelle sue prese?

Il nostro parere veloce

Osram Lightify è un sistema decente e con £ 10 in meno per lampadina rispetto agli equivalenti di Philips Hue, potresti risparmiare un po di soldi se prevedi di sistemare lintera casa (o anche il giardino).

Tuttavia, mentre Lightify è ricco di funzionalità, alcune funzioni come lintegrazione IFTTT (If This Then That) e altre devono ancora arrivare. Troviamo anche che lapp non sia bella come Philips Hue e ci sono alcune aree che potrebbero essere rese più semplici, come laccesso alla modifica dei colori, il tempo di risposta e gli errori durante la corrispondenza dei colori da unimmagine. A parte queste piccole lamentele, Lightify fa quello che ti aspetteresti da un sistema di illuminazione intelligente.

Lightify è il più grande concorrente di Philips Hue in termini di prezzo e funzionalità, ma ha ancora molta strada da fare prima che si spengano le luci per Hue. Tuttavia, è un ottimo inizio da Osram che migliorerà solo nel tempo.

Osram Lightify recensione: luci spente per Philips Hue?

Osram Lightify recensione: luci spente per Philips Hue?

4.0 stelle
Pro
  • Buone caratteristiche
  • Configurazione semplice
  • Numerose opzioni e accessori
  • Compatibile con Zigbee
  • Il gateway non richiede laccesso diretto al router
  • Più economico di Hue
Contro
  • Lapp potrebbe essere migliore
  • La corrispondenza dei colori dellimmagine non è molto accurata
  • La lampadina lenta a rispondere allapp a volte

Osram Lightify recensione: Design

Una lampadina è una lampadina; non cè molto da dire su uno in termini di design. Allinterno della gamma Lightify sono disponibili diversi tipi di lampadine, con altre in arrivo, quindi entro la fine del 2015 ci saranno numerose opzioni e accessori. Faretti da giardino, luci di superficie, strisce luminose e faretti, insieme a una lampadina bianca e una colorata, tutte collegate e controllate tramite lapp dedicata.

La CLA 60 RGBW è la lampadina standard a vite che ha illuminato la nostra vita. Tuttavia, mentre le lampadine Philips Hue hanno una parte superiore piatta, questa lampadina Lightify è arrotondata. Questa particolare lampadina intelligente è in grado di fornire 16 milioni di diversi colori RGB, inclusa la temperatura del colore della luce bianca. È un po più pesante di quanto ti aspetteresti, ma non è come se avessi bisogno di tenerlo.

Pocket-lintosram lightify recensione immagine 6

In termini di numeri, il CLA 60 RGBW produce lequivalente di 60 W (per unuscita di 10 W) e fornisce 810 lumen, il che significa circa 80 lumen per Watt. La luminosità è buona, il che è fantastico in quanto non vorremmo scambiare unilluminazione decente per non doverci spostare dal divano per accenderlo o spegnerlo.

Osram afferma che la lampadina durerà 20.000 ore, il che sarebbe pari a 20 anni se usata per 2,7 ore al giorno. Sono 10 anni in più rispetto alle affermazioni di Philips per Hue, ma resta da vedere se sarà così nella realtà... non abbiamo una macchina del tempo per scoprirlo.

Recensione di Osram Lightify: installazione

Lo starter kit Osram Lightify viene fornito con la lampadina CLA 60 RGBW e un Gateway, questultimo un cubo che si inserisce in una presa di corrente per comunicare con la lampadina. È ragionevolmente piccolo, quindi non attira troppa attenzione dalla sua posizione della presa.

Le istruzioni sono semplici per completare la configurazione di Lightify, anche se ci sono voluti alcuni minuti in più rispetto a Philips Hue. Cè un codice QR sul retro del gateway, oltre a una password Wi-Fi specifica per il modello, che dovrai annotare prima di collegare poiché è difficile da raggiungere una volta collegato.

Lapp richiede di scansionare il codice QR per iniziare la configurazione, dopodiché dovrai inserire il codice di attivazione inviato alle-mail fornita quando ti registri per un account Lightify. Successivamente, le istruzioni includono il collegamento di Lightify alla rete domestica, lavvitamento della lampadina che si collegherà al Gateway, lo spegnimento e la riaccensione dellinterruttore della luce e lassociazione di ciascuna lampadina facendo clic sui loro equivalenti virtuali quando compaiono nella sezione dispositivi disponibili .

Una delle cose migliori di Lightify è che il gateway non ha bisogno dellaccesso diretto al tuo router, il che significa che non devi sacrificare una delle porte Ethernet, come fai con Philips Hue e altri sistemi. È anche veloce associare i dispositivi e abbiamo persino spostato la lampadina da una lampada allaltra e non è stato necessario riassociarla.

Osram Lightify recensione: Caratteristiche

Lightify offre molte delle stesse funzionalità di Philips Hue, inclusa la possibilità di scegliere uno dei 16 milioni di colori, scegliere la temperatura della luce bianca (anche utilizzando la lampadina colorata) e controllare a distanza ogni lampadina dallapp.

Cè un selettore di colori che ti consente di selezionare qualsiasi colore allinterno di unimmagine tramite lapp in modo da poterlo replicare allinterno della stanza in cui si trovano le lampadine. Scatta una foto di un tramonto, ad esempio, oppure puoi abbinare le luci allo sfondo o tovaglioli per una cena. Tocca a voi. Puoi anche impostare le tue creazioni come una scena e poi metterle su un programma, in modo da poter impostare le luci in modo che si accendano con un tema del tramonto ogni mattina alle 7:00.

Tuttavia, abbiamo scoperto che il selettore di colori non era sempre del tutto accurato quando si trattava di selezionare da unimmagine. Il colore selezionato e mostrato nellapp rappresentava limmagine da cui era stato prelevato, ma il colore fornito dalla lampadina stessa non corrispondeva con la stessa precisione. Ad esempio, abbiamo ottenuto un beige rosa invece di erba verde e rosa invece di un muro marrone. Gli piace il rosa, a quanto pare. Tuttavia, questo era solo il caso dei colori selezionati da unimmagine, poiché il normale selettore di colori dal selettore a ruota standard era eccezionale.

Pocket-lintosram lightify recensione immagine 7

Le scene possono essere preferite in modo da poterle ritrovare facilmente quando si desidera utilizzarle di nuovo, e ci sono anche alcune scene predefinite: relax; attivo; e modalità impianto. Come ci si aspetterebbe, la modalità relax trasforma le luci in colori che si dice aiutino il corpo a rilassarsi, mentre la modalità attiva è pensata per tenerti più vigile e la modalità pianta aiuta a creare le giuste condizioni per le piante dappartamento.

Ovviamente puoi accendere e spegnere le luci, raggrupparle e abbassarle tutte dallinterno dellapp, nonché aggiungere timer per far sembrare che qualcuno sia a casa quando sei fuori. La funzione di pianificazione è eccezionale e funziona perfettamente: avevamo programmato che la nostra lampadina nel nostro ufficio si accendesse alle 9 e si spegnesse di nuovo alle 17:30, cosa che faceva felicemente ogni giorno.

Qualcosa che vale la pena ricordare è che impiega circa mezzo secondo perché la lampadina risponda a un comando dallapp, che si tratti di un cambio di colore o di alimentazione. Lo stesso vale quando si utilizza linterruttore a muro fisico per accendere lunità. Non è un problema enorme, ma nessun ritardo sarebbe meglio.

Per controllare la lampadina Lightify tramite lapp, vale anche la pena notare che avrai bisogno che linterruttore principale rimanga sempre acceso. Questo non è un problema se hai equipaggiato lintera stanza con le lampadine Lightify, ma in caso contrario dovrai comunque alzarti e raggiungere linterruttore. Tra i lati positivi, tuttavia, puoi spegnere la lampadina Lightify e la lampadina non Lightify rimarrà accesa, il che a volte è utile.

Osram Lightify recensione: App

Lapp Lightly è semplice, facile da navigare, ma non così sofisticata e ricca di funzionalità come lapp Philips Hue. In difesa, però, Hue ha tre anni in più di esperienza.

Ci sono quattro sezioni nella parte inferiore dellapp Lightify che comprendono Home, Dispositivi, Funzionalità e Impostazioni. Ci sono anche tre sezioni nella parte superiore dellapp: un simbolo nuvola, il simbolo Lightify e un segno più. Il simbolo Lightify spegnerà rapidamente le lampadine collegate al Gateway (puoi avere un totale di 50 collegati a un Gateway), mentre il segno più ti permette di aggiungere un nuovo gruppo e nominarlo, come Office.

Allinterno della sezione Home è presente una dashboard principale di tutti i gruppi e le scene create. Un punto colorato si trova accanto al gruppo e alla scena allestrema sinistra, che è ciò che avvia una scheda separata con le altre funzioni, incluse le funzioni di colore e attenuazione. Un grande cerchio con due cerchi più piccoli allinterno e un pulsante di accensione è ciò che ti saluta in questa sezione dellapp. Ciascuno dei cerchi rappresenta una funzione, con lanello esterno incentrato sul colore, il secondo in quello che gestisce la luminosità e il cerchio interno utilizzato per controllare la temperatura del colore.

Pocket-lintosram lightify recensione immagine 11

Ci sono punti su ogni cerchio che apriranno le rispettive opzioni, permettendoti di far scorrere il dito per scegliere limpostazione desiderata. Una volta che hai tutto come vuoi, puoi designare le impostazioni come una scena premendo licona nellangolo in alto a destra, oppure puoi impostarlo come preferito premendo il cuore a destra dei cerchi.

Per vedere i preferiti, è sufficiente premere il cuore in basso sotto i cerchi, mentre le scene preimpostate di cui abbiamo parlato prima si trovano premendo licona tra licona di controllo della luce in basso e licona dei preferiti. A destra dellicona dei preferiti cè un simbolo della fotocamera che consente di selezionare un colore da unimmagine o prendere unimmagine come riferimento.

Vai alla scheda Dispositivi e ottieni un elenco delle lampadine collegate, dove puoi accenderle e spegnerle singolarmente. La scheda Funzioni è dove avviene la pianificazione, inclusa la suddivisione giornaliera, la selezione delle scene e la selezione dei gruppi.

La scheda Impostazioni è proprio dove troverai informazioni sullaccount e fusi orari, nonché aggiornamenti di sistema. Vale la pena controllarli di tanto in tanto poiché Lightify è compatibile con Zigbee, quindi eventuali aggiornamenti di Zigbee si troveranno in questa sezione, ad esempio.

Lettura correlata: recensione di Philips Hue

Per ricapitolare

Lightify è un ottimo inizio per Osram e sospettiamo che possa solo migliorare. Ha molto da offrire ed è il più grande concorrente di Philips Hue in termini di consapevolezza del marchio, prezzo e funzionalità, ma ha ancora molta strada da fare prima che si spengano le luci per Hue.

Scritto da Britta O'Boyle.